ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    E poi c'è Katherine

    E POI C'E' KATHERINE

    New Entry - Tra i più attesi!!! - Soprannominato da "Vanity Fair" 'Il .... [continua]

    Wasp Network

    WASP NETWORK

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    The Laundromat

    THE LAUNDROMAT

    76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO - The Laundromat (lett. La lavanderia) .... [continua]

    Joker

    JOKER

    Tra i più attesi!!! - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    Marriage Story

    MARRIAGE STORY

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    Eurovision

    EUROVISION

    New Entry - 2020 .... [continua]

    J'accuse (L'ufficiale e la spia)

    J'ACCUSE (L'UFFICIALE E LA SPIA)

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO - Dal .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Il segreto

    IL SEGRETO

    Dall'XI. Festa del Cinema di Roma (13-23 Ottobre 2016) (*) - RECENSIONE - Dal 6 Aprile

    "È un romanzo incredibilmente lirico, scritto in modo magnifico, più in linea con un'opera di Samuel Beckett che con una sceneggiatura cinematografica in realtà. La sfida è stata tradurre in immagini sullo schermo una storia che nel libro si svolge nella mente della protagonista. Rose viene internata in un ospedale psichiatrico da un sacerdote (Padre Gaunt) e lì trascorre moltissimi anni della sua vita durante i quali si dedica alla scrittura del suo ‘testo sacro’. Dal punto di vista drammaturgico, il problema è che si tratta di un personaggio piuttosto passivo"
    Il regista e co-sceneggiatore Jim Sheridan

    (*) Il film è stato presentato in anteprima mondiale il 10 settembre 2016 al Toronto International Film Festival. Nell'ottobre 2016 è stato presentato anche al London Film Festival.

    (The Secret Scripture; IRLANDA 2016; Drammatico; 110'; Produz.: Irish Film Board/Apollo Media/Ferndale Films; Distribuz.: Lucky Red)

    Locandina italiana Il segreto

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Short Synopsis
    Trailer

    Titolo in italiano: Il segreto

    Titolo in lingua originale: The Secret Scripture

    Anno di produzione: 2016

    Anno di uscita: 2017

    Regia: Jim Sheridan

    Sceneggiatura: Jim Sheridan e Johnny Ferguson

    Soggetto: Il film è un adattamento cinematografico de Il segreto (The Secret Scripture) di Sebastian Barry e racconta la storia di una donna anziana confinata in un ospedale psichiatrico, ripercorrendo la sua vita tormentata tra gli sconvolgimenti politici e religiosi della Irlanda durante gli anni 1920.

    Cast: Vanessa Redgrave (Roseanne McNulty anziana)
    Rooney Mara (Roseanna McNulty giovane)
    Eric Bana (Dr. William Grene)
    Jack Reynor (Michael Eneas)
    Theo James (Padre Gaunt)
    Aidan Turner (Jack McNulty)
    Susan Lynch (Infermiera)
    Adrian Dunbar (Dottor Hart)
    Tom Vaughan-Lawlor (McCabe)
    Pauline McLinn (Anne McCartney)
    Aisling O'Sullivan (Eleanor Prunty)
    Brian Fortune (Psichiatra)
    Lesa Thurman (Infermiera O'Donnell)
    Omar Sharif Jr. (Daniel O'Brien)
    John Connors (Joe Brady)

    Musica: Brian Byrne

    Costumi: Joan Bergin

    Scenografia: Derek Wallace

    Fotografia: Mikhail Krichman

    Montaggio: Dermot Diskin

    Casting: Frank Moiselle

    Scheda film aggiornata al: 20 Aprile 2017

    Sinossi:

    In breve:

    Lady Rose è una anziana signora che vive in un ospedale psichiatrico da oltre 50 anni. Malgrado il tetro ambiente che la circonda, c'è una luce nei suoi occhi che niente potrà mai spegnere. Il Dottor Stephen Grene è incuriosito da lei e sente il bisogno di far luce sul suo passato e di aiutarla a conquistare la libertà. Grazie all'autobiografia di Lady Rose, emerge una vita caratterizzata da un amore straordinario e da una profonda ingiustizia che rivela quella che un tempo era una giovane coraggiosa e straordinaria, il cui unico crimine è stato quello di innamorarsi. Sullo sfondo di un periodo di forti tensioni in Irlanda e di conflitti a livello internazionale, scopriamo il suo trionfo finale.

    In Dettaglio:

    L'anziana Roseanne McNulty (Vanessa Redgrave) è confinata da oltre 50 anni in un ospedale psichiatrico di Roscommon, Irlanda, seguita quotidianamente dal suo psichiatra il dr. Grene (Eric Bana). Segretamente Roseanne sta scrivendo una sua biografia, in cui ripercorre la sua vita di giovane donna (Rooney Mara) tormentata durante la guerra civile irlandese, ripudiata dal marito, innamorata del pilota Michael Eneas (Jack Reynor), e segnata da una vita di solitudine e povertà fino all'accusa di infanticidio che le aprì le porte dell'ospedale psichiatrico. Anche il dr. Grene sta scrivendo un diario sulla sua paziente e le sue ricerche non coincidono con i racconti dell'anziana donna, facendo emerge a poco a poco una sconvolgente verità.

    A woman keeps a diary of her extended stay at a mental hospital.

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETI)

    "Tutto ciò che vedi con amore è la verità, il resto è fumo"

    Un melodramma d'altri tempi, il film The Secret Scripture - scialbato nel titolo italiano Il segreto - che Jim Sheridan (il regista de Il mio piede sinistro, Nel nome del padre, In America-Il sogno che non c'era, Brothers) ha tratto dalle pagine di Sebastian Barry. Un melodramma patinato come un fotoromanzo, con tutto il cuore dolce amaro che può trovare una storia d'amore in tempo di guerra nell'Irlanda occidentale: quando nel marasma di bollenti schieramenti e correnti politiche, l'ingrediente più piccante, dietro il vessillo di moralismi predicati bene e razzolati male, volatili come le parole, era rappresentato dall'intransigenza clericale più bigotta. Il Magdalene di Peter Mullan e il Philomena di Stephen Frears ne hanno già affrescato le tinte più torbide, pescando nei fondali di una marea pronta ad inghiottire e ad insabbiare negli oscuri 'penitenziari' di espiazione della

    'colpa' - il frutto di amori consumati fuori del matrimonio - le povere malcapitate ragazze, compagne di avventura-sventura. Potevano essere lavanderie interne a monasteri, quando andava bene, ma potevano evidentemente essere anche cliniche psichiatriche, quando andava peggio. Ma le 'carceriere' erano tristemente sempre donne, per quanto in abiti religiosi, e da loro non c'era da aspettarsi nessuna pietà e men che meno compassione solidale.

    "Il mio nome è Rose McNulty, non ho ucciso mio figlio"

    Allo spirito forte e marcatamente indipendente di Roseanna (Rose) McNulty sembra essere andata peggio. E' quel tetro e sinistro corridoio che ci introduce nella storia a svelare lo scoglio del naufragio personale su cui si sono infranti i sogni della protagonista. La vera forza del film è proprio il grande fardello di responsabilità caricato quasi interamente sulle sue spalle. Protagonista assoluta, si direbbe, cui lo sdoppiamento cronologico offre la condivisione del primo piano a due interpreti in

    grado di fare la differenza: la Rose in età giovanile ad un'intensa e sensuale Rooney Mara, e la Rose in età senile ad una incomparabile Vanessa Redgrave in balia delle sue sabbie mobili mentali, tra rigurgiti di memorie e visionari annebbiamenti, alimentati dai reiterati elettroshock adoperati su di lei negli anni per addomesticare la sua volontà. Si direbbe con la stessa crudele noncuranza con cui si tirano le redini per domare e indirizzare un cavallo indisciplinato. Le due Rose convivono in un trionfo di sofferta e variegata interiorizzazione, cavalcando gli anni della memoria e le ore contate nei pochi giorni che la separano dal trasferimento forzato in un altro istituto. E il racconto si dipana, frangendosi sugli scogli arrotondati di personaggi di fronda, mai messi a fuoco a dovere, così come lo stesso conflitto bellico relegato sullo sfondo, mentre conquistano il primo piano le parole di quella 'scrittura segreta' tenuta

    da Rose come diario privato, più sacro di quella stessa Bibbia asservita allo scopo di accogliere 'il suo vangelo personale'. Da lì riaffiorano il pilota Michael McNulty (Jack Reynor), il grande amore di Rose, la bieca figura del giovane Padre Gaunt, consumata da un'assurda, indecorosa ed immorale gelosia (Theo James) e, tra gli altri, il Dr. William Grene di Eric Bana - che, ahimé!, recita sempre se stesso com'è nelle sue corde - sopraggiunto a riesaminare la paziente prima del trasferimento. Personaggi scialbati che scivolano via come pattini sull'olio, concedendo fin troppo spazio ad un altro personaggio-cartolina, come l'infermiera, unica donna che, d'altra parte, si percepisce emotivamente solidale con Rose.

    "Io non ho ucciso mio figlio, un giorno verrà a prendermi..."

    La compressione della struttura narrativa non evita semplificazioni ed ingenuità scenografiche occhieggianti qua e là, incastonate in una sostanziale linearità che non riserva sorprese se non per un certo colpo di

    scena, di fatto mancato, perché ammiccato preventivamente ad oltranza e gestito in modo più surreale che plausibile. E il tratteggio sfumato sui contorni sfrangiati e confusi tra loro tra realtà ed immaginazione che colora l'epilogo, non aggiunge o toglie granché a quel che resta un melodramma patinato vecchio stile, in cui la parte del leone, per quanto ingabbiato, resta indiscussa proprietà della Rose di Vanessa Redgrave: padrona assoluta del suo mondo, in orgoglioso e dignitoso isolamento, una combattente ferita che neppure l'elettroshock e l'età ormai senile hanno mai messo del tutto fuori gioco. Forse, anche grazie al seppur minimale contributo, ancora una volta dell'arte. Le note della mitica Sonata al chiaro di luna di Beethoven incarnano le sue gocce quotidiane di un inconsueto elisir di sopravvivenza, il suo inno personale alla sacralità della vita, la sua fede nella forza del ricordo di un grande amore, annebbiato quanto si vuole ma

    mai spento. Un amore di cui è stata vergognosamente derubata, non una ma due volte. Come non lasciare campo libero ad un protagonismo tanto potente quanto lirico?

    Perle di sceneggiatura


    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano Lucky Red e Alessandra Tieri (Ufficio Stampa Lucky Red)

    Pressbook:

    PRESSBOOK in ITALIANO de IL SEGRETO

    Links:

    • Eric Bana

    • Vanessa Redgrave

    • Rooney Mara

    • Aidan Turner

    • Theo James

    • Jack Reynor

    • Vera Drake (Interviste)

    • 65 Mostra: Lido di Venezia 4 settembre 2008 PRESS CONFERENCE & DINTORNI: THE HURT LOCKER di KATHRYN BIGELOW (Interviste)

    • L'ALBA DEL PIANETA DELLE SCIMMIE - ALTRA INTERVISTA ad ANDY SERKIS (Interviste)

    • LE AVVENTURE DI TINTIN - IL SEGRETO DELL'UNICORNO - INTERVISTA al fumettista esperto di Tintin GIANFRANCO GORIA (Interviste)

    • LE AVVENTURE DI TINTIN - IL SEGRETO DELL'UNICORNO - INTERVISTA a JAMIE BELL (Interviste)

    • ROMANZO DI UNA STRAGE - INTERVISTA al regista MARCO TULLIO GIORDANA & CO. (A cura dell'inviata SARA MESA) (Interviste)

    • VI. Festival Internazionale del Film di Roma (27 Ottobre-4 Novembre 2011 - ASPETTANDO IL FESTIVAL: 'LE AVVENTURE DI TINTIN: IL SEGRETO DELL'UNICORNO' DI STEVEN SPIELBERG SARA' PRESENTATO FUORI CONCORSO NELLA SEZIONE 'ALICE NELLA CITTA' (Speciali)

    • VI. Festival Internazionale del Film di Roma (27 Ottobre-4 Novembre 2011 - 'LE AVVENTURE DI TINTIN-IL SEGRETO DELL'UNICORNO' DI STEVEN SPIELBERG IN CONTEMPORANEA AL VI. FESTIVAL DEL FILM DI ROMA COSI' COME AL CINEMA IL 28 OTTOBRE (Anteprime)

    • 'IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI' di BILLY RAY, con NICOLE KIDMAN e JULIA ROBERTS. Al cinema dal 12 NOVEMBRE (Anteprime)

    1 | 2

    Galleria Video:

    Il segreto - trailer

    Il segreto - trailer (versione originale) - The Secret Scripture

    Il segreto - clip 'Ero sicura che lo avrei aspettato per sempre'

    Il segreto - clip 'Il matrimonio'

    Il segreto - clip 'Ci prenderemo cura di lei'

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Il signor diavolo

    IL SIGNOR DIAVOLO

    Un ritorno ai demoni del passato del regista Pupi Avati al romanzo gotico e a .... [continua]

    Fast & Furious - Hobbs & Shaw

    FAST & FURIOUS - HOBBS & SHAW

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dall'8 Agosto

    Quale futuro per la saga 'Fast & Furious'?
    [continua]

    Hotel Artemis

    HOTEL ARTEMIS

    RECENSIONE - Oltre 27 anni dopo Il silenzio degli innocenti Jodie Foster ritorna nel mondo .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]