ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Misery non deve morire

    MISERY NON DEVE MORIRE

    New Entry - 'Celluloid Portraits Vintage' - I Bellissimi! - Premio Oscar .... [continua]

    Cocaine: La vera storia di White Boy Rick

    COCAINE: LA VERA STORIA DI WHITE BOY RICK

    New Entry - La vera storia di Richard Wershe Jr, 'White Boy Rick' (Richie .... [continua]

    Dragon Trainer – Il mondo nascosto

    DRAGON TRAINER – IL MONDO NASCOSTO

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 31 Gennaio

    "Perennemente schivo, ....
    [continua]

    La favorita

    LA FAVORITA

    Ancora al cinema - RECENSIONE - OSCAR 2019: 10 Nominations - 12 Nominations .... [continua]

    Bohemian Rhapsody

    BOHEMIAN RHAPSODY

    Ancora al cinema - VINCITORE di 2 GOLDEN GLOBES 2019 al 'Miglior Film .... [continua]

    Mia e il leone bianco

    MIA E IL LEONE BIANCO

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Dal 17 Gennaio

    "Ho incontrato Gilles de ....
    [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Come un gatto in tangenziale

    COME UN GATTO IN TANGENZIALE

    Categoria 'film da non perdere'!!! - Antonio Albanese e Paola Cortellesi tornano a far coppia in celluloide per Riccardo Milani dopo Mamma o papà? - RECENSIONE - Dal 28 Dicembre

    "Ogni film per me nasce dal desiderio di raccontare e soprattutto condividere una storia. Forse mai come in questo film raccontarla è stato per me divertente e liberatorio... Perché, da padre di tre figlie femmine, l'avventura umana che vivono i nostri protagonisti, Giovanni e Monica, è qualcosa che conosco abbastanza bene. In fondo ogni genitore, anche senza volerlo, si costruisce, giorno dopo giorno, un'idea dei propri figli per poi accorgersi ad un tratto che loro, in realtà, sono altro da noi. E che magari anche il mondo che ci propongono è altro da noi. Le loro passioni, i loro amici e spesso anche i loro amori. Ed è una grande opportunità perché, grazie ai nostri figli, siamo costretti ad uscire dalla nostra 'Zona Protetta', e a misurarci appunto con 'l'altro'. 'Come un gatto in tangenziale' racconta questa opportunità, quella appunto di confrontarci direttamente con chi è lontano da noi per classe sociale, cultura o nazionalità. Darci la possibilità di entrare in quel contraddittorio, riesce a mettere in discussione le nostre sicurezze e a permetterci così un lusso che sempre più ci fa paura: quello di cambiare. O forse meglio, quello di capire. O forse, ancora meglio, quello di sapere prima di parlare e giudicare. Il privilegio più grande è stato poterlo fare ridendo, con una commedia che vede protagonisti una coppia di attori che ritrovo al mio fianco per la seconda volta, Paola e Antonio. Straordinari nella capacità di dare profondità a due caratteri umani senza giudicarli ma anzi amandoli e facendoli loro, rendendoli rappresentativi di due facce opposte del nostro paese permettendoci di raccontarlo con un linguaggio popolare. Cercando con questo film in particolare di porre al centro dell'attenzione un concetto semplice. In un paese culturalmente e socialmente spaccato in due forse può essere importante fare lo sforzo di capire, conoscendole realmente, le ragioni degli altri. Spero che 'Come un gatto in tangenziale' sia un film sul nostro presente e forse anche sul nostro futuro. Che in certi momenti di scoramento sembra non arrivare mai".
    Il regista Riccardo Milani

    (Come un gatto in tangenziale; ITALIA 2017; Commedia; 98'; Produz.: Wildside con Vision Distribution in collaborazione con Sky Cinema ; Distribuz.: Vision Distribution)

    Locandina italiana Come un gatto in tangenziale

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Come un gatto in tangenziale

    Titolo in lingua originale: Come un gatto in tangenziale

    Anno di produzione: 2017

    Anno di uscita: 2017

    Regia: Riccardo Milani

    Sceneggiatura: Furio Andreotti, Giulia Calenda, Paola Cortellesi, Riccardo Milani

    Cast: Antonio Albanese (Giovanni)
    Paola Cortellesi (Monica)
    Sonia Bergamasco (Luce)
    Luca Angeletti (Giulio)
    Antonio D’Ausilio (Francesco)
    Alice Maselli (Agnese)
    Simone De Bianchi (Alessio)
    Claudio Amendola (Sergio)

    Musica: Andrea Guerra; Suono (Alessandro Rolla)

    Costumi: Alberto Moretti

    Scenografia: Maurizia Narducci

    Fotografia: Saverio Guarna

    Montaggio: Patrizia Ceresani e Francesco Renda

    Makeup: Ermanno Spera

    Casting: Dario Ceruti e Francesca Sambataro

    Scheda film aggiornata al: 20 Maggio 2018

    Sinossi:

    In breve:

    Giovanni (Antonio Albanese) è la teoria. Monica (Paola Cortellesi) è la pratica. Giovanni vive in centro. Monica vive in periferia. Giovanni è un intellettuale impegnato e crede nell'integrazione sociale (degli altri). Monica lavora a giornata e non crede nell'integrazione sociale (sua). Giovanni e Monica non si sarebbero mai incontrati se i loro figli non si fossero innamorati. Va da sé che il loro incontro generi un divertente corto circuito.

    In dettaglio:

    Giovanni (Antonio Albanese), la teoria. Intellettuale impegnato e profeta dell’integrazione sociale vive nel centro storico di Roma. Monica (Paola Cortellesi), la pratica. Ex cassiera del supermercato, con l’integrazione ha a che fare tutti i giorni nella periferia dove vive. Non si sarebbero mai incontrati se i loro figli non avessero deciso di fidanzarsi. Monica e Giovanni, entrambi vittime di spietati pregiudizi sulla classe sociale dell’altro, sono le persone più diverse sulla faccia della terra, ma hanno un obiettivo in comune: la storia tra i loro figli deve finire. Per portare a termine il comune proposito, i due cominciano, loro malgrado, a frequentarsi e a entrare l’uno nel mondo dell’altro: Giovanni, abituato ai film impegnati nei cinema d’essai, si ritroverà a seguire sua figlia in una caotica multisala di periferia, tra ragazzini urlanti, spintoni e cestini di pop corn che rotolano per terra, Monica, invece, da sempre abituata a passare le sue vacanze a Coccia di Morto, tra distese di corpi stipati come sardine e aerei che scaricano carburante sopra la testa, si ritroverà nella scicchissima riserva naturale di Capalbio, tra intellettuali, vip e improbabili conversazioni sull’arte contemporanea. Finché improvvisamente qualcosa tra di loro cambia. Entrambi capiscono di non poter fare a meno uno dell’altra anche se forse la loro storia durerà come “un gatto in tangenziale”.

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Finalmente una commedia all'italiana degna di questo nome! Come un gatto in tangenziale è un simpaticissimo pretesto per portare in tavola il tema forse più ostico e drammatico che ci sia sul piano sociale: diversità ed integrazione dentro casa nostra. Vale a dire nei quartieri diciamo 'popolari' di Roma capitale. Quella Roma fatta di ministri, politici, o intellettualoidi, teorie alla mano (più che pratica) sull'Europa e sulle sue sedicenti dinamiche di miglioramento. Miglioramento per chi e per cosa? Il messaggio è chiaro: mai parlare, o per meglio dire, 'pontificare', senza prima aver saggiato il terreno direttamente sul campo. Ma questo è il sotto testo.

    In primo piano c'è per l'appunto il Giovanni di Antonio Albanese, intellettuale impegnato e profeta dell’integrazione sociale che vive nel centro storico di Roma e che, dopo le splendide teorie espresse alla sede istituzionale ufficiale del Parlamento Europeo a Bruxelles, si ritrova, per pura combinazione, a

    saggiare quel terreno in diretta e in prima persona, suo malgrado. Dalla teoria alla pratica, insomma. La figlia adolescente un bel giorno gli va incontro per comunicargli, con tutto l'entusiasmo mosso dagli ormoni di quell'età, che ha un fidanzato. La presentazione si fa esilarante, enfatizzata dall'obiettivo deformato della macchina da presa che si allinea alla soggettiva di un padre preso alla sprovvista, obbligato a raccogliere la notizia mentre vede di chi si tratta: un ralenti riprende il fidanzatino di colore che viene da uno dei quartieri della periferia romana più problematici: Bastogi. Ma è quasi un'operazione criminale raccontare l'esilarante situazione in cui si trova il Giovanni di Albanese (straordinario dall'inizio alla fine) con la sua reazione. Va solo visto e basta. Ma è quando entra in campo la madre del ragazzino, la ex cassiera Monica di Paola Cortellesi che arriva davvero il bello. Fin dal preliminare che la introduce in

    un ingresso trionfale degno di un 'capitan fracassa' in gonnella, o, per meglio dire, in Jeans, in pieno traffico stradale. Il regista (nonché consorte della Cortellesi) Riccardo Milani ricorre volentieri al ralenti quando intende enfatizzare anche in punta di comicità. Ed è estremamente efficace il ritratto preliminare che di Monica sortisce dalla sua macchina da presa, centrata sui dettagli prima che sull'insieme: dal tipo di calzature, ai tatuaggi generosi e variopinti, al colore eccentrico dei capelli e trucco eccessivo. Ma Paola Cortellesi è uno schianto di donna comunque, e si va pure dimostrando una delle pochissime interpreti italiane di ampio respiro. Lo scontro, più che incontro, tra i due, che ancora non si conoscono, rivela i preliminari di un paio di personaggi davvero opposti, con ben poco in comune. Agli antipodi in tutto, costretti, loro malgrado, a frequentarsi, per tallonare i propri figli, invischiati in una di quelle storie la

    cui durata può reggere solo il paragone che dà il titolo al film: 'come un gatto in tangenziale', appunto.

    Come un gatto in tangenziale riunisce sullo stesso set il trittico Milani-Albenese-Cortellesi dopo Mamma o papà?, uscito il 14 Febbraio di questo stesso anno. Trittico vincente che funziona bene sia per l'irresistibile chimica tra Albanese e la Cortellesi, sia per l'organizzata regia, forte di una solida costruzione anche della sceneggiatura ad otto mani che, oltre a Furio Andreotti e a Giulia Calenda, vede coinvolti gli stessi Riccardo Milani e Paola Cortellesi. Complice assoluta e parte integrante della sceneggiatura, la variopinta e mirata selezione di brani musicali ad effetto, a cura di Andrea Guerra. Da qui nasce quella navigazione fluida, leggera ma ben strutturata, in cui - se Dio vuole! - non c'è da attendere la prossima stazione per farsi una sana risata. Si, perché Come un gatto in tangenziale è davvero

    uno spasso, condito di sequenze comiche a grappolo: una per tutte, quando ad esempio Giovanni e Monica tornano al cinema per la seconda volta, con la scusa di attendere i figli invitati ad una festa di compleanno. Il corollario dei protagonisti spalla poi, sa essere all'altezza della situazione: a cominciare dal duo delle zie gemelle (taglia XXL) dedite anima e corpo allo "shopping compulsivo", dalla risposta sincronizzata sulle stesse frequenze. Per finire ai due camei allargati di Luce (Sonia Bergamasco), la ex moglie 'francesizzata' di Giovanni, e del Sergio di Claudio Amendola, al ritorno dalla 'vacanza'... in quel di Rebibbia.

    Ma una commedia è pur sempre una commedia. Chiaro! Non ci si può aspettare la soluzione oggettiva di problematiche davvero molto complesse, di cui qui il quartiere di Bastogi non vuole essere altro che un iconico rappresentante, delle periferie o comunque di realtà ai margini della società. Però, come si

    sa, ridendo e scherzando Arlecchino si confessa, e Come un gatto in tangenziale sa offrire almeno una prospettiva ottimista e positiva al di là delle difficoltà che restano e che neppure il film nega, addolcisce o nasconde. Una commedia onesta dunque, che non vi voglio raccontare perché per una volta mi sento di incoraggiare chiunque non sia ancora andato a vedere il film - ma in moltissimi l'hanno già fatto ve lo assicuro! - a farlo quanto prima. Non resterà deluso!

    Secondo commento critico (a cura di La parola al film)









    Trailer Ufficiale Italiano:



    Clip 'La spiaggia di Capalbio':



    Clip 'L'arrivo a casa di Monica':



    Clip 'Al mare a Coccia di Morto':



    Clip 'Franca Leosini':



    Clip 'Contaminazione':



    Clip 'Ti presento Alessio':



    Clip 'Questa storia non può continuare':

    Pressbook:

    PRESSBOOK ITALIANO di COME UN GATTO IN TANGENZIALE

    Links:

    • Antonio Albanese

    • Paola Cortellesi

    • Claudio Amendola

    • COME UN GATTO IN TANGENZIALE - INTERVISTA al regista RICCARDO MILANI (Interviste)

    • COME UN GATTO IN TANGENZIALE - INTERVISTA all'attrice PAOLA CORTELLESI (Interviste)

    • COME UN GATTO IN TANGENZIALE - INTERVISTA all'attore ANTONIO ALBANESE (Interviste)

    • NASTRI D'ARGENTO 2018 - 'Come un gatto in tangenziale' la commedia dell’anno ai Nastri d’Argento 2018 (Speciali)

    1

    Galleria Video:

    Come un gatto in tangenziale - trailer

    Come un gatto in tangenziale - clip 'La spiaggia di Capalbio'

    Come un gatto in tangenziale - clip 'L'arrivo a casa di Monica'

    Come un gatto in tangenziale - clip 'Al mare a Coccia di Morto'

    Come un gatto in tangenziale - clip 'Franca Leosini'

    Come un gatto in tangenziale - clip 'Contaminazione'

    Come un gatto in tangenziale - clip 'Ti presento Alessio'

    Come un gatto in tangenziale - clip 'Questa storia non può continuare'

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Copia originale

    COPIA ORIGINALE

    Dal 36. TFF - Dal 21 Febbraio .... [continua]

    The Front Runner - Il vizio del potere

    THE FRONT RUNNER - IL VIZIO DEL POTERE

    Dal 36. Torino Film Festival - Dal 21 Febbraio .... [continua]

    La vita in un attimo

    LA VITA IN UN ATTIMO

    RECENSIONE - Il regista e sceneggiatore Dan Fogelman (This Is Us; Crazy, Stupid, Love) dipinge .... [continua]

    Alita - Angelo della battaglia

    ALITA - ANGELO DELLA BATTAGLIA

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 14 Febbraio

    "Abbiamo costruito tutto dalle nostre precedenti esperienze ....
    [continua]

    Il corriere - The Mule

    IL CORRIERE-THE MULE

    Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Dal 7 Febbraio

    "Earl è stato ....
    [continua]

    Green Book

    GREEN BOOK

    RECENSIONE - OSCAR 2019: Nominations al 'Miglior film'; 'Miglior Attore Protagonista' (Viggo Mortensen); Miglior .... [continua]

    L'esorcismo di Hannah Grace

    L'ESORCISMO DI HANNAH GRACE

    RECENSIONE - Dal 31 Gennaio .... [continua]