ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Juliet, Naked - Tutta un'altra musica

    JULIET, NAKED-TUTTA UN'ALTRA MUSICA

    New Entry - Dal Sundance Film Festival 2018 - Tratto dall'omonimo romanzo di Nick .... [continua]

    A Hidden Life

    A HIDDEN LIFE

    New Entry - Cannes 72. - Concorso - Terrence Malick, il regista più .... [continua]

    C'era una volta a... Hollywood

    C'ERA UNA VOLTA A... HOLLYWOOD

    Cannes 72. - Concorso - Tra i più attesi!!! - Dopo Django Unchained .... [continua]

    Sorry We Missed You

    SORRY WE MISSED YOU

    New Entry - 72. Cannes - Concorso

    "Dopo 'Io, Daniel Blake', mi ....
    [continua]

    I morti non muoiono

    I MORTI NON MUOIONO

    72. Cannes - Dal 13 Giugno .... [continua]

    The Lighthouse

    THE LIGHTHOUSE

    New Entry - Cannes 72. - Quinzaine des Réalizateurs .... [continua]

    I fratelli Sisters

    I FRATELLI SISTERS

    RECENSIONE - VINCITORE del Leone d'argento - Miglior regia alla 75. Mostra del .... [continua]

    Ma cosa ci dice il cervello

    MA COSA CI DICE IL CERVELLO

    Ancora al cinema - Nuova commedia per la coppia, di vita e di lavoro, .... [continua]

    Avengers: Endgame

    AVENGERS: ENDGAME

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 24 Aprile

    "È stato ....
    [continua]

    Home Page > Flash News

    Cannes 2019 - Trump alza soglia della paura. Il regista, Il cinema di qualità si veda in sala

    14/05/2019 - CANNES, 14 Maggio - I presidenti delle giurie assomigliano agli allenatori di calcio: parlano di emozioni, di viaggi da intraprendere, di spirito di gruppo e evitano con cura ogni tipo di affermazione compromettente, specie all'inizio della loro fatica. Li si può capire: incontrano i loro colleghi d'avventura, spesso mai frequentati prima e meno di un giorno dopo eccoli lì, schierati come soldatini a rispondere alle domande di una famelica orda di giornalisti in cerca di pettegolezzi e dichiarazioni da prima pagina. Rispetto a questa tradizione il presidente del 72/o festival di Cannes, il messicano Alejandro Gonzalez Inarritu (scoperto a Cannes con "Amores Perros", due volte sul gradino più alto dell'Oscar con "Birdman" e "Revenant") prova a movimentare il rituale stanco e, dopo la consueta dichiarazione di gratitudine per essere stato chiamato a tanto onore, non sfugge le domande sia politiche ("il Messico ha bisogno di un movimento di verità, deve sapersi lasciare alle spalle la sua lunga scia di sangue e ritrovare la dignità che noi cineasti cerchiamo di portare nel mondo") che quelle d'attualità. "Cannes è il presidio del cinema di qualità, di un modo di raccontare la realtà - dice - che non ha paura della concorrenza con il grande cinema d'intrattenimento. Vedere un film è sempre un'emozione e personalmente posso vederlo con qualsiasi strumento, dal telefono al computer. Ma la sala è un'altra cosa, e noi lavoriamo perché i film si vedano su un grande schermo, tutti insieme. Per questo non capisco tanto la strategia di piattaforme come Netflix che privano lo spettatore di questo esercizio collettivo. E per questo penso che nel prossimo periodo si arriverà a una soluzione di compromesso, utile per tutti". Intorno a lui gli otto compagni di viaggio, i componenti della giuria che assegnerà la Palma d'oro, hanno tutti profili e carattere da vendere, sicché è facile immaginare che il verdetto sarà tanto più agevole quanto condiviso. Altrimenti le sorprese potrebbero essere numerose. "Mi piacerebbe - continua Inarritu - immaginare che vedremo ogni film senza sapere nulla di chi lo ha fatto, della sua storia e del suo cinema. La sorpresa è un elemento chiave di ciò che stiamo per affrontare". Nonostante alcuni dei suoi colleghi facciano scena muta oggi (il polacco Pawel Pawlikovski, il francese Robin Campillo, entrambi abituati ai premi e al successo, sull'asse tra Cannes e l'Oscar), basta guardarli per capire che metteranno in gioco tutto il peso della loro visione del cinema e del racconto. "Io vengo dall'esperienza della storia a disegni - racconta Elki Bilal, un mito tra gli appassionati del fumetto, ma già regista in proprio - e la storia del rapporto tra queste due arti è lunga. Non cercherò di veder riprodotto sullo schermo il mio mondo, ma certamente sono pronto a farmi appassionare da storie che trascinano in un mondo diverso da quello che appartiene a ciascuno di noi". Autentica emozione dichiarano le due attrici del gruppo, l'americana Elle Fanning che ritrova Inarritu, il regista che la fece debuttare in "Babel" e l'africana Maimouna N'Diaye che in Burkina Faso è un'autentica star, entrambe sorprese di essere state chiamate a giudicare gli altri. "Sono la ragazzina del gruppo - dice Elle Fanning - anche se ho ormai alle spalle una carriera molto lunga. Ma indubbiamente porterò lo sguardo e le attese della mia generazione". Tra i più spigliati si rivelano l'altro autore di carisma, Yorgos Lanthimos che quest'anno è arrivato all'Oscar da gran favorito e soprattutto Alice Rohrwacher, per nulla a disagio in tanto consesso. Due volte premiata a Cannes e sempre presente sulla Croisette, è lei ad affrontare il tema del giorno - la parità tra i sessi - con affermazioni nette che trovano il pieno consenso della nona giurata, l'americana Kelly Reichardt. "Se ne fa un gran parlare - dice Alice - ma secondo me non ha senso tirare fuori questi argomenti all'ultimo momento. Il problema sta a monte ed è tutto l'anno che ci si deve ricordare del ruolo della donna e del suo spazio nel mondo del lavoro e quindi dell'arte. Qui vediamo film e se sono belli e li hanno creati delle donne, tanto meglio". 

    (ANSA CINEMA)

    Flash News recenti

    20/05/2019 - Cannes 2019 - Anna Magnani è ancora la 'Lupa regina'. Nella sezione Classics il documentario di Enrico Cerasuolo [leggi...]

    20/05/2019 - Cannes 2019 - I Dardenne, se il fondamentalista è un ragazzino. Da una storia minima racconto del fanatismo giovani generazioni [leggi...]

    20/05/2019 - Cannes 2019 - Tarantino a Cannes, please no spoiler. Il 21/5 premiere, regista chiede ai presenti di non rivelare [leggi...]

    20/05/2019 - Curioso, incredibile ma vero! - Scarlett Johansson sposerà Colin Jost. L'attrice di Avengers prossima alle nozze con star di Snl Show [leggi...]

    20/05/2019 - DOLOR Y GLORIA - Miglior apertura di sempre per un film di Pedro Almodóvar. Con 1.125.000 € è la miglior apertura di sempre per un film di Pedro Almodovar [leggi...]

    20/05/2019 - Cannes 2019 - Maradona, gladiatore con due anime. Sulla Croisette fuori concorso il bel documentario di Kapadia [leggi...]

    20/05/2019 - Box office, in testa 'John Wick 3'.'Dolor y glori' di Almodovar al 3/o posto, Avengers verso 30 mln [leggi...]

    19/05/2019 - Cannes 2019 - Delon tra le lacrime, è la fine di tutto. Attore Palma d'oro sopraffatto, 'penso a Mireille e a Romy' [leggi...]

    19/05/2019 - Cannes 2019 - Dio, martirio e disobbedienza. In concorso Hidden Life, storia vera di Jägerstätter [leggi...]

    19/05/2019 - Cannes 2019 - L'amore al femminile di Céline Sciamma. Anche la Golino nel cast di Portrait of a Lady on Fire [leggi...]

    Aladdin

    ALADDIN

    New Entry - Nella versione live-action del classico Disney (1992) Will Smith nel ruolo .... [continua]

    John Wick 3 - Parabellum

    JOHN WICK 3 - PARABELLUM

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 16 Maggio

    Si vis pacem, para bellum (Se vuoi ....
    [continua]

    Attenti a quelle due

    ATTENTI A QUELLE DUE

    Anne Hathaway e la 'strabordante' Rebel Wilson (Pitch Perfect, Le amiche della sposa, Single ma .... [continua]

    Pokémon Detective Pikachu

    POKÉMON DETECTIVE PIKACHU

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 9 Maggio

    "Sono davvero nervoso, voglio che sia fatto ....
    [continua]

    Pet Sematary

    PET SEMATARY

    RECENSIONE - Il ritorno al cinema di Stephen King - Dal 9 Maggio .... [continua]

    Red Joan

    RED JOAN

    RECENSIONE - 40 anni sotto copertura. Ha tradito per cambiare il nostro destino. Un’incredibile storia .... [continua]

    Stanlio e Ollio

    STANLIO E OLLIO

    RECENSIONE - Dalla XIII. Festa del Cinema (18 ottobre-28 ottobre 2018) - Selezione Ufficiale .... [continua]