ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Forrest Gump

    FORREST GUMP

    New Entry - 'Celluloid Portraits Vintage' - I Bellissimi! - Vincitore di [continua]

    C'era una volta a... Hollywood

    C'ERA UNA VOLTA A... HOLLYWOOD

    Cannes 72. - Concorso - Tra i più attesi!!! - Dopo Django Unchained .... [continua]

    A Hidden Life

    A HIDDEN LIFE

    New Entry - Cannes 72. - Concorso - Terrence Malick, il regista più .... [continua]

    Juliet, Naked - Tutta un'altra musica

    JULIET, NAKED-TUTTA UN'ALTRA MUSICA

    New Entry - Dal Sundance Film Festival 2018 - Tratto dall'omonimo romanzo di Nick .... [continua]

    Sorry We Missed You

    SORRY WE MISSED YOU

    New Entry - 72. Cannes - Concorso

    "Dopo 'Io, Daniel Blake', mi ....
    [continua]

    I morti non muoiono

    I MORTI NON MUOIONO

    72. Cannes - Dal 13 Giugno .... [continua]

    The Lighthouse

    THE LIGHTHOUSE

    New Entry - Cannes 72. - Quinzaine des Réalizateurs .... [continua]

    Stanlio e Ollio

    STANLIO E OLLIO

    RECENSIONE - Dalla XIII. Festa del Cinema (18 ottobre-28 ottobre 2018) - Selezione Ufficiale .... [continua]

    Ma cosa ci dice il cervello

    MA COSA CI DICE IL CERVELLO

    Ancora al cinema - Nuova commedia per la coppia, di vita e di lavoro, .... [continua]

    Avengers: Endgame

    AVENGERS: ENDGAME

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 24 Aprile

    "È stato ....
    [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Whiskey Tango Foxtrot

    WHISKEY TANGO FOXTROT

    RECENSIONE - Dal 19 MAGGIO

    "Quello che mi ha veramente attratto è la storia di una donna che arriva a Kabul dove crede di trascorrere tre mesi… e finisce per trascorrerci tre anni. All’inizio Kim è una novellina nel giornalismo di guerra e una novellina nella vita fatta di sesso, droga e rock-and-roll che i giornalisti conducono là. Per lei è un’esperienza totalmente nuova".
    L'attrice Tina Fey

    "Volevo davvero concentrarmi sui temi più grandi del libro e sui momenti di
    comicità e terrore. Volevo immortalare quella combinazione di vivere e fare festa intensamente e pericolosamente, di vedere la ridicolaggine di tutto mentre si è spaventati per la propria vita. Il libro ha un umorismo meravigliosamente nero perché questo è il modo in cui le persone fanno fronte a situazioni di quel tipo e questo era importante da catturare sullo schermo. Non l’ho mai visto come una lezione di storia; è la storia di una donna che si butta a capofitto in un mondo che la cambia
    ".
    Lo sceneggiatore Robert Carlock

    "Eravamo sorpresi che la storia fosse così concentrata sul personaggio. E’ il percorso di una donna e una finestra su un mondo unico che Carlock (lo sceneggiatore) ha reso incredibilmente divertente e interessante. Non si hanno spesso opportunità di fare film come questo che è una commedia dark molto spassosa ma anche realistica sulla guerra e che non fa nessun commento diretto sulla guerra. Ci ha ricordato ‘M.A.S.H.’ e, da un certo punto di vista, addirittura ‘Three Kings’."
    Il regista John Requa

    (Whiskey Tango Foxtrot; USA 2016; Biopic Comedy-War; 112'; Produz.: Broadway Video/Little Stranger; Distribuz.: Universal Pictures International Italy)

    Locandina italiana Whiskey Tango Foxtrot

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See SHORT SYNOPSIS
    Trailer

    Titolo in italiano: Whiskey Tango Foxtrot

    Titolo in lingua originale: Whiskey Tango Foxtrot

    Anno di produzione: 2016

    Anno di uscita: 2016

    Regia: Glenn Ficarra e John Requa

    Sceneggiatura: Robert Carlock

    Soggetto: La pellicola è l'adattamento cinematografico di The Taliban Shuffle: Strange Days in Afghanistan and Pakistan, memorie della giornalista americana Kim Barker scritte nel 2011 sulla sua esperienza in Pakistan e Afghanistan avvenute nel 2002.

    Cast: Tina Fey (Kim Barker)
    Margot Robbie (Tanya Vanderpoel)
    Martin Freeman (Iain MacKelpie)
    Alfred Molina (Ali Massoud Sadiq)
    Billy Bob Thornton (Colonnello Hollanek)
    Josh Charles (Chris)
    Christopher Abbott (Fahim Ahmadzai)
    Nicholas Braun (Tall Brian)
    Sheila Vand (Shakira Khar)
    David Stanford (Colin)
    Stephen Peacocke (Nic)
    Matthew Page (Tenente Stern)
    Evan Jonigkeit (Specialista Coughlin)
    Cherry Jones (Geri Taub)
    Fahim Anwar (Jaweed)

    Musica: Nick Urata

    Costumi: Lisa Lovaas

    Scenografia: Beth Mickle

    Fotografia: Xavier Grobet

    Montaggio: Jan Kovac

    Effetti Speciali: Stan Blackwell (coordinatore effetti speciali); John L. Weckworth (supervisore effetti visivi)

    Makeup: Tania McComas (capo dipartimento makeup); Daina Daigle e Monte Haught (capo dipartimento acconciature)

    Casting: Jo Edna Boldin, Tiffany Little Canfield e Bernard Telsey

    Scheda film aggiornata al: 06 Giugno 2016

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Quando la reporter Kim Barker (Tina Fey) si accorge che la sua vita ha bisogno di qualcosa in più, decide di scuoterla un po' accettando un incarico in una zona di guerra. Là, nel mezzo del caos, scoprirà di avere una forza che non aveva mai conosciuto. A volte serve dire ‘WTF’ per scoprire la vita a cui eri destinato da sempre.

    SHORT SYNOPSIS:

    A journalist recounts her wartime coverage in Afghanistan.

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    No, non ci troviamo nella commedia (pure intrecciata alla sua buona dose di dramma) Mrs. Doubtfire. Per quanto sia la stessa canzone - Dudes (looks like a lady) degli Aerosmith - ad accompagnare la festa d'inizio, molto diversa ma altrettanto caotica, anche in Whiskey, Tango, Foxtrot, il film condotto dalla coppia Glenn Ficarra e John Requa, già autori dell'irriverente commedia contro il Natale Babbo Bastardo, oltre che regista di Crazy, Stupid Love e Focus – Niente è come sembra. Eppure, a dispetto del titolo disinvolto ed ammiccante, potremmo anche dire che con Whiskey, Tango, Foxtrot non ci troviamo neppure nei paraggi di una commedia. Francamente nel dramedy di fondo che spetta di diritto, come genere cinematografico, a questa stralunata pellicola ambientata nell'Afghanistan di Kabul, domina più il dramma della commedia: là dove si passa in mezzo alla popolazione più variopinta del pianeta, vale a dire a un’incredibile varietà di

    avventurieri, militari e signori della guerra, frammisti ad un folkloristico manipolo di fotoreporter e giornalisti televisivi sempre a caccia di scoop e di dirette da pole position in grado di attizzare l'escalation di carriere spesso mortificate. Il tutto shakerato in un caos pazzesco. Così, sia pure sotteso, serpentino, deciso a farsi strada tra una manciata di battute sciorinata strada facendo, intessute per lo più ad un umorismo di marca sarcastica, è il dramma a farla da padrone. Ed è anche la forza dell'adattamento dello sceneggiatore Robert Carlock di quella storia vera e vissuta in prima persona, raccontata da Kim Barker, reale reporter di guerra in quelle zone, nella sua acclamata autobiografia The Taliban Shuffle: Strange Days in Afghanistan and Pakistan. Uno sguardo iniziato e proseguito al femminile, perché pure sceneggiatura e film hanno scelto di stare dalla parte della protagonista donna e delle donne in genere, in un mondo e

    in una cultura, come ben si sa, e come viene qui confermato facendosi largo di burka in burka, a schiacciante, è proprio il caso di dirlo, predominanza maschile. E se sotto certi altri aspetti il recente film La sposa bambina docet, Whiskey Tango Foxtrot ribadisce, magari in tutt'altro modo, ma non meno efficace: la scuola bombardata a Kandahar con la scritta "nessuna istruzione alle donne" la dice lunga sul pensiero talebano, tanto quanto le mitragliate contro radio e televisioni, o le frequenti esplosioni di camioncini ed auto destinati ai trasferimenti di rappresentanti dell'informazione su location particolarmente 'calde'. Come sopravvivere in una realtà come questa se non con feste notturne tra fiumi di alcool, droghe e sesso occasionale?!

    Ad alleggerire i toni permettendoci di toccare con mano come se la può cavare una donna occidentale, inviata speciale come reporter di guerra improvvisata, giacché senza alcuna esperienza in merito, piombata come per incanto

    in un mondo come questo, c'è un'interprete speciale come Tina Fey. Già guru di serie televisive statunitensi come 30 Rock, Unbreakable Kimmy Schmidt e Saturday Night Live, oltre che apprezzabile interprete con un debole per la commedia al cinema - vedi ad esempio Notte folle a Manhattan - Tina Fey se l'è cavata benissimo nel tradurre in carne ed ossa in celluloide la protagonista Kim Barker, rivista e corretta per servire al meglio la resa cinematografica. Una neofita al lavoro in una realtà sconosciuta e oggettivamente alquanto ostile, si imbatte in una gaffe dietro l'altra soprattutto agli inizi - quel che stempera gli umori inzuppati in una tiepida ilarità! - ma, di contro a quel che si potrebbe pensare, non è che l'inizio di una vera e propria trasformazione e di un intenso viatico di formazione interiore e professionale. Intorno al personaggio di Tina Fey, qui forse alle prese con

    il ruolo più ambizioso della sua carriera, gravitano la ben più affermata collega Tanya di Margot Robbie, il colonnello Hollanek di Billy Bob Thornton e quel personaggio sopra le righe incarnato da Martin Freeman con Iain MacKelpie. Ad Alfred Molina è toccato invece, come spesso gli succede a causa del suo particolare profilo fisionomico, il personaggio più 'esotico' e perverso: quello di Ali Massoud Sadiq ('sadik' di nome e di fatto) che non ha d'altra parte forse mai fatto i conti con una donna occidentale, sorprendentemente piena di risorse, al punto da incastrare con elegante nonchalance anche un marpione del suo calibro. Beh, c'è da dire che il film rende omaggio all'arguzia femminile anche delle donne afghane, sulla quale dice molto la vicenda 'top secret' legata alla manomissione del pozzo preferendo attingere l'acqua alla sorgente.

    Alla fin fine, con Whiskey Tango Foxtrot ci si ritrova più a riflettere che

    non a sorridere per i sussulti emotivi di un'imbranata e frustrata giornalista piovuta a Kabul. A riflettere su moltissime cose, che intrecciano venti di guerra a correnti umane, fatte di bellissime storie di amicizia, di tradimenti, affettivi e professionali, di nuovi amori impossibili, o forse possibili, ma, soprattutto, di un ritrovato senso di forte responsabilità del proprio operato e di un grande rispetto per gli altri. Per il loro destino, alle volte legato e condizionato alle nostre scelte personali. E tutto questo proprio all'ombra - quale ombra? - di un paese arroventato dalla guerra e dalla polvere. Ma a preoccupare non è tanto la polvere mossa dall'impeto dei venti del Paese, quanto la polvere - letale! - dell'insania che sopprime fino a soffocare ogni alimento indispensabile alla mente e all'anima di ciascuno. E questa si chiama sottrazione di legittima libertà.

    Perle di sceneggiatura

    Kim: "Volevo solo liberarmi del mio lavoro. Volevo liberarmi del mio ragazzo vagamente depresso. Volevo mandare tutto all’aria".

    Shakira: "Questa è la storia più tipicamente da donna bianca americana che io abbia mai sentito".

    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano Universal Pictures International Italy e Xister Pressplay

    Pressbook:

    PRESSBOOK COMPLETO in ITALIANO di WHISKEY TANGO FOXTROT

    Links:

    • Margot Robbie

    • Alfred Molina

    • Martin Freeman

    • Tina Fey

    • Billy Bob Thornton

    • Nicholas Braun

    Altri Links:

    - Sito ufficiale

    1 | 2 | 3

    Galleria Video:

    Whiskey Tango Foxtrot - trailer

    Whiskey Tango Foxtrot - trailer (versione originale)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Dolor Y Gloria

    DOLOR Y GLORIA

    Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Cannes 2019 - Concorso: VINCITORE della .... [continua]

    John Wick 3 - Parabellum

    JOHN WICK 3 - PARABELLUM

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 16 Maggio

    Si vis pacem, para bellum (Se vuoi ....
    [continua]

    Attenti a quelle due

    ATTENTI A QUELLE DUE

    Anne Hathaway e la 'strabordante' Rebel Wilson (Pitch Perfect, Le amiche della sposa, Single ma .... [continua]

    Pokémon Detective Pikachu

    POKÉMON DETECTIVE PIKACHU

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 9 Maggio

    "Sono davvero nervoso, voglio che sia fatto ....
    [continua]

    Pet Sematary

    PET SEMATARY

    RECENSIONE - Il ritorno al cinema di Stephen King - Dal 9 Maggio .... [continua]

    Red Joan

    RED JOAN

    RECENSIONE - 40 anni sotto copertura. Ha tradito per cambiare il nostro destino. Un’incredibile storia .... [continua]

    I fratelli Sisters

    I FRATELLI SISTERS

    RECENSIONE - VINCITORE del Leone d'argento - Miglior regia alla 75. Mostra del .... [continua]