ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Radioactive

    RADIOACTIVE

    New Entry - Il film di Marjane Satrapi è dedicato alla vita rivoluzionaria e .... [continua]

    Home Page > Flash News

    SORRENTINO: 'SEAN PENN E' PERICOLOSO... SA FARE TUTTO'

    07/10/2011 - (AGI) Roma, 6 ottobre - Quando dirigi SEAN PENN hai la netta sensazione che possa fare tutto e, per un regista, si aprono scenari pericolosi perche' non sai dove puoi arrivare ma sei sicuro che lui ti seguira'. Cosi' PAOLO SORRENTINO ha sintetizzato il suo rapporto con l'attore Premio Oscar, protagonista del suo ultimo film, THIS MUST BE THE PLACE, in uscita venerdi' 14 ottobre in 300 sale. Il regista napoletano sottolinea, durante un incontro stampa romano, che il suo e' un film italiano "venduto in ogni parte del mondo tranne la Cina", che dimostra che il nostro cinema puo' essere venduto all'estero e puo' conquistare i mercati.

    Malgrado sia girato in lingua inglese, abbia un cast internazionale (nessun italiano), abbia un titolo inglese (THIS MUST BE THE PLACE, da una canzone dei Talking Heads), sia stato girato in Irlanda a Dublino, negli Usa a New York, in Michigan e New Mexico, le musiche (e la partecipazione come attore-cantante) di David Byrne, gran parte del cast tecnico straniero, PAOLO SORRENTINO insiste: "Non so cosa significhi esattamente italianita' di un prodotto, ma questo e' un film decisamente italiano. Secondo me - aggiunge il regista partenopeo - un film e' italiano se concepito da italiani, pensato e scritto da italiani, diretto da un italiano e fotografato da un italiano".

    Presentato con discreto successo all'ultimo Festival di Cannes, THIS MUST BE THE PLACE e' la lentissima storia di una ex rockstar irlandese ultracinquantenne, Cheyenne (SEAN PENN), che non vuole rassegnarsi al tempo che passa e continua a vivere truccandosi come i Cure e trascinandosi stancamente, annoiato, ricchissimo, col suo trolley tra un supermercato, un fast food e la sua villa immensa e disadorna in cui vive da 35 anni con la moglie, una pompiera simpatica e mascolina. Cheyenne-PENN ama truccarsi, ma vive nel rimorso di aver cantato cose sciocche in cui non credeva per arricchirsi e di aver provocato la morte di due fan, due ragazzini che si sono spinti oltre per seguire il loro idolo. Il suo unico scopo e' di far fidanzare una ragazzina dark, un po' dissociata come lui (Eve Hewson, figlia di una vera rockstar irlandese, la piu' grande: Bono Vox degli U2). La morte del padre, un ebreo americano che non vede da trent'anni, lo porta negli Usa e li' inizia una sorta di 'road movie' al rallentatore. Cheyenne decide di portare a compimento l'ossessione del padre (che non lo ha mai voluto ne' accettato) e di trovare l'ufficiale nazista che lo ha torturato ad Auschwitz. Una ricerca che portera' Cheyenne a trovare se stesso, a superare lo stato di perenne Peter Pan in cui e' precipitato, la mania del trucco e, soprattutto, lo condurra' alla riconciliazione postuma con un genitore che non ha mai veramente conosciuto.

    "C'e' qualcosa di autobiografico in Cheyenne - ammette SORRENTINO, sceneggiatore insieme a UMBERTO CONTARELLO di THIS MUST BE THE PLACE - ma non amo parlare di me, ne' mi piace quando si tenta di identificare i personaggi con gli autori".

    Il film, prodotto da Lucky Red e Medusa, e' incentrato sulla prepotente sapienza attoriale di SEAN PENN. Una prova la sua - l'ennesima - che risulta perfetta e da' al film una linea precisa. "Avevamo pensato ad una ex rockstar che si muovesse e parlasse in modo un po' rallentato - spiega SORRENTINO - ma SEAN PENN ha preso in mano il personaggio e ha deciso il modo di parlare di muoversi, come i ricchi che si sentono in colpa di essere ricchi. Una scelta che ho condiviso assolutamente". In THIS MUST BE THE PLACE SORRENTINO tratta molti temi: "Ci sono molteplici elementi di interesse - spiega il regista -. L'assenza di un rapporto affettivo tra padre e figlio, il racconto dell'Olocausto visto con gli occhi di un uomo di oggi, ossia senza entrare nella tipologia di film storico sulla Shoah. Poi c'e' la musica, da David Byrne ai Talking Heads e alla canzone che piu' amo al mondo che ha dato il titolo al film. Ritengo che questa pellicola abbia una struttura che raramente si vede al cinema - aggiunge SORRENTINO - fatta di due atti. Ho voluto dividere 'THIS MUST BE THE PLACE' in due segmenti molto differenti che si combinano nel medesimo film".

    Dopo IL DIVO, per SORRENTINO un film in terra straniera molto diverso. "Dopo quel film - spiega - volevo virare su un binario di semplicita'". Dopo quella che definisce "una lunga, bella vacanza", il regista partenopeo potrebbe tornare in Italia con una storia italiana. "Non so ancora cosa faro' - dice - ma di certo la realta' italiana rappresenta un ricco serbatoio da cui attingere per poter raccontare. Offre un panorama molto attraente. Il cinema italiano - conclude profetico - e' destinato a diventare molto piu' importante di ora, quando se lo potra' permettere. Ora, purtroppo, non se lo puo' permettere".

    Un'ultima nota: il distributore americano di THIS MUST BE THE PLACE e' Weinstein, un gigante che ha distribuito, tra gli altri, INGLOURIOUS BATERDS di TARANTINO e il pluripremiato IL DISCORSO DEL RE.

    Se il film di SORRENTINO uscira' negli Usa entro dicembre (in almeno due citta' per una programmazione di almeno sette giorni) sara' candidabile agli Oscar. Un'eventualita' che i produttori italiani al momento non vogliono prendere in considerazione per scaramanzia, ma tutt'altro che remota.

    LA REDAZIONE

    Flash News recenti

    09/07/2020 - Muccino, seconda opportunità per 'Gli anni più belli'. Il film ispirato a Scola ritorna in sala con 01 il 15 luglio [leggi...]

    09/07/2020 - Naya Rivera è sparita, è giallo in California. L'attrice di Glee si teme sia annegata in un lago [leggi...]

    09/07/2020 - Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia: dal 2 al 12 settembre - Foglietta, da me responsabilità e leggerezza. Conduttrice, opportunità che dedico agli 'invisibili' [leggi...]

    09/07/2020 - Johnny Depp da accusatore ad accusato in processo vs Sun. Attore nega violenze su Heard. Ma è shock su cannabis a figlia [leggi...]

    07/07/2020 - Morricone tumulato al cimitero Laurentino. La cerimonia alle 10 solo con la famiglia [leggi...]

    07/07/2020 - Johnny Depp vs 'Sun' in tribunale, mai picchiato Amber Heard. Nel vivo causa attore Usa per diffamazione contro tabloid Gb [leggi...]

    07/07/2020 - Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia: dal 2 al 12 settembre - Barbera, a Venezia celebriamo la ripartenza del cinema. Autori accompagneranno film al Lido. Anche conferenze online [leggi...]

    07/07/2020 - Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia: dal 2 al 12 settembre - Venezia va avanti, distanziamento e meno film. Confermate le sezioni, sarà tutto on line Venezia Vr [leggi...]

    07/07/2020 - Brad Pitt reciterà in Assassin Action Thriller 'Bullet Train' di David Leitch. Il progetto si basa sul libro giapponese 'Maria Beetl' di Kotaro Isaka [leggi...]

    07/07/2020 - Benigni, Morricone ha reso squillante l'Italia nel mondo. Dedica al compositore il 'Nastro d'argento' per 'Pinocchio' [leggi...]

    Inception

    INCEPTION: MODERNISSIMO THRILLER AMBIENTATO NEI MEANDRI DELLA MENTE UMANA

    10° Anniversario: nuova uscita al cinema: il 17 Luglio 2020 - RECENSIONE IN ANTEPRIMA .... [continua]

    Onward - Oltre la magia

    ONWARD - OLTRE LA MAGIA

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 22 Luglio .... [continua]

    La sfida delle mogli

    LA SFIDA DELLE MOGLI

    HAPPY 4 Luglio!!! - Al cinema: le uscite della settimana 29 Giugno-5 Luglio: .... [continua]

    Bombshell - La voce dello scandalo

    BOMBSHELL - LA VOCE DELLO SCANDALO

    Al cinema: le uscite della settimana 29 Giugno-5 Luglio: (dal 1° Luglio) - RECENSIONE .... [continua]

    High Life

    HIGH LIFE

    Robert Pattinson, Mia Goth e Juliette Binoche protagonisti in un'avventura Sci-Fi diretta da Claire Denis .... [continua]

    The Turning

    THE TURNING

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dall'11 Agosto

    "Mi è piaciuto interpretare ....
    [continua]

    Tenet

    TENET

    Dal 26 Agosto

    "Partiremo dal punto di vista di un film di spionaggio, ma ....
    [continua]