ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Home Page > Eventi

    27. Torino Film Festival - NASCE IL ‘PREMIO 8½’ ED E’ ASSEGNATO AD EMIR KUSTURICA

    Un nuovo riconoscimento dal sapore genuinamente felliniano spunta al ‘Torino Film Festival’ giunto alla sua 27a edizione: beneficiario del ‘Premio 8½’ per originalità e inventiva sarà Emir Kusturica

    03/08/2009 - Torino, 3 agosto - In occasione della 27.a edizione, il Torino Film Festival istituisce un nuovo premio, che prende il nome dal mitico titolo felliniano. Da sempre, il festival che si propone di esplorare e valorizzare i film più nuovi, indipendenti e coraggiosi, ha dimostrato un’attenzione sistematica nei confronti dei grandi autori della modernità cinematografica, attraverso retrospettive, omaggi e pubblicazioni.

    Nel solco di questa tradizione, il neodirettore Gianni Amelio ha deciso di istituire da quest’anno un riconoscimento ai registi che, dall’emergere delle nouvelles vagues degli anni ‘60 in poi, hanno contribuito al rinnovamento del linguaggio cinematografico, alla creazione di nuovi modelli estetici, alla diffusione di nuove tendenze che sono alla base delle manifestazioni più rappresentative e interessanti del cinema contemporaneo.

    Ispirato al capolavoro di Fellini, che meglio di chiunque altro ha saputo dar forma alla rappresentazione della complessità artistica, dei tormenti creativi e della fascinazione filmica, il Premio 8½ sarà assegnato a EMIR KUSTURICA, per la qualità inventiva dei suoi film e l’assoluta originalità dello stile.
    Kusturica riceverà il premio 8½ all’apertura del 27° Torino Film Festival, nel corso del quale saranno presentati materiali inediti di Arizona Dream e Il tempo dei gitani, nonché la versione integrale di Underground, inedita in Italia, della durata di oltre otto ore.

    In occasione del suo debutto, un secondo Premio 8½ verrà attribuito ad una società cinematografica, l’American Zoetrope di Francis Ford Coppola, per il contributo al rinnovamento dell’industria filmica negli Stati Uniti e il prezioso ruolo di congiunzione tra cinema classico e cinema del futuro.

    FRANCIS FORD COPPOLA sarà presente a Torino per ritirare il premio alla sua società e per l’anteprima italiana del suo ultimo film Tetro, distribuito da BIM. In onore di Coppola, il Festival presenterà inoltre Rusty il selvaggio e la versione restaurata di Scarpette rosse, il capolavoro di Powell e Pressburger al quale Tetro rende un commovente omaggio.

    LA REDAZIONE

    Nota: Si ringrazia Lorena Borghi di 'Studio Sottocorno'.


    <- Torna all'elenco degli eventi

    La sfida delle mogli

    LA SFIDA DELLE MOGLI

    Al cinema: le uscite della settimana 29 Giugno-5 Luglio: (dal 1° Luglio) - RECENSIONE .... [continua]

    Inception

    INCEPTION: MODERNISSIMO THRILLER AMBIENTATO NEI MEANDRI DELLA MENTE UMANA

    10° Anniversario: nuova uscita al cinema: il 17 Luglio 2020 - RECENSIONE IN ANTEPRIMA .... [continua]

    Onward - Oltre la magia

    ONWARD - OLTRE LA MAGIA

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 22 Luglio .... [continua]

    High Life

    HIGH LIFE

    Robert Pattinson, Mia Goth e Juliette Binoche protagonisti in un'avventura Sci-Fi diretta da Claire Denis .... [continua]

    The Turning

    THE TURNING

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dall'11 Agosto

    "Mi è piaciuto interpretare ....
    [continua]

    Tenet

    TENET

    Dal 26 Agosto

    "Partiremo dal punto di vista di un film di spionaggio, ma ....
    [continua]

    Resistance - La voce del silenzio

    RESISTANCE - LA VOCE DEL SILENZIO

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Storia della salvezza di migliaia di orfani ai tempi dell'Olocausto e .... [continua]