ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Cetto c'è, senzadubbiamente

    CETTO C'E', SENZADUBBIAMENTE

    Aggiornamenti freschi di giornata! (19 Ottobre 2019) - Il grande ritorno al cinema di .... [continua]

    L'ufficiale e la spia

    L'UFFICIALE E LA SPIA

    VINCITORE del Leone d'Argento - Gran Premio della Giuria - a Venezia 76. .... [continua]

    Light of My Life

    LIGHT OF MY LIFE

    Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Sez. Alice nella Città - .... [continua]

    Terminator - Destino oscuro

    TERMINATOR - DESTINO OSCURO

    Ancora al cinema - Siete sopravvissuti al Giorno del Giudizio. Benvenuti nel nuovo mondo. .... [continua]

    La famiglia Addams

    LA FAMIGLIA ADDAMS

    Ancora al cinema - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - [continua]

    Maleficent - Signora del male

    MALEFICENT - SIGNORA DEL MALE

    Ancora al cinema - Tra i più attesi!!! - ANTEPRIMA EUROPEA alla [continua]

    Joker

    JOKER

    Ancora al cinema - VINCITORE del LEONE D'ORO DI VENEZIA 76 - [continua]

    Doctor Sleep

    DOCTOR SLEEP

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Sequel della storia di Danny Torrance, a 40 .... [continua]

    Downton Abbey

    DOWNTON ABBEY

    Ancora al cinema - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma (17-27 Ottobre .... [continua]

    Home Page > Flash News

    71. Cannes - Godard, viaggio nel cinema sconfina in Guernica. Protagonista del '68 torna al festival

    11/05/2018 - CANNES - Quasi un film testamento che parla di guerra, di morte, di persone, di terra, di sogni e che non rinuncia alla speranza. Jean Luc Godard, il grande vecchio della Nouvelle Vague, 87 anni, che è stato protagonista delle barricate del '68 e che proprio in quell'anno insieme a Francois Truffaut e Claude Berri guidò la protesta degli autori, auspicando maggiore libertà nel cinema, interrompendo la proiezione del film di Carlos Saura Peppermint Frappé, inducendo alcuni giurati alle dimissioni (Polanski, Vitti, Malle) e portando così il vento del maggio di Parigi sulla Croisette riuscendo nell'intento di bloccare il festival dopo 9 giorni, torna a Cannes.

    Le Livre d'image era un'occasione troppo ghiotta per la rassegna, un modo così affatto rituale di celebrare il 1968 50 anni dopo, proprio con quel grande protagonista di allora, diventato icona del cinema francese, intellettuale dei più raffinati seppure discusso, regista di film amati come Pierrot le fou per citare uno su tutti.

    Il film è in competizione per la Palma d'oro, l'attesa alta come sempre per i suoi film se non altro per discuterli, con lunghe file fuori dal Grand Theatre Lumiere e applausi finali. Il regista, che qui è stato alcune volte senza mai vincere il massimo premio (nel 2014 ebbe il premio della giuria per Adieu au langage), riprende la sua originale Histoire(s) du cinema degli anni '90 per proseguire quell'affresco filosofico composto di collage, un montaggio infinito di spezzoni di film della storia del cinema, citazioni continue dalle origini del muto ad oggi (inclusi Pasolini e Fellini), quasi un vagare sincopato. Un film che si conclude, dopo sequenze spettacolari di bombardamenti, fiamme, uomini in difficoltà, guerre, praticamente un film horror, con un'ardente speranza, sottolineata da un gioioso can can della Belle Epoque.

    Le speranze restano speranze, le aspettative sempre più vaste del tempo a disposizione ma restano esse stesse immutabili, sono utopie e parlo a me stesso, dice la voce di Godard sul finale, una voce che fin lì ha accompagnato lo spettatore in questo viaggio terribile, quasi fosse una sorta di Guernica cinematografica, in cui la civiltà sembra sprofondare grazie alla miopia dei potenti, mentre le persone dice vogliono solo vivere in pace. Godard lo spiegherà il 12 maggio collegandosi in facetime alla conferenza stampa, dal paesino in Svizzera, Rolle, in cui vive da decenni. Almeno secondo quanto annunciato dalla direzione del festival.

    Del film, senza una vera storia ma piuttosto un'orgia di immagini e suoni e voci, restano potenti le immagini ricolorate, polarizzate, deformate, pittoricamente forti. E poi la questione araba, le immagini del paradiso perduto, del Maghreb di pescatori e vita quotidiana pacifica per raccontare l'Arabia dei suoi occhi prima che la guerra del Golfo e la rapacità predatoria sconvolgesse tutto ancora fino a oggi. Uno spunto finale tratto dal libro di Albert Cossery Une ambition dans le désert che racconta di come dal fallimento diplomatico strategico di un tale Ben Kadem, primo ministro dell'emirato di Dofa durante la guerra del petrolio, un gruppo di ribelli fece nascere un fronte di liberazione e decise di diventare martiri dell'islam. Il film è così immaginifico che i produttori di Casa Azul e Ecran Noir sembra lo vogliano proporre come un'esibizione artistica, un'interattiva esperienza per la quale, scrive Variety, sarebbero in trattative con il Beaubourg di Parigi, il museo Arte Reina Sofía sempre a Parigi e la National Gallery di Singapore.

    (ANSA CINEMA)

    Flash News recenti

    20/11/2019 - Ecco manifesto 'Tolo Tolo', Zalone in cammino nel deserto. Il film uscirà nelle sale il primo gennaio 2020 [leggi...]

    19/11/2019 - 'Cetto c'è' e questa volta è sovranista'. Albanese: 'Ormai la mia maschera superata dalla realtà' [leggi...]

    18/11/2019 - Successo a Hollywood per 'Il Traditore', parte la campagna. Anche Sorrentino a premiere del film di Bellocchio con Favino [leggi...]

    18/11/2019 - 'Le Mans 66' debutta in vetta al box office. Seguono 'Le ragazze di Wall Street' e 'Sono solo fantasmi' [leggi...]

    17/11/2019 - Box office Usa, primo 'Le Mans '66'. Seconda piazza per 'Midway', solo 8 milioni per 'Charlie's Angels' [leggi...]

    17/11/2019 - 'The Irishman', Zaillian a Capri 'award' per script. A dicembre omaggio a film Martin Scorsese aspettando gli Oscar [leggi...]

    17/11/2019 - Deneuve e figlia tra famiglia e memoria. In sala 'Tutti i ricordi di Claire' con Chiara Mastroianni [leggi...]

    17/11/2019 - In ‘Motherless Brooklyn,’ Edward Norton Takes on Timeless Power Struggles [leggi...]

    16/11/2019 - E' da Oscar la fine dolorosa di un matrimonio. Il 18 novembre esce il film con Scarlett Johannson e Adam Driver [leggi...]

    15/11/2019 - Woody Allen omaggia la Grande Mela nel suo film più difficile. In sala dal 28 novembre Un giorno di pioggia a New York [leggi...]

    The Report

    THE REPORT

    Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Dal Sundance Film Festival 2019; dal .... [continua]

    Zombieland - Doppio colpo

    ZOMBIELAND - DOPPIO COLPO

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 14 Novembre .... [continua]

    Parasite

    PARASITE

    VINCITORE della PALMA d'ORO al 72. Festival del Cinema di Cannes - RECENSIONE .... [continua]

    Motherless Brooklyn - I segreti di una città

    MOTHERLESS BROOKLYN-I SEGRETI DI UNA CITTA'

    RECENSIONE - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Edward Norton si fa .... [continua]

    Le ragazze di Wall Street

    LE RAGAZZE DI WALL STREET

    RECENSIONE - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma (Auditorium Parco della Musica, 17-27 .... [continua]

    The Irishman

    THE IRISHMAN

    Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Tra i più attesi!!! - .... [continua]

    L'uomo del labirinto

    L'UOMO DEL LABIRINTO

    Ancora al cinema - Tra i più attesi!!! - Dustin Hoffman e Toni .... [continua]