ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Il segreto della miniera

    IL SEGRETO DELLA MINIERA

    New Entry - Dal 31 Ottobre

    "Il segreto della miniera è un’opera bella ....
    [continua]

    Hustlers

    HUSTLERS

    New Entry - Jennifer Lopez spogliarellista a New York secondo la visione 'sportiva' di .... [continua]

    Jesus Rolls - Quintana è tornato

    JESUS ROLLS - QUINTANA E' TORNATO

    New Entry - Ecco lo spin-off de Il Grande Lebowski (1998) dei Fratelli Coen .... [continua]

    Hope Gap - Le cose che non ti ho detto

    HOPE GAP - LE COSE CHE NON TI HO DETTO

    New Entry - TIFF 2019 - Prossimamente .... [continua]

    Home Page > Flash News

    71. Cannes - Nolan, il cinema è gioia di ricreare mondi. Folla per il regista di Dunkirk, 'io tra Kubrick e Batman'

    13/05/2018 - CANNES - L'uomo che ha saputo creare mondi e immaginari mettendo d'accordo critica e pubblico; il regista che ha sfidato Tim Burton sul suo stesso terreno (Batman) e ha vinto; l'artista considerato fra i più importanti della scena audiovisiva contemporanea, arriva a Cannes con le vesti del professore. E in effetti Christopher Nolan sembra davvero un quieto docente di campagna, sarebbe più a suo agio in un'aula di Oxford o Harvard che nella stracolma Sala Bunuel del Festival di Cannes dove oltre 400 persone hanno aspettato per ore e fatto a spintoni per ascoltarlo parlare per quasi due ore.

    Non sarà l'unica star di quest'edizione, ma certamente è la più brillante per tutti i cinefili uniti e prende così sul serio il suo impegno da farsi perfino didattico. E' venuto qui, con la figlia di Stanley Kubrick, Katharina, l'attore Keir Dullea e tutti i vertici della Warner Bros per battezzare il restauro di "2001 Odissea nello spazio" che ha accompagnato da produttore esecutivo in vista di un anniversario non comune: i 50 anni del film che ha stravolto l'idea stessa di futuro e science-fiction, ma che apparve anche in un fatidico 1968 in cui - come diceva uno slogan - si sognava "l'immaginazione al potere".

    "Circa un anno fa - esordisce - alla Warner mi chiamarono per sovrintendere al restauro digitale in 4K di sette dei miei film. Per controllare le differenze con gli originali mi misi a lavorare in contemporanea su proiettori tradizionali e digitali confrontando i risultati, usando anche i proiettori a 70mm che avevo voluto per i miei ultimi lavori. Un bel giorno i tecnici di Warner mi chiesero se volevo fare lo stesso confronto con un paio di bobine del film di Kubrick a cui stavano lavorando per una nuova edizione rimasterizzata. L'effetto, tra l'altro senza sonoro, fu talmente sconvolgente che mi ritrovai a correre indietro nella memoria quando, bambino di sette anni, mio padre mi aveva portato nel più bel cinema di Londra a vedere '2001 Odissea nello spazio" proiettato in 70mm. Quella sera stessa decisi che avrei dato una mano al progetto e che volevo ad ogni costo che una nuova generazione di spettatori potesse provare la mia stessa emozione primaria. Arrivo per la prima volta a Cannes con grande emozione e mi fa un po'impressione vedere il mio nome accostato a quello di un genio".

    Ben presto però si passa a rivedere a ritroso, come in un film della memoria, vita e opere del nuovo genio che con "Dunkirk" ha seguito le orme del maestro cimentandosi in un nuovo genere, lui che aveva cominciato mettendo radici nel film noir (proprio come Kubrick) già all'epoca del quasi sconosciuto "Following" diretto nel 1998. "Sono nato nel 1970 a Londra e quando si è trattato di scegliere gli studi superiori mio padre mi ha impedito di iscrivermi a una scuola di cinema. Non lo ringrazierò mai abbastanza perché così ho imparato a muovermi a mio agio nelle strutture letterarie, tra i miti e le storie che suonavano familiari al mio futuro pubblico. Se penso ai miei modelli posso certo citare Michael Mann (al tempo del 'Cavaliere oscuro'), ma anche Dickens per 'The Tale of two cities' o l'epica greca e orientale che hanno nutrito la mia visione di 'Batman'".

    La conversazione spazia in mille direzioni: "Mi piace molto James Bond ed è vero che per un momento ho pensato di candidarmi proprio come avevo fatto per Batman, convinto che questi personaggi andavano riportati a una sorta di normalità contemporanea in cui non sono supereroi ma individui in carne ed ossa. E certo ho guardato a 007 (ma anche a 'Blade Runner') pensando ai gadget che Wayne/Batman usa grazie alla sua immensa fortuna. Ma i miei temi ricorrenti mi portano altrove, nel mistero della mente, nel senso di colpa e di giustizia, a parlare di fiducia e tradimento".

    Sulla scrittura: "Un regista è molto fortunato perché può scrivere davvero il suo film almeno tre volte: sulla pagina, durante le riprese quando lo rimodella sugli attori e nei luoghi e infine al montaggio". Sulla sua idea di cinema: "Il cinema è casa mia e la sua vera forza sta nell'essere un'emozione condivisa con sconosciuti. Anche per questo sono molto restio a rivelare in anticipo le mie storie e non amo commentarle. Voglio che ogni spettatore costruisca il suo film con la stessa libertà con cui io sono riuscito a restare me stesso anche alle prese con i grandi budget degli Studios, quando hai la più grande delle fortune: quella appunto di ricreare mondi per la fantasia di chi vede".

    (ANSA CINEMA)

    Flash News recenti

    17/09/2019 - Ozon e lo scandalo dei preti pedofili arriva in sala. Premio della giuria a Berlino, esce il 17 ottobre [leggi...]

    17/09/2019 - 'La Grande Bellezza' in Top 100 Guardian. Tra film più belli del secolo anche Moretti, Garrone, Guadagnino [leggi...]

    16/09/2019 - 14. Festa del Cinema di Roma (Auditorium Parco della Musica, 17-27 Ottobre 2019) - 'The Irishman' di Scorsese alla Festa di Roma. Il 21 ottobre. Monda: 'è un grandissimo onore' [leggi...]

    16/09/2019 - Box office, 'It Capitolo 2' mantiene vetta. Secondo 'Il Re Leone' a oltre 35 mln, poi la commedia con Brignano [leggi...]

    16/09/2019 - Incassi Usa, in vetta 'It Capitolo Due'. Debutta al secondo posto la commedia con Jennifer Lopez 'Hustlers' [leggi...]

    15/09/2019 - Judy Garland, tra mito e fragilità. Renée Zellweger interpreta icona in Judy, in sala a dicembre [leggi...]

    15/09/2019 - Maradona, gladiatore con due anime. Doc Kapadia, già a Cannes fuori concorso, in sala dal 23 al 27 [leggi...]

    14/09/2019 - DP Steven Poster to Receive 'SOC Lifetime Achievement Award' [leggi...]

    12/09/2019 - A Napoli le mille vite di Bud Spencer. Dalle Olimpiadi in vasca alla fama da attore, tra set e cimeli [leggi...]

    12/09/2019 - Call per il 'Libro dei sogni' di Fellini. Studiosi e ricercatori indagheranno il celebre diario notturno [leggi...]

    C'era una volta a... Hollywood

    C'ERA UNA VOLTA A... HOLLYWOOD

    Da Cannes 72 - Tra i più attesi!!! - Dopo Django Unchained si .... [continua]

    Tutta un'altra vita

    TUTTA UN'ALTRA VITA

    Dal 12 Settembre .... [continua]

    Vox Lux

    VOX LUX

    Dalla 75. Mostra del Cinema di Venezia - Dal 12 Settembre

    "Il mio ....
    [continua]

    It - Capitolo 2

    IT - CAPITOLO 2

    RECENSIONE - Dal 5 Settembre

    "La prima volta che ho interpretato Pennywise nessuno sapeva ....
    [continua]

    Il re leone

    IL RE LEONE

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 21 Agosto

    "È una storia davvero molto amata da ....
    [continua]

    La fattoria dei nostri sogni

    LA FATTORIA DEI NOSTRI SOGNI

    Tra i più attesi!!! - Realizzare il sogno di una vita si può? Si. .... [continua]

    Maleficent - Signora del male

    MALEFICENT - SIGNORA DEL MALE

    Tra i più attesi!!! - ANTEPRIMA EUROPEA alla Festa del Cinema di Roma .... [continua]