ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    L'uomo che sussurrava ai cavalli

    L'UOMO CHE SUSSURRAVA AI CAVALLI

    New Entry - 'Celluloid Portraits Vintage' - I Bellissimi! - Robert Redford qui .... [continua]

    Kramer contro Kramer

    KRAMER CONTRO KRAMER

    New Entry - 'Celluloid Portraits Vintage' - I Bellissimi! - VINCITORE di [continua]

    La guerra dei Roses

    LA GUERRA DEI ROSES

    New Entry - 'Celluloid Portraits Vintage' - I Bellissimi! - Un avvocato (Danny .... [continua]

    The Turning

    THE TURNING

    New Entry - Dal 4 GIUGNO .... [continua]

    Jurassic World: Dominion

    JURASSIC WORLD: DOMINION

    New Entry - Nel terzo episodio della saga Jurassic World Chris Pratt torna a .... [continua]

    La sfida delle mogli

    LA SFIDA DELLE MOGLI

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dalla 14. Mostra del Cinema di .... [continua]

    Anon

    ANON

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - "Alla base del film c'è l'idea secondo .... [continua]

    Le cose che non ti ho detto

    LE COSE CHE NON TI HO DETTO

    Aggiornamenti freschi di giornata! (4 Giugno 2020) - Dal TIFF 2019 - Dal .... [continua]

    Storia di un matrimonio

    STORIA DI UN MATRIMONIO

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dalla 76. Mostra del Cinema di .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Poltergeist

    POLTERGEIST: SAM RAIMI (SPIDERMAN, EVID DEAD, THE GRUDGE) E GIL KENAN (MONSTER HOUSE) REINVENTANO UN NUOVO CONTEMPORANEO 'POLTERGEIST' NEL SEGNO DEL REMAKE DELL'INTRAMONTABILE CLASSICO (1982) DI TOBE HOOPER SCRITTO DA STEVEN SPIELBERG

    Dal 35° FantaFilmFestival - Dal 2 LUGLIO - RECENSIONE ITALIANA in ANTEPRIMA e PREVIEW in ENGLISH by ANDREW BARKER (www.variety.com)

    (Poltergeist; USA 2015; Thriller Horror; 93'; Produz.: Fox 2000 Pictures/Metro-Goldwyn-Mayer (MGM)/Ghost House Pictures/Vertigo Entertainment in associazione a TSG Entertainment; Distribuz.: 20th Century Fox)

    Locandina italiana Poltergeist

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See SHORT SYNOPSIS
    Trailer

    Titolo in italiano: Poltergeist

    Titolo in lingua originale: Poltergeist

    Anno di produzione: 2015

    Anno di uscita: 2015

    Regia: Gil Kenan

    Sceneggiatura: David Lindsay-Abaire

    Soggetto: Riadattamento del classico Poltergeist (1982) da parte di Sam Raimi (Spiderman, Evil Dead, The Grudge) e il regista Gil Kenan (Monster House).

    Cast: Sam Rockwell (Eric Bowen)
    Rosemarie DeWitt (Amy Bowen)
    Jared Harris (Carrigan Burke)
    Nicholas Braun (Boyd)
    Jane Adams (Dr. Claire Powell)
    Saxon Sharbino (Kendra Bowen)
    Kennedi Clements (Madison Bowen)
    Kyle Catlett (Griffin Bowen)
    Susan Heyward (Sophie)
    Soma Bhatia (Lauren)
    Karen Ivany (Barbara Stoller)
    L.A. Lopes (Cashier)

    Costumi: Delphine White

    Scenografia: Kalina Ivanov

    Fotografia: Javier Aguirresarobe

    Montaggio: Jeff Betancourt

    Effetti Speciali: Michael Innanen (supervisore effetti speciali); Ariel Velasco-Shaw (supervisore effetti visivi)

    Casting: Scot Boland e Victoria Burrows

    Scheda film aggiornata al: 22 Luglio 2015

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Nel riadattamento della classica storia della famiglia che vive in periferia in una casa infestata da forze maligne, quando le apparizioni iniziano ad essere sempre più frequenti la figlia più piccola viene rapita e la famiglia è costretta a cercare di salvarla prima che scompaia per sempre.

    SHORT SYNOPSIS:

    Legendary filmmaker Sam Raimi and director Gil Kenan reimagine and contemporize the classic tale about a family whose suburban home is invaded by angry spirits. When the terrifying apparitions escalate their attacks and take the youngest daughter, the family must come together to rescue her.

    Commento critico (a cura di FRANCESCO ADAMI)

    Poltergeist è un film diretto da Gil Kenan, remake dell'omonimo film del 1982. La trama è incentrata sulla famiglia Bowen, composta da Eric (Sam Rockwell), Amy (Rosemarie DeWitt) ed i loro tre figli Kendra (Saxon Sharbino), Griffin (Kyle Catlett) e Madison (Kennedi Clements). I Bowen avendo subito una regressione economica, decidono di trasferirsi in una nuova casa, così ne scelgono una pur non sapendo che è stata costruita sul terreno di un vecchio cimitero che è stato dislocato. All'interno della casa vi sono delle presenze di Poltergeist ossia fantasmi vendicatori
    e crudeli, i cui corpi sono ancora seppelliti sotto la casa, e pertanto non hanno pace e creano scompiglio e infestano crudelmente l'abitazione. Così i Bowen avendo riscontrato la presenza di questi fantasmi decidono di chiedere aiuto al dipartimento di Scienze Soprannaturali e alla massima star dell'occulto Carrigan Burke (Jared
    Harris). Ha dunque inizio lo scontro con le presenze indemoniate.

    Il personaggio

    più interessante del film è quello di Madison, grazie alla intensità espressiva della piccola attrice Kennedi Clements, che è anche la protagonista principale, e colei che dovrà guidare ed allo stesso tempo essere salvata dai Poltergeist. Nel lungometraggio l'attenzione sui personaggi è posta principalmente sui figli dei Bowen, pertanto si
    mantiene quello stile attento ai piccoli protagonisti, che Steven Spielberg, curatore della sceneggiatura del film del 1982, manteneva negli anni 80. Interessante l'interpretazione del personaggio teenager Kendra, da parte di Saxon Sharbino, che
    forse potrebbe diventare uno dei nuovi giovani volti del cinema americano.

    La sceneggiatura è curata da David Lindsay-Abaire, che ha scritto film destinati ad un pubblico giovanile come Robots, Inkheart -la leggenda del cuore d'inchiostro e Le 5
    Leggende
    . La sceneggiatura di Abaire e la regia di Kenan, conosciuto anche per il cartoon Monster House, rendono questo lungometraggio molto particolare dal punto di vista narrativo ed espressivo. Per essere un

    horror non vi sono molti elementi di pura adrenalina o suspense, bensì piuttosto una nota satirica e quasi comica da humor americano, che si rivela anche in alcuni dialoghi del film. Gli effetti visivi sono ben curati e realistici ed anche la trasposizione è moderna e tecnologica: in alcune scene viene mostrato un drone che percorre la casa per poi entrare nella dimensione dei Poltergeist. Il Drone è sia elemento narrativo che espressivo, dato che è stato utilizzato anche per alcune sequenze del film, che sono state girate proprio attraverso il suo ausilio, diventando un'immagine tecnologicamente attuale.

    Ben costruita la scenografia curata da Karina Ivanov che si è ispirata all'architettura moderna e
    realistica di case comuni per la popolazione americana, ricreando un'ambientazione completamente ricostruita in set dalle dimensioni reali e con pareti e angolazioni mobili in modo da poter essere modificate nelle surreali scene nelle quali interagiscono i fantasmi e demoni.

    Inoltre, per realizzare quel look specifico utile alla rappresentazione delle scene d'azione dei Poltergeist, il produttore degli effetti speciali Alison O'Brien si è avvalso dell'aiuto di un piccolo studio parigino ossia i Buf Vfx, che ha elaborato una nuova tecnica di ripresa utilizzando l’orientamento
    orizzontale e quello verticale.

    Sicuramente questo remake non è molto riuscito: dal punto di vista tecnico è lodevole, ma dal punto di vista narrativo, la storia è banale e poco convincente. E al di là dell'aggiornamento attuale della famiglia tecnologicamente moderna non ha nessun elemento stilistico innovativo ed interessante.

    Secondo commento critico (a cura di ANDREW BARKER, www.variety.com)

    GENERALLY ENTERTAINING YET FUNDAMENTALLY UNNECESSARY, "POLTERGEIST" IS A TRIBUTE-BAND TAKE ON ONE OF THE HORROR GENRE’S GREATEST HITS.

    The closing credits for Gil Kenan’s remake of the 1982 horror classic “Poltergeist” feature the band Spoon covering the Cramps’ 1980 punk classic “TV Set.” Spoon is a tasteful, studious yet largely anodyne indie rock outfit that has become an NPR staple; the Cramps were a scuzzy, unhinged psychobilly band whose most famous gig took place in an actual mental hospital. It’s hard to think of a more fitting postscript for this professionally executed yet bloodless film, itself an act of homage that hews reverently to its source material while missing the essential spirit and vitality that once powered it. Generally entertaining yet fundamentally unnecessary, this tribute-band take on one of the genre’s greatest hits should score decent opening weekend numbers before finding its way into the light.

    In addition to

    being one of the most unsettling PG-rated films ever made, the original “Poltergeist” — directed by Tobe Hooper, with not-insignificant input from producer-scripter Steven Spielberg — touched a particularly sensitive nerve thanks to its grasp on the early Reagan era zeitgeist. Steeped in the consumer comforts of the upwardly mobile middle class, the film ingeniously turned its most innocuous status symbols — the brand-name appliances, the cookie-cutter planned communities built on seemingly virgin territory, the comforting hum of static coming from TV sets in every room — into nexuses of terror.

    Now three decades later, Kenan and scripter David Lindsay-Abaire have made efforts to contemporize the story’s framework, but these new touches never dig anywhere near as deep. Rather than a successful real estate agent, for example, paterfamilias Eric (Sam Rockwell) has recently been laid off from his job; his wife, Amy (Rosemarie DeWitt), is no longer simply a homemaker,

    but rather an unsuccessful writer who effectively functions as a homemaker.

    Faced with financial pressures, the two have moved their three children to an idyllic yet permanently overcast suburban community. (Why they would choose the precise moment when they’re both unemployed to buy a new four-bedroom house is a question for another day.) These kids include bratty teenager Kendra (Saxon Sharbino), cherubic 6-year-old Madison (Kennedi Clements), and middle child Griffin (Kyle Catlett), who is afflicted with a level of anxiety befitting an early Woody Allen character, and is the first to notice strange, ghostly phenomena in their new abode.

    As one would expect, all three youngsters are chained to their phones, tablets and remote-controlled drones, which are employed to mildly novel use throughout. Yet the film is most thoroughly modern not in its embrace of technology, but in its rush to accommodate compressed attention spans. Substantially shorter than its predecessor,

    the new “Poltergeist” has hardly even established its characters’ names before the kids are already being attacked by demonic clown dolls and reanimated corpses, and Madison, magnetically drawn to a malfunctioning TV set, is quickly abducted by the house’s malevolent spirits. From here, Kenan mimics the story beats of the original almost exactly, as the family turns first to a paranormal academic (Jane Adams), and later to a flamboyant medium (Jared Harris) to try to rescue their little one.

    Less a steadily escalating thriller than a guided tour through a county-fair-style haunted house, “Poltergeist” offers some quality jump scares, and Kenan has a knack for staging solid individual setpieces. But he proves weirdly incapable of modulation or mood setting here, stringing together loud noises and “right behind you!” jolts without much regard for pacing or buildup. His directorial debut, “Monster House,” actually offered a far more clever take on traditional haunting

    tropes, as well as an obvious model for the character of Griffin, whose role here has been greatly expanded from his counterpart in the original.

    The cast largely acquit themselves well, even when deprived of much opportunity to really develop their characters. As he did in last year’s “Laggies,” Rockwell plays the slightly boozy, goofy father figure with great charm and likability, and Catlett makes for a believably wise, harried tyke of the Haley Joel Osment mold. DeWitt is unfortunately rather ill served by the film’s most significant divergence from the original, which robs the character of her great moment of maternal heroism. Harris, taking over for Zelda Rubinstein, has fun channeling another vintage Spielberg production, “Jaws,” as a rough, scarred, Quint-essential spook-hunter.

    Visually speaking, Javier Aguirresarobe’s photography is solid — and while generally unnecessary, the 3D work sometimes adds an extra layer of claustrophobia to the creeping interior shots — yet

    the film’s attempts to illustrate the spirit world bring to mind Nine Inch Nails videos more readily than any otherworldly chthonian purgatory. Composer Marc Streitenfeld turns in a largely effective score, though it can’t help but pale in comparison to Jerry Goldsmith’s Oscar-nominated original.

    Indeed, even when one is inclined to admire the cleverness with which the remake revisits and reincorporates “Poltergeist’s” themes, it’s hard to pinpoint a single moment where it improves on them, and the aura of inessentiality hangs thick over the proceedings. Some franchises die, but they don’t know they’re gone. And then some franchises just get lost on their way to the reboot.

    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano 20th Century Fox e Orazio Bernardi (QuattroZeroQuattro)

    Pressbook:

    PRESSBOOK COMPLETO in ITALIANO di POLTERGEIST

    Links:

    • Sam Rockwell

    • Jared Harris

    • Rosemarie DeWitt

    • Nicholas Braun

    1| 2

    Galleria Video:

    Poltergeist - trailer

    Poltergeist - trailer (versione originale)

    Poltergeist - spot TV

    Poltergeist - clip 'La via di fuga'

    Poltergeist - clip 'Stanno arrivando'

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    L'uomo invisibile

    L'UOMO INVISIBILE

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE

    "Se fai un film su un personaggio ....
    [continua]

    Un amico straordinario

    UN AMICO STRAORDINARIO

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE

    "Credo che Fred (Rogers) abbia detto una ....
    [continua]

    The Rhythm Section

    THE RHYTHM SECTION

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Questa 'spy story' al femminile doveva arrivare .... [continua]

    Figli

    FIGLI

    Esce di nuovo on demand dall'11 Maggio su SkyCinema e NowTV - RECENSIONE - Paola .... [continua]

    Il diritto di opporsi

    IL DIRITTO DI OPPORSI

    Disponibile on demand dal 14 maggio su Apple Tv, Youtube, Google Play, TIMvision, Chili, Rakuten .... [continua]

    Underwater

    UNDERWATER

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal 30 GENNAIO .... [continua]

    Tornare

    TORNARE

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dalla 14. Festa del Cinema di .... [continua]