ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    L'incredibile vita di Norman

    L'INCREDIBILE VITA DI NORMAN

    Dal 28 Settembre - "La storia di un uomo, ebreo newyorchese, che non è nessuno .... [continua]

    Madre!

    MADRE!

    Da Venezia 74. - Dal 28 Settembre .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > L'inganno

    L'INGANNO

    Premio 'MIGLIOR REGIA' al 70. Festival del Cinema di Cannes - RECENSIONE - Dal 21 Settembre

    "Sono sempre stata affascinata dal modo in cui le donne interagiscono tra di loro e ho visto come, a volte, cambiano quando c’è intorno un uomo... le dinamiche di gruppo – specialmente femminile – mi hanno sempre interessato. Penso che le dinamiche tra donne possano essere molto più sottili e sotto la superficie mentre quelle tra uomini sono più aperte, manifeste. Sono stata attratta da questa storia perché era su un gruppo di donne – e mi ricordava un po’ Il giardino delle vergini suicide, dove le ragazze sono tagliate fuori dal mondo – e perché non avevo mai davvero fatto un film su donne di varie età che si trovano in momenti differenti delle loro vite e su come si relazionano le une con le altre. Nella storia, ognuna di loro si rapporta all’uomo in maniera diversa"
    La regista e sceneggiatrice Sofia Coppola

    (The Beguiled; USA 2017; drammatico; 91'; Produz.: American Zoetrope/FR Productions; Distribuz.: Universal Pictures International Italy)

    Locandina italiana L'inganno

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Short Synopsis
    Trailer

    Titolo in italiano: L'inganno

    Titolo in lingua originale: The Beguiled

    Anno di produzione: 2017

    Anno di uscita: 2017

    Regia: Sofia Coppola

    Sceneggiatura: Sofia Coppola

    Soggetto: Dal romanzo The Beguiled di Thomas Cullinan. Remake de La notte brava del soldato Jonathan di Don Siegel.

    PRELIMINARIA - Le origini del film:

    Intrigata dalla storia del film del 1971, The Beguiled, diretto da Don Siegel e interpretato da Clint Eastwood, Geraldine Page, Elizabeth Hartman e Jo Ann Harris, Sofia Coppola voleva esplorare il tema delle donne isolate durante la Guerra Civile. Scrivendo l’adattamento cinematografico per il suo film, è tornata al libro per raccontare la storia dalla prospettiva dei personaggi femminili.

    Cast: Elle Fanning (Alicia)
    Kirsten Dunst (Edwina Dabney)
    Nicole Kidman (Martha Farnsworth)
    Colin Farrell (John McBurney)
    Angourie Rice (Jane)
    Oona Laurence (Amy)
    Addison Riecke (Marie)
    Wayne Pére (Capitano)
    Emma Howard (Emily)
    Matt Story (Soldato confederato)
    Rod J. Pierce (Soldato confederato)

    Costumi: Stacey Battat

    Scenografia: Anne Ross

    Fotografia: Philippe Le Sourd

    Montaggio: Sarah Flack

    Effetti Speciali: Matthew Brady Harris (coordinatore)

    Makeup: Mia Goff e Natalie Christine Johnson

    Casting: Courtney Bright e Nicole Daniels

    Scheda film aggiornata al: 25 Settembre 2017

    Sinossi:

    In Breve:

    La storia si svolge in un collegio femminile al Sud, durante la Guerra di Secessione americana. Le giovani donne che ci vivono, protette dal mondo esterno, soccorrono un soldato nordista ferito e lo portano al riparo. Mentre gli offrono rifugio e curano le sue ferite, la casa viene invasa dalla tensione sessuale e da pericolose rivalità, e i tabù vengono infranti in un’imprevista serie di eventi.

    Short Synopsis:

    While imprisoned in a Confederate girls' boarding school, an injured Union soldier cons his way into each of the lonely women's hearts, causing them to turn on each other, and eventually, on him

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    "Non è bene che l'uomo sia solo: gli voglio fare un aiuto che gli sia simile... Il Signore Dio plasmò con la costola, che aveva tolta all'uomo, una donna e la condusse all'uomo". Chi l'avrebbe detto che il Signore fosse dotato di tanto minaccioso sarcasmo? Sulla Creazione non si scherza, ma dopo aver visto questo film penso che riuscirete a condividere la burla.

    Come non rievocare Il giardino delle vergini suicide che ha portato la regista Sofia Coppola alla ribalta? L'isolamento di sorelle in una comunità di allora si traduce oggi con L'inganno in un'altra faccia dello stesso isolamento, vissuto questa volta da giovani donne di età diverse alloggiate in un collegio per signorine nel profondo Sud degli Stati Uniti, vale a dire nella Virginia all'altezza della Guerra di Secessione Americana (1864), in corso da un triennio. Se è vero che non si tratta di una storia del tutto inedita, ispirata

    all'originale The Beguiled diretto da Don Siegel ed interpretato da Clint Eastwood nel 1971, è ancor più vero che inconsueto è il taglio inferto dalla Coppola alla sua nuova pellicola: uno sguardo insistito e paziente qui rivolto al tema delle donne isolate durante la Guerra Civile. Mentre dal libro a monte di entrambe le pellicole recupera il suo personale punto di vista, rivisitando la storia dalla prospettiva dei personaggi femminili.

    Ci sono la Edwina di Kirsten Dunst (già diretta dalla stessa Coppola ne Il giardino delle vergini suicide e in Marie Antoinette), la Alicia di Elle Fanning (pure in Somewhere), la Miss Martha di Nicole Kidman ed altre ragazze più giovani. Ma non è un caso che la prima ad entrare in campo sia una giovane fanciulla simbolo apparente dell'innocenza più pura, in cerca di funghi nella boscaglia dei dintorni, da sempre allegoria dell'insidia e dell'imprevisto pericolo. Una neo Cappuccetto

    rosso contemporanea che incontra il suo 'lupo', il soldato unionista ferito di Colin Farrell. Una novella fiaba in cui i classici punti fermi finiscono d'altra parte del tutto ribaltati e invertiti di segno. L'odore di noir resta a lungo nell'ombra di regole e convenzioni, buone maniere e carità cristiana, elargite da queste signorine figlie della loro epoca. Finché l'ingombrante presenza maschile del nuovo ospite non finisce per condizionare in modo sempre più evidente il comportamento di ognuna di loro. Fino ad estreme conseguenze.

    L'universo femminile sembra dunque per la Coppola un inesauribile ed intrigante spazio di esplorazione: di sentimenti, di sensibilità, di emozioni, pescando in quel sottile sottofondo che distingue spesso e volentieri il pianeta donna da quello maschile. E qui in The Beguiled (L'inganno) ne tratteggia gli opposti, che per l'appunto si attraggono, in modo marcatamente sinuoso, sinistro e sibillino. Co-protagonista di tutto il film troneggia quell'aria sospesa che per

    auto dichiarata ammissione della stessa Coppola radica negli anfratti più ansiogeni, declinati superbamente nell'intreccio tra natura ambientale, isolamento e universo femminile, dal mitico Peter Weir con il cult Picnic ad Hanging Rock. La Coppola ne condivide anche il tema del collegio femminile privilegiando ambienti reali, com'è nelle sue consuetudini: il Farnsworth Seminary del film altro non è che la celebre villa in stile neoclassico Madewood Plantation House, già location per il videoclip di Beyoncé appuntato sul brano Sorry, per svariate produzioni cinematografiche e televisive, per presentazioni di collezioni di stilisti e festival musicali e molto altro.

    Figlia d'arte non solo di nome ma decisamente di fatto, la talentuosa Sofia, svezzata dall'ombra lunga di un padre prezioso quanto ingombrante come Francis Ford Coppola, si è aperta il proprio varco con raffinata delicatezza e un ampio raggio di sensibilità artistica nel senso più pieno del termine. Il suo thriller psicologico intriso di tutta

    la tensione possibile necessitava dei suoi chiaroscuri, con ben più ombre che luci, rigorosamente a candela, e di tutte le provvidenziali suggestioni che la stessa arte poteva offrire, come ad esempio la tavolozza dei colori usata dal pittore John Singer Sargent per i suoi ritratti, o i dagherrotipi agli albori della fotografia cui è ricorso Philippe Le Sourd per l'opportuno effetto desaturante. L'estetica antichizzante da vecchio film scrive la grammatica del linguaggio dei corpi, dominante nella sceneggiatura di questo serpeggiante e serpentino 'inganno', consumato con impeccabile garbo femminile, e per di più in coda ad una costante ritualità, devota alla preghiera quotidiana.

    Secondo commento critico (a cura di La parola al film)









    Secondo trailer:



    Primo trailer:



    Intervista alla regista Sofia Coppola (versione originale sottotitolata):



    Clip 'Avete un desiderio?':



    Clip 'Quell'abito vi dona molto':



    Clip 'Avete dolore alla gamba?':



    - Guarda la PLAYLIST su YouTube:

    Altre voci dal set:

    La scenografa Ann Ross:

    "E’ raro vedere una storia di donne durante la Guerra, una storia su come interagiscono l’una con l’altra; ne L’Inganno Sofia analizza sia il loro cameratismo che il loro isolamento"

    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano Universal Pictures International Italy e SwService

    Pressbook:

    PRESSBOOK ITALIANO de L'INGANNO

    Links:

    • Sofia Coppola (Regista)

    • Nicole Kidman

    • Colin Farrell

    • Kirsten Dunst

    • Elle Fanning

    • L'INGANNO - INTERVISTA alla regista SOFIA COPPOLA (Interviste)

    • L'INGANNO - INTERVISTA all'attrice KIRSTEN DUNST (Interviste)

    Altri Links:

    Partecipa alla conversazione:
    #Linganno

    1 | 2 | 3

    Galleria Video:

    L'inganno - trailer 2

    L'inganno - trailer

    L'inganno - trailer (versione originale) - The Beguiled

    L'inganno - clip 'Avete dolore alla gamba?'

    L'inganno - clip 'Quell'abito vi dona molto'

    L'inganno - clip 'Avete un desiderio?'

    L'inganno - intervista video alla regista Sofia Coppola (versione originale sottotitolata)

    L'inganno - intervista video a Colin Farrell 'John McBurney' (versione originale sottotitolata)

    L'inganno - intervista video a Elle Fanning 'Alicia' (versione originale sottotitolata)

    L'inganno - intervista video a Kirsten Dunst 'Edwina Dabney' (versione originale sottotitolata)

    L'inganno - featurette 'L'impronta di Sofia Coppola' (versione originale sottotitolata)

    L'inganno - featurette 'Scopri L'inganno' (versione originale sottotitolata)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Valerian e la città dei mille pianeti

    VALERIAN E LA CITTA' DEI MILLE PIANETI

    RECENSIONE - Dal 21 Settembre .... [continua]

    La musica del silenzio

    LA MUSICA DEL SILENZIO

    Dalla Berlinale 2017 - 18, 19 e 20 Settembre

    "Cercavo un conflitto, un ....
    [continua]

    Barry Seal - Una storia americana

    BARRY SEAL - UNA STORIA AMERICANA

    Dal 14 Settembre

    "La storia della mia vita: ogni atterraggio da cui io ....
    [continua]

    Miss Sloane - Giochi di potere

    MISS SLOANE - GIOCHI DI POTERE

    Parla l'interprete protagonista Jessica Chastain - Dal 7 Settembre .... [continua]

    In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi

    IN DUBIOUS BATTLE - IL CORAGGIO DEGLI ULTIMI

    Dalla 73. Mostra del Cinema di Venezia - Dal 7 Settembre

    "Sono cresciuto ....
    [continua]

    Dunkirk

    DUNKIRK

    Christopher Nolan (Interstellar) alle prese con il capitolo della seconda guerra mondiale consumato sulle spiagge .... [continua]

    Ghost in the Shell

    GHOST IN THE SHELL

    RECENSIONE ITALIANA e Preview in English by GUY LODGE (www.variety.com) - Uscito al .... [continua]