ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Fratelli nemici-Close Enemies

    FRATELLI NEMICI-CLOSE ENEMIES

    Dalla 75. Mostra del Cinema di Venezia - David Oelhoffen va alla ricerca di .... [continua]

    Bentornato Presidente!

    BENTORNATO PRESIDENTE!

    Aggiornamenti freschi di giornata! (23 Marzo 2019) - Il Presidente Peppino Garibaldi (Claudio Bisio) .... [continua]

    Captive State

    CAPTIVE STATE

    Dal 28 Marzo .... [continua]

    Una giusta causa

    UNA GIUSTA CAUSA

    Un tributo a una delle figure più influenti del nostro tempo, seconda donna a essere .... [continua]

    Green Book

    GREEN BOOK

    Ancora al cinema - VINCITORE agli OSCAR 2019 di 3 statuette: 'Miglior Film', .... [continua]

    The Vanishing - Il mistero del faro

    THE VANISHING - IL MISTERO DEL FARO

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Dal 28 Febbraio

    "Stavo guardando il faro ....
    [continua]

    Il corriere - The Mule

    IL CORRIERE-THE MULE

    Ancora al cinema - Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Dal 7 .... [continua]

    Copia originale

    COPIA ORIGINALE

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Dal 36. TFF - 3 Nomination agli .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Gloria Bell

    GLORIA BELL

    RECENSIONE - Dal regista Sebastián Lelio, (Premio Oscar® per Una donna fantastica), con protagonista l’inimitabile Julianne Moore affiancata da John Turturro, ecco un ritratto femminile di stupefacente onestà e sensibilità, impreziosito da interpreti straordinari - Dal 7 Marzo

    Effetto autoremake:

    "Non riguardava me, non dovevo dimostratre nulla al mondo. Si trattava invece di scomparire dietro la storia, di far emergere i personaggi, di farli rinascere e rivivere".
    Il regista Sebastián Lelio

    (Gloria Bell; CILE/USA 2018; Dramma romantico; 102'; Produz.: Fabula e FilmNation Entertainment; Distribuz.: Cinema di Valerio De Paolis)

    Locandina italiana Gloria Bell

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Short Synopsis
    Trailer

    Titolo in italiano: Gloria Bell

    Titolo in lingua originale: Gloria Bell

    Anno di produzione: 2018

    Anno di uscita: 2019

    Regia: Sebastián Lelio

    Sceneggiatura: Alice Johnson Boher (adattamento), Sebastián Lelio

    Soggetto: La pellicola è il remake del film del 2013 Gloria, diretto dallo stesso Sebastián Lelio.

    Cast: Julianne Moore (Gloria)
    John Turturro (Arnold)
    Michael Cera (Peter)
    Caren Pistorius (Anne)
    Brad Garrett (Dustin)
    Jeanne Tripplehorn
    Rita Wilson
    Sean Astin (Jeremy)
    Holland Taylor
    Tyson Ritter
    Alanna Ubach (Veronica)
    Barbara Sukowa (Melinda)
    Cassi Thomson (Virginia)

    Musica: Matthew Herbert

    Costumi: Stacey Battat

    Scenografia: Dan Bishop

    Fotografia: Natasha Braier

    Montaggio: Soledad Salfate

    Effetti Speciali: Tomas Roca (supervisore effetti visivi)

    Makeup: Jennifer Turchi Nigh (capo dipartimento makeup); Laine Trzinski (capo dipartimento acconciature)

    Casting: Lindsay Graham e Mary Vernieu

    Scheda film aggiornata al: 20 Marzo 2019

    Sinossi:

    In breve:

    Gloria (Julianne Moore) è una donna di cinquant’anni con due figli ormai adulti e un divorzio alle spalle; nonostante la routine e la solitudine di tutti i giorni, non ha nessuna intenzione di smettere di godersi la vita e di credere all’amore, tra notti di balli sfrenati nei club di Los Angeles e amanti passeggeri. Durante una di queste serate, incontra Arnold (John Turturro): tra i due nasce una passione inaspettata, che travolgerà Gloria con tutte le sue gioie e, soprattutto, le sue complicazioni. Ma per lei, in fondo, nulla è insuperabile finché si può continuare a ballare.

    In dettaglio:

    Al centro della vicenda Gloria (Julianne Moore), splendida cinquantenne che vive a Los Angeles. Gloria ama i suoi figli, ormai adulti, ma non è solo una madre e una nonna attenta. Ama ballare nei club per single e, tra un amante e l’altro, non smette di credere all’amore.

    Proprio sulla pista da ballo incontra Arnold (John Turturro), recentemente divorziato: tra i due nasce una passione travolgente che gli farà riscoprire una felicità quasi dimenticata. La sua ex moglie e le figlie, ormai adulte, però, hanno su di lui una presa nociva: il suo cellulare squilla incessantemente e lui non sembra sapersi staccare dal passato.

    La storia segue Gloria mentre naviga in questa storia d'amore e capisce cosa vuole veramente. E se per il personaggio di Turturro sentiamo una grande simpatia, è quello della Moore che è una vera rivelazione: pur mantenendo la sua grinta e il costante bisogno degli altri, scopre quanto possa essere importante ballare da sola.

    Short Synopsis:

    A free-spirited woman in her 50s seeks out love at L.A. dance clubs

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    La moda del remake americano da opere originali di altra nazionalità ma con lo stesso pilota al nuovo timone

    Sembra diventata l’ultima moda quella di registi non statunitensi disposti a tornare sui propri passi per ripetere in altra veste una loro opera. C’è appena stato il caso del norvegese Hans Petter Moland con Cold Pursuit (Un uomo tranquillo), dove Liam Neeson è andato a sostituire Stellan Skarsgård, già primo protagonista nella pellicola originale norvegese del 2014 In Order of Disappearance (In ordine di sparizione), a firma, appunto, dello stesso regista. Così, dopo il remake americano dell'omonima opera norvegese, ecco che compare anche la Gloria Bell del regista, sceneggiatore e produttore cinematografico cileno Sebastián Lelio (Una donna fantastica, Disobedience), film già vincitore dell’Orso d’Argento per la ‘Migliore Attrice’ (Paulina Garcìa), nell’originale del 2013. Oggi lo stesso Sebastián Lelio si inoltra nell’operazione remake della sua stessa pellicola sperimentandone la veste americana, e dunque

    con un cambio fondamentale: quello della prima protagonista. Un’operazione che, alla luce dei risultati ottenuti dall’originale, suona come una scommessa doppia. Ma sapeva evidentemente bene in anticipo che sarebbe stata comunque una scelta vincente.

    Una Julianne Moore a tutto campo che fa il film

    Senza di lei l’intera pellicola collasserebbe su se stessa. Julianne Moore è e fa la Gloria Bell che intitola la nuova pellicola del regista Sebastián Lelio. Non ci inoltreremo nel reticolo dei confronti e faremo finta che la versione a stelle e strisce di Goria Bell sia l’unica sul campo. Ci basta considerare il fatto che una storia come questa sembra fondamentalmente cucita addosso al personaggio femminile protagonista. Protagonista assoluto in entrambi i casi. Uscito in bocca alla ricorrenza della festa della donna, Gloria Bell è donna a tutti gli effetti: una donna non più giovanissima, con famiglia e figli alle spalle e il condimento di un divorzio

    di vecchia data. Figli grandi, con i loro problemi e tanta voglia di indipendenza, insomma, un terreno non più coltivabile da Gloria Bell, pur sempre madre desiderosa di rendersi utile e far parte della vita dei suoi figli. Donna single dunque, con la voglia di vivere stampata sul volto radioso, illuminato dai grandi sorrisi che sanno arginare tutta la malinconia e solitudine che le germogliano dentro. Fare buon viso a cattiva sorte sembra essere il suo motto ed ogni volta che prende l’auto ascolta musica e canta. La sera frequenta localini dove bere qualcosa e soprattutto avere l’opportunità di ascoltare musica e ballare. Adora cantare e ballare: “se il mondo esplodesse spero di andarmene ballando”. La Gloria Bell di Julianne Moore è una donna molto americana, la cui emancipazione, da spirito libero, d’altra parte, non riesce a scaldarle molto il cuore. Le cose sembrano prendere una piega diversa quando Gloria

    incontra l’Arnold di John Turturro ma non sarà così. Mai fidarsi delle apparenze! Mai sopportare più di tanto!

    Un montaggio secco e fluido veste la storia della protagonista

    Non c’è inganno: la macchina da presa è e vuole essere sempre addosso alla protagonista. E mentre si aprono finestre minimaliste sulla sua vita solitaria, fatta di: incontri più o meno casuali; di spaccati di intimità; di sesso appassionato; di solidali incontri con amiche; di incursioni nella vita dei figli; di vicini abbastanza fuori di testa da compromettere seriamente la privacy personale; di gatti invadenti che non sanno evitarsi l’infiltrazione strategica in clandestinità; mentre si aprono tutte queste finestre, una dopo l’altra, dicevo, si tocca con mano anche la premura di chiuderle senza aspettare la conclusione di ogni singolo aspetto, vicenda o risposta emozionale. Ed ecco che, senza neanche accorgercene, siamo già passati ad un momento successivo. Il montaggio secco regala fluidità

    agli eventi così come alle sensazioni di Gloria, cui Julianne Moore regala un’anima cangiante dalle mille sfumature, per un caleidoscopio emozionale unico, suo proprio. Una donna fragile e forte, dall’indiscusso fascino e desiderosa di affetto tanto quanto di mantenere alta la propria autostima e dignità. Una donna così non accetta compromessi e l’Arnold di Turturro si rivela un’anima troppo persa nel suo passato - l’ex moglie e le figlie continuano a dipendere da lui e lui non riesce a spezzare il cordone ombelicale familiare - per poter restare al fianco di Gloria, per quanto dimostri di volerlo. Con sofferta saggezza, Gloria dovrà venire a patti con questa realtà dei fatti.

    ’Io ballo da sola’

    Julianne Moore ha creduto talmente nella sua Gloria Bell da abbracciare anche la produzione esecutiva del film. Un film che mostra di sentire suo nel profondo della sua anima intimista. Che dire? Gloria Bell si rivela un inno

    all’essenza cangiante tutta femminile. E’ un inno alla capacità innata delle donne di riuscire ad ingoiare tanti rospi evitando il soffocamento. E’ l’inno al modo unico e sfrangiato ad un tempo a trovarsi ad un passo dal soccombere e riuscire imprevedibilmente a rialzarsi, facendosene una ragione. E il finale sulle note del celebre brano Gloria di Umberto Tozzi, qui in veste internazionale, celebra a meraviglia il riscatto personale di una donna in grado di sentirsi tale, e non necessariamente all’ombra di un uomo. Un finale che diventa metafora di una catarsi interiore, con la complicità di un’iconica cascata d’acqua, dove specchiarsi e lavar via, in un ideale bagno purificatore, tutti le componenti motivo di inquinamento della purezza del proprio io. Un inno alla libertà più interiore che di fatto, da cui ripartire. Gloria/Moore balla di nuovo, e balla da sola. Perché aa che l’unico modo per ritrovare la forza piena

    è ripartire da se stessa.

    Secondo commento critico (a cura di La parola al film)

    trailer ufficiale:



    Featurette Ufficiale in Inglese con sottotitoli in Italiano 'Il ballo':




    Featurette Ufficiale in Inglese con sottotitoli in Italiano 'L'ispirazione':



    Featurette Ufficiale in Inglese con sottotitoli in Italiano 'Los Angeles':



    Featurette Ufficiale in Inglese con sottotitoli in Italiano 'La musica':




    Featurette Ufficiale in Inglese con sottotitoli in Italiano 'Il remake':


    Links:

    • Julianne Moore

    • John Turturro

    • Cassi Thomson

    1 | 2

    Galleria Video:

    Gloria Bell - trailer

    Gloria Bell - trailer (versione originale)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    La conseguenza

    LA CONSEGUENZA

    Un classico della letteratura mondiale diventa un film, prodotto da Ridley Scott, con cast d’eccezione: .... [continua]

    Peterloo

    PETERLOO

    Dalla 75. Mostra del Cinema di Venezia - Dal 21 Marzo .... [continua]

    Peppermint-L'angelo della vendetta

    PEPPERMINT-L'ANGELO DELLA VENDETTA

    Dal 21 Marzo

    "Riley è una mamma che si occupa della situazione e che ....
    [continua]

    Un viaggio a quattro zampe

    UN VIAGGIO A QUATTRO ZAMPE

    RECENSIONE - Dal 14 Marzo

    "All’inizio delle riprese con protagonisti degli animali, cerco di ....
    [continua]

    Boy Erased - Vite cancellate

    BOY ERASED - VITE CANCELLATE

    Tra i più attesi!!! - Dalla XIII. Festa del Cinema di Roma - .... [continua]

    Gloria Bell

    GLORIA BELL

    RECENSIONE - Dal regista Sebastián Lelio, (Premio Oscar® per Una donna fantastica), con protagonista l’inimitabile .... [continua]

    Captain Marvel

    CAPTAIN MARVEL

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 6 Marzo

    "Per me, la cosa più affascinante di ....
    [continua]