ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Gemini Man

    GEMINI MAN

    Aggiornamenti freschi di giornata! (19 Settembre 2019) - Dramma d'azione Sci-Fi diretto da Ang .... [continua]

    Grazie a Dio

    GRAZIE A DIO

    New Entry - Una storia vera di pedofilia nell'obiettivo di François Ozon - Dal .... [continua]

    Hustlers

    HUSTLERS

    New Entry - Jennifer Lopez spogliarellista a New York secondo la visione 'sportiva' di .... [continua]

    Jesus Rolls - Quintana è tornato

    JESUS ROLLS - QUINTANA E' TORNATO

    New Entry - Ecco lo spin-off de Il Grande Lebowski (1998) dei Fratelli Coen .... [continua]

    Il segreto della miniera

    IL SEGRETO DELLA MINIERA

    New Entry - Dal 31 Ottobre

    "Il segreto della miniera è un’opera bella ....
    [continua]

    Hope Gap - Le cose che non ti ho detto

    HOPE GAP - LE COSE CHE NON TI HO DETTO

    New Entry - TIFF 2019 - Prossimamente .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Sette anime

    SETTE ANIME: SETTE NOMI. SETTE ESTRANEI. UN SEGRETO. MA IL PIANO DI REDENZIONE PER WILL SMITH VIRERA' VERSO UN'IMPREVISTA STORIA D'AMORE E UN PERCORSO LASTRICATO DI INTERROGATIVI DI MARCA ESISTENZIALISTA

    "Io ero attirato dalla storia perché parla di un viaggio misterioso, anch’esso una dichiarazione d’amore. Per me, si tratta di un uomo che è sconvolto dalla perdita, ma che riceve un’opportunità imprevista di provare una nuova esperienza di vita. E’ una storia impegnativa, che lascia sconcertati e colpisce mentre offre una grande dose di emozioni. Lo scambio di idee e ispirazioni che era così potente in questo film poteva avvenire soltanto con Will Smith".
    Il regista Gabriele Muccino

    "... un’altra opportunità di raccontare una storia sullo stesso fondamentale tema umano che continua ad affascinarmi: come riescono le persone a superare dei grandi traumi? Come fare ad andare avanti quando tutto va storto? In questo senso, SETTE ANIME è una storia di redenzione, che ha anche un finale decisamente inaspettato... La storia d’amore tra Ben ed Emily è magnifica, ma questo è soltanto un aspetto. Sia per me che per Gabriele (Muccino), SETTE ANIME non parla soltanto di un uomo e una donna che si ritrovano al
    momento di una crisi per entrambi, ma è una storia d’amore tra un uomo e l’umanità intera
    ".
    L'attore Will Smith

    (Seven Pounds USA 2008; drammatico; 125'; Produz.: Columbia Pictures/Escape Artists/Overbrook Entertainment/Relativity Media; Distribuz.: Sony Pictures Releasing Italia)

    Locandina italiana Sette anime

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Sette anime

    Titolo in lingua originale: Seven Pounds

    Anno di produzione: 2008

    Anno di uscita: 2009

    Regia: Gabriele Muccino

    Sceneggiatura: Grant Nieporte

    Cast: Will Smith (Ben Thomas)
    Rosario Dawson (Emily Posa)
    Michael Early (Fratello di Ben)
    Woody Harrelson (Ezra Turner)
    Elpidia Carrillo (Connie Tepos)
    Robinne Lee (Sarah Jenson)
    Joe Nunez (Larry, il proprietario dell'Hotel)
    Bill Smitrovich (George Ristuccia)
    Tim Kelleher (Stewart Goodman)
    Gina Hecht (Dr. Briar)
    Andy Milder (Dottor George)
    Judyann Elder (Holly Apelgren)
    Sarah Jane Morris (Susan)
    Octavia Spencer (Kate)

    Musica: Angelo Milli

    Costumi: Sharen Davis

    Scenografia: J. Michael Riva

    Fotografia: Philippe Le Sourd

    Scheda film aggiornata al: 22 Febbraio 2014

    Sinossi:

    Un uomo ha un segreto che lo divora e cerca di redimersi cambiando drasticamente le vite di sette estranei. Una volta che il suo piano è partito, nulla può modificarlo. O almeno è quello che pensa lui, perché Ben Thomas non si aspetta certo di innamorarsi di una dei sette estranei. In quel momento, sarà lei a cambiare lui. Un mistero avvincente e una sorprendente storia d’amore, SETTE ANIME pone delle domande provocatorie sulla vita e la morte, il rimpianto e il perdono, gli estranei e l’amicizia, l’amore e la redenzione ed esplora i legami che collegano i destini umani in maniera sorprendente.

    Tutto ha inizio con una lista di sette nomi: Ben Thomas, Holly Apelgren, Connie Tepos, George Ristuccia, Nicholas Adams, Ezra Turner e Emily Posa. L’unica cosa che hanno in comune è che ognuno ha raggiunto un punto di svolta nella vita e ha bisogno di aiuto, che sia economico, spirituale o medico. A loro insaputa, Ben li ha scelti accuratamente per far parte del suo piano di redenzione. Ma è Emily Posa (Rosario Dawson), una donna che soffre di problemi cardiaci, a intralciare i suoi progetti quando compie l’unica cosa che Ben riteneva impossibile, ossia maturare vicino a lui, stravolgendo completamente la sua visione del mondo e di quello che ritiene possibile.

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Mi serve un’ambulanza”; (…); “C’è stato un suicidio”; “Chi è la vittima ”; “Io”.
    Così Gabriele Muccino, sempre più consapevolmente asservito alla cifra stilistica hollywoodiana, ben contento di essersi lasciato alle spalle il made in Italy - e chi di questi tempi può dargli torto? - introduce la sua beniamina star di Alla ricerca della felicità Will Smith nel loro nuovo prodotto in celluloide Sette anime, frutto di un gemellaggio più che fortunato sul piano commerciale.
    Per il modo in cui procede questa ‘visionaria’, a tratti melensa, storia di ‘donazione’ di sé, portata all’estremo, a dire il vero Muccino sembra essere rimasto ammaliato anche da un’altra cifra stilistica: quella messicana di Inarritu-Arriaga sapientemente giocata sull’incastro di tessere che solo alla fine ricompongono il drammatico puzzle. Ma purtroppo Muccino non è né l’uno né l’altro, e flirtare con quel genere di materiale, per così dire, infiammabile, può arrecare scottature indesiderate.
    In altre parole, intelaiatura

    e tessitura in Sette anime non reggono un tale peso. Ne esce fuori un amalgama confuso e a tratti di una noia mortale, in cui persino lo stesso Will Smith sembra ‘fuori fuoco’. E dire che Muccino non lesina primi e primissimi piani variamente angolati, dissolvenze e virtuosismi tecnici incastonati a dovere in passaggi che sarebbero dovuti risultare coinvolgenti!
    Così, in veste di uomo alle prese con un esemplare, quanto poco realistico, quasi visionario, percorso di autoespiazione, nonché di ‘angelo’ redentore in terra, Smith si trova in maggiore difficoltà rispetto a Rosario Dawson, alquanto a suo agio invece, nell’incarnare Emily Posa, una delle anime ‘predilette’ nella lista dei sette.
    In questo suo nuovo film, Gabriele Muccino sembra essersi persino cimentato a ripensare il mistero della Fede in termini rovesciati: se Cristo si è fatto uomo per redimere l’umanità dal peccato, qui, sul grande schermo, sembra che sia l’uomo a farsi Cristo ‘sacrificale’.

    Scoprirete da soli come. Il che potrebbe risultare anche blasfemo. Ma il punto non è affatto questo. Anzi, idea e soggetto da questa prospettiva hanno il loro merito: uno può anche mettere in scena visioni e scelte particolari senza condividerle nella pratica della propria vita reale, semplicemente sottoponendole all’attenzione come possibilità. Altrimenti non avrebbero senso neppure film come Il buio nell’anima, là dove Jodie Foster veste i panni di una sorta di ‘giustiziere della notte’ al femminile, con tutte le motivazioni del caso. Non è mai un invito a fare altrettanto, ma uno spunto di riflessione. Almeno così si spera: la celluloide è una forma d’arte che, se ben fatta, aiuta a porsi domande, a pensare, a far discutere, per poi far scegliere e vivere ad ognuno la propria realtà, che è ben altra cosa dalla finzione, naturalmente. Ma il discorso porterebbe da un'altra parte. Così, per tornare prontamente a

    Sette anime, il fatto è che per arrivare a lambire un certo fascino nei tratteggi che ci conducono verso il chiarore di un finale che dà un qualche senso al tutto, ci si deve girare troppo spesso sulla sedia mentre ci si chiede dove si vuole andare a parare, seguendo al contempo alquanto perplessi, i passi malfermi di questo ‘angelo’ incerto e misterioso che paradossalmente risponde alla ufficiale figura di esattore delle tasse.
    Il che non succede mai quando Inarritu o il neo regista Arriaga intessono le loro complicatissime tele drammatiche. In questi casi ci ritroviamo incollati alle nostre sedie con il fiato sospeso e gli occhi ben sgranati dall’inizio alla fine. Vorrà dire qualcosa questo?

    Perle di sceneggiatura

    BEN THOMAS (WILL SMITH): "In 7 giorni, Dio ha creato il mondo. In 7 secondi, ho distrutto il mio".

    Commenti del regista

    "La cosa magnifica di questo gruppo è che mi permette di mantenere un approccio europeo mentre realizzo film a Hollywood. Per quanto riguarda Will, c’è un’incredibile fiducia tra di noi e questo ha reso tutto possibile. Posso dire di non aver mai lavorato così facilmente con qualcuno in tutta la mia vita".

    Commenti dei protagonisti:

    WILL SMITH:

    "Io ero sconvolto dall’idea alla base della sceneggiatura, dal concetto di trovare uno scopo e dalla necessità imponente di dare un significato alle nostre vite. E’ una storia d’amore moderna e
    incredibile, che non credo di aver mai visto prima. E la squadra diretta da Gabriele
    (Muccino) aveva una tale conoscenza delle emozioni umane, che sapevano come trovarle ed esprimerle nel modo migliore. Penso che una volta che si mette assieme tutto questo e si aggiungono persone come Rosario Dawson e Woody Harrelson, si ottenga una ricetta
    perfetta per raggiungere il successo
    .

    Riguardo al suo personaggio Ben Thomas

    "La cosa interessante è che Ben inizia questa storia come una persona che è decisamente impegnata in atti caritatevoli, ma che non è in grado di affrontare il dolore di amare veramente qualcuno, e poi improvvisamente arriva Emily. Lei lo conquista, come succede a tutti, con quel modo per cui guardi negli occhi un’altra persona e lei sembra diversa da come era soltanto ieri. C’è una luminosità e una luce
    che fa brillare tutto, quindi in quel momento sai che la tua vita sta cambiando... La parte
    delicata della storia rivela come Ben in realtà pensi soprattutto a se stesso quando inizia
    il piano, ma solo dopo aver incontrato Emily incomincia a diventare altruista in maniera
    più naturale. Questo piccola svolta nella strada verso la redenzione è quella che rende la
    sua storia così coinvolgente... Ben
    è assolutamente l’opposto di come sono io realmente, per via dell’oscurità dei suoi pensieri e delle sue sensazioni, tanto che per me è stata una situazione emotiva molto difficile da vivere durante la produzione... lei
    (Rosario Dawson) ha catturato il cuore e l’umiltà di Emily, quindi è stata una grande fonte di ispirazione osservare Rosario mentre si apriva nel film. Anche Emily ha vissuto un
    trauma, ma ha reagito in maniera molto diversa da Ben. Lei riesce comunque a ridere e a sognare, mentre Ben si è rifiutato per tanto tempo di immaginare le possibilità di una vita più luminosa. Penso che sia questo che lo attiri verso Emily. Lui non riesce a comprendere perché lei sta ancora combattendo per la vita, ma più la vede, più lo capisce
    ".

    ROSARIO DAWSON (Emily Posa):

    "Mi piace questa persona testarda e indipendente. Amo il fatto che sia una sopravvissuta e che abbia sempre trovato un modo di prendersi cura di se stessa. Ma ora si sente sola e una parte di lei comprende di essere sempre più dipendente dagli altri. Quindi, la sfida era mostrare questa solitudine, mentre facevamo anche vedere la sua curiosità, la sua giovinezza e la sua grande voglia di vivere... Una persona nelle sue condizioni si trova a corto di fiato in continuazione, una cosa veramente difficile da provare. Ma io volevo fornire, almeno in parte, la sensazione che lei stenti ad andare avanti, per ricordare quanto tutto questo sia difficile per lei, mentre, allo stesso tempo, mostro la sua determinazione... SETTE ANIME per me parla dei differenti tipi di amore: quello che speri di ricevere, quello che devi accettare, l’amore per te stesso, quello per gli estranei e, soprattutto, l’amore per la vita
    stessa
    ".

    Altre voci dal set:

    Lo sceneggiatore GRANT NIEPORTE:

    "La storia per me è cominciata come un giallo, ma poi è divenuta un modo per entrare in una storia d’amore che è inattesa per il pubblico come lo è per Ben. L’unico obiettivo di Ben è trovare delle persone buone da aiutare, ma in questo
    processo lui incomincia a trovarsi in una situazione che non avrebbe mai immaginato di
    vivere: essere affascinato e attirato, così come provare delle forti emozioni per Emily. Lui pensava di essere praticamente morto per il mondo, ma poi la incontra e nulla è più lo stesso. Mi piace il fatto che, quando lui finalmente trova questa donna particolare che può farlo ritornare alla vita e permettergli di riaprire il cuore agli altri, deve prendere una decisione molto difficile, che gli permette di chiudere il cerchio della sua storia
    ".

    Il produttore JASON BLUMENTHAL:

    "... appena ho letto la sceneggiatura, sapevo che era veramente speciale. Non assomigliava a nulla che avessi letto o visto. Mi piaceva il fatto che questo giallo profondo si evolvesse e si svolgesse davanti ai nostri occhi. Inizia con un agente del fisco che sta facendo qualcosa che molti spettatori troveranno strano, cioè cercare di
    aiutare attivamente le persone. Così, mentre scopriamo la ragione nel corso della
    vicenda, questa diventa un’incredibile storia d’amore
    ".

    Links:

    • Gabriele Muccino (Regista)

    • Will Smith

    • Rosario Dawson

    • Woody Harrelson

    • Octavia Spencer

    1

    Galleria Video:

    Seven Pounds (versione originale).mov.mov

    Sette anime (versione italiana) Trailer 2.mov

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Ad Astra

    AD ASTRA

    Dalla 76. Mostra del Cinema di Venezia - Tra i più attesi!!! - .... [continua]

    Yesterday

    YESTERDAY

    Dal Taormina Film Festival 2019 - Dal 26 Settembre .... [continua]

    Rambo: Last Blood

    RAMBO: LAST BLOOD

    Trentasette anni dopo il primo film, arriva il quinto capitolo del franchise cult con cui .... [continua]

    E poi c'è Katherine

    E POI C'E' KATHERINE

    Tra i più attesi!!! - Soprannominato da "Vanity Fair" 'Il nuovo 'Diavolo veste Prada' .... [continua]

    Tutta un'altra vita

    TUTTA UN'ALTRA VITA

    Dal 12 Settembre .... [continua]

    Vox Lux

    VOX LUX

    Dalla 75. Mostra del Cinema di Venezia - Dal 12 Settembre

    "Il mio ....
    [continua]

    It - Capitolo 2

    IT - CAPITOLO 2

    RECENSIONE - Dal 5 Settembre

    "La prima volta che ho interpretato Pennywise nessuno sapeva ....
    [continua]