ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Home

    HOME

    New Entry - Kathy Bates affronta l'inedito ruolo di un'ex criminale che tornando a .... [continua]

    Midnight in the Switchgrass

    MIDNIGHT IN THE SWITCHGRASS

    New Entry - Bruce Willis di nuovo alle prese con un thriller d'azione nelle .... [continua]

    Silent Night

    SILENT NIGHT

    New Entry - Keira Knightley protagonista nel film d'esordio di Camille Griffin .... [continua]

    Home Page > Ritratti in Celluloide > Registi > Woody Allen

    Il cinema di Woody Allen

    The Woody Allen Touch

    SCHEGGE DI STILE IN CELLULOIDE

    "Provo il bisogno emotivo di essere amato e di far ridere il mio spettatore... Fare un film comico è un lavoro terribilmente difficile. Vedi gente con la faccia lunga che medita da dove verrà la risata...".
    Woody Allen
    Il titolo dato da WOODY ALLEN al film che segue il 'dark' Match Point, potrebbe trarre in inganno. Se lo SCOOP è difatti giustificato dal soggetto, gli ingredienti del film in sé tradiscono qualcosa di simile a una minestra riscaldata. E per quanto variamente emulsionata sulla ricetta della prelibata e sfiziosa degustazione de La maledizione dello scorpione di Giada, non coglie certo il palato di sorpresa, anche se, si lascia mangiare.
    (www.celluloidportraits.com)
    Dopo tanta effervescenza nel segno di satira e commedia, il regista WOODY ALLEN sembra essersi preso una pausa nel segno del Tragico Noir. Dopo Match Point, un breve respiro intermediario con Scoop, ed eccolo di nuovo alle prese con un altro capitolo in stile drammaturgico al ‘fumo di Londra’: CASSANDRA’S DREAM (SOGNI E DELITTI), presentata alla 64a Mostra del Cinema di Venezia. Impredibilità del destino, delitti, sensi di colpa ed espiazioni sono lo scenario in cui due fratelli, Terry (COLIN FARRELL) e Ian (EWAN MCGREGOR) tentano il tutto e per tutto per evitare di restare confinati nel ruolo di ‘perdenti’. E qui c’è veramente ben poco da ridere!
    (www.celluloidportraits.com)
    Dopo tanta effervescenza nel segno di satira e commedia, il regista WOODY ALLEN sembra essersi arenato sulla spiaggetta di fortuna dell’insistita, e forse per questo, ormai annacquata, investigazione sugli imprevisti nelle dinamiche di coppia e dell’amore non propriamente, come dire, ‘regolamentare’. Così, sull’onda di un ‘lezioso’ e ‘accomodato’ ‘ménage a trois’ VICKY CRISTINA BARCELONA scivola su quel registro prediletto senza troppo mordente, malgrado la musa ‘istituzionale’ alleniana SCARLETT JOHANSSON e il - gustoso - duetto JAVIER BARDEM - PENELOPE CRUZ.
    (P. Ferretti, "www.celluloidportraits.com")
    Il regista, sceneggiatore e scrittore WOODY ALLEN affronta la sua nuova fatica in celluloide INCONTRERAI L'UOMO DEI TUOI SOGNI cavalcando l'onda 'macbethiana': "una storia ricca di suoni e furia, priva di significato". La cura per la sua visione così cupa e pessimista? Ma i suoi stessi film, naturalmente. WOODY ALLEN pratica la 'Celluloid Therapy', ecco il perchè di un film a cadenza annuale. Ed ecco la sua legittima giustificazione:

    "E' una distrazione che presenta le sue sfide e che di conseguenza mi serve per distrarre la mente dai pensieri morbosi".
    Woody Allen
    WOODY ALLEN - TO ROME WITH LOVE:

    "Fare un film all’anno per me è una distrazione, perché mi permette di tenere la mente lontana da tutti i terribili problemi della vita che non si possono risolvere, al contrario di quanto accade sul set. Fare film mi impedisce di concentrarmi sulle cose orribili dell’esistenza: è un’ossessione diversa e più piacevole, e in più mi consente di essere in compagnia di persone splendide. Il trucco di un buon regista consiste nello scegliere un cast valido, che sappia lavorare bene senza bisogno di troppe indicazioni... Sono sempre felice (anche n.d.r.) di poter recitare, ma invecchiando diminuiscono i ruoli che sono in grado di interpretare. Non posso più fare la parte dell’innamorato, perciò aspetto soltanto i ruoli che siano giusti per me, senza forzature".
    Woody Allen
    WOODY ALLEN - BLUE JASMINE

    Durante la sua carriera, Woody Allen ha creato molti personaggi femminili indimenticabili interpretati da alcune delle più grandi attrici del mondo, tra le quali Diane Keaton, Geraldine Page, Mariel Hemingway, Charlotte Rampling, Mia Farrow, Barbara Hershey, Gena Rowlands, Dianne Wiest, Mira Sorvino, Judy Davis, Samantha Morton, Scarlett Johansson e Penelope Cruz, per citarne alcune. Sia che siano apparse in commedie leggere, in film drammatici o quant’altro, questi complessi personaggi femminili sono impressi nella nostra memoria come i punti focali dei suoi film. Chi senza dubbio troverà il suo posto in questa galleria di donne versatili, complesse ed ampiamente celebrate è Jasmine, la protagonista travagliata del nuovo dramma di Woody Allen BLUE JASMINE, interpretata da un’ altra attrice straordinaria e famosa a livello globale, Cate Blanchett.
    WOODY ALLEN - MAGIC IN THE MOONLIGHT:

    "Vedere qualcuno ed esserne istantaneamente attratti è una cosa inspiegabile. Si può provare a cercarne i motivi: può piacerci il loro stile personale, il sense of humor, le loro idee, il loro aspetto – ma alla fine, non si capisce bene perché non siamo attratti da persone con lo stesso stile, sense of humor e quanto altro. È molto complicato ma c’è di sicuro un motivo intangibile. Sono certo che fra un milione di anni e con l’aiuto dei computer, si riuscirà a spiegare con un grafico matematico quello che succede, ma per adesso e per il futuro prossimo non abbiamo prove che ci sarà alcun cambiamento. C’è una certa emozione magica nell’incontrare qualcuno e trarne una sensazione romantica positiva".
    Woody Allen
    WOODY ALLEN - IRRATIONAL MAN:

    "Non credo di aver scritto o portato in scena alcunché di originale dal punto di vista filosofico—sono soltanto il semplice prodotto dei filosofi che ho avuto modo di leggere. Penso che la maggior parte della gente possa affermare che ci siano temi filosofici coerenti in quasi tutti i film che ho realizzato nel corso degli anni. Ma queste sono solo frutto delle mie ossessioni, incentrate su problemi a cui la maggior parte degli uomini pensa da sempre. Provo interesse per realtà depresse che si annidano in me. In realtà si annidano in ogni artista o pensatore in tutti i sensi, ma io le affronto dal mio personale punto di vista".
    Woody Allen

    <- torna alla pagina principale di Woody Allen

    The Turning

    THE TURNING

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dall'11 Agosto

    "Mi è piaciuto interpretare ....
    [continua]

    Volevo nascondermi

    VOLEVO NASCONDERMI

    Nuova uscita il 19 Agosto - Dalla Berlinale 2020: VINCITORE dell'Orso d'Argento al .... [continua]

    Onward - Oltre la magia

    ONWARD - OLTRE LA MAGIA

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 19 Agosto

    "Dopo 'Monsters University', volevo fare qualcosa di ....
    [continua]

    Tenet

    TENET

    Dal 26 Agosto - "Partiremo dal punto di vista di un film di spionaggio, ma .... [continua]

    High Life

    HIGH LIFE

    Robert Pattinson, Mia Goth e Juliette Binoche protagonisti in un'avventura Sci-Fi diretta da Claire Denis .... [continua]

    The Old Guard

    THE OLD GUARD

    Dalla regista Gina Prince-Bythewood, Charlize Theron e Kiki Layne guidano un gruppo segreto di mercenari .... [continua]

    Lei mi parla ancora

    LEI MI PARLA ANCORA

    New Entry - INIZIO RIPRESE dal 3 Agosto 2020 - Pupi Avati torna dietro .... [continua]