ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Era mio figlio

    ERA MIO FIGLIO

    New Entry - RECENSIONE .... [continua]

    Morgan

    MORGAN

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Un essere artificiale a rischio pone un .... [continua]

    L'amico del cuore

    L'AMICO DEL CUORE

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 18 Marzo .... [continua]

    Radioactive

    RADIOACTIVE

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Il film di Marjane Satrapi è dedicato .... [continua]

    Dopo il matrimonio

    DOPO IL MATRIMONIO

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Nel remake americano dell'omonimo dramma scandinavo (2006) .... [continua]

    Nomadland

    NOMADLAND

    Oscar 2021 - 6 Nominations: Miglior film; Miglior regista (Chloé Zhao); Miglior attrice (Frances .... [continua]

    Archive - Non mi lasciare

    ARCHIVE - NON MI LASCIARE

    New Entry - RECENSIONE - In Streaming su piattaforma digitale

    Sulle montagne del ....
    [continua]

    Ithaca - L'attesa di un ritorno

    ITHACA - L'ATTESA DI UN RITORNO: IL DEBUTTO ALLA REGIA DI MEG RYAN

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - In Home Video Italia 2017

    1942 ....
    [continua]

    I Care A Lot

    I CARE A LOT

    Golden Globes 2021: VINCITORE di 1 Golden Globe su 1 Nomination alla 'Migliore Attrice .... [continua]

    Notizie dal mondo

    NOTIZIE DAL MONDO

    Golden Globes 2021 - 2 Nominations: 'Migliore Attrice Non Protagonista' a Helena Zengel e .... [continua]

    Home Page > Ritratti in Celluloide > L'intervista > INTERVISTA CON STEFAN RUZOWITZKY PER 'IL FALSARIO-OPERAZIONE BERNHARD'

    L'INTERVISTA

    INTERVISTA CON STEFAN RUZOWITZKY PER 'IL FALSARIO-OPERAZIONE BERNHARD'

    10/01/2008 - Tutti i suoi film precedenti hanno una cosa in comune: sono molto diversi e IL FALSARIO - OPERAZIONE BERNHARD è anche molto diverso dagli altri.

    "A prima vista sembrerebbe, ma in realtà mi concentro sempre sul mio tema preferito: l’idealismo.
    Da TEMPO a THE INHERITORS ad ANATOMY – nei miei film ci sono sempre giovani eroi che entrano in un nuovo mondo pieni di idealismo, ma sono sempre costretti dalla sua malvagità a riesaminare il loro concetto della vita.
    IL FALSARIO - OPERAZIONE BERNHARD non si discosta pur avendo un approccio diverso. Non avevo mai trattato della tensione tra l’idealismo e il pragmatismo in una maniera così drammatica ed esistenziale".

    Qual è l’origine di questo film ?

    "In questo caso si può veramente dire che il tema è venuto a cercare me: nello spazio di due settimane, il tema mi è stato proposto da due case di produzione, indipendenti l’una dall’altra. Era un chiaro segno del destino!"

    Come è avvenuto il suo contatto con Adolf Burger ?

    "Per me, senza dubbio, il momento più emozionante è stato quando Burger e Plappler, gli ultimi sopravvissuti, sono venuti sul set. Mi resi conto che non stavamo solo facendo un film – questa era storia, era veramente accaduto -, e questi due uomini avevano vissuto questa tragedia. Mentre venivano sul set, i due novantenni avevano litigato sul fatto che il Kommandant delle S.S. del laboratorio di contraffazione fosse un assassino oppure un salvatore. Pensai: è proprio di questo che parla il film!".

    Come descriverebbe la situazione in cui si trovarono i falsari ?

    "Secondo me si tratta soprattutto di domande universali e contemporanee. Ed è questo che mi ha affascinato: è possibile giocare a ping pong in un campo di concentramento quando a pochi metri di distanza vengono torturate e uccise delle persone? Non è molto diverso dal chiedersi: è possibile fare una vacanza all-inclusive in un posto dove a poca distanza la gente muore di fame? È possibile godersi la propria vita agiata e sicura davanti a tutta la sofferenza che c’è nel mondo?".

    La narrazione de IL FALSARIO - OPERAZIONE BERNHARD è eccitante, quasi come un film d’avventura. Aveva qualche riserva a presentare un tema simile in questo modo?

    "Per un pubblico moderno, un rabbioso “È andata così!” non basta più.
    Dobbiamo parlare dell’Olocausto e abbiamo un obbligo morale a farlo in un modo che raggiunga più spettatori possibile.
    Quindi sì, un film sull’Olocausto dovrebbe essere eccitante e divertente, nel senso migliore della parola.
    E IL FALSARIO - OPERAZIONE BERNHARD è anche un film divertente".

    Perché il suo film si conclude in modo così conciliatorio? È una concessione per il pubblico?

    "È chiaro che Burger e Sorowitsch – come tutti i sopravvissuti del campo di concentramento – avrebbero dovuto convivere con questa esperienza per il resto della loro vita, chiedendosi perché sono sopravvissuti quando così tanti altri hanno dovuto morire, e se non avessero potuto o dovuto fare di più. Come regista non ho il diritto di rimproverare al mio eroe Sorowitsch di essere sopravvissuto in un campo di concentramento per sei anni – sarebbe del tutto immorale. Per questo il film deve accontentarsi di un finale felice".

    Ha un interesse particolare per l’era nazista?

    "Quando si vive in un paese come l’Austria, dove i partiti populisti di destra FPÖ e BZÖ, con la loro intollerabile vicinanza all’ideologia nazista, si prendono circa il 20% dei voti e possono quindi partecipare attivamente al governo del paese - il che è altrettanto intollerabile – si ha l’urgente esigenza di affrontare questo tema".

    Dal >Press-Book< de Il falsario-Operazione Bernhard.

    LA REDAZIONE


     
    1

    <- torna all'elenco delle interviste

    The Father - Nulla è come sembra

    THE FATHER - NULLA E' COME SEMBRA

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Oscar 2021: 6 Nominations: 'Miglior Film Drammatico'; 'Miglior Attore in .... [continua]

    Land

    LAND

    Dal Sundance Film Festival 2021 - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Debutto alla regia per .... [continua]

    Il processo ai Chicago 7

    IL PROCESSO AI CHICAGO 7

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - In streaming online su Netflix dal 16 .... [continua]

    Sound of Metal

    SOUND OF METAL

    RECENSIONE - Oscar 2021: 6 Nominations: 'Miglior Film Drammatico; 'Miglior Attore Protagonista' a Riz .... [continua]

    The Mauritanian

    THE MAURITANIAN

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Golden Globes 2021 - VINCITORE di 1 Golden Globe ('Migliore .... [continua]

    Greyhound: Il nemico invisibile

    GREYHOUND: IL NEMICO INVISIBILE

    RECENSIONE - I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Tom Hanks scrive, interpreta e produce un .... [continua]

    Fino all'ultimo indizio

    FINO ALL'ULTIMO INDIZIO

    RECENSIONE - Golden Globe 2021 - 1 Nomination al 'Migliore Attore Non Protagonista' in .... [continua]