ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    A Private War

    A PRIVATE WAR

    Dalla XIII. Festa del Cinema di Roma e dal Toronto International Film Festival .... [continua]

    Troppa grazia

    TROPPA GRAZIA

    VINCITORE del Premio Label di Europa Cinémas al Festival del Cinema di Cannes .... [continua]

    Morto tra una settimana... O ti ridiamo i soldi

    MORTO TRA UNA SETTIMANA... O TI RIDIAMO I SOLDI

    Dalla XIII. Festa del Cinema di Roma (18 - 28 ottobre 2018 - sez. .... [continua]

    The Children Act - Il verdetto (già 'La ballata di Adam Henry')

    THE CHILDREN ACT - IL VERDETTO

    Ancora al cinema - VINCITORE della Palma d'Oro a Cannes 2017 - Diretto .... [continua]

    Lo schiaccianoci e i Quattro Regni

    LO SCHIACCIANOCI E I QUATTRO REGNI

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Il nuovo lungometraggio live action Disney, diretto da .... [continua]

    Il mistero della casa del tempo

    IL MISTERO DELLA CASA DEL TEMPO

    Ancora al cinema - XIII. Festa del Cinema di Roma (18 ottobre-28 ottobre .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Oltre la notte

    OLTRE LA NOTTE

    RECENSIONE - VINCITORE di un Golden Globe 2018 come 'Miglior Film Straniero' - Palma d'Oro alla 'Miglior Attrice' (Diane Kruger) al Festival del Cinema di Cannes 2017 - Dal 15 Marzo

    "Ho tratto spunto da alcuni omicidi commessi dall’NSU (Nationalsozialistischer Untergrund o Clandestinità Nazionalsocialista), in Germania, nel 2011. Questo gruppo neonazista tedesco si è macchiato di una serie di omicidi a sfondo razziale, tra il 2000 e il 2007. Sono crimini che mi hanno profondamente turbato, anche perché la mia famiglia è di origini turche e mio fratello conosceva una delle vittime, uccisa ad Amburgo. Il grosso scandalo è stato che la polizia ha concentrato le indagini su persone all’interno della comunità delle vittime, chiamando in causa gli ambienti della droga e del gioco d’azzardo. Le pressioni della polizia erano tali che perfino la stampa e la comunità stessa cominciavano a condividere quei sospetti... Tempo fa ho cominciato a riflettere sul concetto di vendetta. Esiste veramente? Quale tipo di persona cerca la vendetta? Io ne sarei capace? Katja ha una sua moralità, una sua idea di giustizia. In questo senso, incarna qualcosa che è latente in ognuno di noi, e che dovrebbe restarlo sempre. Non mi interessava il punto di vista degli assassini. Sapevo esattamente quale doveva essere l’oggetto del mio interesse e della mia empatia. 'Oltre la notte' è diventato un film molto
    personale per me. Pur essendo una donna tedesca, bionda e con gli occhi azzurri, Katja è il mio alter ego. Questo film parla di un sentimento universale, il dolore, e delle sue molte declinazioni
    ".
    Il regista e co-sceneggiatore Fatih Akin

    (Aus dem Nichts (In The Fade); GERMANIA/FRANCIA 2017; Noir; 106'; Produz.: Bombero International/Macassar Productions; Distribuz.: BIM)

    Locandina italiana Oltre la notte

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Synopsis
    Trailer

    Titolo in italiano: Oltre la notte

    Titolo in lingua originale: Aus dem Nichts (In The Fade)

    Anno di produzione: 2017

    Anno di uscita: 2018

    Regia: Fatih Akin

    Sceneggiatura: Fatih Akin e Hark Bohm

    Soggetto: Hark Bohm.

    Cast: Diane Kruger (Katja Sekerci)
    Denis Moschitto (Danilo)
    Numan Acar (Nuri)
    Samia Muriel Chancrin (Birgit)
    Johannes Krisch (Haberbeck)
    Ulrich Brandhoff (André Möller)
    Hanna Hilsdorf (Edda Möller)
    Rafael Santana (Rocco Sekerci)
    Jessica McIntyre (Steffi)
    Christa Krings (Petersen)

    Musica: Josh Homme

    Costumi: Katrin Aschendorf

    Scenografia: Tamo Kunz

    Fotografia: Rainer Klausmann

    Montaggio: Andrew Bird

    Effetti Speciali: Norbert Skodock (supervisore)

    Makeup: Daniel Schröder

    Casting: Monique Akin

    Scheda film aggiornata al: 10 Aprile 2018

    Sinossi:

    La vita di Katja (Diane Kruger) viene improvvisamente sconvolta dalla morte del marito Nuri (Numan Acar) e del figlioletto Rocco, rimasti uccisi nell'esplosione di una bomba. Grazie al sostegno di amici e familiari, Katja riesce ad affrontare il funerale e ad andare avanti. Ma la ricerca ossessiva degli assassini e delle ragioni di quelle morti insensate la tormenta, riaprendo ferite e sollevando dubbi. Danilo, avvocato e miglior amico di Nuri (Denis Moschitto), rappresenta Katja nel processo finale contro i due sospetti: una giovane coppia appartenente a un'organizzazione neonazista. Il processo è un’esperienza durissima per Katja, che però non si arrende. Vuole giustizia.

    Synopsis:

    Katja's life collapses after the death of her husband and son in a bomb attack. After a time of mourning and injustice, Katja seeks Revenge.

    Katja's (Diane Kruger) had met Turkish-born Kurdish Nuri Sekerci (Numan Acar) when she bought hashish from him during her student days. They got married when he was still in prison, although their parents were against the marriage. Since her son Rocco (Rafael Santana) is born, Nuri is no longer working as a drug dealer, because he studied business administration in prison and now runs a translation and tax office in Hamburg. One day Rocco and Nuri are killed by a nail bomb, which was deposited in front of the office. This has shredded everything. Because her husband was in prison for drug possession, the police investigated in the red light district. The investigators do not see that the tracks point in a completely different direction. Then they happen to be the real killers on the net. The main suspects are the neo-Nazi spouses André (Ulrich Brandhoff) and Edda Möller (Hanna Hilsdorf). But the trial is developing differently than Katja had hoped. Although her lawyer Danilo.

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    L'ombra lunga di un passato non propriamente immacolato è la prima ad entrare in scena. Gli si affianca l'entusiasmo di un futuro diverso e pulito come il ritratto di famiglia che sboccia di lì a poco dal tipico montaggio cinematografico che comprime il tempo reale. Ad aprire Oltre la notte del regista tedesco di origine turca Fatih Akin - Orso d'Oro a Berlino nel 2004 per La sposa turca e Leone d'Argento-Gran Premio della Giuria a Venezia nel 2009 per Soul Kitchen - è difatti l'uscita dal carcere di Nuri (Numan Acar), plateale e applaudita come l'entrata trionfale sul palcoscenico di una nuova fase di vita. Il futuro si trova, per così dire, dietro l'angolo, con una bellissima sposa, abito bianco e bouquet, fremente per l'attesa. E' questa la Katja Sekerci di una Diane Kruger che ben si è meritata la Palma d'Oro alla 'Miglior Attrice' a Cannes. Un

    ruolo con cui Diane ha toccato in maniera viscerale ogni corda possibile dell'universo emotivo, abbrancato da una tragedia tanto improvvisa quanto devastante. E la circostanza di poter recitare nella lingua madre tedesca ha per lei rappresentato senz'altro un valore aggiunto, per quanto i momenti più toccanti siano i suoi dilanianti silenzi o certe sue isterie del tutto comprensibili e assolutamente in parte. E proprio Diane Kruger, commossa all'ennesima potenza a Cannes per il Premio, ha voluto sottolineare l'omaggio accorato che questo film indirizza alle vittime di terrorismo. Il film si ispira per l'appunto ad alcuni omicidi realmente commessi dall'NSU (Nationalsozialistischer Untergrund o Clandestinità Nazionalsocialista) in Germania nel 2011. Omicidi a sfondo razziale, fraintesi dalla polizia al punto da condurre le indagini negli ambienti della droga e del gioco d'azzardo delle comunità dei quartiere locali, invece di inoltrarsi in uno sguardo a più ampio spettro per incontrare i veri responsabili. Tutto

    ciò viene visto come uno scandalo inaccettabile e forse sentito come una questione personale dallo stesso regista che, d'altra parte, in Oltre la notte, ha finito pian piano per perdersi nelle aule di tribunale, attardandosi più del dovuto sulle sponde del 'legal thriller'.

    Così, vorremo poter condividere lo stesso entusiasmo provato per il premio all'interprete di cui sopra, anche per la vittoria del Golden Globe al 'Miglior Film Straniero', ma non ci è possibile. La seconda parte del film si sgretola così come la speranza di venire a capo della sua tragedia personale (la perdita di marito e del figlioletto nell'attentato) da parte della stessa Katja/Kruger. E si sgretolano anche gli ultimi ancoraggi di credibilità nelle dinamiche di ricerca di una giustizia sempre più personale e isolata, e soprattutto, svincolata oramai dalle istituzioni. Neppure l'amico del marito Danilo (Denis Moschitto), che in veste di avvocato la seguirà nelle fasi processuali

    per il risarcimento dovuto, potrà salvarla dal destino il cui copione Katja ha deciso di scriversi da sola, dopo che i giovani coniugi imputati dell'attentato vengono assolti. Il comprensibile crollo interiore, per quanto non sempre apertamente manifesto ma incassato nel profondo, non condiviso del tutto neppure con l'amica Birgit (Samia Muriel Chancrin) - con tutte le motivazioni del caso, lasciate tra le righe ma proprio per questo elevate a libro aperto per chiunque - la fa agire forse, e ribadisco forse, come non dovrebbe. Ma chi se la sente di giudicare? Peccato che le dinamiche che la trovano sul percorso dell'epilogo siano più vicine alla fiction che alla realtà netta e cruda, marcata invece stretta soprattutto nella prima parte del film. Con la Katja Sekerci di Diane Kruger Kruger si direbbe essersi affacciata all'orizzonte una nuova 'giustiziera della notte' - a quanto pare personaggio sempre più attuale di questi tempi

    - per abbracciare un altro finale amaro, mentre va ad innescare la bomba di un dibattito che potrebbe non aver mai fine.

    Perle di sceneggiatura


    Pressbook:

    PRESSBOOK ITALIANO di OLTRE LA NOTTE

    Links:

    • Diane Kruger

    • OLTRE LA NOTTE - INTERVISTA al regista FATIH AKIN (Interviste)

    1 | 2

    Galleria Video:

    Oltre la notte - trailer

    Oltre la notte - trailer (versione originale tedesca con sottotitoli in inglese) - Aus dem Nichts (In The Fade)

    Oltre la notte - clip 'Ritorno a casa'

    Oltre la notte - clip 'Indagini'

    Oltre la notte - clip 'In cerca dei colpevoli'

    Oltre la notte - clip 'Giustizia'

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Animali fantastici: I crimini di Grindelwald

    ANIMALI FANTASTICI: I CRIMINI DI GRINDELWALD

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 15 Novembre

    "Questa storia è più stratificata e intricata ....
    [continua]

    Chesil Beach - Il segreto di una notte

    CHESIL BEACH - IL SEGRETO DI UNA NOTTE

    RECENSIONE - Dal 15 Novembre

    "L'idea che anima il film è che i due ....
    [continua]

    Senza lasciare traccia

    SENZA LASCIARE TRACCIA

    Categoria 'film da non perdere'!!! - RECENSIONE - Dal Sundance Film Festival 2018 e .... [continua]

    Notti magiche

    NOTTI MAGICHE

    RECENSIONE - Dalla XIII. Festa del Cinema di Roma (18-28 Ottobre 2018) - Film .... [continua]

    Tutti lo sanno

    TUTTI LO SANNO

    RECENSIONE - Da Cannes 71. - Coppia nella vita e nuovamente sul set (dopo .... [continua]

    Hunter Killer - Caccia negli abissi

    HUNTER KILLER - CACCIA NEGLI ABISSI

    Dopo Nella tana dei lupi, Geostorm e i due film di Attacco al Potere, Gerard .... [continua]

    First Man - Il primo uomo

    FIRST MAN - IL PRIMO UOMO

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Dalla 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (29 .... [continua]