ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    The Deep Blue Sea - Il profondo mare azzurro

    THE DEEP BLUE SEA - IL PROFONDO MARE AZZURRO

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Nomination ai Golden Globe 2013: 'Migliore .... [continua]

    Il sesso degli angeli

    IL SESSO DEGLI ANGELI

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal 21 Aprile .... [continua]

    Blonde

    BLONDE

    New Entry - Vietato ai minori di 17 anni - E' lo stesso regista .... [continua]

    The Palace

    THE PALACE

    New Entry - Mickey Rourke nel nuovo dramma di Roman Polanski .... [continua]

    Io e Lulù

    IO E LULU'

    New Entry - Debutto alla regia di Channing Tatum (con Red Carolin) per uno .... [continua]

    Black Phone

    BLACK PHONE

    New Entry - Ethan Hawke diretto di nuovo da Scott Derrickson (Sinister) per un .... [continua]

    Memory

    MEMORY

    New Entry - Liam Neeson sicario alla sua ultima missione ma, persino un assassino .... [continua]

    Secret Team 355

    SECRET TEAM 355

    Spy Thriller per Jessica Chastain, Diane Kruger, Penelope Cruz, Lupita Nyong'o ed Edgar Ramirez per .... [continua]

    The Boys in the Boat

    THE BOYS IN THE BOAT

    New Entry - George Clooney torna alla regia con biopic sportivo degli anni Trenta.
    [continua]

    L'arma dell'inganno-Operazione Mincemeat

    L'ARMA DELL'INGANNO-OPERAZIONE MINCEMEAT

    Dal Bari Film Festival - Un'operazione pionieristica e cruciale per le sorti della Seconda guerra .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > La conseguenza

    LA CONSEGUENZA

    RECENSIONE - Un classico della letteratura mondiale diventa un film, prodotto da Ridley Scott, con cast d’eccezione: Keira Knighley, ormai un Habitué dei drammi storici, Alexander Skarsgård e Jason Clarke - Dal 21 Marzo

    (The Aftermath; REGNO UNITO/USA/GERMANIA 2017; Drammatico; 108'; Produz.: Amusement Park Films/Fox Searchlight Pictures/Scott Free Productions; Distribuz.: 20th Century Fox)

    Locandina italiana La conseguenza

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Synopsis
    Trailer

    Titolo in italiano: La conseguenza

    Titolo in lingua originale: The Aftermath

    Anno di produzione: 2017

    Anno di uscita: 2019

    Regia: James Kent

    Sceneggiatura: Joe Shrapnel e Anna Waterhouse

    Soggetto: Basato sul romanzo La conseguenza di Rhidian Brook, edito da Mondadori dal 19 Marzo 2019 (Traduzione di Katia Bagnoli, pagg. 336, euro 17,90)

    Preliminaria - L'autore del libro:

    RHIDIAN BROOK è un autore e giornalista britannico. Ha scritto per la tv, per la radio, per il cinema e per i più importanti quotidiani inglesi come "The Guardian" e il "Daily Telegraph". Con i suoi romanzi, tradotti in più di venti lingue in tutto il mondo, ha vinto numerosi premi tra cui il prestigioso Somerset Maugham Award. Vive a Londra con la moglie e i suoi due figli.

    http://www.rhidianbrook.com

    Preliminaria - La trama del libro:

    Amburgo, 1946. La città, assegnata agli inglesi dopo la spartizione fatta dagli Alleati della Germania sconfitta, è devastata come le vite di chi la abita: vinti e vincitori. È in questa notte buia dell’anima che il colonnello inglese Lewis Morgan, incaricato di gestire la ricostruzione di questa città senza speranza, si trova costretto, suo malgrado, a requisire al legittimo proprietario, l’architetto tedesco Stefan Lubert, una splendida villa sul fiume Elba.Nonostante la diffidenza di sua moglie Rachael, Lewis offre a Lubert e Frieda, la figlia adolescente, la possibilità di rimanere a vivere nella villa. Le due famiglie per quanto non condividano quasi nulla, sono però accomunate dallo stesso dolore causato dalla guerra: Lewis e Rachael hanno perso il figlio maggiore per una bomba nemica, mentre Stefan, per la stessa ragione, ha perso sua moglie Claudia.I destini delle due famiglie iniziano a intrecciarsi in un susseguirsi di emozioni e colpi di scena: solo affrontando le conseguenze del dolore, infatti, la notte delle loro vite potrà cedere il passo a una nuova alba.

    Cast: Keira Knightley (Rachael Morgan)
    Jason Clarke (Lewis Morgan)
    Alexander Skarsgård (Stefan Lubert)
    Flora Thiemann (Freda Lubert)
    Alexander Scheer (Siegfried Leitmann)
    Fionn O'Shea (Barker)
    Frederick Preston (Michael Morgan)
    Joseph Arkley (Capitano Thompson)
    Claudia Vaseková (Donna tedesca)
    Frederick Preston (Michael Morgan)

    Musica: Martin Phipps

    Costumi: Bojana Nikitovic

    Scenografia: Sonja Klaus

    Fotografia: Franz Lustig

    Montaggio: Beverley Mills

    Casting: Arwa Salmanova

    Scheda film aggiornata al: 14 Aprile 2019

    Sinossi:

    In breve:

    The Aftermath racconta la storia di un colonnello britannico che ha l’incarico di ricostruire la città di Amburgo, devastata dalla guerra. Insieme a sua moglie, che è in lutto, e suo figlio di 11 anni, si trasferisce in una lussuosa villa in un quartiere prestigioso. Il colonnello consente a un architetto, che è in attesa del permesso ufficiale per tornare a lavorare, di rimanere nella sua casa, dove vive con la figlia adolescente turbata dalla scomparsa della madre durante un bombardamento alleato. Le due famiglie, che hanno subito ciascuna una perdita, sono ostili l’una verso l'altra e devono affrontare la convivenza sotto lo stesso tetto - un'esperienza che cambierà le loro vite per sempre.

    Synopsis:

    In the aftermath of World War II, a British colonel and his wife are assigned to live in Hamburg during the post-war reconstruction, but tensions arise with the German widower who lives with them.

    Set in postwar Germany in 1946, Rachael Morgan arrives in the ruins of Hamburg in the bitter winter to be reunited with her husband Lewis, a British colonel charged with rebuilding the shattered city. But as they set off for their new home, Rachael is stunned to discover that Lewis has made an extraordinary decision: They will be sharing the grand house with its previous owners, a German widower and his troubled daughter. In this charged atmosphere, enmity and grief give way to passion and betrayal

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Non c’è ambizione di originalità. Persino il fascinoso inizio del treno che attraversa un paesaggio innevato è un classico. E il classicismo pervade tutta la storia racchiusa in The Aftermath (La conseguenza) di James Kent (Generazione perduta e poco d’altro spuntano in un percorso di regia dedicato alla TV più che al cinema). Dal primissimo primo piano a quelli che seguono copiosi prima di giungere al termine della storia, sono tutti dedicati. Dedicati a lei. Lei che, com’è noto, in film a sfondo storico - e da Orgoglio e pregiudizio ed Espiazione in poi sono diventati parecchi - brilla di tutta la luce propria che può emanare, incastonata in un volto carico di intensità e di chiaroscuri come una scultura. E qui, ora, Keira Knightley, tradotta in Rachael Morgan, perfora lo schermo da quanto è perfettamente centrata, letteralmente spalmata in questo melodrammatico personaggio. E la sua recitazione sovrasta le altre,

    pure da primo protagonismo: quella del marito colonnello britannico Lewis Morgan di Jason Clarke e quella del nemico numero uno, e di lì a poco il più improbabile degli amanti, quale l’architetto tedesco Stefan Lubert di Alexander Skarsgård.

    Ci troviamo ad Amburgo nell’anno 1946. Una città che i bombardamenti bellici hanno ridotto in macerie, frammiste a cadaveri e tanta desolazione. Una città tutta da ripulire e ricostruire dunque, compito di cui è stato incaricato, per l’appunto, il colonnello britannico Lewis Morgan/Jason Clarke, che la moglie Rachael di Keira Knightley ha appena raggiunto in treno. I due sono affiatati ma distanti, e si lascia percepire un vago disagio. Entrambi vanno diversamente metabolizzando il grave lutto della perdita del proprio bambino. Quel maglioncino feticcio riposto con cura maniacale come se dovesse farsi male parla da solo. Così la città di Amburgo, assegnata agli inglesi in seguito alla spartizione fatta dagli alleati della

    Germania sconfitta, esala fumi di devastazione ovunque, tanto quanto le vite delle persone - vinti e vincitori fa poca differenza - che, volenti o nolenti, ancora la abitano. Le case degli sconfitti vengono espropriate ed è per l’appunto in una di queste, peraltro molto grande e particolarmente bella, che i Morgan vanno ad abitare. Un piccolo non trascurabile particolare sfocia nella messa in scena di uno di quei pasticciacci in odore di melò: la generosità - a dir poco sconsiderata - del colonnello britannico nei confronti del tedesco Stefan/ Skarsgård, già legittimo proprietario della casa prima dell’espropriazione, si traduce nella concessione di restare in casa propria e di accomodarsi nella soffitta. Nasce così una pericolosa ‘convivenza’ che, congiunta alle continue partenze per emergenze a go-go sul territorio da parte del colonnello, lascia ben poco all’immaginazione, lasciando ben intendere quale sarà La conseguenza del titolo. Conseguenza d’altra parte anche dei due

    rispettivi lutti, incrociati come i destini, duri da metabolizzare da entrambe le parti.

    E’ così che, nella notte dell’anima e della solitudine, come per incanto, il lutto di lei (Rachael/Knightley) e il lutto di lui (Stefan/Skarsgård) si incontrano, cercando reciproca consolazione, un po’ di sollievo in un vortice di passione, proprio mentre le tensioni tra inglesi e tedeschi si fanno più fitte della stessa nebbia. Di amori in tempi di guerra o post bellici, d’altra parte, abbiamo già avuto variamente sentore. Come non rammentare la Lucile Angellier di Michelle Williams e il Bruno von Falk di Matthias Schoenaerts nella Suite Francese di Saul Dibb? Ne La conseguenza di James Kent la storia d’amore è in primo piano e va a zittire tutti i retroscena di marca post bellica, giacché finita la guerra non scompaiono di certo problemi e tensioni ma, al contrario germinano uno sull’altro come i batteri. Spionaggio e

    rivendicazione sono due aspetti chiave tenuti in sottotono ma comunque presenti. Quel che affiora tra le righe di questa improbabile storia d’amore de La conseguenza è la volontà di illuminare certe realtà di voci fuori dal coro. Non tutti i tedeschi dovevano essere necessariamente nazisti, così come avevamo già notato nello Schlinder’s List di Steven Spielberg - non lo è di certo ad esempio l’architetto Stefan Lubert di Alexander Skarsgård - e non tutti i capi militari della parte vittoriosa usavano abusi o godevano della disfatta della parte avversa. Poteva esserci una certa attitudine alla comprensione, come è per l’appunto il caso del colonnello britannico di Jason Clarke. Ed è così per la stessa Rachael e per la figlia adolescente dell’architetto tedesco, Freda (Flora Thieman), all’inizio più che riluttante, e dopo un po’ di tempo, ben più conciliante. Il rifiuto epidermico iniziale lascia il posto alla consapevolezza che la sofferenza

    si misura su entrambi i versanti. Tratto dall’omonimo romanzo di Rhidian Brook, la versione in celluloide de La conseguenza mostra però tutti i limiti di una regia che si adagia sulla larghe spalle dei protagonisti, Keira Knightley su tutti, pensando che questo possa essere e fare il tutto di una storia declinata in melò e tenuta in vita entro la più classica e canonica delle cornici. Ma potrebbe non essere sufficiente.

    Secondo commento critico (a cura di La parola al film)






    trailer ufficiale:



    intervista video a Keira Knightley 'Rachael Morgan' (sub ITA):



    intervista video a Alexander Skarsgård 'Stefan Lubert' (sub ITA):



    intervista video a Jason Clarke 'Lewis Morgan' (sub ITA):



    intervista video al regista James Kent (sub ITA):



    intervista video alla costumista Bojana Nikitovic:

    Perle di sceneggiatura


    Links:

    • Keira Knightley

    • Flora Thiemann

    • Jason Clarke

    • Alexander Skarsgård

    1 | 2

    Galleria Video:

    La conseguenza - trailer

    La conseguenza - trailer (versione originale) - The Aftermath

    La conseguenza - intervista video a Keira Knightley 'Rachael Morgan' (versione originale sottotitolata)

    La conseguenza - intervista video a Alexander Skarsgård 'Stefan Lubert' (versione originale sottotitolata)

    La conseguenza - intervista video a Jason Clarke 'Lewis Morgan' (versione originale sottotitolata)

    La conseguenza - intervista video al regista James Kent (versione originale sottotitolata)

    La conseguenza - intervista video alla costumista Bojana Nikitovic

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Doctor Strange nel Multiverso della Follia

    DOCTOR STRANGE NEL MULTIVERSO DELLA FOLLIA

    RECENSIONE in ANTEPRIMA (No spoiler) - Dal 4 Maggio

    "Lo stesso scrittore, Michael Waldron, ....
    [continua]

    Finale a sorpresa - Official Competition

    FINALE A SORPRESA - OFFICIAL COMPETITION

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dalla Mostra del Cinema di Venezia .... [continua]

    Equals

    EQUALS

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dalla 72. Mostra del Cinema di .... [continua]

    Strangerland

    STRANGERLAND

    Dal Sundance Film Festival 2015 - RECENSIONE - In TV Domenica 1° Maggio 2022 su .... [continua]

    The Northman

    THE NORTHMAN

    Nella saga di vendetta vichinga ambientata in Islanda all'inizio del X secolo, Alexander Skarsgård, Nicole .... [continua]

    The Weather Man - L'uomo delle previsioni

    THE WEATHER MAN - L'UOMO DELLE PREVISIONI

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal 3 Marzo .... [continua]

    The Lost City

    THE LOST CITY

    Sandra Bullock, Brad Pitt, Channing Tatum e Daniel Radcliffe nella commedia romantica di Aaron e .... [continua]