ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Cetto c'è, senzadubbiamente

    CETTO C'E', SENZADUBBIAMENTE

    Il grande ritorno al cinema di Cetto La Qualunque, l'indimenticabile personaggio creato e interpretato da .... [continua]

    L'ufficiale e la spia

    L'UFFICIALE E LA SPIA

    RECENSIONE - VINCITORE del Leone d'Argento - Gran Premio della Giuria - a [continua]

    Le Mans '66 - La grande sfida

    LE MANS '66 - LA GRANDE SFIDA

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Dal 14 Novembre

    "'Le Mans ’66 – ....
    [continua]

    Il diritto di opporsi

    IL DIRITTO DI OPPORSI

    New Entry - Dal Toronto International Film Festival il 6 settembre 2019 - .... [continua]

    While at War

    WHILE AT WAR

    New Entry - 17 Noninations ai Goya Awards 2020 - Alejandro Amenábar torna .... [continua]

    Parasite

    PARASITE

    Ancora al cinema - VINCITORE della PALMA d'ORO al 72. Festival del .... [continua]

    Zombieland - Doppio colpo

    ZOMBIELAND - DOPPIO COLPO

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 14 Novembre .... [continua]

    La famiglia Addams

    LA FAMIGLIA ADDAMS

    Ancora al cinema - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - [continua]

    Le ragazze di Wall Street

    LE RAGAZZE DI WALL STREET

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma .... [continua]

    Joker

    JOKER

    Ancora al cinema - VINCITORE del LEONE D'ORO DI VENEZIA 76 - [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Le Cronache di Narnia - Il viaggio del veliero

    LE CRONACHE DI NARNIA-IL VIAGGIO DEL VELIERO

    XX. Courmayeur NOIR InFestival (7-13 Dicembre 2010) - RECENSIONE - Dal 17 DICEMBRE

    (The Chronicles of Narnia: The Voyage of the Dawn Treader REGNO UNITO 2010; avventura fantasy; 115'; Produz.: Fox 2000 Pictures/Twentieth Century Fox Film Corporation/Walden Media; Distribuz.: 20th Century Fox)

    Locandina italiana Le Cronache di Narnia - Il viaggio del veliero

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Le Cronache di Narnia - Il viaggio del veliero

    Titolo in lingua originale: The Chronicles of Narnia: The Voyage of the Dawn Treader

    Anno di produzione: 2010

    Anno di uscita: 2010

    Regia: Michael Apted

    Sceneggiatura: Christopher Markus, Stephen McFeely, Steven Knight, Michael Petroni e Richard LaGravenese

    Soggetto: C. S. Lewis.

    Cast: Ben Barnes (Principe Caspian )
    Skandar Keynes (Edmund Pevensie )
    Georgie Henley (Lucy Pevensie )
    Will Poulter (Eustachio Scrubb )
    William Moseley (Peter Pevensie )
    Anna Popplewell (Susan Pevensie )

    Musica: Harry Gregson-Williams e David Arnold

    Costumi: Isis Mussenden

    Scenografia: Barry Robison

    Fotografia: Dante Spinotti

    Montaggio: Jim May e Rick Shaine

    Effetti Speciali: Brian Cox (supervisore)

    Makeup: Martina Byrne, Jo Grover e Sarah Rubano

    Casting: Nina Gold e Christine King

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Nel mondo di Narnia Edmund (Skandar Keynes) e Lucy (Georgie Henley), insieme al loro cugino Eustachio Clarence Scrubb (Will Poulter), ritrovano Caspian (Ben Barnes) (nel frattempo diventato Re) e partono con lui per un viaggio su un veliero per ritrovare sette nobili perduti.

    Commento critico (a cura di ANTONIO CINTI)

    Si notano subito alcune similitudini con i precedenti capitoli della serie, a cominciare dal rimpiangere da parte dei ragazzi una condizione migliore e un rattoppo a quei momenti di noia che hanno d’altronde dato inizio alla prima avventura. E subito scappa l'imprevisto, il fantastico che mai ci si sarebbe aspettati ed ecco fatto, il sogno si avvera, con tanto di ciclo di combattimenti, proprio quelli che Edmund sognava da tempo, rinchiuso nella sua realtà che lo vedeva costretto a restare fuori anche dalla leva, lui che mal sopportava questa condizione, lui che aveva lottato contro nemici ed era stato re!

    Ed è così che i problemi quotidiani di una Inghilterra in guerra, si trasformano nel mondo parallelo di Narnia in altrettanti imprevisti, che rivelano tutte le debolezze, ma anche gli atti eroici e l'epilogo, dove tutti si ritrovano a casa.
    Ciò che lascia lo spettatore leggermente deluso, se non persino frustrato,

    è tuttavia vedere dipanarsi la matassa della storia secondo un intreccio più volte già visto, sia nei precedenti film, sia nei capitoli del libro - per coloro che lo abbiano letto - e senza quindi creare suspense e aspettative che forse sarebbero lecite. Si sa sempre infatti in che modo i fatti si presentano, anche se non in quale momento preciso. E troppa prevedibilità, com'è ben noto, smorza i livelli di intensità emotiva.

    Ovviamente ci si rivolge a varie fasce di età, vari tipi di pubblico, e l’avventura riguarda il punto di vista dei bambini ad esempio, i quali non vedono l'ora che questo accada e sorridono quando avviene, poiché inizia il viaggio. Diciamo che in questo capitolo la serie di personaggi che può valer la pena di analizzare, è notevole ed interessante e sono presenti molteplici valori: ad esempio quelli umani, come il rapporto fra padri e figli, anche se

    ben presto ci si accorge che questo è un punto portante del film. Inoltre c'è la lotta contro le proprie paure, il fatto di mascherare la propria personalità per non mostrare ciò che in realtà si è, l'invidia verso chi si vuol credere essere amico.

    Non esiste quindi solo una chiave di lettura 'per bambini' ma anche per coloro che sanno leggere e guardare il film in maniera attiva, e andare al di là anche di quelle che sono le cose non dette. Un esempio che voglio fare, senza scoprire troppo dato che ciò che scrivo è letto anche da chi il film non l'ha ancora visto, è quello di un popolo oppresso, dove qualcuno offre sacrifici e non se ne sa il motivo. Un bambino può non badarci, anche se ho sentito qualcuno dire “dove sono andati?” e alla risposta del genitore, ecco la domanda più difficile, senza riserva: “Perché?”.
    Si

    nota d’altronde una carenza di comparse, la quale può essere utile nei momenti di tensione allo scopo di chiarire e mettere in gioco tutte le carte perché, come spesso accade nel passaggio da libro a film, i tagli ci sono e non è facile spiegarli.

    Un esempio è quando ci si trova al mercato di schiavi e nella città ci sono solo pochi compratori ad acquistare, senza che vi sia l'ombra di un abitante, di un altro mercante a vendere pentole, abiti o alimentari, ecco che la domanda affiora: perché la città è vuota tutt'attorno? Stride con la realtà possibile.

    In effetti, dispiace che la Disney abbia abdicato proprio per le troppe spese che il progetto di questo film comportava.
    Quello che davvero ha rilievo ed è degno di nota è il lato tecnico, forse la sola cosa davvero ineccepibile oltre alla bella fotografia che caratterizza sempre questa serie di avventura; il

    veliero è stato interamente costruito, diciotto mesi per concepirlo e tre settimane per costruirlo. La cura dei dettagli e la perizia artigiana è dovuta alla volontà di dare allo spettatore “qualcosa da godere con lo sguardo”, ha affermato il regista Michael Apted. Inoltre c'era da mettere in conto la difficoltà della massa d'acqua in cui inserire il vascello, cosa che gli Warner Roadshow Studios nel Queensland in Australia, avevano già predefinito nel loro bacino, quindi chi meglio della Warner poteva prendere le redini della produzione del film, date le risorse a disposizione? Beh, dopo aver visto un po' di Titanic in questo film, credo che ci sia rimasto solo da tirare le somme di ciò che ho potuto valutare: sicuramente una buona recitazione da parte degli interpreti, e una favola ben realizzata, con qualche lacuna legata alla trasposizione filmografica, condita con effetti speciali di buona fattura che sicuramente varranno

    il prezzo del biglietto, anche se qualche comparsa in più avrebbe giovato.

    Tutto questo sul piano narrativo ovviamente, per ciò che riguarda il lato personale, penso che sia una favola da guardare in famiglia, senza aspettarsi troppo, anche perché se si guarda in fondo, è il racconto di quello che ogni bambino o ragazzo vorrebbe succedesse a lui, e come tutti i sogni può non avere un inizio, una fine o un motivo per apparire.

    Pressbook:

    PRESSBOOK COMPLETO in ITALIANO

    Links:

    • Ben Barnes

    • Will Poulter

    1 | 2

    Galleria Video:

    Le Cronache di Narnia-Il viaggio del veliero - trailer

    Le Cronache di Narnia-Il viaggio del veliero - trailer HD

    Le Cronache di Narnia-Il viaggio del veliero - trailer HD 1080p

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    L'inganno perfetto

    L'INGANNO PERFETTO

    Torino Film Festival 2019 - I leggendari attori Helen Mirren e lan McKellen recitano .... [continua]

    Qualcosa di meraviglioso

    QUALCOSA DI MERAVIGLIOSO

    Dal 5 Dicembre .... [continua]

    Un giorno di pioggia a New York

    UN GIORNO DI PIOGGIA A NEW YORK

    Elle Fanning, Jude Law, Rebecca Hall e Selena Gomez nella nuova commedia di Woody Allen .... [continua]

    Western Stars

    WESTERN STARS

    Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Tratto dall’omonimo album uscito nell’estate del .... [continua]

    Frozen II - Il segreto di Arendelle

    FROZEN II - IL SEGRETO DI ARENDELLE

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 27 Novembre

    "Elsa è un personaggio affascinante con la ....
    [continua]

    Midway

    MIDWAY

    Quelli che... ci fermano a TRAILER e CLIP - Al pubblico l'ardua sentenza - .... [continua]

    Light of My Life

    LIGHT OF MY LIFE

    RECENSIONE - Dalla 14. Festa del Cinema di Roma - Sez. Alice nella .... [continua]