ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Gemini Man

    GEMINI MAN

    Aggiornamenti freschi di giornata! (19 Settembre 2019) - Dramma d'azione Sci-Fi diretto da Ang .... [continua]

    Grazie a Dio

    GRAZIE A DIO

    New Entry - Una storia vera di pedofilia nell'obiettivo di François Ozon - Dal .... [continua]

    Hustlers

    HUSTLERS

    New Entry - Jennifer Lopez spogliarellista a New York secondo la visione 'sportiva' di .... [continua]

    Jesus Rolls - Quintana è tornato

    JESUS ROLLS - QUINTANA E' TORNATO

    New Entry - Ecco lo spin-off de Il Grande Lebowski (1998) dei Fratelli Coen .... [continua]

    Il segreto della miniera

    IL SEGRETO DELLA MINIERA

    New Entry - Dal 31 Ottobre

    "Il segreto della miniera è un’opera bella ....
    [continua]

    Hope Gap - Le cose che non ti ho detto

    HOPE GAP - LE COSE CHE NON TI HO DETTO

    New Entry - TIFF 2019 - Prossimamente .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Ritorno a L'Avana

    RITORNO A L'AVANA: LAURENT CANTET (PALMA D’ORO AL FESTIVAL DI CANNES 2008 PER 'LA CLASSE'), TORNA AD EMOZIONARE CON UNA STORIA CORALE, SCRITTA A QUATTRO MANI CON IL ROMANZIERE CUBANO LEONARDO PADURA

    Dalla Mostra del Cinema di Venezia 2014 - PREMIO 'GIORNATE DEGLI AUTORI' - RECENSIONE in ANTEPRIMA

    "Partendo dall'incontro di questi cinque amici in un giorno della Cuba di oggi (quando i personaggi sono sulla cinquantina), abbiamo provato a raccontare le aspettative, le speranze, le frustrazioni, i sogni e le ferite di una generazione unica nella storia cubana. Una generazione nata con la Rivoluzione, formata ed educata in un nuovo contesto politico e sociale del paese che, approdata nella crisi degli anni '90, oltre ad aver capito l’irrealizzabilità delle speranze e degli ideali collettivi con cui era cresciuta, ha dovuto lottare quotidianamente e disperatamente per la propria sopravvivenza e per quella dei suoi figli.
    Attraverso le rivelazioni suscitate dal ritorno a Cuba di uno dei protagonisti, abbiamo cercato di costruire una rappresentazione realistica di quegli uomini e donne che, in gioventù, erano militanti attivi nello zeitgeist sociale del paese e che, come molti altri, sognavano che il frutto dei loro sacrifici, sarebbe stato raccolto in futuro. Ma la crisi economica della nazione, dopo la caduta dell'Unione Sovietica, ha causato il crollo delle speranze e i sogni di coloro che fino ad allora avevano creduto, studiato e lavorato per realizzarli. Dal dramma determinato dall’esilio, con le conseguenti crisi interpersonali, alla lotta per la sopravvivenza economica, dal 'camuffamento' come stile di vita, alla perdita della lealtà nazionale, dalla sconfitta spirituale, alla lotta contro tutte le paure... questi sono alcuni degli ingredienti che hanno segnato questa generazione. Una generazione che ha sognato un futuro migliore per tutti e che si è sacrificata per quel sogno. Attraverso Amadeo, Rafa, Tania, Aldo e le esperienze di Eddy, il film tenta di trovare il sangue, il sudore e le lacrime di una esperienza collettiva che è stata unica. Quindi 'Ritorno a L’Avana' è la storia di alcune vite attraverso le quali si racconta la storia della mia generazione. Certamente non è l'unico ritratto possibile, ma è senza dubbio il riflesso delle tante incertezze, speranze, successi e frustrazioni, crudelmente gettati in mare aperto dai venti della storia. Questa è una possibile storia della Cuba di oggi. Potrebbero esistere altri punti di vista, anzi, esistono; ma, come registi di questo film, attraverso questa storia, abbiamo cercato di aprire gli occhi e la mente sulla tragica realtà di oggi a Cuba, dove è facile trovare molte storie di vita simili a quelle di Amadeo, Tania, Rafa, Aldo e Eddy
    ".
    Il romanziere cubano e co-sceneggiatore Leonardo Padura

    (Retour à Ithaque; FRANCIA 2014; Drammatico; 90'; Produz.: Borsalino Productions/Compagnie Cinématographique/La Maneki Films ; Distribuz.: Lucky Red)

    Locandina italiana Ritorno a L'Avana

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Ritorno a L'Avana

    Titolo in lingua originale: Retour à Ithaque

    Anno di produzione: 2014

    Anno di uscita: 2014

    Regia: Laurent Cantet

    Sceneggiatura: Leonardo Padura e Laurent Cantet

    Cast: Isabel Santos (Tanía)
    Jorge Perugorrìa (Eddy)
    Fernando Hechevarría (Rafa)
    Néstor Jimenez (Amadeo)
    Pedro Julio Díaz Ferrán (Aldo)
    Carmen Solar (Fela)
    Rone Luis Reinoso (Yeonis)
    Andrea Doimeadios (Leidianna)

    Musica: Olivier Mauvezin

    Fotografia: Diego Dussuel

    Montaggio: Robin Campillo

    Scheda film aggiornata al: 11 Novembre 2014

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Sopra una terrazza che domina i tetti de L’Avana, baciati dalla luce calda del sole, cinque amici si ritrovano per festeggiare il ritorno a casa di uno di loro, Armando, che rientra sull’isola dopo 16 anni di esilio a Madrid. Dal tramonto all’alba i cinque ballano, ridono, bevono, ricordano la giovinezza trascorsa insieme e si raccontano le proprie vite. Emergono così, in poche ore, i sogni e le speranze di ieri e le disillusioni di oggi.

    Commento critico (a cura di VALERIO DEL CROCE)

    Amicizia, disillusione e perdono, questi i temi cardine del film Ritorno all’Avana di Laurent Cantet. Sullo sfondo la storia di una Cuba con una generazione di cinquantenni ormai senza speranza. Partendo dall’incontro di cinque amici che si ritrovano dopo 16 anni ci si incammina verso un percorso interiore fatto di sogni infranti, miseria e frustrazione. Su una terrazza, centro nevralgico dell’azione, si alternano momenti di confronto, di sconforto e di scontro. Quei ragazzi, quei giovani militanti attivi nello zeitgeist sociale del paese sono ormai uomini e donne pieni di rancore e di rabbia. La crisi economica di Cuba dopo il crollo dell’Unione Sovietica ha di fatto distrutto tutte quelle aspettative. Aspirazioni culturali, professionali ed economiche si sono invece trasformate per tutti loro in una continua lotta per la sopravvivenza calpestando ogni forma di dignità e, a volte, moralità.

    Tratto dal romanzo Le Palmiere et L’Etoile il film tratta dunque

    dell’incapacità contemporanea a credere in un cambiamento. La Rivoluzione, quella tanto sperata, è rappresentata nei dialoghi tra i personaggi come un emblema utopico assolutamente irrealizzabile dove a trionfare è semplicemente la rassegnazione. Questo senso di vuoto, di svuotamento e di solitudine è subito chiaro e viene immediatamente percepito dallo spettatore.

    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano Lucky Red e Alessandra Tieri (Ufficio Stampa Lucky Red)

    Pressbook:

    PRESSBOOK COMPLETO in ITALIANO di RITORNO A L'AVANA

    Links:

    1

    Galleria Video:

    Ritorno a L'Avana - trailer

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Ad Astra

    AD ASTRA

    Dalla 76. Mostra del Cinema di Venezia - Tra i più attesi!!! - .... [continua]

    Yesterday

    YESTERDAY

    Dal Taormina Film Festival 2019 - Dal 26 Settembre .... [continua]

    Rambo: Last Blood

    RAMBO: LAST BLOOD

    Trentasette anni dopo il primo film, arriva il quinto capitolo del franchise cult con cui .... [continua]

    E poi c'è Katherine

    E POI C'E' KATHERINE

    Tra i più attesi!!! - Soprannominato da "Vanity Fair" 'Il nuovo 'Diavolo veste Prada' .... [continua]

    Tutta un'altra vita

    TUTTA UN'ALTRA VITA

    Dal 12 Settembre .... [continua]

    Vox Lux

    VOX LUX

    Dalla 75. Mostra del Cinema di Venezia - Dal 12 Settembre

    "Il mio ....
    [continua]

    It - Capitolo 2

    IT - CAPITOLO 2

    RECENSIONE - Dal 5 Settembre

    "La prima volta che ho interpretato Pennywise nessuno sapeva ....
    [continua]