ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Last Christmas

    LAST CHRISTMAS

    New Entry - Dal 14 Novembre .... [continua]

    Richard Jewell

    RICHARD JEWELL

    New Entry - USA: Dal 13 Dicembre .... [continua]

    Tornare

    TORNARE

    Aggiornamenti freschi di giornata! (15 Ottobre 2019) - New Entry - Film di .... [continua]

    Black Bird

    BLACK BIRD

    New Entry - Da Dicembre

    "Ero a una cena con Christian Torpe, lo ....
    [continua]

    Military Wives

    MILITARY WIVES

    New Entry - 14. Mostra del Cinema di Roma (17-27 Ottobre 2019) - .... [continua]

    The Report

    THE REPORT

    New Entry - In Pre-Apertura alla 14. Festa del Cinema di Roma (17-27 .... [continua]

    Gli anni più belli

    GLI ANNI PIU' BELLI

    New Entry - Dal 13 Febbraio 2020

    "Con la sua meravigliosa canzone inedita ....
    [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Widows - Eredità criminale

    WIDOWS-EREDITA' CRIMINALE

    RECENSIONE - Dal 15 Novembre

    "Volevo fare un nuovo film di rapine, un heist-movie, per rompere le convenzioni e le regole. Altrimenti si rivedrebbe sempre lo stesso film. Questo vale anche per Viola Davis come protagonista. Volevo riflettere il mondo in cui viviamo, quello che vedo quando apro la porta. Voglio che il pubblico, con la sua varietà, sia riflesso sullo schermo".
    Il regista e co sceneggiatoreSteve McQueen

    (Widows; REGNO UNITO/USA 2018; Thriller noir; 128'; Produz.: Regency Enterprises/See-Saw Films/Film4/New Regency Pictures; Distribuz.: 20th Century Fox)

    Locandina italiana Widows - Eredità criminale

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Synopsis
    Trailer

    Titolo in italiano: Widows - Eredità criminale

    Titolo in lingua originale: Widows

    Anno di produzione: 2018

    Anno di uscita: 2018

    Regia: Steve McQueen

    Sceneggiatura: Steve McQueen e Gillian Flynn

    Soggetto: Personaggi di Lynda La Plante. Adattamento cinematografico dell'omonima serie televisiva britannica andata in onda nei primi anni Ottanta.

    Cast: Liam Neeson (Harry Rawlings)
    Viola Davis (Veronica Rawlins)
    Colin Farrell (Jack Mulligan)
    Robert Duvall (Tom Mulligan)
    Michelle Rodriguez (Linda)
    Jon Bernthal (Florek)
    Elizabeth Debicki (Alice)
    Molly Kunz (Siobhan)
    Daniel Kaluuya (Jatemme Manning)
    Garret Dillahunt (Bash)
    Carrie Coon (Amanda)
    Cynthia Erivo (Belle)
    Manuel Garcia-Rulfo (Carlos)
    Coburn Goss (Jimmy Nunn)
    Alejandro Verdin (Xavy)
    Cast completo

    Musica: Hans Zimmer

    Costumi: Jenny Eagan

    Scenografia: Adam Stockhausen

    Fotografia: Sean Bobbitt

    Montaggio: Joe Walker

    Effetti Speciali: Michael Gaspar (supervisore)

    Makeup: Ma Kalaadevi Ananda (direzione e trucco per Viola Davis); Jacqueline Fernandez (per Michelle Rodriguez); Minnie Krishnan

    Casting: Francine Maisler, Mickie Paskal e Jennifer Rudnicke

    Scheda film aggiornata al: 06 Dicembre 2018

    Sinossi:

    In breve:

    La storia inizia con tre rapinatori armati che vengono uccisi durante una rapina lasciando dietro di sé le proprie mogli.

    Così, nella moderna Chicago, teatro di agitazioni e tumulti, quattro donne con nulla in comune decidono di dare una svolta alle loro esistenze. Prendendo in mano le redini dei propri destini, progettano di portare a termine il colpo criminale per cui i loro mariti hanno perso la vita. Con l'aiuto di una quarta donna le vedove portano a termine un colpo che i mariti non erano riusciti a compiere.

    Synopsis:

    Set in contemporary Chicago, amidst a time of turmoil, four women with nothing in common accept a debt left behind by their dead husbands' criminal activities, take fate into their own hands, and conspire to forge a future on their own terms.

    "Widows" is the story of four women with nothing in common except a debt left behind by their dead husbands' criminal activities. Set in contemporary Chicago, amid a time of turmoil, tensions build when Veronica (Viola Davis), Alice (Elizabeth Debicki), Linda (Michelle Rodriguez) and Belle (Cynthia Erivo) take their fate into their own hands and conspire to forge a future on their own terms

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    In un 'heist movie' corale come il Widows di Steve McQueen (Hunger, Shame, 12 anni schiavo) - tratto da una miniserie televisiva inglese di Lynda La Plante del 1983 - non si fa mancare la parte del leone. E questa volta, in mezzo ad un cast pentastellato, se la accaparra una donna, ma soprattutto, una indiscussa, straordinaria interprete come Viola Davis (The Help, Il dubbio, Barriere). Colei che tradotta nella sua Veronica, si ritrova, suo malgrado, ad assumere un'imprevista 'eredità criminale', onorata dal titolo italiano del film. Una storia normalmente ad alto tasso di testosterone che gli eventi arretrano dietro le quinte, offrendo il primo, anzi, il primissimo piano, ad un nucleo femminile funestato dalla perdita dei rispettivi mariti, a loro insaputa dediti al servizio del crimine e, naturalmente, come lo è sempre, in nome del denaro. Alle vicende personali, però, si intreccia un'anima profondamente politica, fatta, come c'era

    da aspettarsi, di manipolazione e corruzione, di reciproci colpi bassi a go-go, al fine di raggiungere il podio della vittoria alle elezioni presidenziali. E per colpi bassi si intendono non solo voci grosse, pure in campo - memorabile in tal senso Robert Duvall con il vegliardo politico Tom Mulligan, in perenne conflitto con l'ambizioso e cinico figlio Jack (Colin Farrell) - sotterfugi e ricatti più o meno aperti a vario titolo, ma azioni criminali a tutto tondo, con generoso spargimento di sangue, intense sparatorie e morti ammazzati. Con il grande pregio di sfuggire il più possibile dai cliché però, fuori dai denti di splatter o di vacue e prolungate spettacolarizzazioni, e dunque in vista solo il tempo strettamente necessario. Il tempo di lanciare uno ad uno, alternati tra loro, i dardi di vite private, e quelli delle operazioni criminali. Scorci che si intersecano tra loro, con matematica precisione e cristallina

    chiarezza, così come ogni battuta della superba sceneggiatura.

    Senza veli il piano sequenza d'inizio con il primissimo piano del passionale bacio prolungato tra Veronica/Davis ed il consorte Harry Rowlings (bravissimo e camaleontico Liam Neeson in questo sconcertante ruolo a doppio fondo), tra le candide lenzuola del loro letto. Dalle battute private ad un violento scorcio di azione del crimine culminato di lì a poco in un'esplosione che rende vedova Veronica così come le mogli di altre coppie presentate una ad una poco prima. Curioso il modo in cui le vedove si ritrovino a diverso titolo finanziariamente rovinate e dunque costrette a far corpo unico per agganciare l'unica chance disponibile onde evitare l'affossamento. Al cuore dell'intricata trama, alcuni memorabili colpi di scena mostrati con tutto il talento di regia che riesce ad essere graffiante usando il guanto di seta. Basta vedere il discreto ed incisivo inserto del grave lutto che si intuisce

    vissuto in precedenza in casa Rowlings, da Veronica/Davis ed Harry/Neeson, secondo dinamiche che sembrano perfette per lasciarsi dietro sensi di colpa e rimpianti senza pari, mentre si scopre e si ammira l'imperante 'cinematografia del dolore', protagonista in modi differenti e per le più svariate ragioni, essudata da ogni singolo poro dell'intero corpo della storia. Di 'cinematografia del dolore' trasuda quell'attesa rappresa davanti ad porta chiusa davanti alla quale Veronica resta a lungo in silenzio mentre la sua cagnolina abbaia stranamente con insistenza. La casa è quella della più giovane vedova Amanda (Carry Coon) con un figlio di appena quattro mesi, cui Veronica era andata a far visita pochi istanti prima. Così come di 'cinematografia del dolore' trasudano certi vibranti scorci minimalisti: la bocca di Veronica/Davis che fuma per tentare di ritrovare almeno un brandello di equilibrio interiore mentre l'universo personale sembra andare in pezzi da ogni lato, è un esemplare

    brano in cui la tensione a pelle scavalca la finzione per farsi realtà piena. Il passaggio dell'incontro imprevisto in piena azione che subisce una raggelante battuta d'arresto però, con quel minimalista brano di sceneggiatura che si limita ad un semplice "Già!" è uno di quei 'colpi da Maestro' che non si dimenticano e che finisce per diventare, fondamentalmente, il respiro di tutto il film.

    I tasselli di un puzzle destinato ad espandersi a macchia d'olio per poi restringersi alla solo goccia che doveva restare in campo alla fine, esala i fumi arroventati di una rivendicazione tutta al femminile. Un riscatto di marca 'verista' che frappone distanze siderali con lo stuolo di eroine da fumetto che ultimamente hanno invaso il grande schermo. Questa è una storia di 'donne veraci' che, con tutte le realistiche perplessità del caso, dal dolore e dalle difficoltà, avendo perso tutto, traggono forza e coraggio, giocandosi il tutto

    per tutto per sventare lo spauracchio dell'annientamento. Con in mano un 'quaderno di appunti' mai consegnato al legittimo destinatario, scrigno segreto di un piano tutto da decifrare per un nuovo colpo, Veronica (Viola Davis), Linda (Michelle Rodriguez), Alice (Elizabeth Debicki) e Belle (Cynthia Erivo) riusciranno a rivoltare le sorti del proprio funesto destino, oltretutto, senza dimenticare la solidarietà, anzi direi piuttosto, ricollocandola al primo posto nella scala delle priorità personali. Quel genere di solidarietà che, mentre punta a restituire dignità, cancella ogni sorta di sudditanza o debito, per un regolamento di conti onesto e paritario... al femminile.

    Perle di sceneggiatura





    Links:

    • Steve McQueen (Regista)

    • Colin Farrell

    • Liam Neeson

    • Lukas Haas

    • Viola Davis

    • Garret Dillahunt

    • Robert Duvall

    • Michelle Rodriguez

    • Molly Kunz

    • Elizabeth Debicki

    • Jon Bernthal

    • Jacki Weaver

    • Adepero Oduye

    • Cynthia Erivo

    • Il miglior cinema dell'anno 2018/The best movies of 2018 Year (CineSpigolature)

    1 | 2 | 3 | 4

    Galleria Video:

    Widows-Eredità criminale - trailer 2

    Widows-Eredità criminale - trailer

    Widows-Eredità criminale - trailer (versione originale) - Widows

    Widows-Eredità criminale - featurette 'Steve McQueen' (versione originale sottotitolata)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Le verità

    LE VERITA'

    Già Film d' Apertura alla 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO - .... [continua]

    Gemini Man

    GEMINI MAN

    Dramma d'azione Sci-Fi diretto da Ang Lee (I Segreti di Brokeback Moutain, Vita di Pi), .... [continua]

    Non succede, ma se succede...

    NON SUCCEDE, MA SE SUCCEDE...

    Charlize Theron e Seth Rogen per la prima volta insieme nella commedia di Jonathan Levine .... [continua]

    Ad Astra

    AD ASTRA

    Dalla 76. Mostra del Cinema di Venezia - Tra i più attesi!!! - .... [continua]

    C'era una volta a... Hollywood

    C'ERA UNA VOLTA A... HOLLYWOOD

    Da Cannes 72 - Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Dopo Django .... [continua]

    Yesterday

    YESTERDAY

    Dal Taormina Film Festival 2019 - Dal 26 Settembre .... [continua]

    Rambo: Last Blood

    RAMBO: LAST BLOOD

    Trentasette anni dopo il primo film, arriva il quinto capitolo del franchise cult con cui .... [continua]