ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Light of My Life

    LIGHT OF MY LIFE

    Aggiornamenti freschi di giornata! (13 Ottobre 2019) - 14. Festa del Cinema di .... [continua]

    Charlie's Angels

    CHARLIE'S ANGELS

    Aggiornamenti freschi di giornata! (13 Ottobre 2019) - Il film è scritto, diretto e .... [continua]

    Military Wives

    MILITARY WIVES

    New Entry - 14. Mostra del Cinema di Roma (17-27 Ottobre 2019) - .... [continua]

    Gli anni più belli

    GLI ANNI PIU' BELLI

    New Entry - Dal 13 Febbraio 2020

    "Con la sua meravigliosa canzone inedita ....
    [continua]

    Black Bird

    BLACK BIRD

    New Entry - Da Dicembre

    "Ero a una cena con Christian Torpe, lo ....
    [continua]

    The Report

    THE REPORT

    New Entry - In Pre-Apertura alla 14. Festa del Cinema di Roma (17-27 .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > The Social Network

    THE SOCIAL NETWORK: CON 500 MILIONI DI AMICI E' INEVITABILE FARSI QUALCHE NEMICO E DUNQUE... COMPLICAZIONI IN VISTA!

    In DVD e BLU-RAY: Dal 9 MARZO 2011

    Dal V. Festival Internazionale del Film di Roma (28 Ottobre-5 Novembre 2010) - Dal 12 NOVEMBRE 2010 al cinema - In DVD e BLU-RAY: Dal 9 MARZO 2011

    "Sono stato anche io Mark Zuckerberg. Sono stati molti i momenti della mia vita nei quali ho agito come lui. Altri in cui sono stato Eduardo Saverin, ho fatto una scenata, ho inveito, ho agito emotivamente e mi sono poi sentito uno stupido. E ci sono stati momenti in cui mi sono sentito presuntuoso e ho agito da tale".
    Il regista David Fincher

    (The Social Network USA 2010; drammatico; 120'; Produz.: Columbia Pictures/Relativity Media in associazione con: Michael De Luca Productions/Scott Rudin Productions/Trigger Street Productions; Distribuz.: Sony Pictures Releasing Italia)

    Locandina italiana The Social Network

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: The Social Network

    Titolo in lingua originale: The Social Network

    Anno di produzione: 2010

    Anno di uscita: 2011

    Regia: David Fincher

    Sceneggiatura: Aaron Sorkin

    Soggetto: Tratto dal libro The Accidental Billionaires di Ben Mezrich.


    Cast: Jesse Eisenberg (Mark Zuckerberg)
    Andrew Garfield (Eduardo Saverin )
    Douglas Urbanski (Larry Summers )
    Rooney Mara (Erica Albright )
    Bryan Barter (Billy Olsen )
    Dustin Fitzsimons (Presidente Phoenix Club)
    Armie Hammer (Cameron Winklevoss )
    Joseph Mazzello (Dustin Moskovitz )
    Patrick Mapel (Chris Hughes )
    Max Minghella (Divya Narendra)
    Alecia Svensen (ragazza al Phoenix Club )
    Calvin Dean (Mr. Edwards)
    Justin Timberlake (Sean Parker)
    Dakota Johnson (Amelia Ritter )

    Musica: Trent Reznor e Atticus Ross

    Scenografia: Donald Graham Burt

    Fotografia: Jeff Cronenweth

    Montaggio: Kirk Baxter e Angus Wall

    Effetti Speciali: Robert Cole

    Casting: Laray Mayfield

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    IN BREVE:

    In una sera d'autunno 2003, lo studente di Harvard Mark Zuckerberg, un genio dell'informatica, siede al suo computer e inizia con passione a lavorare ad una nuova idea. Passando con furore tra blog e linguaggi di programmazione, quello che prende vita nella sua stanza diventerà ben presto una rete sociale globale che rivoluzionerà la comunicazione. In soli sei anni e con 500 milioni di amici, Mark Zuckerberg è il più giovane miliardario della storia... ma per lui il successo porterà anche complicazioni sia personali che legali.

    IN DETTAGLIO:

    Ogni epoca ha i suoi visionari, che sulla scia del loro genio, lasciano un mondo cambiato. Ma tutto ciò raramente avviene senza che ci siano contrasti. Nel film The Social Network, il regista David Fincher e lo sceneggiatore Aaron Sorkin raccontano il momento in cui è stato creato Facebook, il fenomeno sociale più rivoluzionario del nuovo secolo, attraverso lo scontro di alcuni giovani brillanti che affermano di aver preso ognuno parte alla nascita del progetto. Il risultato è il racconto di un dramma che alterna la creatività alla distruzione, in cui non c'è un solo punto di vista ma un duello narrativo che rispecchia perfettamente la realtà delle relazioni sociali dei nostri giorni.
    Attingendo da più fonti, il film si sposta dalle aule di Harvard agli appartamenti di Palo Alto, catturando le emozioni più profonde dei primi inebrianti giorni di un fenomeno che ha cambiato la nostra cultura e raccontando il modo in cui questo fenomeno ha raggruppato un gruppo di amici per poi successivamente dividerli. Coinvolti in questa vicenda ci sono Mark Zuckeberg (Jesse Eisenberg), il brillante studente di Harvard che ha ideato un sito web che avrebbe ridefinito il nostro tessuto sociale; Eduardo Saverin (Andrew Garfield), un tempo amico intimo di Zuckerberg, che ha dato il capitale iniziale per la nuova società; il fondatore di Napster, Sean Parker (Justin Timberlake) che ha presentato Facebook ai capitalisti della Silicon Valley e i gemelli Winklevoss (Armie Hammer e Josh Pence), i colleghi di Harvard che hanno sostenuto che Zuckerberg avesse rubato loro l'idea, denunciandolo.
    Ognuno di loro ha il suo racconto, la propria versione sulla storia di Facebook, che porta alla descrizione del più grande successo del 21° Secolo. Una sera d'ottobre del 2003, dopo aver appena rotto con la sua ragazza, Mark entra nei computer dell'università per creare un sito che fungesse da database di tutte le ragazze del campus universitario, confrontando poi le foto due a due chiedendo all'utente quale fosse la più carina. Il sito viene chiamato Facemash e come un virus invade l'intero sistema informatico di Harvard generando polemiche sulla presunta misoginia del sito, rendendo Mark colpevole di aver intenzionalmente violato la sicurezza, i diritti e la privacy personale. Eppure in quel momento è nata l'idea di fondo di Facebook. Poco dopo, Mark lancia il sito thefacebook.com, che a macchia d'olio si diffonderà sui computer di Harvard, arrivando alla Silicon Valley e successivamente in tutto il mondo. Ma in questo caos si genera un conflitto passionale, su come sono andate le cose, su chi effettivamente meriti il riconoscimento per questa che è chiaramente un'idea vincente del secolo, ma che dividerà degli amici fino a condurli ad una battaglia legale. Per portare chiarezza in questa vicenda Sorkin e Fincher hanno collaborato insieme, costruendo attentamente una storia cercando con attenzione di non schierarsi né da un lato né dell'altro. Il film infatti presenta una serie di narratori, ciascuno con la propria versione dei fatti, lasciando al pubblico l'interrogativo più grande, cosa è accaduto realmente.

    Dal >Press-Book< di The Social Network

    Commento critico (a cura di ENRICA MANES)

    La stessa parola potrebbe far sorridere se si pensa all’ultima immagine che la versione cinematografica della genesi del popolare network rende del suo protagonista Zuckeberg allo spettatore.
    Ironico pensare al creatore di una rete di amicizie online, (ma non soltanto virtuali), che si ritrova, al culmine della sua carriera, solo, appeso a un tasto a cliccare qualcosa che il successo e i soldi non potranno mai dare.
    E sembra la parabola non nuova di come la mente geniale di qualcuno, le intuizioni che cambiano il mondo e a volte anche la storia, gli usi, i contatti e, con essi, in un certo modo anche la vita, possano portare a un dramma quotidiano.
    Da una parte si assiste infatti, passo dopo passo, alla nascita del network, dall’altra alla morale a tratti attanagliante del successo che fagocita e corrode i legami tra persone.
    Un paradosso, dato il tema, ma la solitudine va qui

    di pari passo con l’espandersi di quel gioco di facce, il libro dei volti, Facebook.
    Protagonisti Mark Zuckeberg (Jesse Eisenberg) ed Eduardo Saverin (Andrew Garfield), due brillanti studenti di Harvard, il fondatore di Napster, Sean Parker (interpretato da Justin Timberlake) e i gemelli Winklevoss (Armie Hammer e Josh Pence), colleghi di Harvard che porteranno alla prima denuncia verso Zuckeberg stesso; The social network, tratto da The Accidental Billionaires scritto di Ben Mezrich, è la storia recente di un modo di mantenere amicizie e condividere esperienze, di un’idea partita quasi per caso e che dà la svolta al mondo della comunicazione di massa.
    E pensare che tutto era cominciato da un litigio e dalla semplice idea, quasi impulsiva, di mettere in contatto realtà differenti di atenei, confraternite, micromondi esclusivi finalmente aperti, espansi sulla rete attraverso un metalinguaggio di fotografie e messaggi, un 'must' emblema di una passione che può diventare eccesso ed

    ossessione.
    A fronte di un linguaggio spiccatamente tecnico che segue le vicende del progredire della fortunata creatura di Saverin e Zackeberg e delle pendenze legali che separano e mettono in discussione i presupposti di sincerità e i rapporti personali in un mondo in cui il successo provoca l’inesorabile inaridimento dei valori, si nota un buon connubio fra dato tecnico e morale ben calata in un quotidiano moderno ed attuale.
    Formula vincente per Sorkin e Fincher è stato il taglio dato alla storia ed al dipanarsi della vicenda che non vede un solo punto di vista, ma la sfaccettatura complessa di più narratori e più versioni dei fatti, lasciando del tutto aperto l’interrogativo finale. Cosa è accaduto davvero?
    The social network si pone senza dubbio come un prodotto nuovo, in particolare per il fedele ritratto di una generazione e per l’ambiente universitario e mondano, oltre che per la maturità espressiva degli interpreti che si

    destreggiano alla perfezione nel dedalo di dialoghi serrati che lo sceneggiatore Aaron Sorkin appronta in un plot che si fa sempre più claustrofobico.

    Commenti del regista

    A proposito del cast:

    Da questo cast ci si aspettava che ci fossero persone in grado di poter mostrare entrambi i lati dei personaggi e che potessero rendere i rapporti del tutto reali.
    In uno scontro del genere tutti dovevano esserne parte ma allo stesso tempo dovevano distinguersi gli uni dagli altri lavorando insieme. In ognuno cercavo il lato umano, senza cercare necessariamente il cattivo in Mark, in Sean o nei fratelli Winklevosses.
    Li osservo e penso che sono ragazzi, che fanno errori, che s'imbattono nelle cose giuste per le giuste ragioni o nelle cose sbagliate per i motivi sbagliati. Per questo era necessario trovare un gruppo di persone che avesse voglia di sperimentare senza sapere quello che facevano
    .

    Sui provini:

    Prima di tutto abbiamo diffuso la voce e abbiamo chiesto agli attori di inviarci il provino via telefono e su cassetta. Successivamente abbiamo richiesto loro di raccontarci il loro background. Ognuno di loro è stato ascoltato parecchie volte. Volevamo creare un gruppo ed ogni singola caratteristica doveva essere di sostegno ad un'altra.

    Altre voci dal set:

    AARON SORKIN (sceneggiatore)
    Sui provini:

    Prima delle riprese, Fincher ha iniziato a provare con il cast in piccoli gruppi per alcune settimane, per permettere loro di entrare nel ritmo dei dialoghi e di costruire il loro legame in maniera naturale. Fincher ha chiesto anche una certa flessibilità, per avere l'opportunità di poter girare una scena anche duecento volte per avere poi in fase di montaggio una scelta maggiore.

    Pressbook:

    PRESSBOOK COMPLETO in ITALIANO

    Links:

    • David Fincher (Regista)

    • Rooney Mara

    • Andrew Garfield

    • Jesse Eisenberg

    • Justin Timberlake

    • Armie Hammer

    • Dakota Johnson

    • OSCAR 2011 - RECORD DI NOMINATIONS PER 'IL DISCORSO DE RE': BEN 12. Un vero e proprio boom di candidature per il film con lo straordinario COLIN FIRTH. Seguono a ruota 'INCEPTION' e 'THE SOCIAL NETWORK 'con 8 NOMINATIONS (Speciali)

    1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6

    Galleria Video:

    The Social Network - trailer 2

    The Social Network - trailer

    The Social Network - teaser trailer

    The Social Network - trailer (versione originale)

    The Social Network - trailer HD (versione originale)

    The Social Network - clip 1

    The Social Network - clip 2

    The Social Network - clip 3

    The Social Network - clip 4

    I-trailer (versione originale sottotitolata)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Le verità

    LE VERITA'

    Già Film d' Apertura alla 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO - .... [continua]

    Gemini Man

    GEMINI MAN

    Dramma d'azione Sci-Fi diretto da Ang Lee (I Segreti di Brokeback Moutain, Vita di Pi), .... [continua]

    Non succede, ma se succede...

    NON SUCCEDE, MA SE SUCCEDE...

    Charlize Theron e Seth Rogen per la prima volta insieme nella commedia di Jonathan Levine .... [continua]

    Ad Astra

    AD ASTRA

    Dalla 76. Mostra del Cinema di Venezia - Tra i più attesi!!! - .... [continua]

    C'era una volta a... Hollywood

    C'ERA UNA VOLTA A... HOLLYWOOD

    Da Cannes 72 - Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Dopo Django .... [continua]

    Yesterday

    YESTERDAY

    Dal Taormina Film Festival 2019 - Dal 26 Settembre .... [continua]

    Rambo: Last Blood

    RAMBO: LAST BLOOD

    Trentasette anni dopo il primo film, arriva il quinto capitolo del franchise cult con cui .... [continua]