ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Il capo perfetto

    IL CAPO PERFETTO

    New Entry - Dal 23 Dicembre .... [continua]

    Il sesso degli angeli

    IL SESSO DEGLI ANGELI

    New Entry - Dal 10 Febbraio 2022 .... [continua]

    The Unforgivable

    THE UNFORGIVABLE

    New Entry - Dal 10 Dicembre (Internet) .... [continua]

    Ghostbusters: Legacy

    GHOSTBUSTERS: LEGACY

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 18 Novembre - Si tratta del terzo capitolo dell'omonima saga, .... [continua]

    Encanto

    ENCANTO

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 24 Novembre

    "Nel nuovo film d’animazione Disney faccio Camillo, ....
    [continua]

    Il caso Minamata

    IL CASO MINAMATA

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dalla Berlinale 2020 - Johnny Depp .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Shut In

    SHUT IN

    RECENSIONE - Dal 7 Dicembre

    "Quando ho letto per la prima volta 'Shut In', ero eccitato dal fatto che si trattasse di un film di genere con un gran potenziale, se girato con abile maestria. Sono un grande fan di quei film americani minimalisti degli anni '70 che avevano un'estetica europea. In più, 'Shut In' ha una protagonista con cui si instaura davvero un legame e che affronta un percorso interessante, quindi per me è stato un gioco da ragazzi".
    Il regista Farren Blackburn

    (Shut In; USA/CANADA/FRANCIA 2016; Thriller drammatico; 91'; Produz.: EuropaCorp/Lava Bear Films/Transfilm International/Transfilm; Distribuz.: Notorious Pictures)

    Locandina italiana Shut In

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See SHORT SYNOPSIS
    Trailer

    Titolo in italiano: Shut In

    Titolo in lingua originale: Shut In

    Anno di produzione: 2016

    Anno di uscita: 2016

    Regia: Farren Blackburn

    Sceneggiatura: Christina Hodson

    Cast: Naomi Watts (Mary Portman)
    Oliver Platt (Dr. Wilson)
    Jacob Tremblay (Tom)
    David Cubitt (Doug)
    Crystal Balint (Grace)
    Charlie Heaton (Stephen)
    Ellen David (Joan)
    Tim Post (Sceriffo)
    Clementine Poidatz (Lucy)
    Alex Braunstein (Aaron)

    Musica: Nathaniel Méchaly

    Costumi: Odette Gadoury

    Scenografia: Paul D. Austerberry

    Fotografia: Yves Bélanger

    Montaggio: Baxter e Maryline Monthieux

    Effetti Speciali: Louis Craig (supervisore)

    Makeup: Colleen Quinton

    Casting: Andrea Kenyon e Lucinda Syson & Kate Ringsell

    Scheda film aggiornata al: 30 Dicembre 2016

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Mary (Naomi Watts), una psicologa infantile, vive e lavora senza mai allontanarsi dalla sua casa, dove riceve a domicilio i suoi pazienti e soprattutto si occupa del figliastro diciottenne Stephen, ridotto in stato vegetativo dall'incidente stradale in cui e? morto il marito Richard. Quando resta coinvolta nella misteriosa sparizione di uno dei suoi pazienti, il piccolo Tom, Mary comincia tuttavia a essere perseguitata da strani eventi che condurranno a un'agghiacciante scoperta che lascerà tutti col fiato sospeso.

    SHORT SYNOPSIS:

    A heart-pounding thriller about a widowed child psychologist who lives in an isolated existence in rural New England. Caught in a deadly winter storm, she must find a way to rescue a young boy before he disappears forever.

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    In genere si lavora sulla prima sequenza per far colpo sullo spettatore, ma non è questo il caso. Lo sguardo al cielo si abbassa sulla casa senza sentire la necessità di sottolineare in alcun modo un qualche significato in particolare. E' la casa dove si consuma il tormentato commiato di una madre dal proprio figlio, figliastro per l'esattezza, alquanto riluttante e imbronciato perché, in compagnia del padre, al suo fianco in auto, dovrà raggiungere la sede di una scuola speciale. Le conseguenze dello scontento del ragazzo sono presto manifeste: un furioso litigio sfociato in incidente. Lo si ritrova ridotto allo stato vegetativo totalmente dipendente dalle cure della madre Mary, (interpretata da Naomi Watts), psicoterapeuta dell'infanzia che svolge la propria professione a domicilio, proprio per non doversi mai allontanare dal figliastro. Alla morte del marito occorsa nell'incidente, viene ad aggiungersi la misteriosa scomparsa di Tom, uno dei suoi piccoli pazienti, momento

    in cui ha inizio la poco 'singolar tenzone' fatta di scricchiolii, rumori strani e fenomeni ritenuti allucinatori, tali da costringere la psicologa Mary/Watts a far ricorso a sua volta al supporto di un terapeuta (l'insipido Dr. Wilson di Oliver Platt).

    'Complesse sfumature emotive e un finale inaspettato e agghiacciante'. Questa doveva essere la premessa. Ma così non è stato. Le sfumature emotive non sono poi tanto complesse e il finale direi che è tutt'altro che inaspettato ed agghiacciante, perché gli indizi lasciati sono talmente macroscopici e mal fatti (sarebbe stato più logico il livido anziché i tre graffi perfettamente allineati sul volto del ragazzo, tanto per dirne una) che a metà film si sa già chi è che architetta la suspense in una casa in cui, chissà come, si fa ampio uso di candele anche quando fuori i lampioni ad energia elettrica sono perfettamente funzionanti e la tempesta di neve deve

    ancora arrivare.

    Così, se la prima parte tutto sommato si lascia guardare con una certa attenzione, man mano che la storia prosegue in una sorta di 'one woman show', il castello di carte frana su se stesso in un cumulo di prevedibili banalità o di risibili strafalcioni. Insomma, se togliamo Naomi Watts dai panni della psicologa infantile Mary Portman - attrice che ha insito nel suo DNA la natura di polo catalizzatore - lo Shut In del regista televisivo britannico Farren Blackburn, si potrebbe anche cestinare tra i thriller raffazzonati di bassa lega, senza sentirsi neppure troppo in colpa. I rintocchi hitchcockiani sono in Shut In rapinati da derivati illustri, in particolare da Le verità nascoste di Robert Zemeckis. L'idea dell'avvelenamento di matrice criminale psicopatica, il ricorso al fantomatico, iconico simbolo della vasca da bagno, scelto persino per la locandina del film, la scena del pontile, la falsa temporanea liberazione

    dallo psicopatico assassino di turno - dall'impronta, ahimè, alquanto slavata - che gravemente ferito si rialza per riprendere il discorso interrotto della sua furia omicida tradiscono la fonte d'ispirazione. L'idea dell'ascia con gli annessi e connessi muove invece dal nobile Shining, ma la cifra stilistica, come ci si può ben immaginare, è distante anni luce dal mostro sacro Stanley Kubrick. Anzi, è proprio questo il momento per lo Shut In di Blackburn, in cui si infittiscono le incongruenze e i personaggi si trasformano in pupazzi impazziti, ammantati in una sorta di turbinosa schizofrenia collettiva, che li muove alle azioni più inconsulte. Così, alla resa dei conti, l'elemento più agghiacciante finisce per essere quello ambientale.

    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano Notorious Pictures e l'Ufficio Stampa Manzo Piccirillo.

    Pressbook:

    PRESSBOOK COMPLETO in ITALIANO di SHUT IN

    Links:

    • Naomi Watts

    • Oliver Platt

    • Jacob Tremblay

    1 | 2

    Galleria Video:

    Shut In - trailer

    Shut In - trailer (versione originale)

    Shut In - clip 'Vedi di calmarti'

    Shut In - clip 'Molto bene'

    Shut In - clip 'Nightmare'

    Shut In - clip 'Io lo posso aiutare'

    Shut In - clip 'Rumori in casa'

    Shut In - clip 'Sta succedendo qualcosa'

    Shut In - clip 'La vasca da bagno'

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Spencer

    SPENCER

    Tra i più attesi!!! - Da Venezia 78 - (Concorso) - Kristen Stewart .... [continua]

    L'uomo dei ghiacci-The Ice Road

    L'UOMO DEI GHIACCI-THE ICE ROAD

    Dal 2 Dicembre .... [continua]

    Caro Evan Hansen

    CARO EVAN HANSEN

    16. Festa del Cinema di Roma-Alice nella città (14-24 Ottobre 2021) - Nell'adattamento cinematografico .... [continua]

    Mosse vincenti

    MOSSE VINCENTI: PAUL GIAMATTI AVVOCATO SCALCINATO E ALLENATORE DI WRESTLING DI UNA SQUADRA LICEALE PER IL REGISTA DE 'L'OSPITE INATTESO' THOMAS MCCARTHY

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal 29. Torino Film Festival (25 .... [continua]

    The French Dispatch

    THE FRENCH DISPATCH

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Da Cannes 2021 - In CONCORSO .... [continua]

    La canzone della vita - Danny Collins

    LA CANZONE DELLA VITA - DANNY COLLINS

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - In DVD e Blu-RAY dal .... [continua]

    Il nemico invisibile

    IL NEMICO INVISIBILE

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal 9 LUGLIO

    Evan Lake: [parlando ....
    [continua]