ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Grazie a Dio

    GRAZIE A DIO

    New Entry - Una storia vera di pedofilia nell'obiettivo di François Ozon - Dal .... [continua]

    Hustlers

    HUSTLERS

    New Entry - Jennifer Lopez spogliarellista a New York secondo la visione 'sportiva' di .... [continua]

    Jesus Rolls - Quintana è tornato

    JESUS ROLLS - QUINTANA E' TORNATO

    New Entry - Ecco lo spin-off de Il Grande Lebowski (1998) dei Fratelli Coen .... [continua]

    Il segreto della miniera

    IL SEGRETO DELLA MINIERA

    New Entry - Dal 31 Ottobre

    "Il segreto della miniera è un’opera bella ....
    [continua]

    Hope Gap - Le cose che non ti ho detto

    HOPE GAP - LE COSE CHE NON TI HO DETTO

    New Entry - TIFF 2019 - Prossimamente .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > I bambini sanno

    I BAMBINI SANNO: UN VIAGGIO NELL'INFANZIA RACCONTATO ATTRAVERSO GLI OCCHI, I VOLTI E LE VOCI DEI BAMBINI, PER CONOSCERE I LORO PROGETTI FUTURI, I LORO SOGNI E LA LORO OPINIONE SUI GRANDI TEMI DELLA VITA

    RECENSIONE - Dal 23 APRILE

    "I grandi non capiscono mai niente da soli e i bambini si stufano di spiegar loro tutto ogni volta. Saint Exupéry sapeva la verità sulla vita e conosceva le vie, segrete e tenui, per parlare al cuore, alla fantasia, al cervello dei bambini. Negli anni sessanta, camminando per le strade del nostro paese, si poteva trovare un bambino, da zero ai quattordici anni, ogni quattro abitanti. Oggi ce n’è uno ogni otto, la metà. Un paese in cui spariscono i bambini è un paese senza fiducia, senza voglia di futuro, più conservatore. È anche un paese con meno fantasia. E con meno poesia. Con meno gioco. Con meno ottimismo. Ho cercato di raccontare, attraverso le voci di trentanove bambini, il nostro tempo. Li ho interrogati sulla vita, l’amore, le loro passioni, il rapporto con dio, sulla crisi, la famiglia e sull’omosessualità".
    Il regista Walter Veltroni

    (I bambini sanno; ITALIA 2015; Documentario; 113'; Produz.: Sky Produzione; Distribuz.: BIM)

    Locandina italiana I bambini sanno

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: I bambini sanno

    Titolo in lingua originale: I bambini sanno

    Anno di produzione: 2015

    Anno di uscita: 2015

    Regia: Walter Veltroni

    Sceneggiatura:

    Cast: Martina Allori (Se stessa)
    Davide Arseni (Se stesso)
    Rania Badane (Se stessa)
    Simone Bertolini (Se stesso)
    Tecla Briola (Se stessa)
    Gaia Buggiani (Se stessa)
    Luna Buggiani (Se stessa)
    Sofia Castelli (Se stessa)
    Vittorio Cerroni (Se stesso)
    Marius Cirpaci (Se stesso)
    Sabrina Civiltà (Se stessa)
    Patrizio Cuozzo (Se stesso)
    Annalisa Demaria (Se stessa)
    Piergiorgio Del Volgo (Se stesso)
    Caterina Dipace (Se stessa)
    Cast completo

    Musica: Danilo Rea

    Fotografia: Davide Manca

    Montaggio: Gabriele Gallo

    Casting: Dario Ceruti

    Scheda film aggiornata al: 12 Maggio 2015

    Sinossi:

    Sui versi de "Il piccolo principe" di Saint Exupéry si apre il nuovo lungometraggio di Walter Veltroni I bambini sanno, che arriva nelle sale il 23 aprile distribuito da BIM e in prima tv su SKY Cinema il prossimo settembre.
    Amore, sessualità, vita, morte, raccontati attraverso gli occhi, i volti e le voci di trentanove bambini tra i 9 e i 13 anni. Dopo Quando c'era Berlinguer, il nuovo film di Veltroni, prodotto da SKY e realizzato da Wildside in collaborazione con Palomar, propone uno sguardo inedito, per raccontare la vita da un punto di vista puro, commovente e sincero, come solo quello dei bambini sa essere. Un’indagine che punta ad aggiornare il repertorio dei volti che compongono la nazione, a cogliere le nuove urgenze e che può contribuire a riflettere sulla nostra organizzazione sociale e familiare, mostrando le eccellenze e le contraddizioni del tempo presente. Allo stesso tempo è un lavoro cinematografico che fa sorridere, commuovere e che colpirà per la profondità, anche poetica, di molte risposte dei piccoli protagonisti. "Spero che lo vedano i nostri genitori. Così ci capiranno meglio" così ha commentato una bambina dopo aver visto il film, coetanea dei protagonisti. Trentanove bambini, dal nord al sud dell’italia, ognuno intervistato nella propria stanza: la descrivono, lasciando che gli oggetti, le foto, gli arredi raccontino il proprio essere. La telecamera, che documenta in presa diretta le loro testimonianze, diventa il mezzo per guardare il mondo con gli occhi dei più piccoli, capire il loro punto di vista sulle "Cose dei grandi", conoscere i loro progetti futuri, i loro sogni e la loro opinione sui grandi temi della vita: amore, famiglia, religione, sessualità. Un racconto da cui emergono le differenze tra le culture, le storie e le origini di ognuno di loro. Dalle risposte dei più piccoli nascono così dei grandi insegnamenti per quegli adulti che li osservano ogni giorno, perciò alla domanda "Cosa serve nella vita per essere felici?" Kevin 11 anni non ha dubbi: "Sognare". Marius, di anni ne ha 8, lo sguardo è furbo ma infelice, ha un sogno che nel corso del film si realizzerà. Negli occhi dei piccoli testimoni appare il presente e il futuro dell’italia, che idee e il tipo di approccio alla vita coltiva una nuova generazione di italiani, con che spirito vanno incontro all’amore, al futuro, all’amicizia, alle scelte, al lavoro e ai sogni.

    Commento critico (a cura di ENRICA MANES)

    Coraggiosa la scelta per Veltroni di proseguire la carriera alla regia puntando lo sguardo attraverso gli occhi di bambini moderni alla ricerca della propria identità, in un mondo in continua evoluzione. Impresa ardita e a rischio di essere esposta anche a critiche che, come spesso capita, tendono a dare molto per scontato e a non valorizzare il contenuto di un documentario che attinge le sue radici da una ricerca che il cinema di genere affonda nella storia. A testimoniarlo le immagini tratte da una serie di fotogrammi che vedono proprio i bambini fra i protagonisti, da Baaría a Stand by me, lungo la tradizione cinematografica di un secolo e più, del quale, l'esperienza dietro la macchina da presa di Veltroni, ha il pregio di tirare le somme in maniera quanto mai efficace e sincera.

    Si intravvede il gusto e il desiderio di riuscire a narrare storie vere e di vite intrecciate

    da destini comuni anche da un capo all'altro della penisola italiana, di religioni e morali divergenti, ed è per questo che il regista sceglie volutamente di ritrarre i piccoli protagonisti non su un set vero e proprio ma nel regno di ciascuno - la camera da letto, il piccolo angolo studio ricavato in un'ala o un angolo della casa - seduti come fossero adulti.
    E spesso agli adulti tendono a sostituirsi, vuoi per necessità o per istinto protettivo, dal momento che la nuova società rende forse più fragili i genitori e più disincantati i figli, perché non tutti sono piccoli adulti dei quali vestono panni e maschere consunte, ma anzi la generazione ritratta da Veltroni assume connotati di sincerità che spesso nella vita quotidiana si fatica a incontrare. D'altro canto il nostro mondo è portato ad ascoltare poco, cosa che i bambini invece sanno fare molto bene. E anche da qui

    il titolo, acuto e ironico allo stesso tempo: quante sono le cose che... "I bambini sanno"!!

    Affrontare la vita con un sorriso, essere liberi da pregiudizi, soffrire apertamente, nascondere la verità per non fare male perché non sempre sono tutte semplici bugie, assumersi responsabilità, rispondere a tono senza essere offensivi, riflettere.
    A fare da scenario, nel montaggio alternato ai dialoghi, il nostro paesaggio italiano, fatto di terre, di natura, di ricchezze e di relitti che divengono parabola silenziosa di un vento forte di cambiamento, tra sventure e teste alzate a scrutare orizzonti migliori.

    Pressbook:

    PRESSBOOK COMPLETO in ITALIANO di I BAMBINI SANNO

    Links:

    1 | 2

    Galleria Video:

    I bambini sanno - trailer

    I bambini sanno - clip 'I bambini soffrono di più dei grandi'

    I bambini sanno - clip 'Sono felice tutti i giorni'

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    E poi c'è Katherine

    E POI C'E' KATHERINE

    Tra i più attesi!!! - Soprannominato da "Vanity Fair" 'Il nuovo 'Diavolo veste Prada' .... [continua]

    Tutta un'altra vita

    TUTTA UN'ALTRA VITA

    Dal 12 Settembre .... [continua]

    Vox Lux

    VOX LUX

    Dalla 75. Mostra del Cinema di Venezia - Dal 12 Settembre

    "Il mio ....
    [continua]

    It - Capitolo 2

    IT - CAPITOLO 2

    RECENSIONE - Dal 5 Settembre

    "La prima volta che ho interpretato Pennywise nessuno sapeva ....
    [continua]

    Il re leone

    IL RE LEONE

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 21 Agosto

    "È una storia davvero molto amata da ....
    [continua]

    La fattoria dei nostri sogni

    LA FATTORIA DEI NOSTRI SOGNI

    Tra i più attesi!!! - Realizzare il sogno di una vita si può? Si. .... [continua]

    Maleficent - Signora del male

    MALEFICENT - SIGNORA DEL MALE

    Tra i più attesi!!! - ANTEPRIMA EUROPEA alla Festa del Cinema di Roma .... [continua]