ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Frozen II - Il segreto di Arendelle

    FROZEN II - IL SEGRETO DI ARENDELLE

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 27 Novembre .... [continua]

    The Duke

    THE DUKE

    New Entry - 2020 .... [continua]

    AnneFrank - Vite parallele

    #ANNEFRANK - VITE PARALLELE

    Helen Mirren ripercorre, attraverso le pagine del diario, la vita di Anne Frank, con l'aiuto .... [continua]

    Terminator - Destino oscuro

    TERMINATOR - DESTINO OSCURO

    Siete sopravvissuti al Giorno del Giudizio. Benvenuti nel nuovo mondo. James Cameron torna in veste .... [continua]

    La famiglia Addams

    LA FAMIGLIA ADDAMS

    Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Alice nella Città - Dal .... [continua]

    Maleficent - Signora del male

    MALEFICENT - SIGNORA DEL MALE

    Ancora al cinema - Tra i più attesi!!! - ANTEPRIMA EUROPEA alla [continua]

    Joker

    JOKER

    Ancora al cinema - VINCITORE del LEONE D'ORO DI VENEZIA 76 - [continua]

    Doctor Sleep

    DOCTOR SLEEP

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Sequel della storia di Danny Torrance, a 40 .... [continua]

    Downton Abbey

    DOWNTON ABBEY

    Ancora al cinema - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma (17-27 Ottobre .... [continua]

    Home Page > Flash News

    SORRENTINO: 'SEAN PENN E' PERICOLOSO... SA FARE TUTTO'

    07/10/2011 - (AGI) Roma, 6 ottobre - Quando dirigi SEAN PENN hai la netta sensazione che possa fare tutto e, per un regista, si aprono scenari pericolosi perche' non sai dove puoi arrivare ma sei sicuro che lui ti seguira'. Cosi' PAOLO SORRENTINO ha sintetizzato il suo rapporto con l'attore Premio Oscar, protagonista del suo ultimo film, THIS MUST BE THE PLACE, in uscita venerdi' 14 ottobre in 300 sale. Il regista napoletano sottolinea, durante un incontro stampa romano, che il suo e' un film italiano "venduto in ogni parte del mondo tranne la Cina", che dimostra che il nostro cinema puo' essere venduto all'estero e puo' conquistare i mercati.

    Malgrado sia girato in lingua inglese, abbia un cast internazionale (nessun italiano), abbia un titolo inglese (THIS MUST BE THE PLACE, da una canzone dei Talking Heads), sia stato girato in Irlanda a Dublino, negli Usa a New York, in Michigan e New Mexico, le musiche (e la partecipazione come attore-cantante) di David Byrne, gran parte del cast tecnico straniero, PAOLO SORRENTINO insiste: "Non so cosa significhi esattamente italianita' di un prodotto, ma questo e' un film decisamente italiano. Secondo me - aggiunge il regista partenopeo - un film e' italiano se concepito da italiani, pensato e scritto da italiani, diretto da un italiano e fotografato da un italiano".

    Presentato con discreto successo all'ultimo Festival di Cannes, THIS MUST BE THE PLACE e' la lentissima storia di una ex rockstar irlandese ultracinquantenne, Cheyenne (SEAN PENN), che non vuole rassegnarsi al tempo che passa e continua a vivere truccandosi come i Cure e trascinandosi stancamente, annoiato, ricchissimo, col suo trolley tra un supermercato, un fast food e la sua villa immensa e disadorna in cui vive da 35 anni con la moglie, una pompiera simpatica e mascolina. Cheyenne-PENN ama truccarsi, ma vive nel rimorso di aver cantato cose sciocche in cui non credeva per arricchirsi e di aver provocato la morte di due fan, due ragazzini che si sono spinti oltre per seguire il loro idolo. Il suo unico scopo e' di far fidanzare una ragazzina dark, un po' dissociata come lui (Eve Hewson, figlia di una vera rockstar irlandese, la piu' grande: Bono Vox degli U2). La morte del padre, un ebreo americano che non vede da trent'anni, lo porta negli Usa e li' inizia una sorta di 'road movie' al rallentatore. Cheyenne decide di portare a compimento l'ossessione del padre (che non lo ha mai voluto ne' accettato) e di trovare l'ufficiale nazista che lo ha torturato ad Auschwitz. Una ricerca che portera' Cheyenne a trovare se stesso, a superare lo stato di perenne Peter Pan in cui e' precipitato, la mania del trucco e, soprattutto, lo condurra' alla riconciliazione postuma con un genitore che non ha mai veramente conosciuto.

    "C'e' qualcosa di autobiografico in Cheyenne - ammette SORRENTINO, sceneggiatore insieme a UMBERTO CONTARELLO di THIS MUST BE THE PLACE - ma non amo parlare di me, ne' mi piace quando si tenta di identificare i personaggi con gli autori".

    Il film, prodotto da Lucky Red e Medusa, e' incentrato sulla prepotente sapienza attoriale di SEAN PENN. Una prova la sua - l'ennesima - che risulta perfetta e da' al film una linea precisa. "Avevamo pensato ad una ex rockstar che si muovesse e parlasse in modo un po' rallentato - spiega SORRENTINO - ma SEAN PENN ha preso in mano il personaggio e ha deciso il modo di parlare di muoversi, come i ricchi che si sentono in colpa di essere ricchi. Una scelta che ho condiviso assolutamente". In THIS MUST BE THE PLACE SORRENTINO tratta molti temi: "Ci sono molteplici elementi di interesse - spiega il regista -. L'assenza di un rapporto affettivo tra padre e figlio, il racconto dell'Olocausto visto con gli occhi di un uomo di oggi, ossia senza entrare nella tipologia di film storico sulla Shoah. Poi c'e' la musica, da David Byrne ai Talking Heads e alla canzone che piu' amo al mondo che ha dato il titolo al film. Ritengo che questa pellicola abbia una struttura che raramente si vede al cinema - aggiunge SORRENTINO - fatta di due atti. Ho voluto dividere 'THIS MUST BE THE PLACE' in due segmenti molto differenti che si combinano nel medesimo film".

    Dopo IL DIVO, per SORRENTINO un film in terra straniera molto diverso. "Dopo quel film - spiega - volevo virare su un binario di semplicita'". Dopo quella che definisce "una lunga, bella vacanza", il regista partenopeo potrebbe tornare in Italia con una storia italiana. "Non so ancora cosa faro' - dice - ma di certo la realta' italiana rappresenta un ricco serbatoio da cui attingere per poter raccontare. Offre un panorama molto attraente. Il cinema italiano - conclude profetico - e' destinato a diventare molto piu' importante di ora, quando se lo potra' permettere. Ora, purtroppo, non se lo puo' permettere".

    Un'ultima nota: il distributore americano di THIS MUST BE THE PLACE e' Weinstein, un gigante che ha distribuito, tra gli altri, INGLOURIOUS BATERDS di TARANTINO e il pluripremiato IL DISCORSO DEL RE.

    Se il film di SORRENTINO uscira' negli Usa entro dicembre (in almeno due citta' per una programmazione di almeno sette giorni) sara' candidabile agli Oscar. Un'eventualita' che i produttori italiani al momento non vogliono prendere in considerazione per scaramanzia, ma tutt'altro che remota.

    LA REDAZIONE

    Flash News recenti

    14/11/2019 - Il Tff tra Verdone, Hitler, Frida Kahlo e Bifo. A Torino 197 film dal 22 al 30 novembre. In concorso Padovan [leggi...]

    13/11/2019 - 'Midway', film di guerra old style. Da Emmerich un kolossal tra storia, portaerei e top gun [leggi...]

    13/11/2019 - Hitchcock a Genova, 70 scatti per il maestro del brivido. A Palazzo Ducale mostra su suoi film, il primo girato in Liguria [leggi...]

    13/11/2019 - Jennifer Lopez Wants Super Bowl Halftime Show to Be a Unifying Moment for America [leggi...]

    12/11/2019 - 'Frozen 2', il futuro è donna e non si arrende. In sala film Disney con voci di Rossi, Brignano e Sangiorgi [leggi...]

    12/11/2019 - Curioso, incredibile ma vero! - Nuove accuse a Polanski fermano promozione francese di 'J'accuse'. Disagio in Francia a pochi giorni da uscita film [leggi...]

    12/11/2019 - Golden Globes: Ricky Gervais Returning as Host For Fifth Time [leggi...]

    11/11/2019 - De Sica, horror-comedy con omaggio a papà. 'Sono solo fantasmi' con Buccirosso e Tognazzi [leggi...]

    11/11/2019 - Subito in vetta box office 'Le ragazze di Wall Street'. Entrano al sesto e settimo posto 'Gli uomini d'oro' e 'Parasite' [leggi...]

    10/11/2019 - A sorpresa 'Midway' vince a box office Usa. Segue 'Doctor Sleep', che era al top nelle previsioni [leggi...]

    Le Mans '66 - La grande sfida

    LE MANS '66 - LA GRANDE SFIDA

    Aggiornamenti freschi di giornata! (13 Novembre 2019) - Dal 14 Novembre .... [continua]

    Zombieland-Doppio colpo

    ZOMBIELAND-DOPPIO COLPO

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 14 Novembre .... [continua]

    Motherless Brooklyn - I segreti di una città

    MOTHERLESS BROOKLYN-I SEGRETI DI UNA CITTA'

    RECENSIONE - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Edward Norton si fa .... [continua]

    Attraverso i miei occhi

    ATTRAVERSO I MIEI OCCHI

    Kevin Costner presta la voce al cane Enzo, protagonista in questa storia che scommette su .... [continua]

    Le ragazze di Wall Street

    LE RAGAZZE DI WALL STREET

    Dalla 14. Festa del Cinema di Roma (Auditorium Parco della Musica, 17-27 Ottobre 2019) .... [continua]

    The Irishman

    THE IRISHMAN

    Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Tra i più attesi!!! - .... [continua]

    L'uomo del labirinto

    L'UOMO DEL LABIRINTO

    Tra i più attesi!!! - Dustin Hoffman e Toni Servillo in coppia nel nuovo .... [continua]