ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Si vive una volta sola

    SI VIVE UNA VOLTA SOLA

    Aggiornamenti freschi di giornata! (10 Dicembre 2019) - Un film corale e una storia .... [continua]

    Che fine ha fatto Bernadette?

    CHE FINE HA FATTO BERNADETTE?

    Tra i più attesi!!! - Dal 12 Dicembre .... [continua]

    Il terzo omicidio

    IL TERZO OMICIDIO

    New Entry - Dal 19 Dicembre

    "In primo luogo, volevo rappresentare in modo ....
    [continua]

    Cetto c'è, senzadubbiamente

    CETTO C'E', SENZADUBBIAMENTE

    Il grande ritorno al cinema di Cetto La Qualunque, l'indimenticabile personaggio creato e interpretato da .... [continua]

    L'ufficiale e la spia

    L'UFFICIALE E LA SPIA

    RECENSIONE - VINCITORE del Leone d'Argento - Gran Premio della Giuria - a [continua]

    Le Mans '66 - La grande sfida

    LE MANS '66 - LA GRANDE SFIDA

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Dal 14 Novembre

    "'Le Mans ’66 – ....
    [continua]

    Parasite

    PARASITE

    Ancora al cinema - VINCITORE della PALMA d'ORO al 72. Festival del .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Un fantastico via vai

    UN FANTASTICO VIA VAI: LA NUOVA 'CHRISTMAS COMEDY' DI LEONARDO PIERACCIONI, NOSTALGICO DEI TEMPI DI GIOVENTU' AFFRONTA UN INCONSUETO 'VIAGGIO ALL'INDIETRO NEL TEMPO'

    RECENSIONE IN ANTEPRIMA - Dal 12 DICEMBRE

    "(Arnaldo Nardi) ... è molto soddisfatto, ha una bella moglie – Serena Autieri – una vita risolta, due belle gemelle, però sicuramente tutti quei punti esclamativi li vorrebbe cambiare, magari solo per qualche giorno, con quei punti interrogativi tipici dell’età universitaria. Così quando per un equivoco viene buttato fuori di casa, Arnaldo stacca uno di quei tagliandini dove offrono una stanza in affitto e va a vivere insieme a quattro studenti... Quell’età è piena di energia, di emozioni, ma anche di provvisorie certezze che poi nel tempo vengono un po’ meno e possono trasformarsi anche in piccole delusioni. Però l’atteggiamento che mi piace dei ventenni è quel porsi mai sfiduciati o rassegnati! A quell’età ci si sta costruendo la propria vita e quel loro atteggiamento un po’ spaccone e incosciente li aiuta a pensare che andrà tutto bene, si chiama ottimismo! Il poetico ottimismo dei vent’anni è energia allo stato puro".
    Il regista, co-sceneggiatore e attore Leonardo Pieraccioni

    (Un fantastico via vai; ITALIA 2013; Commedia; 95'; Produz.: Levante e RAI Cinema; Distribuz.: 01 Distribution)

    Locandina italiana Un fantastico via vai

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Un fantastico via vai

    Titolo in lingua originale: Un fantastico via vai

    Anno di produzione: 2013

    Anno di uscita: 2013

    Regia: Leonardo Pieraccioni

    Sceneggiatura: Leonardo Pieraccioni e Paolo Genovese

    Cast: Leonardo Pieraccioni (Arnaldo Nardi)
    Serena Autieri (Anita)
    Maurizio Battista (Giovannelli)
    Massimo Ceccherini (Padre di Anna)
    Giorgio Panariello (Cavalier Mazzarra)
    Marco Marzocca (Esposito)
    Marianna Di Martino (Camilla)
    Chiara Mastalli (Anna)
    Giuseppe Maggio (Marco)
    David Sef (Edoardo)
    Alice Bellagamba (Clelia)

    Musica: Gianluca Sibaldi

    Costumi: Claudio Cordaro

    Scenografia: Francesco Frigeri

    Fotografia: Fabrizio Lucci

    Montaggio: Consuelo Catucci

    Scheda film aggiornata al: 14 Gennaio 2014

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Arnaldo, Anita e le due gemelle Martina e Federica, ecco la famiglia Nardi.
    Una tranquilla e normalissima famiglia medio borghese.
    L'uomo è in quella fase della sua vita dove la nostalgia per il periodo da studente si fa forte. Sarebbe bello poter tornare indietro. Sarebbe bello riassaporare quei momenti. Sarebbe bello anche raccontare a qualcuno che ha poco più di vent'anni che nella vita bisogna credere ai proprio sogni e non avere paura. Magari arrivando anche a rubare una caravella di Cristoforo Colombo, come ha fatto lui, e spiegare le vele al vento per poi fermarsi solo quando... rubare una caravella di Colombo?
    Un equivoco con la moglie e la donna lo butta fuori di casa!
    Questa è la sua grande occasione per una personalissima “macchina del tempo”.
    L’uomo infatti decide di andare momentaneamente a vivere in una casa di studenti: sono quattro, hanno tutti poco più di 20 anni e l’uomo da un giorno all’altro rivive con loro quell’età, quelle speranze, quei dubbi che “purtroppo” lui non sembra avere più. Due mondi a confronto, due modi di vedere il futuro, un unico obiettivo: ritrovare quella caravella rubata... se davvero c’è.

    IN DETTAGLIO:

    Arnaldo, Anita e le due gemelle Martina e Federica, ecco la famiglia Nardi. Una tranquilla e normalissima famiglia medio borghese.
    Lui impiegato, lei insegnante e le figlie studentesse con l’esame di terza media alle porte. Arnaldo ha 45 anni, la tipica età in cui tiri le somme e fai i bilanci per rispondere alla fatidica domanda: sono felice? Ma Arnaldo questa risposta non se la dà, anzi evita proprio di farsi la domanda.
    L'uomo è in quella fase della sua vita dove la nostalgia per il periodo da studente si fa forte. Sarebbe bello poter tornare indietro. Sarebbe bello riassaporare quei momenti. Sarebbe bello anche raccontare a qualcuno che ha poco più di vent'anni che nella vita bisogna credere ai proprio sogni e non avere paura. Magari arrivando anche a rubare una caravella, come ha fatto lui e spiegare le vele al vento per poi fermarsi solo quando...rubare una caravella?
    Si, insomma Arnaldo ha fantasia e forse quella sua vita ordinaria sta cominciando ad andargli un po’ stretta.
    Un equivoco con la moglie e la donna lo butta fuori di casa!
    Questa è la sua grande occasione per una personalissima “macchina del tempo”. L’uomo infatti decide di andare momentaneamente a vivere in una casa di studenti. Sono quattro, hanno tutti poco più di 20 anni e l’uomo da un giorno all’altro rivive con loro quell’età, quelle speranze, quei dubbi che “purtroppo” lui non sembra avere più.
    La moglie lo cerca, i colleghi di lavoro lo cercano, le gemelle lo cercano ma Arnaldo ha spento il cellulare e con questo piccolo espediente si torna davvero indietro nel tempo … ed invisibili. L’uomo partecipa alla vita dei ragazzi: Camilla ha lasciato la Sicilia per non dire a nessuno che è incinta. Edoardo che è di colore, è fidanzato con una ragazza il cui padre non sopporta “quelli di fuori!”. Marco è costretto a fare medicina perché viene da una famiglia di medici ma la vista del sangue lo fa svenire. Anna è la pazzerella di casa, bella come il sole, s’innamora dei ragazzetti ai quali dà ripetizione e dei loro padri che li vengono a riprendere perché: “con quelli della mia età non mi ci connetto proprio!”.
    Arnaldo è li nel mezzo: rinaviga quel mare di batticuori, timidezze, speranze, incertezze tipiche dei ventenni. Dieci giorni tutti insieme: è un dare ed un avere. Un po’ d’esperienza dell’uomo in cambio di uno sguardo sulla propria vita più fresco, meno piatto. Poco più di una settimana insieme bastano ad Arnaldo per capire che il passato non può tornare ma che il futuro a qualsiasi età non è mai “tutto scritto” ma che può essere sempre imprevedibile come quando si aveva poco più di 20 anni. Basta poco come basta poco per andare a ricercare in mezzo ad un bosco quella caravella che lui dice di avere rubato scoprendo così se era solo un fantasioso racconto oppure un’incredibile, fantastica verità.

    Commento critico (a cura di FRANCESCO ADAMI)

    Un fantastico via vai è un'opera diretta da Leonardo Pieraccioni e scritta in collaborazione con Paolo Genovese, prodotta da Rai Cinema e Levante e distribuita da 01 Distribution. Leonardo Pieraccioni interpreta il personaggio di Arnaldo Nardi, un impiegato sposato con l'insegnante Anita (Serena Autieri) che vive una vita semplice insieme alle sue due figlie gemelle Martina e Federica (Sofia e Daria Mazzoni). Un ripetitivo giorno della vita di Arnaldo a causa di un equivoco con la moglie Anita, si trasforma in un brutto momento della vita di coppia dei due, che decidono di allontanarsi per riflettere. Così per un fortuito caso, Arnaldo decide di strappare da un annuncio di studenti in cerca di un coinquilino, il biglietto recante il numero di telefono in modo da rispondere all'annuncio. Inizia il momento in cui Arnaldo decide di fare un tuffo nel passato, andando a provare a vivere come un ragazzo, cosciente di

    non poter ritornare indietro, cerca di rivivere la spensieratezza di un tempo oramai trascorso portandosi alle spalle le sue esperienze. Così si ritrova a vivere insieme ad alcuni ragazzi in un appartamento. I colleghi di lavoro Giovannelli (Maurizio Battista) ed Esposito (Marco Mazzocca) intanto lo cercano, ed anche la sua famiglia, ma Arnaldo ha spento il cellulare e con questo piccolo espediente cerca di freddare il tempo a un momento preciso del passato. L’uomo
    partecipa alla vita dei ragazzi: Camilla (Marianna Di Martino), una ragazza che ha lasciato la Sicilia per non dire a nessuno che è incinta; Edoardo (David Sef), un ragazzo di colore, fidanzato con Clelia (Alice Bellagamba), il cui padre imprenditore Cavalier Mazzarra (Giorgio Panariello) non sopporta quelli dalla pelle nera; Marco (Giuseppe Maggio), che è costretto a studiare medicina perché viene da una famiglia di medici, malgrado la vista del sangue lo turbi; Anna (Chiara Mastalli), figlia

    di un
    investigatore privato interpretato da Massimo Ceccherini, la più energica e bella come il sole, che s’innamora dei ragazzetti ai quali dà ripetizione, e dei loro padri che li vengono a riprendere.

    Tutto si alterna a momenti di pieno divertimento con spunti comici, il tutto fa da corona alla narrazione riflessiva e sentimentalmente toccante
    tipica dello stile di Pieraccioni, sempre con una componente di maturità e una coscienza più intellettuale che aumenta nel corso dei film rappresentati. L'idea di ritornare a raccontare un ambiente di universitari e di confronto con la modernità è una tematica vincente, grazie anche all'interpretazione dei giovani attori che sono promettenti e dall'aspetto estetico affascinante. Soprattutto le figure femminili che sono 'accentuate': Anna, interpretata da Chiara Mastalli, è un personaggio molto divertente che si esprime attraverso il volto e la fisicità, anche se il suo modo di parlare dialetto romano può essere a volte volgare. La Mastalli,

    con il suo aspetto femminile, la voce soave ed elegante, mette impegno nell'essere un personaggio energicamente folle e attaccato solo al lato estetico e all'amore fisico. D'altra parte Camilla, interpretata da Marianna Di Martino, è un personaggio molto sofisticato che affronta la problematica della giovane donna incinta con una carica espressiva molto convincente. La Di Martino si impegna al massimo e regala emozioni veramente forti nell'interpretazione, soprattutto in alcune sequenze particolari del film, riesce a lasciare un buon segno. Anche Marco ed Edoardo, ossia Giuseppe Maggio e David Sef si impegnano molto nei loro rispettivi ruoli ma restano più in sottofondo, costretti a dividere la scena con attori come Giorgio Panariello che effettua un ruolo serio e ben interpretato e il fantastico duo Marco Marzocca - Maurizio Battista. Non poteva mancare l'interpretazione del pluriennale collaboratore ed amico di
    Pieraccioni, Massimo Ceccherini, che diviene sempre spunto per una comicità semplice ma efficace

    da vero artista della risata.

    Molto interessante la sequenza del film, mostrata nel trailer, che è anche un punto centrale del film, nella quale Arnaldo Nardi, insieme ai suoi giovani amici, finito di consumare il pranzo al ristorante, si
    imbatte in una gara di corsa, per non pagare il conto. Il cameriere campano, interpretato con intensità e convinzione dal noto e giovane attore Emiliano De Martino, dovrà rincorrere ed affrontare l'ormai invecchiato Arnaldo e ne darà di sberle
    per farsi ripagare. Pieraccioni afferma di avere un approccio positivo con il nuovo modo di fare cinema, anche scrivendo in maniera rigida in pieno stile di Paolo Genovese, di essere felice per la possibilità di poter vedere i minuti dei film montati
    con sistemi Avid in modo sequenziale, che mostrano attraverso dei giornalieri, un
    pre- montato che restituisce il senso drammaturgico e ritmico del film come lo si vedrà nelle sale. Infine Pieraccioni conclude: "Mi è

    piaciuto lavorare con i giovani perché vivono ed hanno uno tsunami di emozioni, il film esce nelle sale in contemporanea con 'Lo Hobbit-La desolazione di Smaug', che è un film che fa paura,
    ma piace, dunque noi proponiamo di girare 'Lo Ceccherini', che farà incassi e paura
    allo stesso modo".

    Un fantastico via vai è una commedia divertente per ogni fascia d'età, dedicata a Francesco Nardi, un caro amico e personale truccatore di Pieraccioni.
    Da vedere per divertirsi anche ascoltando la canzone finale La risata di mia figlia interpretata da Leonardo Pieraccioni, che fa parte della colonna sonora originale composta da Gianluca Sibaldi.

    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano 01 Distribution, Serena Ardimento (Studio Lucherini Pignatelli) e Maria Rosaria Giampaglia (QuattroZeroQuattro)

    Pressbook:

    PRESSBOOK COMPLETO in ITALIANO di UN FANTASTICO VIA VAI

    Links:

    • Leonardo Pieraccioni (Regista)

    • Leonardo Pieraccioni

    • Giorgio Panariello

    • Massimo Ceccherini

    • Serena Autieri

    • UN FANTASTICO VIA VAI - INTERVISTA al regista, co-sceneggiatore e attore LEONARDO PIERACCIONI (Interviste)

    Altri Links:

    - Pagina Twitter

    1 | 2 | 3 | 4

    Galleria Video:

    Un fantastico via vai - trailer

    Un fantastico via vai - clip 1 'La macchina del tempo'

    Un fantastico via vai - clip 2 'Al distributore'

    Un fantastico via vai - clip 3 'Provini coinquilini'

    Un fantastico via vai - clip 4 'La statua di gesso'

    Un fantastico via vai - clip 5 'Belfagor'

    Un fantastico via vai - clip 6 'I ragazzi raccontano'

    Un fantastico via vai - featurette 'Backstage - Prime due settimane di riprese'

    Un fantastico via vai - featurette 'Leonardo racconta'

    Un fantastico via vai - featurette 'Regole della casa'

    Un fantastico via vai - featurette 'Sul set con il cast'

    Un fantastico via vai - featurette 'Backstage Photoshooting - I protagonisti si raccontano'

    Un fantastico via vai - featurette 'Backstage con Maurizio Battista e Marco Marzocca'

    Un fantastico via vai - videoclip 'Un fantastico via vai' (canzone scritta e interpretata da Colore alias Mattia Pattaro)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    L'inganno perfetto

    L'INGANNO PERFETTO

    RECENSIONE - Dal Torino Film Festival 2019 - I leggendari attori Helen Mirren e .... [continua]

    Qualcosa di meraviglioso

    QUALCOSA DI MERAVIGLIOSO

    Aggiornamenti freschi di giornata! (9 Dicembre 2019) - RECENSIONE - Dal 5 Dicembre .... [continua]

    Un giorno di pioggia a New York

    UN GIORNO DI PIOGGIA A NEW YORK

    Elle Fanning, Jude Law, Rebecca Hall e Selena Gomez nella nuova commedia di Woody Allen .... [continua]

    Western Stars

    WESTERN STARS

    Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Tratto dall’omonimo album uscito nell’estate del .... [continua]

    Frozen II - Il segreto di Arendelle

    FROZEN II - IL SEGRETO DI ARENDELLE

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 27 Novembre

    "Elsa è un personaggio affascinante con la ....
    [continua]

    Midway

    MIDWAY

    Quelli che... ci fermano a TRAILER e CLIP - Al pubblico l'ardua sentenza - .... [continua]

    Light of My Life

    LIGHT OF MY LIFE

    RECENSIONE - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Sez. Alice nella .... [continua]