ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Fratelli nemici-Close Enemies

    FRATELLI NEMICI-CLOSE ENEMIES

    Dalla 75. Mostra del Cinema di Venezia - David Oelhoffen va alla ricerca di .... [continua]

    Bentornato Presidente!

    BENTORNATO PRESIDENTE!

    Il Presidente Peppino Garibaldi (Claudio Bisio) torna a portare scompiglio nei palazzi della politica nell’atteso .... [continua]

    Captive State

    CAPTIVE STATE

    Dal 28 Marzo .... [continua]

    Una giusta causa

    UNA GIUSTA CAUSA

    Un tributo a una delle figure più influenti del nostro tempo, seconda donna a essere .... [continua]

    DUMBO

    DUMBO

    New Entry - Dal 28 Marzo .... [continua]

    Green Book

    GREEN BOOK

    Ancora al cinema - VINCITORE agli OSCAR 2019 di 3 statuette: 'Miglior Film', .... [continua]

    The Vanishing - Il mistero del faro

    THE VANISHING - IL MISTERO DEL FARO

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Dal 28 Febbraio

    "Stavo guardando il faro ....
    [continua]

    Il corriere - The Mule

    IL CORRIERE-THE MULE

    Ancora al cinema - Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Dal 7 .... [continua]

    Copia originale

    COPIA ORIGINALE

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Dal 36. TFF - 3 Nomination agli .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Viva la libertà

    VIVA LA LIBERTA': DAL ROMANZO AL GRANDE SCHERMO. IL REGISTA, SCRITTORE E CO-SCENEGGIATORE ROBERTO ANDO' INNEGGIA AL VENTO DEL CAMBIAMENTO IN POLITICA SULL'ONDA DEL VEZZO APPUNTATO SULLO SCAMBIO DI PERSONA. E TONI SERVILLO SI FA IN DUE

    Premio SERGIO LEONE del Festival di Annecy - RECENSIONE IN ANTEPRIMA - Dal 14 FEBBRAIO

    "Avevo voglia di immaginare qualcosa che sulla scena attualmente non c'è, ma senza lamentele, perché ne abbiamo fatte fin troppe. Avevo voglia di una storia con un personaggio che portasse un vento che in fondo desideriamo tutti, il vento del cambiamento, di quella cosa che arriva e improvvisamente ti accorgi che c'è, e che anche in una stanza cambia qualche cosa. E questo Ernani mi è venuto incontro pensando a certi personaggi che vivono nell'angolo e sono dei clandestini dell'attualità, non sono necessariamente in scena ma quando ci arrivano portano un sapere, un'intelligenza, un pensiero che è veramente in grado di dare delle rifrazioni. La costruzione del racconto si è imposta da sola, con la vecchia idea dello scambio che la letteratura ha sfruttato con straordinari capolavori e che consente di creare un meccanismo in cui si impone anche una leggerezza a cui forse sono arrivato tardi, ma che adesso mi sembra un territorio da non abbandonare. Non avrei mai fatto questo film se Toni non avesse aderito alla mia proposta, ma mi sarei fermato al romanzo. E' un attore così bravo da saper trasmettere anche l'assenza di qualcosa. Questo è un film, come già il romanzo, liberatorio, che mi ha dato una grande gioia, e spero che questa si trasmetta anche al pubblico".
    Il regista e co-sceneggiatore Roberto Andò

    (Viva la libertà; ITALIA 2013; Drammatico; 94'; Produz.: Bibi Film con RAI Cinema; Distribuz.: 01 Distribution)

    Locandina italiana Viva la libertà

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Viva la libertà

    Titolo in lingua originale: Viva la libertà

    Anno di produzione: 2013

    Anno di uscita: 2013

    Regia: Roberto Andò

    Sceneggiatura: Roberto Andò e Angelo Pasquini

    Soggetto: Tratto dal romanzo di Roberto Andò Il trono vuoto (ed. Bompiani), vincitore del Premio Campiello Opera Prima 2012. Soggetto di Roberto Andò e Angelo Pasquini.

    Cast: Toni Servillo (Enrico Oliveri/Giovanni Ernani)
    Valerio Mastandrea (Andrea Bottini)
    Valeria Bruni Tedeschi (Danielle)
    Michela Cescon (Anna)
    Anna Bonaiuto (Evelina Pileggi)
    Eric Trung Nguyen (Mung)
    Judith Davis (Mara)
    Andrea Renzi (De Bellis)
    Gianrico Tedeschi (Furlan)
    Massimo de Francovich (Presidente)
    Renato Scarpa (Arrighi)
    Lucia Mascino (Contestratrice)
    Giulia Andò (Hostess)
    Stella Kent (Helene)

    Musica: Marco Betta

    Costumi: Lina Nerli Taviani

    Scenografia: Gianni Carluccio

    Fotografia: Maurizio Calvesi

    Montaggio: Clelio Benevento

    Scheda film aggiornata al: 20 Settembre 2013

    Sinossi:

    Il segretario del principale partito d’opposizione, Enrico Oliveri, è in crisi. I sondaggi per l’imminente competizione elettorale lo danno perdente. Una notte, dopo l’ennesima contestazione, Oliveri si dilegua, lasciando un laconico biglietto. Negli ambienti istituzionali e del partito, fioccano le illazioni, mentre la sua eminenza grigia, Andrea Bottini e la moglie, Anna, continuano ad arrovellarsi sul perché della fuga e sulla possibile identità di un eventuale complice. È Anna a evocare il fratello gemello del segretario, Giovanni Ernani, un filosofo geniale, segnato dalla depressione bipolare. Andrea decide di incontrarlo e ne resta talmente affascinato da iniziare a vagheggiare un progetto che ha la trama di un pericoloso azzardo.

    Così, d’improvviso, un bel giorno, il segretario riappare sulla scena: inizia a parlare una lingua diversa, poetica e lucida, che colpisce, sorprende. Le quotazioni del partito riprendono a salire, mentre l’opinione pubblica e le piazze tornano a infiammarsi d’entusiasmo. Nel rapido succedersi di eventi che caratterizza la campagna elettorale, il segretario diventa oggetto di una ammirazione senza precedenti. Ma qualcuno, dal suo nascondiglio segreto, ne segue i movimenti, in attesa…

    Commento critico (a cura di ELISABETTA VILLAGGIO)

    Un bellissimo film a tutto tondo. Ironico, intelligente, diverso, coinvolgente, insomma un film che emoziona. Viva la libertà e' ricco di ironia, di leggerezza, di fantasia. Tratto dal romanzo Il trono vuoto, di Roberto Andò che ne cura anche la regia e la sceneggiatura, scritta con Angelo Pasquini, e' un film in un certo senso nuovo che affronta un tema molto attuale, quello della politica che è diventata ormai vuota, lontana dalla gente, senza più motivazioni se non quelle del veloce interesse personale. Il film ribalta la questione e racconta di una politica, e soprattutto di un politico che torna ad emozionare, che riesce nuovamente a riempire le piazze, ad animare le coscienze, a coinvolgere. È lo fa grazie alla follia. Sembra una vecchia frase, molto anni '70, quando si diceva la follia al potere.

    Viva la libertà narra del segretario del maggior partito dell'opposizione italiana, Toni Servillo, che

    è in crisi, è depresso. Decide di scappare, non riesce più ad essere all'altezza della situazione. Sparisce e si va a rifugiare in Francia da una sua carissima amica che non vede da moltissimi anni ma della quale si fida ciecamente. Il suo segretario nonché braccio destro, ruolo interpretato da un bravissimo Valerio Mastandrea, per uscire da questo impasse, si rivolge al suo fratello gemello. L'uomo, perfettamente identico e' stato a lungo ricoverato per malattie mentali. Oggi sta bene e ha una visione della vita diametralmente opposta a quella del fratello politico. Così con la sua visione un po' folle, filosofica ma soprattutto calorosa riesce a risalire nei sondaggi, riesce a riportare nella politica i valori più autentici. Le piazze si ripopolano, la gente torna ad entusiasmarsi e il fratello folle riesce a ridare forza, coraggio e passione alle persone, alla politica.

    Il film e' anche pieno di momenti divertenti, ironici,

    profondi e leggeri contemporaneamente. Viva la liberta' si avvale di un ottimo cast che propone un’eccellente recitazione. Un grandissimo Toni Servillo recita due ruoli con un'interpretazione magistrale e piena di passione. La sua prova emoziona e cattura. Un ottimo cast con Valeria Bruni Tedeschi e Michela Cescon in due ruoli complessi ed interessanti.

    Il film, presentato a Roma in una affollatissima conferenza stampa, ha strappato un lunghissimo applauso giustamente meritato e capita a proposito in un momento di disamore per la politica e la cosa pubblica. Prodotto da Angelo Barbagallo, girato tra Roma e la Francia, esce il 14 febbraio con un centinaio di copie. Viva la libertà si potrebbe definire un po' italiano e un po' francese e tratta il vecchio ma sempre interessante tema del doppio. La doppia personalità di ognuno di noi con una parte più controllata e l'altra un po' folle, che lascia spazio alla fantasia, alla

    libertà ed è proprio questa parte folle che vince dando una speranza quasi infantile perché grazie al gioco si può ottenere di più che non con le cose già impostate, preconfezionate. Il film potrebbe essere definito politico ma è tratta racconta anche le piaghe più nascoste della personalità dei protagonisti. Oggi la speranza e' soffocata e il personaggio del gemello folle ridà la speranza, quella speranza che si stava spegnendo. L'emozione e' messa al servizio del pensiero e il film riesce ad emozionare come giustamente un film deve fare. Il film dovrebbe essere visto dai nostri politici e prenderlo come un monito o anche un semplice consiglio. Viva la libertà e' un film intellettualmente onesto che suggerisce molti spunti profondi anche di tipo personale, un film pieno di poesia che insiste sulla politica che deve essere restituita ai cittadini come dovrebbe essere.

    Roberto Andò con questo lungometraggio fa una dichiarazione

    d'amore alla politica, al cinema, ed è anche un monito ai politici affinché tornino ad occuparsi dei cittadini, della cosa pubblica, della cultura e chiude con un segno di speranza. E non è casuale una citazione, con tanto di immagini, di Fellini che con parole semplici ma preziose riporta la cultura e la politica insieme perché altrimenti si rischia di creare un vuoto, uno scompenso che potrebbe diventare irreparabile.

    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano 01 Distribution e lo Studio Nobile Scarafoni.

    Pressbook:

    PRESSBOOK ITALIANO di VIVA LA LIBERTA'

    Links:

    • Roberto Andò (Regista)

    • Michela Cescon

    • Valeria Bruni Tedeschi

    • Valerio Mastandrea

    • Anna Bonaiuto

    • Toni Servillo

    • Lucia Mascino

    • Giulia Andò

    1 | 2

    Galleria Video:

    Viva la liberta - trailer

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    La conseguenza

    LA CONSEGUENZA

    RECENSIONE - Un classico della letteratura mondiale diventa un film, prodotto da Ridley Scott, con .... [continua]

    Peterloo

    PETERLOO

    Dalla 75. Mostra del Cinema di Venezia - Dal 21 Marzo .... [continua]

    Peppermint - L'angelo della vendetta

    PEPPERMINT - L'ANGELO DELLA VENDETTA

    Dal 21 Marzo

    "Riley è una mamma che si occupa della situazione e che ....
    [continua]

    Un viaggio a quattro zampe

    UN VIAGGIO A QUATTRO ZAMPE

    RECENSIONE - Dal 14 Marzo

    "All’inizio delle riprese con protagonisti degli animali, cerco di ....
    [continua]

    Boy Erased - Vite cancellate

    BOY ERASED - VITE CANCELLATE

    Tra i più attesi!!! - Dalla XIII. Festa del Cinema di Roma - .... [continua]

    Gloria Bell

    GLORIA BELL

    RECENSIONE - Dal regista Sebastián Lelio, (Premio Oscar® per Una donna fantastica), con protagonista l’inimitabile .... [continua]

    Captain Marvel

    CAPTAIN MARVEL

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 6 Marzo

    "Per me, la cosa più affascinante di ....
    [continua]