ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    The Nest - L'inganno

    THE NEST - L'INGANNO

    New Entry - Dal 14 Maggio on demand su: Sky Primafila, Chili, Google Play, .... [continua]

    Those Who Wish Me Dead

    THOSE WHO WISH ME DEAD

    New Entry - Adattamento cinematografico del romanzo di Michael Koryta diretto da Taylor Sheridan .... [continua]

    I See You

    I SEE YOU

    New Entry - Helen Hunt protagonista in un horror per Adam Randall (iBoy, Level .... [continua]

    Fatman

    FATMAN

    New Entry - I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Nella commedia di Eshom e .... [continua]

    Morgan

    MORGAN

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Un essere artificiale a rischio pone un .... [continua]

    L'amico del cuore

    L'AMICO DEL CUORE

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 18 Marzo .... [continua]

    Radioactive

    RADIOACTIVE

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Il film di Marjane Satrapi è dedicato .... [continua]

    Dopo il matrimonio

    DOPO IL MATRIMONIO

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Nel remake americano dell'omonimo dramma scandinavo (2006) .... [continua]

    Nomadland

    NOMADLAND

    Oscar 2021 - 6 Nominations: Miglior film; Miglior regista (Chloé Zhao); Miglior attrice (Frances .... [continua]

    Il processo ai Chicago 7

    IL PROCESSO AI CHICAGO 7

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - In streaming online su Netflix dal 16 .... [continua]

    Home Page > Ritratti in Celluloide > L'intervista > Ovunque Sei

    L'INTERVISTA

    Ovunque Sei

    06/09/2004 - Press Conference & Dintorni

    Ovunque sei (Regia: Michele PLACIDO) (Dal 22 ottobre nelle sale italiane)

    Michele PLACIDO, Violante PLACIDO, Stefano ACCORSI, Stefano DIONISI, Barbora BOBULOVA



    Non si riesce a capire se Michele Placido sia sotto i fumi della depressione a causa della disastrosa accoglienza del suo nuovo film o perché sta attraversando un momento della sua vita privata con un qualche problema, quando lo si sente parlare del senso della morte come quanto resta da vivere ad uno come lui all’età di 58 anni, non interessato ai Festival, occasioni più opportune per i giovani, con troppi cerimoniali che non possono più entusiasmare lui. Si direbbe che il sentimento dominante la conferenza stampa sia stato quello di imbarazzo e curiosità, di apprendere nuovi commenti per comprendere meglio. E a questo proposito ci sembra che suonino fondamentali le parole di Michele Placido per focalizzare quelli che dovevano essere i suoi nobili intenti: ”Mi pareva che non si potesse raccontare il sentimento della morte se non raccontando un amore vero, assoluto e bruscamente interrotto innanzitutto dai movimenti misteriosi della vita. Nel film, il sentimento della morte, per me, è tutto nell’amore che si dissolve, che diventa prima ricordo nitidissimo, poi nostalgia, infine dimenticanza. Escluso il ricorso al macabro, al paranormale, alla ricerca di contatto tra vivi e morti, ai toni allucinati o sconvolti, ho puntato sulla normale, naturale dissoluzione di un legame d’amore. Nell’andamento dei personaggi, attraverso i corpi degli attori, attraverso i paesaggi, ho cercato di rappresentare l’accettazione serena dell’uscita dal mondo e, insieme, con un legame molto stretto, l’acquietarsi del dolore dei vivi”. E, prosegue Placido: “Mi è piaciuta la sfida di puntare la m.d.p. per una volta non tanto sui vivi che guardano ai morti ma sui morti che guardano ai vivi… come è difficile per i vivi dimenticare e come si muore realmente quando si è dimenticati”. Idee, e talvolta grandi sfide, che muovono inevitabilmente, come spesso, potremmo dire persino di norma, accade a Michele Placido, dai testi di Pirandello, con L’uomo col fiore in bocca in testa nel caso specifico.

    (a cura di PATRIZIA FERRETTI)


     
    1

    <- torna all'elenco delle interviste

    Blood Father

    BLOOD FATHER

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal 69. Festival del Cinema di .... [continua]

    The Song of Names - La musica della memoria

    THE SONG OF NAMES-LA MUSICA DELLA MEMORIA

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal SAN SEBASTIÁN 2019 - Clive Owen .... [continua]

    Era mio figlio

    ERA MIO FIGLIO

    New Entry - RECENSIONE .... [continua]

    Land

    LAND

    Dal Sundance Film Festival 2021 - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Debutto alla regia per .... [continua]

    The Father - Nulla è come sembra

    THE FATHER - NULLA E' COME SEMBRA

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Oscar 2021: 6 Nominations: 'Miglior Film Drammatico'; 'Miglior Attore in .... [continua]

    Sound of Metal

    SOUND OF METAL

    RECENSIONE - Oscar 2021: 6 Nominations: 'Miglior Film Drammatico; 'Miglior Attore Protagonista' a Riz .... [continua]

    The Mauritanian

    THE MAURITANIAN

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Golden Globes 2021 - VINCITORE di 1 Golden Globe ('Migliore .... [continua]