ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Doctor Sleep

    DOCTOR SLEEP

    New Entry - Sequel della storia di Danny Torrance, a 40 anni dalla sua .... [continua]

    Terminator: Destino oscuro

    TERMINATOR: DESTINO OSCURO

    New Entry - Siete sopravvissuti al Giorno del Giudizio. Benvenuti nel nuovo mondo. James .... [continua]

    Tutto il mio folle amore

    TUTTO IL MIO FOLLE AMORE

    New Entry - Il nuovo film di Gabriele Salvatores ispirato ad una storia vera .... [continua]

    Arrivederci professore

    ARRIVEDERCI PROFESSORE

    Anteprima all'Italy Sardegna Festival (13-16 giugno) - Johnny Depp professore di 'sregolatezze' questa volta per .... [continua]

    Rapina a Stoccolma

    RAPINA A STOCCOLMA

    Dal 20 Giugno .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Lady Bird

    LADY BIRD

    RECENSIONE - VINCITORE di 2 Golden Globes 2018: 'Miglior Film' (Musical o commedia) e 'Miglior Attrice in un Musical o Commedia' (Saoirse Ronan) - Dal 1° Marzo

    "Sono cresciuta a Sacramento e amo Sacramento, per cui la spinta iniziale a fare questo film è stato il desiderio di scrivere una lettera d’amore ad un luogo che sono riuscita a mettere a fuoco solo dopo essermene andata. E’ difficile rendersi conto della profondità del proprio amore quando hai sedici anni e sei piuttosto sicura che la 'vita' sia altrove. Nessuno degli eventi del film è successo veramente, c’è però un fondo di verità che è legato a una sensazione di casa, di infanzia e di partenza... Quando la gente pensa alla California, tende a pensare a San Francisco o a Los Angeles, ma c’è un’imponente valle agricola che si estende al centro dello stato. Sacramento si trova nella punta nord di questa vallata e, nonostante sia la capitale dello stato, ha la terra nel sangue. Non è una città vanitosa. Non si mette in mostra e non tenta di vendere sé stessa. C’è modestia e integrità sia nel luogo che nella gente... 'Lady Bird' rinnega la sua origine, è vero, ma dichiara anche il suo amore. L’opportunità della grazia divina ci è garantita e noi abbiamo bisogno di amore per accettarla... Volevo conoscere questa ragazza che si fa chiamare da tutti con questo nome strano. Il nome è venuto fuori da un luogo misterioso. Prima di scriverlo non ci avevo pensato. Mi piace il modo in cui suona. E’ disinvolto, elegante e démodé. Scrivere il copione è stato il modo per arrivare al cuore di quella ragazza. Più tardi mi sono ricordata la filastrocca 'Ladybird, ladybird, fly away home'. E’ su una madre che torna a casa per assicurarsi che i suoi piccoli
    stiano bene...
    ".
    La regista e sceneggiatrice Greta Gerwig

    (Lady Bird; USA 2017; Dramedy; 94'; Produz.: Scott Rudin Productions/Entertainment 360/IAC Films; Distribuz.: Universal Pictures International Italy)

    Locandina italiana Lady Bird

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Synopsis
    Trailer

    Titolo in italiano: Lady Bird

    Titolo in lingua originale: Lady Bird

    Anno di produzione: 2017

    Anno di uscita: 2018

    Regia: Greta Gerwig

    Sceneggiatura: Greta Gerwig

    Cast: Saoirse Ronan (Christine 'Lady Bird' McPherson)
    Laurie Metcalf (Marion McPherson)
    Tracy Letts (Larry McPherson)
    Lucas Hedges (Danny O'Neill)
    Timothée Chalamet (Kyle Scheible)
    Beanie Feldstein (Julie Steffans)
    Lois Smith (Sorella Sarah Joan)
    Stephen Henderson (Padre Leviatch)
    Odeya Rush (Jenna Walton)
    Jordan Rodrigues (Miguel McPherson)
    Marielle Scott (Shelly Yuhan)
    John Karna (Greg Anrue)
    Jake McDorman (Mr. Bruno)
    Bayne Gibby (Casey Kelly)
    Laura Marano (Diana Greenway)

    Musica: Jon Brion

    Costumi: April Napier

    Scenografia: Chris Jones

    Fotografia: Sam Levy

    Montaggio: Nick Houy

    Makeup: Jacqueline Knowlton (direttrice); James Freitas

    Casting: Heidi Griffiths, Allison Jones, Toni Staniewicz e Jordan Thaler

    Scheda film aggiornata al: 03 Aprile 2018

    Sinossi:

    Lady Bird è il sofisticato, ricercatissimo soprannome che l'adolescente Christine MacPherson (Saoirse Ronan) sceglie per se stessa. Nata e cresciuta a Sacramento, in California, Christine sogna di trasferirsi in una grande città cosmopolita della costa orientale (“o nel luogo in cui gli scrittori si appartano nei boschi”) per frequentare una prestigiosa università dove vivere avventure e scovare opportunità a ogni angolo. Giunta all'ultimo anno di liceo, la sua domanda di ammissione al college è povera di crediti extracurriculari, così per accedere al corso di studi dei suoi sogni, la diciassettenne è costretta a iscriversi al club teatrale del suo liceo. Animata da un incontenibile spirito di ribellione, una dispettosa indole anarchica e un'ambizione sfrenata che sogna di appagare lontano da casa, Christine scoprirà nel teatro un posto accogliente, un luogo dove incontrare nuovi amici e fare nuove esperienze; un rifugio dal rapporto complicato con la madre ipercritica e affettuosa, che vorrebbe che sua figlia diventasse “la migliore versione di se stessa”, e da un padre rimasto da poco disoccupato. Il giorno della partenza si avvicina, ma l'eccentrica Christine ha ora l'opportunità di esplorare le tappe dell'adolescenza che ha sempre rimandato: le mascalzonate, i balli scolastici, i primi amori.

    Synopsis:

    In 2002, an artistically inclined seventeen-year-old girl comes of age in Sacramento, California.

    Christine "Lady Bird" MacPherson is a high school senior from the "wrong side of the tracks." She longs for adventure, sophistication, and opportunity, but finds none of that in her Sacramento Catholic high school. LADY BIRD follows the title character's senior year in high school, including her first romance, her participation in the school play, and most importantly, her applying for college

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    "Chiunque parli di edonismo in California non ha mai passato un Natale a Sacramento". E' la 'voice over' di 'Lady Bird'. Uno sguardo già verso il college - mentre conclude l'high School con la religione cattolica d'ordinanza e coltiva il teatro per integrare i crediti - l'amica del cuore sempre al suo fianco, gli ormoni al galoppo, e tanta rabbia in corpo. In primis con il luogo di origine. Sacramento, per l'appunto. La East Coast, New York, sono il miraggio, così come lo sono le belle case, le belle cose, i bei ragazzi. Insomma, talmente protesa verso un auspicabile 'salto di qualità' nella vita in generale da rinnegare persino il proprio nome: Christine McPherson. E a Christine 'Lady Bird' McPherson dà volto e anima più che convincenti Saoirse Ronan (Espiazione, Amabili resti, Hanna, Brooklyn), cresciuta in tutti i sensi ormai, e matura abbastanza da esprimere il profondo sentimento dell'attrice Greta

    Gerwig (Lo stravagante mondo di Greenberg, Frances Ha, Mistress America citando solo le collaborazioni con il regista Noah Baumbach), qui al suo debutto alla regia in quello che sembra essere il suo film più personale, se non del tutto autobiografico, anche scritto oltre che diretto. Autobiografico non tanto per la precisione degli eventi quanto per il sentimento generale che alimenta Lady Bird, una sorta di romanza di formazione giovanile, che d'altra parte riesce a spingersi abbastanza oltre da aprire interessanti scorci sui legami affettivi così come su quelli sociali. Apprezzati evidentemente anche ai piani alti che hanno assegnato a questo effervescente dramedy due Golden Globe: 'Miglior Film' (Musical o commedia) e 'Miglior Attrice in un Musical o Commedia' (Saoirse Ronan). Già interprete della giovane Violet in Damsels in Distress - Ragazze allo sbando (2011) di Whit Stillman, la neo regista Greta Gerwig si direbbe nutrire particolare simpatia per i

    'ritratti giovanili' in formazione, tornando così ora, in modo diverso, e con una responsabilità a tutto tondo, su analogo registro con la sua Lady Bird.

    Non vi è alcun dubbio che gran parte dell'effetto empatico con il film lo si debba ad una solida sceneggiatura e allo show a tutto campo, o quasi, della prima protagonista: la lady bird di Saoirse Ronan. Una pentola in continua ebollizione sul costante fuoco, ipercritico, ma non per questo meno affettuoso, della madre Marion (Laurie Metcalf). Lady bird dà l'impressione di vivere la quotidianità familiare come una combattente in trincea. E in effetti è un pò così. Ma non ci dimentichiamo che fondamentalmente Lady Bird è un'adolescente, e che l'animo ribelle più o meno anarchico lo si può riscontrare, per un verso o per un altro, in molte altre adolescenti. E non solo di Sacramento. Chi, andando indietro nel tempo, scavando nella cornucopia dei ricordi

    più antichi della propria adolescenza, non ritrova almeno qualche scheggia, di empatica affinità con Lady Bird?! Chi non ha mai provato, per un motivo o per l'altro, quell'analogo, incontenibile spirito di ribellione?! Chi non ha mai provato la febbre del sogno da ambizione verso qualcosa?! Un'identità ancora tutta da costruire, a parte l'incontrovertibile verità delle proprie radici.

    Ma verrà il momento, anche per Lady Bird, dopo varie esperienze, su più livelli e registri, per lo più deludenti, in cui non avrà più alcuna necessità di rinnegare se stessa, le sue origini e gli affetti, cui si riscoprirà legata a filo doppio. Lady Bird, alla fine, propone un percorso che condivide una pagina esistenziale a portata universale, mentre oltrepassa le singole deviazioni personali che ciascuno ha senz'altro imboccato nella propria vita. Compreso il legame indissolubile e fortissimo tra figli e genitori, di solito in particolar modo con la madre. Legame che,

    al di là del più ostinato negazionismo, sopravvive sopra ogni cosa e che riaffiora da qualsiasi marasma. A Sacramento e in ogni dove. E la telefonata di 'Lady Bird' si direbbe il miglior finale che la Gerwig potesse regalare a questa sua personalissima pellicola. Un finale che tutti noi possiamo idealmente e interiormente condividere.

    Perle di sceneggiatura





    Pressbook:

    PRESSBOOK ITALIANO di LADY BIRD

    Links:

    • Saoirse Ronan

    • Lucas Hedges

    • Odeya Rush

    • Timothée Chalamet

    • Il miglior cinema dell'anno 2018/The best movies of 2018 Year (CineSpigolature)

    1 | 2

    Galleria Video:

    Lady Bird - trailer

    Lady Bird - trailer (versione originale)

    Lady Bird - clip 'City College'

    Lady Bird - clip 'Decisioni sbagliate'

    Lady Bird - clip 'Colazione in famiglia'

    Lady Bird - clip 'Non ti pago per flirtare'

    Lady Bird - clip 'La parte sbagliata dei binari'

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    I morti non muoiono

    I MORTI NON MUOIONO

    72. Cannes - Dal 13 Giugno .... [continua]

    X-Men: Dark Phoenix

    X-MEN: DARK PHOENIX

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 6 Giugno

    "La saga di Fenice Nera è una ....
    [continua]

    Juliet, Naked - Tutta un'altra musica

    JULIET, NAKED-TUTTA UN'ALTRA MUSICA

    Dal Sundance Film Festival 2018 - Tratto dall'omonimo romanzo di Nick Hornby, ecco una commedia .... [continua]

    Aladdin

    ALADDIN

    Ancora al cinema - Nella versione live-action del classico Disney (1992) Will Smith nel .... [continua]

    Dolor Y Gloria

    DOLOR Y GLORIA

    Ancora al cinema - Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Cannes .... [continua]

    John Wick 3 - Parabellum

    JOHN WICK 3 - PARABELLUM

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 16 Maggio

    Si vis ....
    [continua]

    Pokémon Detective Pikachu

    POKÉMON DETECTIVE PIKACHU

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 9 Maggio

    "Sono davvero ....
    [continua]