ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Star Wars: L'ascesa di Skywalker

    STAR WARS: L'ASCESA DI SKYWALKER

    Aggiornamenti freschi di giornata! (12 Dicembre 2019) - Tra i più attesi!!! - .... [continua]

    Pinocchio

    PINOCCHIO

    Tra i più attesi!!! - Dopo anni di silenzio cinematografico Roberto Benigni torna al .... [continua]

    Last Christmas

    LAST CHRISTMAS

    Dal 19 Dicembre .... [continua]

    Il terzo omicidio

    IL TERZO OMICIDIO

    Dal 19 Dicembre

    "In primo luogo, volevo rappresentare in modo corretto il lavoro di ....
    [continua]

    Cetto c'è, senzadubbiamente

    CETTO C'E', SENZADUBBIAMENTE

    Ancora al cinema - Il grande ritorno al cinema di Cetto La Qualunque, l'indimenticabile .... [continua]

    L'ufficiale e la spia

    L'UFFICIALE E LA SPIA

    Ancora al cinema - RECENSIONE - VINCITORE del Leone d'Argento - Gran Premio .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Star Wars: Episodio VIII - Gli ultimi Jedi

    STAR WARS: EPISODIO VIII - GLI ULTIMI JEDI

    Tra i più attesi!!! - Al timone dell'VIII° atto Rian Johnson (Looper). New Entry Laura Dern, Kelly Marie Tran e come nuovo 'villain' Benicio Del Toro - RECENSIONE in ANTEPRIMA dell'inviato su Roma Francesco Adami e la RECENSIONE del Direttore Responsabile Patrizia Ferretti - Dal 13 Dicembre

    "Ci saranno delle cose davvero strane. Se conoscete i film di Rian sapete che Episode VIII sarà molto diverso da quello che vi aspettate in Star Wars".
    Lawrence Kasdan

    "Ci saranno alcuni nuovi membri del cast in Episode VIII, ma tutti gli attori presenti qui oggi torneranno anche nel prossimo capitolo... Penso che abbia fatto un lavoro straordinario nel prendere questi nuovi personaggi e alcuni personaggi che sono l'eredità della saga e portarli alla tappa successiva. Lui non risponderà a tutte le domande, lo dico subito, ma ci sono alcune domande a cui risponderà in un modo meravigliosamente provocatorio e penso che ci saranno alcune sorprese che le persone non si aspettano".
    La produttrice Kathleen Kennedy

    (Star Wars: Episode VIII - The Last Jedi; USA 2017; Avventura Sci-Fi; 150'; Produz.: Lucasfilm/Bad Robot/Formula Film/Ram Bergman Productions/Walt Disney Studios Motion Pictures; Distribuz.: Walt Disney Studios Motion Pictures)

    Locandina italiana Star Wars: Episodio VIII - Gli ultimi Jedi

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See Short Synopsis
    Trailer

    Titolo in italiano: Star Wars: Episodio VIII - Gli ultimi Jedi

    Titolo in lingua originale: Star Wars: Episode VIII - The Last Jedi

    Anno di produzione: 2017

    Anno di uscita: 2017

    Regia: Rian Johnson

    Sceneggiatura: Rian Johnson

    Soggetto: PRELIMINARIA - Personaggi di George Lucas:

    Luke Skywalker (Mark Hamill): un potente Jedi, andato in esilio volontario sul pianeta Ahch-To. Hamill ha affermato che nonostante Gli ultimi Jedi non sia più "la storia di Luke, egli continuerà ad avere un ruolo importante nella saga".

    Leia Organa (Carrie Fisher): Generale della Resistenza, un tempo principessa di Alderaan; è la sorella gemella di Luke e madre di Kylo Ren. Si tratta dell'ultima interpretazione cinematografica della Fisher, scomparsa il 27 dicembre 2016 a causa di un arresto cardiaco.

    Kylo Ren (Adam Driver): Adepto del Lato Oscuro, membro dei Cavalieri di Ren e apprendista del Leader Supremo Snoke. Nato con il nome di Ben, è il figlio di Han Solo e Leia Organa; inizialmente addestrato da Luke per diventare un Jedi, è stato sedotto dal Leader Supremo Snoke ed è passato al Lato Oscuro della Forza.

    Rey (Daisy Ridley): Una mercante di rottami del pianeta desertico Jakku abbandonata da bambina che scopre di essere sensibile alla Forza. Ridley ha spiegato che nel film verrà esplorata la storia di Rey e il suo rapporto con Luke, aggiungendo che Rey "ha delle aspettative su Luke, [...] ma è difficile quando si incontra i propri eroi perché potrebbero non essere come ce li aspettavamo".

    Finn (John Boyega): Un ex stormtrooper pentito delle sue azioni membro della Resistenza. Boyega ha spiegato che Finn "è alla ricerca del suo posto nella galassia. Si unirà alla Resistenza o continuerà semplicemente a fuggire dal Primo Ordine?"

    Poe Dameron (Oscar Isaac): un pilota di X-wing membro della Resistenza.

    Maz Kanata (Lupita Nyong'o): un'anziana e saggia aliena che gestisce un locale sul pianeta Takodana.

    Leader Supremo Snoke (Andy Serkis): leader del Primo Ordine e maestro di Kylo Ren.

    Generale Hux (Domhnall Gleeson): un ufficiale del Primo Ordine.

    C-3PO (Anthony Daniels): un droide protocollare umanoide.

    Capitano Phasma (Gwendoline Christie): un ufficiale assaltatore del Primo Ordine.

    DJ (Benicio del Toro): un hacker brillante ed enigmatico.

    Viceammiraglio Amilyn Holdo (Laura Dern): un ufficiale della Resistenza.

    Rose Tico (Kelly Marie Tran): un membro della Resistenza che lavora nella manutenzione. Johnson ha spiegato che Rose "non è un soldato, non aspira a diventare un'eroina, eppure si ritrova coinvolta in questa grande avventura con Finn".

    Chewbecca (Peter Mayhew e Joonas Suotamo)

    Nien Nunb (Mike Quinn)

    Ammiraglio Ackbar (Timothy M. Rose)

    Tenente Connix (Billie Lourd)

    Unkar Plutt (Simon Pegg)

    R2-D2 (Jimmy Vee)

    Paige Tico (Veronica Ngo): mitragliere della Resistenza e sorella di Rose

    Uno slicer (Justin Theroux): un decrittatore di dati

    Wodibin (Warwick Davis)

    Uno stormtrooper (Tom Hardy in un cameo)

    ? (Gary Barlow in un cameo)

    Soldato della Resistenza in trincea (Gareth Edwards, regista di Rogue One: A Star Wars Story in un cameo)

    Alieno (Joseph Gordon-Levitt in un cameo vocale)

    Cast: Daisy Ridley (Rey)
    Adam Driver (Kylo Ren)
    Domhnall Gleeson (Generale Hux)
    Oscar Isaac (Poe Dameron)
    John Boyega (Finn)
    Mark Hamill (Luke Skywalker)
    Carrie Fisher (Leia)
    Joonas Suotamo (Chewbacca)
    Benicio Del Toro (DJ)
    Laura Dern (Vice Ammiraglio Amilyn Holdo)
    Gwendoline Christie (Capitano Phasma)
    Kelly Marie Tran (Rose Tico, membro della Resistenza che lavora nella manutenzione)
    Tom Hardy (Stormtrooper)
    Lupita Nyong'o (Maz Kanata)
    Andy Serkis (Leader Supremo Snoke)
    Cast completo

    Musica: John Williams

    Costumi: Michael Kaplan

    Scenografia: Rick Heinrichs

    Fotografia: Steve Yedlin

    Montaggio: Bob Ducsay

    Effetti Speciali: Chris Corbould (supervisore); Neal Scanlan (Supervisore creativo delle creature e dei droidi)

    Makeup: Peter Swords King

    Casting: Mary Vernieu (USA); Nina Gold (REGNO UNITO)

    Scheda film aggiornata al: 22 Gennaio 2018

    Sinossi:

    In breve:

    La luce, l’oscurità. Rey (Daisy Ridley) e Kylo Ren (Adam Driver), due persone che sembrano in bilico tra questi due lati. Star Wars: Gli ultimi Jedi sembra avere in serbo per loro uno shockante sviluppo… che cosa attende Rey e Kylo riguardo la questione della 'Luce e dell’oscurità' mentre entrambi sono sballottati dalla potente Forza? Rey, che nello scorso film ha risvegliato la Forza, si sente persa e insicura. Sarà portata via dall’oscurità?

    Short Synopsis:

    Having taken her first steps into a larger world in Star Wars - Il risveglio della Forza (2015), Rey continues her epic journey with Finn, Poe and Luke Skywalker in the next chapter of the saga

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Le premesse:

    Il regista Johnson ha dichiarato e promesso che il film sarebbe cominciato immediatamente dopo la scena finale de Il risveglio della Forza, e di aver preso ispirazione per il film da pellicole come Cielo di fuoco, Il ponte sul fiume Kwai, Gunga Din, Sanbiki no samurai, Sahara e La lettera non spedita

    L'intuizione:

    La Forza è una sola. E come Janus ha due opposte facce: la Luce e l'Oscurità. La linea di demarcazione tra le due antitetiche trazioni è in oscillazione continua, tale da potersi ribaltare di posizione in ogni momento. E' l'eterno motivo di ritorno nella grande Arca Fantasy di Star Wars, che ha l'immensa portata di una possente metafora esistenziale. E già per questo di un appeal planetario. Metafora che si nutre dell'eterno conflitto che radica nell'essere umano, lacerandolo nel profondo. La stessa onda del libero arbitro, della scelta personale ha tutto l'ambiguo potenziale di salvezza o di perdizione,

    con la capacità di travolgere e annientare come un maremoto. Perché Luke Skywalker (Mark Hamill) non ha avuto paura in passato e dichiara di averne adesso? Il nuovo trailer ufficiale italiano sembra incorniciare questa fase di funambolismo interiore nella nuova eroina de Il risveglio della Forza Rey (Daisy Ridley). Salvezza o perdizione? Questo è il dilemma!

    RECENSIONE:

    "In loving memory of Carrie Fisher".

    Non è solo una questione di dedica finale, tutto il film riecheggia come un cantico ad memoriam. Di lei. O, per meglio dire, di Leia. Ovvero della indimenticabile Carrie Fisher, recentemente e prematuramente scomparsa, e che già tanto ci manca. Il fatto che abbia fatto in tempo a terminare le riprese di questa nuova perla in celluloide è per tutti noi - ed è una cosa che travalica l'effetto 'fan post mortem'! di cui tra l'altro personalmente non potrei mai far parte in quanto non particolarmente amante dell'immortale saga

    - come un dono piovuto dal cielo. Un tesoro da tenere ben stretto perché unico e, com'è ovvio, irripetibile. Come i più grandi, l'immortale Leia di Carrie Fisher compare da tergo, in un suggestivo fotogramma, prima di punteggiare l'intero percorso con una vera e propria carrellata di primissimi piani e sguardi tanto intensi che oggi suonano come il più struggente dei commiati, prima ancora che come immagine iconica del reticolo dei forti sentimenti compressi da un Primo Generale della Resistenza quale Leia Organa, ora alle prese con una rete decisionale in perpetuo mutamento per poter almeno provare a controbattere il nuovo micidiale avversario del Primo Ordine. La sua è un'interiorità contratta, eppur riflettente come una superficie a specchio, tutto il carico di ansie, preoccupazioni, aspettative e forza di emozioni legate tra loro dal potere della Forza positiva, di quella luce che unisce le menti a distanza, creando i passi più

    straordinari della miglior sceneggiatura. E proprio in tal senso si direbbe che Gli ultimi Jedi si imponga all'attenzione come il capitolo con l'anima più grande. Un'anima tanto espansa da tener testa all'inevitabile valanga di azione intergalattica, ogni volta sempre fin troppo generosa.

    Il tocco di stile di Ryan Johnson, un valore aggiunto

    Se Gli ultimi Jedi arriva a surclassare i precedenti più 'moderni' tra tutti gli Star Wars che si sono avvicendati negli ultimi anni, una ragione c'è, e si annida negli anfratti più profondi dello stile di Ryan Johnson (Looper docet). Fin dai primissimi fotogrammi, sorpassata la canonica informativa didascalia apripista, sdraiata com'è nella tradizione, siamo affascinati dai movimenti di macchina che amano la ripresa che privilegia il 'punto di vista alternativo', anche quando nell'obiettivo c'è una semplice e ordinaria corazzata militare sospesa nello spazio con un solo caccia avversario in azione. Tutto succede per una ragione. E la ragione

    è il piano ordito dal Generale della Resistenza Leia, messa a fuoco dalla Fisher, con tutto l'avallo compiaciuto della regia, più sull'ordine di pensiero che sulla parola e sull'azione, ridotta al minimo nel suo caso.

    Non si può fare a meno di notare, tra l'altro, il potenziamento assoluto del tempo qui concesso alla Forza in campo da entrambi i lati. E' a lungo di scena il loro antitetico competere su più livelli e più versanti, ma in particolar modo con i combattimenti mentali, là dove ci attendono diverse sorprese e sequenze memorabili da manuale. Lo spazio e il respiro concessi alla Mente scrivono una sceneggiatura nella sceneggiatura e rendono Gli Ultimi Jedi un capitolo unico e speciale, per quanto imperfetto. L'elastico si tende fin troppo sugli effetti speciali e visivi (alcuni particolarmente splendidi!) nei vari scontri via terra oltre che spaziale, ma vero è che qui sopraggiunge sempre quella sterzata in

    tempo utile a rientrare nella carreggiata della spinta interiore che ha motivato l'azione. E l'occhio della m. d. p. torna presto sull'occhio del personaggio in questione al momento, opportuno e veloce nel riappropriarsi del senso e del significato che mai smarriscono il sentiero.

    Il tutto nel rispetto dell'originale paternità delle origini della saga che fa capo a George Lucas. Si mantiene l'azione, a go-go, così come il 'bestiario' rivisitato e corretto ogni volta, interpretato da curiose e bizzarre creature, questa volta alcune persino imprestate dall'animazione. Non mancano scenografie mozzafiato, anche sul piano paesaggistico, e non si dimenticano quelle schegge di umorismo che da sempre lambiscono le coste dei vari capitoli della saga. A condurre però sono i viaggi della mente, per contatti, comunicazioni, intuizioni, presagi, quando non si innesca il vero e proprio duello con la forza del pensiero. Lo scenario più introspettivo si arricchisce poi di fenomeni di levitazione,

    o persino di bilocazione, andando qui ad innescare uno speciale, inedito, nervo spirituale meditativo. Ma fanno in qualche modo la loro comparsa anche viaggi nel tempo, magari in punta di ologramma, con la 'sorpresa delle sorprese' che diventa al contempo la più geniale delle trovate e il più regale degli omaggi. Un 'colpo basso' sferrato di proposito e, d'altra parte, quanto mai provvidenziale! Altro asso nella manica di Johnson sono dunque certi ritorni di fiamma inaspettati (e sarei tentata di dire ma non posso perché non voglio fare spoiler), opportunamente collocati sull'onda di qualche crisi di identità, come ad esempio quella intensa e potenzialmente pericolosa di Luke Skywalker: un immenso Mark Hamill qui in un'evoluzione del personaggio tornita alla perfezione fin dalla pagina scritta che molto si affida all'interiorità e alla potenza di sguardo e anima dell'interprete.

    Anche i 'piccoli' crescono

    Tra le nuove reclute di Star Wars, Il risveglio della Forza

    aveva già posto in primo piano Daisy Ridley tradotta nella mercante di rottami Rey (appena vista in tutt'altra sede nell'Assassinio sull'Orient Express di Kenneth Branagh), al fianco di un altro personaggio chiave come il Finn di John Boyega. Ma nel capitolo precedente non avevano brillato granché. Sembrava che fossero sopraggiunti per scaldare i motori senza mai ingranare davvero la marcia, restando dunque in folle. Cosa che non si può dire adesso. Soprattutto per quel che concerne Daisy Ridley con la sua Rey. Ora ha tra le mani un copione che le dà campo aperto per affondare la lama dell'interpretazione fino in fondo, senza esitazioni di sorta. In ogni sequenza d'azione o di pensiero che sia dà il massimo e il film ne trae tutto il beneficio possibile.

    Il fascino malefico del leader Supremo Snoke

    C'è una cura estetico-interiore mai vacua nel personaggio del leader Supremo Snoke che annulla l'interprete (Andy Serkis),

    trincerato ed assorbito dentro la maschera di un look opportunamente inquietante. Look che si completa con lo speciale tocco materico di una veste d'oro frusciante che ammalia, intriga e striscia tanto quanto l'anima serpentina del luciferino Snoke, dal volto scavato in una fisionomia artificiosamente vetusta, nodosa e ramificata di muscoli e vene scorticate come la corteccia di una vecchia quercia, e d'altra parte possente di tutta la Forza che il Lato Oscuro è in grado di condensare in un solo Essere. I suoi confronti-scontro con vari personaggi di opposti schieramenti, Kylo Ren e Rey per esempio, dilatano ed amplificano la portata del Male fino alla massima espansione, fin quando i colpi di scena non si inanellano uno sull'altro.

    Le new entry di questo capitolo vanno dritte al punto, mentre il timone è sorretto dall'incertezza a tutto tondo

    La più giovane e nuova attrice vietnamita-americana Kelly Marie Tran, dimostra di non aver avuto

    bisogno della fase rodaggio per entrare nel vivo dell'interpretazione della sua Rose Tico, membro della Resistenza addetta alla manutenzione, difatti sorprende per padronanza di sé. Al fianco delle nuove reclute compaiono star della vecchia guardia come Benicio Del Toro che entra in scena con il suo DJ, amabile e scanzonato in superficie, ma pieno di brutte sorprese mosse da una filosofia di pensiero nutrita a pane e cinico sarcasmo. Consapevole del suo ruolo circoscritto, quasi un cameo allargato, il più che navigato Del Toro va dritto al punto tanto quanto, dal canto suo, la sua illustre collega Laura Dern, qui nelle autorevoli vesti del Viceammiraglio Amilyn Holdo, ufficiale della Resistenza in seconda al fianco del Generale Leia/Fisher, tenuta in bilico di reputazione e fedeltà, in linea con l'imprintig dato a Gli ultimi Jedi, all'insegna dell'incertezza a tutto tondo. Ogni situazione o personaggio vive e si nutre di un dualismo assestato

    sul contrasto, di pseudo verità collocate in lista di attesa prima che sia data loro una direzione netta e precisa, definitiva. Il mordente di una suspense assolutamente desiderata, il cui embrione è stato ben nutrito e lasciato crescere fino al momento del parto. Il top di questo basculante 'mal di mare' tra il lato Oscuro e la Forza positiva e luminosa del Bene che, d'altra parte, non sembra appartenergli, qui lo vive il personaggio di Adam Driver Kylo Ren, tranello dopo tranello. Eppure, non è ancora detta l'ultima parola. C'è un fugace passaggio in sceneggiatura, una sola battuta, pronunciata da Skywalker/Hamill alla madre di lui, Leia/Fisher, che dà da pensare. D'altra parte dopo l'VIII°, siamo in attesa del IX° atto, e a giudicare dal suggestivo ed intrigante finale del capitolo attuale, le sorprese a venire non dovrebbero proprio mancare. Nell'attesa è sempre bene tenere a mente che:

    "La Forza non è

    un potere che hai, è l'energia tra gli elementi che mantiene in equilibrio tutto l'Universo". Parola di Luke Skywalker!

    Secondo commento critico (a cura di FRANCESCO ADAMI)

    Star Wars Episodio VIII: Gli Ultimi Jedi è l'ottavo film e secondo capitolo della nuova trilogia, ponte tra un secondo risveglio ed un nuovo capitolo conclusivo. A dirigere il lungometraggio è Rian Johnson, regista dallo stile moderno ed accattivante dimostrato con il fantastico film Looper. Riassumendo brevemente, gli eventi passati: il contesto è quello del nascente Primo Ordine, comandato dal Leader Supremo Snoke con il suo fidato discepolo Kylo Ren, rivelatosi il figlio di Han Solo, divenuto Jedi e passato al lato oscuro. Si viene a conoscenza di un assaltatore, Finn, che brevemente si schiera con la Resistenza, la cui storia si intreccia con quella di Rey, una giovane dall'ignoto passato che, trovando la spada laser di Luke Skywalker, percepisce un risveglio della Forza. Il destino di Rey è connesso a quello di Kylo Ren, che a breve, combatte con la giovane ben due volte, a seguito di un duro

    scontro. Dopo l'omicidio di Han Solo da parte del figlio e la condizione disperata di Finn, Rey riesce a trovare su un'isola remota Luke Skywalker, ricercato dal Primo Ordine e dalla Resistenza e gli porge la spada laser.

    Ora la Repubblica è stata annientata dal Primo Ordine, e la Resistenza è perennemente a rischio di estinzione. Le prime sequenze del film mostrano un conflitto spaziale ove la Resistenza cerca di sopravvivere e dare un duro colpo al Primo Ordine, grazie alle azioni svolte dall'intrepido e combattivo pilota Poe Dameron. Intanto Rey finalmente riesce a parlare con Luke tutt'altro che maestro saldo e determinato. Si rivela difatti fragile e isolato mentre, all'apparenza, dà l'impressione di non voler più sapere della Forza, ma nel profondo vuole aiutare la giovane apprendista. Finn nel frattempo si è risvegliato e assieme al generale Leia Organa cerca un modo per aiutare la resistenza a non

    essere tracciata dal Primo Ordine. Con una nuova compagna, Rose Tico, scova il ladro canaglia Dj, che li aiuta a trovare una via di fuga dalla distruzione totale. Tra conflitti e battaglie serrate, Rey cerca di trovare il suo posto all'interno della storia dei Jedi, così decide di incontrare Kylo Ren e convincerlo a ritornare alla Forza abbandonando l'Oscurità di cui è servo. Dal canto loro Finn, Poe Dameron e Leia Organa cercheranno di resistere agli incalzanti attacchi del Primo Ordine.

    La sceneggiatura, curata da Rian Johnson, presenta elementi simili alla struttura di Episodio V: dialoghi con frasi già note e ripetitive, tra cui ad esempio "sento il conflitto che è in te" e "la forza circonda tutto". Come nel precedente Episodio VII, si ripetono circostanze ispirate ai precedenti tre episodi. Fatta eccezione per questa costante somiglianza drammaturgica, aspetto forse voluto dagli studios, si assiste ad una buona carica d'azione

    e di suspense e finalmente scopriamo l'esistenza di nuovi mondi, creature ed astronavi. Un elemento sicuramente positivo è la presenza di sequenze dallo spiccato senso ironico che anima i dialoghi rendendo la narrazione più leggera. Ci si avvicina maggiormente alla visione della saga di George Lucas, soprattutto per la tematica del passaggio generazionale, dove il mito lascia spazio ad una rinnovata realtà e rivisitazione del ruolo degli Jedi.

    Il film è stato girato in digitale, con Arri Alexa 65 ed XT, lo scenografo Rick Heinrichs si è occupato di costruire circa 120 set, tra i Pinewood Studios, i Longrcoss Studios e due location straniere come Dubrovnik e la Wild Atlantic Way in Irlanda. Per ricreare la sequenza ambientata nel Casinò del pianeta Canto Bight, il team dei creativi ha impiegato circa quattro mesi per ricreare gli interni negli studios Pinewood e Longross e gli esterni, adattando le ambientazioni nella città

    medievale di Dubrovnik. Un ottimo lavoro è stato svolto dal supervisore creativo Neal Scanlan, che ha creato i nuovi simpatici Porgs, creature tenere ed adorabili, abitanti l'isola Ahch-To. Sono state inoltre elaborate circa 130 creature diverse appartenenti a vari pianeti. Un film sicuramente da non perdere, per comprendere l'evoluzione di una storia che lentamente cerca di discostarsi dalla visione creativa di George Lucas per avventurarsi in un nuovo universo. Universo dove la concezione dell'essere un Jedi muta rapidamente tra reminiscenze d'addestramento ed innati talenti densi di midi-chlorian.

    Star Wars: Episodio VIII - Gli ultimi Jedi - Nuovo Trailer Ufficiale Italiano:



    Star Wars: Episodio VIII - Gli ultimi Jedi - Trailer Ufficiale Italiano:



    Star Wars: Episodio VIII - Gli ultimi Jedi - featurette 'Dietro le quinte, D23':



    Star Wars: Episodio VIII - Gli ultimi

    Jedi - featurette 'La regia di Rian Johnson' (versione originale sottotitolata):








    Star Wars: Episodio VIII - Gli ultimi Jedi - featurette 'L'allenamento del cast' (versione originale sottotitolata):



    Star Wars: Episodio VIII - Gli ultimi Jedi - featurette 'Le location del film' (versione originale sottotitolata):



    Star Wars: Episodio VIII - Gli ultimi Jedi - featurette 'L'evoluzione della volpe di cristallo' (versione originale sottotitolata):



    Star Wars: Episodio VIII - Gli ultimi Jedi - featurette 'Resisti Rey' (versione originale sottotitolata):

    Perle di sceneggiatura


    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano Walt Disney Studios Motion Pictures e Giulia Arbace (Ufficio Stampa).

    Links:

    • Rian Johnson (Regista)

    • Laura Dern

    • Benicio Del Toro

    • Anthony Daniels

    • Andy Serkis

    • Simon Pegg

    • Oscar Isaac

    • Mark Hamill

    • Carrie Fisher

    • Joseph Gordon-Levitt

    • Tom Hardy

    • Domhnall Gleeson

    • Kelly Marie Tran

    • Adam Driver

    • Lupita Nyong'o

    • Daisy Ridley

    • Billie Lourd

    • STAR WARS: EPISODIO VIII - GLI ULTIMI JEDI di RIAN JOHNSON (Anteprime)

    • Star Wars: Episodio VIII - Gli ultimi Jedi (BLU-RAY + DVD)

    Altri Links:

    - Sito ufficiale
    - Pagina Facebook
    - Pagina Twitter
    - Pagina Instagram
    - Canale YouTube

    1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7

    Galleria Video:

    Star Wars: Episodio VIII-Gli ultimi Jedi - trailer 2

    Star Wars: Episodio VIII-Gli ultimi Jedi - trailer

    Star Wars: Episodio VIII-Gli ultimi Jedi - trailer (versione originale) - Star Wars: Episode VIII - The Last Jedi

    Star Wars: Episodio VIII-Gli ultimi Jedi - featurette 'Dietro le quinte, D23'

    Star Wars: Episodio VIII-Gli ultimi Jedi - featurette 'La regia di Rian Johnson' (versione originale sottotitolata)

    Star Wars: Episodio VIII-Gli ultimi Jedi - featurette 'L'allenamento del cast' (versione originale sottotitolata)

    Star Wars: Episodio VIII-Gli ultimi Jedi - featurette 'Le location del film' (versione originale sottotitolata)

    Star Wars: Episodio VIII-Gli ultimi Jedi - featurette 'L'evoluzione della volpe di cristallo' (versione originale sottotitolata)

    Star Wars: Episodio VIII-Gli ultimi Jedi - featurette 'Resisti Rey' (versione originale sottotitolata)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Che fine ha fatto Bernadette?

    CHE FINE HA FATTO BERNADETTE?

    Aggiornamenti freschi di giornata! (11 Dicembre 2019) - Tra i più attesi!!! - .... [continua]

    L'inganno perfetto

    L'INGANNO PERFETTO

    RECENSIONE - Dal Torino Film Festival 2019 - I leggendari attori Helen Mirren e .... [continua]

    Qualcosa di meraviglioso

    QUALCOSA DI MERAVIGLIOSO

    RECENSIONE - Dal 5 Dicembre .... [continua]

    Un giorno di pioggia a New York

    UN GIORNO DI PIOGGIA A NEW YORK

    Elle Fanning, Jude Law, Rebecca Hall e Selena Gomez nella nuova commedia di Woody Allen .... [continua]

    Frozen II - Il segreto di Arendelle

    FROZEN II - IL SEGRETO DI ARENDELLE

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 27 Novembre

    "Elsa è un personaggio affascinante con la ....
    [continua]

    Le Mans '66 - La grande sfida

    LE MANS '66 - LA GRANDE SFIDA

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Dal 14 Novembre

    "'Le Mans ’66 – ....
    [continua]

    Parasite

    PARASITE

    Ancora al cinema - VINCITORE della PALMA d'ORO al 72. Festival del .... [continua]