ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Kedi - La città dei gatti

    KEDI - LA CITTA' DEI GATTI

    New Entry - I recuperati di CelluloidPortraits - Dal 22 Maggio

    "Sono ....
    [continua]

    Echo

    ECHO

    New Entry - 2019 (?) .... [continua]

    Holmes and Watson

    HOLMES AND WATSON

    New Entry - Holmes (Will Ferrell) & Watson (John C. Reilly) riportano al cinema .... [continua]

    Tully

    TULLY

    La faticosa vita di Marlo (Charlize Theron), madre di tre bambini, viene immortalata in Tully .... [continua]

    Il sacrificio del cervo sacro

    IL SACRIFICIO DEL CERVO SACRO

    Dal 70. Festival del Cinema di Cannes - Nicole Kidman e Colin Farrell nel .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Il gladiatore

    IL GLADIATORE

    New Entry - 'Celluloid Portraits Vintage' - I Bellissimi! - Dedicato all'attore Oliver Reed (Proximo) morto poco prima del termine delle riprese del film - VINCITORE di 4 Premi OSCAR: 'Miglior film'; 'Miglior Attore' (Russell Crowe); 'Migliori Costumi' (Janty Yates); 'Miglior Suono' (Ken Weston); 'Migliori Effetti Speciali' (Neil Corbould, John Nelson) - VINCITORE di 2 Golden Globe: 'Miglior Film' e 'Miglior Colonna Sonora' (Hans Zimmer) - NOMINATION Oscar: 'Miglior Film'; 'Miglior Regia' (Ridley Scott); 'Miglior Attore' (Russell Crowe); 'Miglior Attore Non Protagonista' (Joaquin Phoenix); 'Miglior Sceneggiatura Originale' (William Nicholson); 'Miglior Fotografia' (John Mathieson); 'Miglior Colonna Sonora' (Hans Zimmer); 'Miglior Scenografia' (Arthur Max); 'Migliori Costumi' (Janty Yates); 'Miglior Montaggio' (Pietro Scalia); 'Miglior Suono' (Ken Weston); 'Migliori Effetti Speciali' (Neil Corbould e John Nelson); NOMINATION Golden Globe: 'Miglior Film'; 'Miglior Regia' (Ridley Scott); 'Miglior Attore' (Russell Crowe); 'Miglior Attore Non Protagonista' (Joaquin Phoenix); 'Miglior Colonna Sonora' (Hans Zimmer) - Uscito al cinema il 19 Maggio 2000

    (Gladiator; REGNO UNITO/USA 2000; Storico d'azione; 155' (versione cinematografica), 170' (versione estesa); Produz.: Scott Free Productions, Universal Pictures, DreamWorks Pictures in associazione con Mill Film, C & L, Dawliz e Red Wagon Entertainment (non accreditata); Distribuz.: UIP)

    Locandina italiana Il gladiatore

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Synopsis

    Titolo in italiano: Il gladiatore

    Titolo in lingua originale: Gladiator

    Anno di produzione: 2000

    Anno di uscita: 2000

    Regia: Ridley Scott

    Sceneggiatura: David Franzoni, John Logan e William Nicholson

    Soggetto: David Franzoni.

    Preliminaria - i 23 errori storici de 'Il gladiatore':

    http://archeologia.altervista.org/blog/errori-dei-film/i-23-errori-del-gladiatore.html

    Cast: Russell Crowe (Massimo Decimo Meridio)
    Joaquin Phoenix (Commodo)
    Connie Nielsen (Augusta Lucilla)
    Oliver Reed (Proximo)
    Richard Harris (Marco Aurelio)
    Derek Jacobi (senatore Gracco)
    Djimon Hounsou (Juba)
    David Schofield (senatore Falco)
    John Shrapnel (senatore Gaio)
    Tomas Arana (Quinto)
    Ralf Moeller (Hagen)
    Spencer Treat Clark (Lucio Vero)
    David Hemmings (Cassio)
    Tommy Flanagan (Cicero)
    Giannina Facio (moglie di Massimo)
    Cast completo

    Musica: Hans Zimmer, Lisa Gerrard e Klaus Badelt

    Costumi: Janty Yates

    Scenografia: Arthur Max

    Fotografia: John Mathieson

    Montaggio: Pietro Scalia

    Effetti Speciali: Neil Corbould, Rob Harvey, John Nelson, Tim Burke

    Makeup: Jo Allen; Melissa Lackersteen; Laura McIntosh; Trefor Proud; Ana Bulajic-Crcek, Ivana Primorac e Julia Wilson (makeup artist a Malta)

    Casting: Louis DiGiaimo

    Scheda film aggiornata al: 18 Giugno 2018

    Sinossi:

    In breve:

    Di ritorno dal campo di battaglia, il valoroso generale romano Maximus (Russell Crowe) ha ancora una volta condotto i suoi legionari alla vittoria. Ora che la guerra è stata vinta, Maximus sogna solo di poter tornare da sua moglie e suo figlio. L'imperatore morente Marco Aurelio (Richard Harris) ha però un altro incarico da affidare al generale vittorioso: assumere il comando dell'impero, prendendo il suo posto. Geloso del favore di cui gode presso l'imperatore, l'erede al trono, Commodo (Joaquin Phoenix), comanda l'uccisione di Maximus e della sua famiglia. Sfuggito a malapena alla morte, il generale è ridotto in schiavitù e allenato come gladiatore per i combattimenti nell'arena. La sua fama comincia a crescere. Una volta giunto a Roma, Maximus desidera vendicare la morte della moglie e del figlio uccidendo il nuovo imperatore: Commodo. Il gladiatore ha imparato che l'unico potere più forte di quello dell'imperatore è il volere del popolo, e sa benissimo che il solo modo per attuare il suo piano di vendetta è diventare il più grande campione dell'impero.

    In dettaglio:

    Nell'anno 180 d.C., il valente generale Massimo Decimo Meridio guida l'esercito romano alla vittoria durante la guerra contro i Marcomanni in Germania, guadagnandosi ancora di più la stima dell'anziano imperatore romano Marco Aurelio, gravemente malato; questi, che si sente prossimo alla fine, non accetta il proprio figlio Commodo come proprio successore, considerandolo inadatto al ruolo; designa pertanto il generale Massimo, vedendovi il figlio che avrebbe voluto avere al posto di Commodo: Marco Aurelio intende affidargli il compito di ripristinare la repubblica restituendo il potere al senato, ovvero al popolo romano, come avveniva prima dell'avvento dell'età imperiale.

    Inizialmente riluttante, Massimo chiede tempo per decidere e si ritira in tenda a pregare gli dèi affinché lo aiutino a decidere e proteggano la sua famiglia, idealmente rappresentata da due statuette della moglie e del figlio che Massimo porta con sé. Nel frattempo, Marco Aurelio comunica la propria decisione al figlio, che era giunto da Roma insieme con la sorella Lucilla che, vedova con un figlio, è innamorata di Massimo; Commodo, deluso e afflitto per la scelta del padre, lo uccide soffocandolo con il proprio petto prima che il genitore renda pubblica la propria decisione. Massimo capisce che l'imperatore non è morto per cause naturali ma è stato ucciso dal figlio; rifiuta, dunque, di sottomettersi a Commodo, che dà allora ordine a Quinto di farlo decapitare e di crocifiggere la sua famiglia. Successivamente Commodo viene incoronato imperatore a Roma.

    Massimo viene immobilizzato e condotto in mezzo alla foresta per essere giustiziato; inginocchiatosi davanti al boia riesce, dopo aver finto di accettare il suo destino, ad afferrarne la spada e a uccidere, uno dopo l'altro, tutti i pretoriani del manipolo. Gravemente ferito a un braccio nel corso dell'azione, s'impossessa di due cavalli e intraprende il lungo viaggio verso casa, ma giunge troppo tardi: Massimo vede alcuni suoi amici morti, e poi scopre la moglie e il figlio crocifissi tra le rovine fumanti della propria abitazione. Disperato, piange i suoi cari defunti; infine, si accascia straziato dal dolore e sfinito dalla stanchezza.

    Catturato da un mercante di schiavi, viene venduto a Proximo, un ex gladiatore divenuto lanista, che Marco Aurelio aveva affrancato insignendolo del rudis, la spada di legno. Massimo viene portato in Africa ed è costretto a combattere nell'arena, dando presto prova delle sue eccellenti qualità di guerriero, che gli fanno accrescere la popolarità tra gli spettatori e il rispetto degli altri combattenti; l'Ispanico, come è conosciuto nella familia gladiatoria, stringe amicizia con Juba, un cacciatore numida e con Hagen, un combattente germano che, fino alla comparsa di Massimo, era il più valoroso dei gladiatori di Proximo. Durante le pause degli spettacoli, Juba e Massimo, parlando delle rispettive famiglie e della vita che conducevano prima di divenire schiavi, rinsaldano la loro amicizia traendo coraggio, di fronte alla prospettiva della morte in combattimento, dalla speranza che avrebbero rincontrato i loro familiari nell'aldilà.

    Passati alcuni anni, quando Commodo, soprattutto per conquistare la folla, ordina che per un lungo periodo, 150 giorni, si tengano a Roma dei giochi gladiatorii in memoria del padre, proprio colui che cinque anni prima ne aveva disposto l'interruzione, anche i gladiatori di Proximo vengono affittati per lo spettacolo. A Roma, i gladiatori di Proximo vengono destinati a rievocare la battaglia di Zama della seconda guerra punica, rappresentando le truppe di Annibale, l'orda barbarica, schierate contro le legioni di Scipione l'Africano. Massimo, che indossa una maschera che ne cela le sembianze, assume il comando del gruppo e, disponendo i propri compagni a testuggine al centro dell'arena del Colosseo, riesce a sovvertire l'esito di un incontro in cui erano storicamente destinati alla sconfitta. Quando Commodo raggiunge i gladiatori di Proximo per congratularsi, Massimo è costretto a togliersi l'elmo e rivelare la sua vera identità:

    «Mi chiamo Massimo Decimo Meridio, comandante dell'esercito del Nord, generale delle legioni Felix, servo fedele dell'unico vero imperatore Marco Aurelio, padre di un figlio assassinato, marito di una moglie uccisa, e avrò la mia vendetta, in questa vita o nell'altra» (Massimo Decimo Meridio)

    Impossibilitato a uccidere Massimo, guadagnatosi il sostegno della folla che chiede incessantemente la grazia, Commodo, amareggiato, solleva la mano e protende il pollice verso l'alto, lasciando infine l'arena, mentre la folla riecheggia e osanna il nome di Massimo.

    Lucilla, dopo aver visto Massimo in vita, s'incontra segretamente con lui in una delle celle in cui si trovano i gladiatori. Durante il loro colloquio, Massimo l'accusa con rabbia di aver partecipato agli omicidi del padre e della sua famiglia, ma lei lo nega decisamente, dichiarandosi a sua volta terrorizzata e vittima del fratello. Lucilla confida a Massimo di disporre di potenti alleati in Senato che vogliono detronizzare Commodo e lo invita ad allearsi con loro per rovesciare il fratello, ma Massimo rifiuta e le chiede di dimenticarlo, chiudendo bruscamente l'incontro.

    Il giorno dopo Massimo deve fronteggiare l'unico gladiatore imbattuto che ritorna nell'arena cinque anni dopo il suo ritiro, Tigris delle Gallie. Durante il combattimento, più volte, da botole che si aprono nell'arena, balzano fuori delle tigri incatenate che si avventano, trattenute a stento dagli addetti, contro Massimo. Una delle tigri riesce ad atterrarlo, ma viene trafitta da Massimo che riesce, pur sotto il peso del felino, a colpire ripetutamente Tigris, che cade a terra sconfitto. Tigris, condannato a morte dal pollice verso di Commodo, viene graziato da Massimo che si rifiuta di ucciderlo, sfidando deliberatamente l'ordine dell'Imperatore. La folla lo acclama come "Massimo il misericordioso", mentre Commodo, abbandonato il palco, lo raggiunge nell'arena e insulta la memoria dei cari di Massimo con lo scopo di farlo combattere contro di sé: senza perdere la calma, Massimo si volge e si allontana, sottolineando ancora una volta la sua volontà a non riconoscere Commodo come imperatore.

    Mentre viene riaccompagnato alla scuola dei gladiatori, Massimo viene informato da Cicero, il suo fedele servitore, che il suo esercito, accampato ad Ostia, gli è rimasto fedele. Riesce a incontrarsi nelle celle dei gladiatori con Lucilla e il senatore Pertinace Gracco, al quale chiede di farlo uscire da Roma e ricongiungere col suo esercito, col quale tornerà a Roma e rovescerà Commodo, infine bacia Lucilla. Sospettando il tradimento della sorella, Commodo minaccia indirettamente il figlio di lei, Lucio, costringendola a rivelare il complotto con dispiacere. I pretoriani arrestano immediatamente Gracco e prendono d'assalto la caserma, combattendo contro i gladiatori di Proximo, mentre Massimo scappa. Hagen e Proximo vengono uccisi durante l'assedio, mentre Juba e i superstiti vengono imprigionati. Massimo fugge attraverso un tunnel dalle mura della città, ma assiste impotente alla morte di Cicero, trafitto dalle frecce dei pretoriani, e viene catturato da alcune guardie pretoriane.

    Massimo, incatenato nei sotterranei, riceve la visita di Commodo che lo sfida a duello nell'arena. Per essere certo della vittoria, prima di affrontarlo, gli infligge a tradimento una pugnalata sotto l'ascella con uno stiletto e ordina a Quinto di celare la ferita. Condotto nell'arena, ove lo attende Commodo, Massimo raccoglie la spada da terra e incomincia il duello, mentre i pretoriani si dispongono a cerchio attorno ai combattenti. Dopo alcuni scambi di colpi Massimo, pur indebolito dalla ferita, riesce a disarmare Commodo, ma a sua volta, prostrato dallo sforzo, lascia cadere la sua spada. Commodo chiede un'altra spada, dapprima a Quinto, che, capendo finalmente la natura abietta e subdola di Commodo non acconsente, e poi ai pretoriani che però, su ordine di Quinto, non intervengono. Commodo estrae allora uno stiletto nascosto e si getta su Massimo che contrattacca, colpendolo con pugni violenti. I due lottano avvinghiati per alcuni secondi, finché Massimo riesce a spingergli la mano indietro e affondare lo stiletto nella gola di Commodo che cade infine morto in un Colosseo avvolto dal silenzio.

    A Massimo, ormai morente, appaiono la sua casa e la sua famiglia, ma viene riportato alla realtà dalla voce di Quinto, che gli chiede indicazioni. Massimo chiede a Quinto di liberare Juba e gli altri gladiatori di Proximo sopravvissuti e di restituire alle sue mansioni il senatore Gracco, al quale chiede di restaurare a Roma il governo repubblicano, proprio come voleva Marco Aurelio. Dopo l'affermazione di Quinto e un'ultima e più nitida visione dei suoi cari, che lo stanno aspettando, Massimo, per la ferita, crolla pesantemente a terra, morendo tra le braccia di Lucilla, inginocchiatasi accanto a lui. Dopo avergli chiuso gli occhi, ella ricorda a tutti che Massimo è stato un uomo buono e un soldato di Roma e che la sua memoria va onorata. Il corpo di Massimo viene sollevato e portato fuori dal Colosseo, seguito da tutto il popolo, mentre il cadavere di Commodo resta abbandonato nell'arena. Quella stessa notte, Juba ritorna libero nel Colosseo vuoto e seppellisce, nella sabbia intrisa di sangue dov'era caduto Massimo, le statuine della moglie e del figlio di Massimo, dicendo la storica frase: "Io ti rincontrerò un giorno... ma non ancora".

    Synopsis:

    When a Roman General is betrayed, and his family murdered by an emperor's corrupt son, he comes to Rome as a gladiator to seek revenge.

    Maximus is a powerful Roman general, loved by the people and the aging Emperor, Marcus Aurelius. Before his death, the Emperor chooses Maximus to be his heir over his own son, Commodus, and a power struggle leaves Maximus and his family condemned to death. The powerful general is unable to save his family, and his loss of will allows him to get captured and put into the Gladiator games until he dies. The only desire that fuels him now is the chance to rise to the top so that he will be able to look into the eyes of the man who will feel his revenge

    Secondo commento critico (a cura di La parola al film)

    Trailer Italiano Alternativo:

    https://www.youtube.com/watch?v=qBsXylCygXA

    Clip 'Al mio segnale scatenate l'inferno':

    https://www.youtube.com/watch?v=dYguoVLh2kw

    Clip 'Il tempo degli onori per te presto sarà finito, Principe':

    https://www.youtube.com/watch?v=JWJjTkQYXdg

    Clip 'Scena finale':

    https://www.youtube.com/watch?v=vznl3uX0DaU

    Links:

    • Ridley Scott (Regista)

    • Russell Crowe

    • Joaquin Phoenix

    • Connie Nielsen

    • LE CROCIATE di RIDLEY SCOTT - PRESS CONFERENCE: 20 APRILE 2005 - ROMA, Cinema Fiamma (Interviste)

    • 'GAMER': E’ DI SCENA IL GLADIATORE VIRTUALE GERALD BUTLER. Al cinema dal 2 APRILE (Anteprime)

    • Il gladiatore (BLU-RAY)

    1

    Galleria Video:

       Trailer in Inglese con sottotitoli in Italiano de Il gladiatore

       Trailer Ufficiale in Inglese di Gladiator (Il gladiatore)

       Clip 'Mi chiamo Massimo Decimo Meridio' in Italiano de Il gladiatore

       Trailer Anteprima in Italiano de Il gladiatore

       Clip 'Scena prima della battaglia in Germania' in Italiano de Il gladiatore

       Clip 'Battaglia al Colosseo' in Italiano de Il gladiatore

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    211 Rapina in corso

    211 RAPINA IN CORSO

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Nicolas Cage poliziotto alle prese con un imprevisto e pericoloso 'Codice .... [continua]

    La stanza delle meraviglie

    LA STANZA DELLE MERAVIGLIE

    Tra i più attesi!!! - Dal 70. Festival del Cinema di Cannes (17-28 .... [continua]

    Jurassic World - Il regno distrutto

    JURASSIC WORLD - IL REGNO DISTRUTTO

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - New Entry - Dal 7 Giugno

    "Questi dinosauri erano ....
    [continua]

    Lazzaro felice

    LAZZARO FELICE

    Ancora al cinema - RECENSIONE - VINCITORE della Palma d'Oro alla 'Migliore Sceneggiatura' .... [continua]

    La truffa dei Logan

    LA TRUFFA DEI LOGAN

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Dalla XII. Festa del Cinema - Dal .... [continua]

    Solo: A Star Wars Story

    SOLO: A STAR WARS STORY

    Ancora al cinema - Da Cannes 71. - Il film trasporterà il pubblico .... [continua]

    Dogman

    DOGMAN

    Ancora al cinema - 71. Cannes - Concorso - Dal 17 maggio

    [continua]