ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    The Nest - L'inganno

    THE NEST - L'INGANNO

    New Entry - Dal 14 Maggio on demand su: Sky Primafila, Chili, Google Play, .... [continua]

    Those Who Wish Me Dead

    THOSE WHO WISH ME DEAD

    New Entry - Adattamento cinematografico del romanzo di Michael Koryta diretto da Taylor Sheridan .... [continua]

    I See You

    I SEE YOU

    New Entry - Helen Hunt protagonista in un horror per Adam Randall (iBoy, Level .... [continua]

    Fatman

    FATMAN

    New Entry - I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Nella commedia di Eshom e .... [continua]

    Morgan

    MORGAN

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Un essere artificiale a rischio pone un .... [continua]

    L'amico del cuore

    L'AMICO DEL CUORE

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 18 Marzo .... [continua]

    Radioactive

    RADIOACTIVE

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Il film di Marjane Satrapi è dedicato .... [continua]

    Nomadland

    NOMADLAND

    Oscar 2021 - 6 Nominations: Miglior film; Miglior regista (Chloé Zhao); Miglior attrice (Frances .... [continua]

    Il processo ai Chicago 7

    IL PROCESSO AI CHICAGO 7

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - In streaming online su Netflix dal 16 .... [continua]

    The Mauritanian

    THE MAURITANIAN

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Golden Globes 2021 - VINCITORE di 1 Golden Globe ('Migliore .... [continua]

    Home Page > Ritratti in Celluloide > Attori > Imogen Poots

    Il cinema di Imogen Poots

    The Imogen Poots Touch

    SCHEGGE DI STILE IN CELLULOIDE

    Il regista PETER BOGDANOVICH (Tutto può accadere a Broadway, 2015) su IMOGEN POOTS:

    "Io sono veramente felice di aver avuto Imogen Poots nei panni di Isabella. E’ un’attrice straordinaria, che non avevo mai visto in nessun film prima di incontrarla e che figurava in una lista di attrici emergenti che mi è stata fornita. Ne ho viste quattro a Los Angeles, poi sono andato a New York e Imogen sapeva che volevamo incontrarla. Lei stava girando un film ad Atlanta e ha preso un aereo per vedermi. Ci siamo incontrati al Palm Court del Plaza Hotel, un posto vecchio stile, e nel giro di cinque minuti sapevo che sarebbe stata lei la protagonista. Non ha effettuato un provino, abbiamo soltanto parlato. Lei mi sembrava sagace, ma senza farlo di proposito. Non era pretenziosa, né si dava delle arie o era sdolcinata, nulla del genere. Era soltanto se stessa, ossia una persona sagace e l’ho capito in
    poco tempo. Dopo venti minuti le ho detto che, anche se non avrei dovuto farlo, il ruolo era suo e che avrei sistemato ogni cosa per averla. E’ stato semplice. Lei è stata magnifica, veramente bravissima e originale. Lei è se stessa, diversa da chiunque altro. L’accento di Brooklyn è sempre stato presente nella sceneggiatura, perché era legato alla ragazza a cui mi ero ispirato. Così, ho detto a Imogen che avrebbe dovuto fare quell’accento e lei ha lavorato sodo per riuscirci. Lei aveva un 'vocal coach' e ha preso molto sul serio l’impegno, tanto da ottenere ottimi risultati, soprattutto considerando che è britannica! Ma gli attori britannici sono quasi sempre fantastici. Hanno un’ottima formazione, grazie a una cultura e una tradizione che noi non possediamo, che li rende una forza della natura. E lei non faceva eccezione. Ero convinto che Imogen avrebbe fornito una grande sincerità al ruolo di Isabella e non sarebbe risultata impostata. Il fatto di
    essere sagace senza sforzo risultava perfetto per il personaggio. Lei è veramente piacevole e simpatica, oltre che attraente, ma senza essere Ava Gardner. E’ affascinante e sembra sempre diversa quando la guardi. Inoltre, fa tutto in maniera perfetta. Lei ha il controllo totale della situazione e la cinepresa la ama. Credo che
    sia un ruolo complesso, ma Imogen lo ha fatto sembrare
    semplice. Lei non mi ha mai reso la vita difficile. A un certo punto del film, quando effettua un provino per lo spettacolo teatrale, tutti recitavano in maniera comica, ma io le ho detto che avrebbe dovuto risultare realistica. Doveva piangere, perché il pubblico pensa sempre che piangere sia un segno di grandi doti di recitazione. Così, le ho detto che non avevamo molto tempo e che doveva piangere. Lei lo ha fatto e, alla fine della scena, stava piangendo in maniera molto efficace. Sono andato da lei e le ho sussurrato che andava bene, ma che si stava massacrando il viso per lo sforzo. Invece, io volevo che piangesse rimanendo attraente. Lei era scettica, così le ho ripetuto che poteva riuscirci. Doveva piangere con gli occhi e non fare nessuna smorfia. E lei ce l’ha fatta".
    La produttrice Holly Wiersma (Tutto può accadere a Broadway, 2015) su IMOGEN POOTS:

    "La cosa interessante di Imogen è che c’è una certa durezza in lei, ma anche una grande fragilità. Lei è innocente e dura, una combinazione che non si vede spesso al cinema. Molte attrici sarebbero state in grado di rappresentare una delle due parti della storia del personaggio. Ma nel film bisogna credere che Isabella sia una star del cinema e una prostituta. E che provenga da Brooklyn. Imogen è bella, ma non in maniera classica. E’ veramente interessante osservarla, sembra un po’ diversa in ciascuna scena".

    <- torna alla pagina principale di Imogen Poots

    The Invisible Woman

    THE INVISIBLE WOMAN: RALPH FIENNES TORNA ALLA REGIA CON UN DRAMMA NEL QUALE INTERPRETA CHARLES DICKENS

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - La segretissima storia d'amore di Charles Dickens (Ralph Fiennes) .... [continua]

    Blood Father

    BLOOD FATHER

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal 69. Festival del Cinema di .... [continua]

    The Song of Names - La musica della memoria

    THE SONG OF NAMES-LA MUSICA DELLA MEMORIA

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal SAN SEBASTIÁN 2019 - Clive Owen .... [continua]

    Era mio figlio

    ERA MIO FIGLIO

    New Entry - RECENSIONE .... [continua]

    Land

    LAND

    Dal Sundance Film Festival 2021 - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Debutto alla regia per .... [continua]

    The Father - Nulla è come sembra

    THE FATHER - NULLA E' COME SEMBRA

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Oscar 2021: 6 Nominations: 'Miglior Film Drammatico'; 'Miglior Attore in .... [continua]

    Sound of Metal

    SOUND OF METAL

    RECENSIONE - Oscar 2021: 6 Nominations: 'Miglior Film Drammatico; 'Miglior Attore Protagonista' a Riz .... [continua]