ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Three Christs

    THREE CHRISTS

    Aggiornamenti freschi di giornata! (23 Gennaio 2020) - Dal Toronto International Film Festival .... [continua]

    The True History of the Kelly Gang

    THE TRUE HISTORY OF THE KELLY GANG

    Aggiornamenti freschi di giornata! (23 Gennaio 2020) - Russell Crowe e Nicholas Hoult nel .... [continua]

    Emma

    EMMA

    New Entry - Il film segna il debutto sul grande schermo della regista Autumn .... [continua]

    A Quiet Place II

    A QUIET PLACE II

    New Entry - Sequel del thriller/horror A Quiet Place - Un posto tranquillo (2018), .... [continua]

    Ghostbusters: Legacy

    GHOSTBUSTERS: LEGACY

    New Entry - Si tratta del terzo capitolo dell'omonima saga, inaugurata nel 1984 con .... [continua]

    Un giorno di pioggia a New York

    UN GIORNO DI PIOGGIA A NEW YORK

    Ancora al cinema - Elle Fanning, Jude Law, Rebecca Hall e Selena Gomez nella .... [continua]

    Frozen II - Il segreto di Arendelle

    FROZEN II - IL SEGRETO DI ARENDELLE

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 27 Novembre

    "Elsa è ....
    [continua]

    Cena con delitto - Knives Out

    CENA CON DELITTO - KNIVES OUT

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 37. Torino Film Festival .... [continua]

    Star Wars: L'ascesa di Skywalker

    STAR WARS: L'ASCESA DI SKYWALKER

    Ancora al cinema - Tra i più attesi!!! - RECENSIONE in ANTEPRIMA - .... [continua]

    Jumanji - The Next Level

    JUMANJI - THE NEXT LEVEL

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 25 Dicembre .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Il traditore tipo

    IL TRADITORE TIPO: EWAN MCGREGOR EROE PER CASO NELLA SPY STORY TRATTA DA UN ROMANZO DI JOHN LE CARRE' (LA TALPA)

    RECENSIONE - Dal 5 MAGGIO

    "Mi ha colpito il fatto che si tratti di una storia molto moderna. Sono cresciuta con i romanzi di le Carré e la maggior parte delle sue storie guardano al passato con buie ambientazioni, solitamente in interni. 'Il traditore tipo' è invece un grande road movie, un viaggio attraverso cinque paesi. Si tratta di un le Carré attuale. Oggi gli agenti dell’MI6 lottano contro il terrorismo. Ho deliberatamente scelto Khalid Abdalla, un attore di origine mediorientale per interpretare Luke perché questo è l’MI6 che abbiamo ora. Spero che faccia riflettere le persone sul mondo in cui viviamo"
    La regista Susanna White

    (Our Kind of Traitor; REGNO UNITO 2014; Thriller; 107'; Produz.: Ink Factory/The Potboiler Productions; Distribuz.: Videa CDE)

    Locandina italiana Il traditore tipo

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See SYNOPSIS
    Trailer

    Titolo in italiano: Il traditore tipo

    Titolo in lingua originale: Our Kind of Traitor

    Anno di produzione: 2014

    Anno di uscita: 2016

    Regia: Susanna White

    Sceneggiatura: Hossein Amini

    Soggetto: Dal best seller di John Le Carrè.

    Perry e Gail, lui insegnante idealista a Oxford, lei avvocato rampante: una coppia di fidanzati inglesi in vacanza nello scenario da sogno di Antigua, nei Caraibi. E un russo di nome Dima, rozzo eppure magnetico, che possiede una tenuta sull'isola. Un incontro destinato ad avere conseguenze inimmaginabili per i due giovani, quando il russo chiede a Perry di giocare a tennis con lui è solo una normale partita quella che si svolge alle sette di mattina davanti agli occhi stralunati di Gail e alla più strana accozzaglia di persone che le si sia mai parata davanti? Chi è veramente questo russo carismatico che ostenta amicizia e giovialità nei confronti della giovane coppia? E, soprattutto, cosa vuole da loro? L'esito della partita di tennis andrà ben oltre il risultato. Ha inizio un'avventura che vede i due fidanzati coinvolti dai servizi segreti inglesi e dal "riciclatore numero uno al mondo" di denaro, dapprima chiusi in un asfissiante seminterrato, poi spettatori della finale del Torneo del Roland Garros a Parigi e infine catapultati in uno chalet sulle Alpi svizzere. La posta in gioco è alta: volti nuovi della mafia russa cercano una propria "rispettabilità ufficiale" nei mercati di tutto il mondo, intrecciando i loro affari con quelli delle multinazionali e inevitabilmente con le politiche degli Stati sovrani.

    Cast: Ewan McGregor (Perry Makepeace)
    Stellan Skarsgård (Dima)
    Naomie Harris (Gail Perkins)
    Damian Lewis (Hector)
    Jeremy Northam (Aubrey Longrigg)
    Mark Stanley (Ollie)
    Alicia von Rittberg (Natasha)
    Mark Gatiss (Billy Matlock)
    Saskia Reeves (Tamara)
    Alec Utgoff (Niki)
    Pawel Szajda (Pasha)
    Grigoriy Dobrygin (Principe)
    Khalid Abdalla (Luke)
    Velibor Topic (Emilio Del Oro)
    Marek Oravec (Andrei)
    Cast completo

    Musica: Marcelo Zarvos

    Costumi: Julian Day

    Scenografia: Sarah Greenwood

    Fotografia: Anthony Dod Mantle

    Montaggio: Lucia Zucchetti e Tariq Anwar

    Casting: Noureddine Aberdine e Lucy Bevan

    Scheda film aggiornata al: 20 Maggio 2016

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Durante una vacanza a Marrakech, una coppia inglese, Perry (Ewan McGregor) e Gail (Naomie Harris), fa amicizia con un appariscente e carismatico uomo d’affari russo di nome Dima (Stellan Skarsgård), che si rivela essere un boss del riciclaggio di denaro appartenente alla mafia russa.
    Perry e Gail accettano di aiutare Dima a fornire informazioni confidenziali ai servizi segreti inglesi, ritrovandosi così coinvolti nel mondo dello spionaggio politico internazionale. Tra Parigi e Berna, le Alpi francesi e i bassifondi di Londra, la coppia vive un pericoloso viaggio che li porterà a stringere alleanza con il governo britannico tramite uno spietato e determinato agente segreto dell’MI6 (Damian Lewis).

    IN DETTAGLIO:

    Palco del Bolshoi Ballet di Mosca: le ballerine danzano e tra loro un muscoloso ballerino (Carlos Acosta) esegue un incredibile salto finale. Il pubblico esplode in un applauso. Mentre cala il sipario, un gruppo di donne ben vestite lascia rapidamente il palco e si fa strada attraverso il labirinto di corridoi del teatro le cui pareti sono tappezzate dalle foto delle icone culturali russe. Le donne si dirigono dietro le quinte dove le attendono champagne e tartine. Si tratta di Olga (Dolya Gavanski) e sua figlia diciottenne Anna (Maria Fomina). Misha (Rasha Bukvic), marito di Olga, firma alcune carte e le consegna a Nicolas Petrov (Grigoriy Dobrygin), noto come il 'principe', e al suo consigliere, Emilio Del Oro (Velibor Topic); in segno di ringraziamento riceve un’antica pistola decorata. Più tardi, quella sera stessa, la famiglia si dirige in auto per incontrare le sorelle gemelle minori di Anna. Lungo la strada, ai margini di una foresta innevata, quello che sembra un normale posto di controllo si rivela un’imboscata e la famiglia in viene sterminata a sangue freddo.
    A Marrakech, in Marocco, una coppia inglese sta cenando. Perry (Ewan McGregor), professore di poetica presso l'Università di Londra, e Gail (Naomie Harris), avvocato di successo, sono in vacanza per tentare di salvare il loro matrimonio, in seguito al tradimento di Perry con una studentessa. Perry è si sente in colpa per l’infelicità causata a sua moglie Gail e prova un sentimento di invidia per il successo professionale sempre più grande della donna.
    Quando Gail si alza da tavola e sale in camera per rispondere ad una chiamata di lavoro, Perry nota gli sguardi che le rivolgono alcuni uomini d’affari russi, presumibilmente oligarchi in vacanza. Il leader del gruppo è Dima (Stellan Skarsgård), un uomo possente che fuma il sigaro. Con lui c’è Andrei (Marek Oravec), un tipo di bell’aspetto elegantemente vestito, e una guardia del corpo di nome Niki (Alec Utgoff). Dima fa cenno a Perry di unirsi a loro. In un primo momento l’uomo rifiuta, ma successivamente accetta di aggregarsi e di seguire il gruppo dei russi ad una festa in una sontuosa villa.
    Tra gli eccessi dionisiaci della festa, ben diversa dal tipo di cene londinesi a cui è abituato, Perry comincia a rilassarsi e a godersi l’affascinante mondo di Dima. Improvvisamente assiste all’aggressione di una donna; Perry, ubriaco, reagisce istintivamente e affronta l’aggressore, un uomo molto più grosso di lui e con un coltello in mano. Dima interviene in difesa di Perry, per poi rivelargli che l'uomo che ha affrontato è un membro della mafia russa. Solo allora Perry inizia a comprendere chi sia davvero il suo nuovo amico. Dima resta affascinato dal coraggio e dall’incoscienza di Perry, l’episodio rivela che Perry, sotto l'aspetto piuttosto dimesso, è un uomo diverso.
    I due decidono di rivedersi per una partita a tennis, in modo da presentare le rispettive famiglie. Perry e Gail incontrano la riservata moglie di Dima, Tamara (Saskia Reeves), la loro figlia diciottenne Natasha (Alicia von Rittberg), e i figli Alexei (Emmanuel Brook) di 13 anni e Viktor (Matthew Brook) di 11.
    Gail fa amicizia anche con Katya (Rosanna Beacock) e Irina (Emily Beacock), due gemelle di sei anni che le raccontano di aver perduto i loro veri genitori.
    Dima esercita un notevole fascino anche su Gail, e questa accetta di partecipare quella sera alla festa di compleanno di Natasha nella villa di famiglia. L'atmosfera della festa è più magica che dissoluta e Gail, bellissima nel suo vestito, ammira incredula tutta quell’opulenza. Mentre la donna gioca a nascondino con le due gemelle, Perry viene avvicinato da un’attraente donna incontrata durante la festa della notte precedente. Questa lo conduce sul tetto della villa dove vede Dima piuttosto turbato. Dima, approfittando della distrazione delle sue guardie del corpo, rivela a Perry di essere il più importante riciclatore di denaro della mafia russa (Vory). Racconta inoltre che Il suo migliore amico Misha, padre delle due gemelle e suo stretto collaboratore, è stato ucciso dopo aver trasferito i suoi conti al Principe, il nuovo boss senza scrupoli del Vory.
    Dima teme per la propria incolumità e per quella della sua famiglia. Per questo motivo vorrebbe rifugiarsi in Gran Bretagna, offrendo in cambio di informazioni segrete relative ai rapporti tra mafia russa e a lo stato britannico. Chiede allora a Perry, che è rimasto letteralmente a bocca aperta, di consegnare una chiavetta all’agenzia di spionaggio MI6, non appena atterrato a Heathrow.
    Il giorno successivo, a Heathrow, Perry, terrorizzato, decide di aiutare Dima. Lui e Gail vengono immediatamente portati in un ufficio dell’aeroporto e interrogati dall'elegante agente dell’MI6 Hector Meredith (Damian Lewis) e dal suo collega Luke (Khalid Abdalla). Sebbene Hector non sappia ancora di che tipo di informazioni si tratti, si dimostra molto interessato. È a conoscenza dei traffici di denaro sporco che ruotano intorno alla città di Londra e di quanto questi corrompano e infanghino la finanza e la politica britannica.
    Dima ha quindi trascinato Perry e Gail nel torbido e pericoloso mondo dello spionaggio internazionale e della corruzione politica. Potranno davvero riuscire a salvare il russo e la sua famiglia restando incolumi?

    SYNOPSIS:

    A couple find themselves lured into a Russian oligarch's plans to defect are soon positioned between the Russian Mafia and the British Secret Service, neither of whom they can trust.
    A young Oxford academic and his attorney girlfriend holiday on Antigua. They bump into a Russian millionaire who owns a peninsula and a diamond watch. He wants a game of tennis. What else he wants propels the lovers on a tortuous journey to the City of London and its unholy alliance with Britain's intelligence establishment, to Paris and the Alps.

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    Quando in un action thriller come questo Our Kind of Traitor (Il traditore tipo) il cui soggetto, per quanto letterariamente blasonato a firma di John Le Carrè (La talpa) già di per sé non brilla per particolare originalità, viene trasposto sulla celluloide, occorre inventarsi un equilibrio speciale tra protagonismo attoriale di punta, storia e montaggio. Quell'appeal che scarti da verbose lungaggini (Hossein Amini firma la sceneggiatura), situazioni troppo prevedibili, per far scattare quel crescendo di suspense che sa come far danzare sulla glaciale pista da pattinaggio il pungente realismo di cui non si può fare a meno. Tutto questo è indispensabile per evitare che scatti il primo sbadiglio. Perché in tal caso, ne decolleranno altri. E il fatto è che con tutta probabilità saranno anche gli unici a decollare, di contro al film che invece, ristagna sempre più sulle acque più ferme di un mondo surreale popolato da personaggi mal

    torniti ed ancora più surreali: in primis il personaggio del Perry di Ewan McGregor (L'uomo nell'ombra), professore universitario, qui calato nel cliché cinematografico dell'eroe per caso, per non dire della scialbata moglie avvocato Gail, mal tratteggiata da Naomi Harris. Seguono l'eccentrico e sospettosamente pacioso e burlone uomo d'affari, di fatto boss del riciclaggio di denaro della mafia russa Dima (Stellan Skarsgård), con famiglia allargata al seguito (vedi le due gemelle orfane sulla scia di sangue di un regolamento di conti) e uno stuolo di stereotipate spie killer al comando di controllo della ingarbugliata, ma non più di tanto, situazione. A fare da spartiacque per carpire elementi di potenziale incastro dei protagonisti riciclatori di denaro, sempre sporco di sangue come da fotocopiabile copione, in stragrande maggioranza parlamentari con banche compiacenti, il cinico e oltremodo determinato agente segreto dell'MI6 del governo britannico Hector (Damian Lewis). Ecco, persino lui non riesce a credere

    che Perry/McGregor abbia accettato con tanta nonchalance di aiutare il boss Dima. Chi, sano di mente, avrebbe accettato di invischiarsi in un ginepraio del genere aiutando consapevolmente, essendo informato dei fatti, un personaggio come quello conosciuto tra l'altro per caso poche ore prima? Per non dire delle sue avventate azioni successive nella seconda parte del film, con la paradossalmente sempre meno riluttante moglie al seguito, in giro per il mondo: basta seguire le puntuali didascalie per sapere esattamente dove ci troviamo. Ed è là che si collezionano tra l'altro sequenze di una prevedibilità tale da sembrar riciclate: vedi, tanto per fare qualche esempio, le sorti dell'elicottero con a bordo Dima o la consegna della storica pistola e del suo contenuto, dal sapore quasi bondiano.

    Non vi fate dunque incantare da quel poetico e virtuosistico volteggio sulle punte di un sostenuto rallenti condotto dal ballerino sul palcoscenico di un teatro che troneggia

    in primo piano sul grande schermo. Colui a cui sono state consegnate le chiavi per introdurci nella storia. Applausi fragorosi si alternano a personaggi non ancora messi a fuoco, eppure almeno genericamente identificabili: una consegna, un abbraccio, un colbacco alla russa segnalano certe manovre nelle retrovie del teatro. Il primo dado di un thriller che rischia di non fregiarsi neppure di quel glamour artistico di una regia al femminile (Susanna White, Tata Matilda e il grande botto) per l'esasperato ricorso alle canoniche superfici riflettenti che sdoppiano, triplicano e moltiplicano finché si vuole immagini e persone, spesso in soggettiva. Una metafora su cui si insiste e si gioca fino a farne un vero e proprio leitmotiv ammiccante e speculare della scacchiera di reciproco spionaggio e controllo che costruisce lo scheletro della storia, là dove, com'è ben noto sulla scia di molte altre spy stories, è il tradimento a farla da padrone

    e la fiducia è invece merce sempre più rara. Anzi, improponibile, se si tiene alla vita. Eccezion fatta per un certo eroe per caso che, potrà cambiare di storia in storia, ma avrà sempre e comunque lo sprovveduto volto dell'uomo comune...

    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano VIDEA e Ornato Comunicazione.

    Pressbook:

    PRESSBOOK COMPLETO in ITALIANO di IL TRADITORE TIPO

    Links:

    • Ewan McGregor

    • Naomie Harris

    • Stellan Skarsgård

    • Alicia von Rittberg

    1 | 2

    Galleria Video:

    Il traditore tipo - trailer

    Il traditore tipo - trailer (versione originale) - Our Kind of Traitor

    Il traditore tipo - spot TV

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    1917

    1917

    Tra i più attesi!!! - OSCAR 2020: 10 Nominations: 'Miglior Film' (Sam Mendes, .... [continua]

    Figli

    FIGLI

    Paola Cortellesi e Valerio Mastandrea nell'ultimo film di Mattia Torre - Dal 23 Gennaio

    [continua]

    Jojo Rabbit

    JOJO RABBIT

    RECENSIONE - Oscar 2020 - Sei Nominations tra cui 'Miglior Film' - Dal [continua]

    Piccole donne

    PICCOLE DONNE

    Tra i più attesi!!! - Nel nuovo adattamento del romanzo di Louisa May Alcott .... [continua]

    Tolo Tolo

    TOLO TOLO

    Dopo quattro anni di attesa Checco Zalone colpisce ancora, questa volta giocando al raddoppio: come .... [continua]

    Sorry We Missed You

    SORRY WE MISSED YOU

    RECENSIONE - Da 72. Cannes - Dal 2 Gennaio

    "Dopo 'Io, Daniel Blake', ....
    [continua]

    Pinocchio

    PINOCCHIO

    Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Dopo anni di silenzio cinematografico Roberto Benigni .... [continua]