ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Il re leone

    IL RE LEONE

    New Entry - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 21 Agosto .... [continua]

    Bohemian Rhapsody

    BOHEMIAN RHAPSODY

    Cinema sotto le stelle 2019 - VINCITORE agli OSCAR 2019 di 4 Statuette: .... [continua]

    Ma cosa ci dice il cervello

    MA COSA CI DICE IL CERVELLO

    Cinema sotto le stelle 2019 - Nuova commedia per la coppia, di vita e .... [continua]

    Stanlio e Ollio

    STANLIO E OLLIO

    Cinema sotto le stelle 2019 - RECENSIONE - Dalla XIII. Festa del Cinema .... [continua]

    Avengers: Endgame

    AVENGERS: ENDGAME

    Cinema sotto le stelle 2019 - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 24 Aprile

    [continua]

    Book Club - Tutto può succedere

    BOOK CLUB - TUTTO PUO' SUCCEDERE

    Cinema sotto le stelle 2019 - RECENSIONE - Dal 4 Aprile

    "A Hollywood, ....
    [continua]

    Il corriere - The Mule

    IL CORRIERE-THE MULE

    Cinema sotto le stelle 2019 - Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - .... [continua]

    Dolor Y Gloria

    DOLOR Y GLORIA

    Cinema sotto le stelle 2019 - Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - .... [continua]

    Il professore e il pazzo

    IL PROFESSORE E IL PAZZO

    Cinema sotto le stelle 2019 - Tra i più attesi!!! - La prima .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > The Equalizer - Il vendicatore

    THE EQUALIZER - IL VENDICATORE: NELLA VERSIONE CINEMATOGRAFICA DELL'OMONIMA SERIE TELEVISIVA POLIZIESCA DEGLI ANNI OTTANTA IL TIMBRO DI ANTOINE FUQUA (REGIA) E DI DENZEL WASHINGTON (PROTAGONISTA)

    RECENSIONE IN ANTEPRIMA - Dal 9 OTTOBRE

    "Ho considerato questo film come un ritorno al passato, sulla scia dei western di Sergio Leone. C'è un antieroe, in una lotta, tendenzialmente riluttante e restìo ad impugnare una pistola ... ma quando ha la possibilità di aiutare gli altri, non esita a farlo. Usa tutte le sue abilità a tal fine".
    Il regista Antoine Fuqua

    "La parola ‘vendetta’ è una parola molto forte e potente. Molte persone sanno che il mondo è pieno di ingiustizie, così l'idea di creare un equilibrio – di compensazione, rivendicazione - è molto significativa. Se non altro, penso che il titolo sia molto più attuale ora, nel 2014, che nel 1980. Le persone si sentono protette da questo eroe: un uomo che compie degli atti eroici per difendere i più bisognosi".
    Il produttore Jason Blumenthal

    "Volevo scrivere una storia che partisse dalle origini – cosa che non era evidente nella serie televisiva. Ho avvolto di mistero la vita di McCall, e ciò mi ha dato la libertà di poter reinventare questo personaggio".
    Lo sceneggiatore Richard Wenk

    (The Equalizer; USA 2014; Thriller; 131'; Produz.: Columbia Pictures/Escape Artists/Lionsgate/Lonetree Entertainment/Mace Neufeld Productions/Village Roadshow Pictures; Distribuz.: Warner Bros. Pictures Italia)

    Locandina italiana The Equalizer - Il vendicatore

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See SYNOPSIS
    Trailer

    Titolo in italiano: The Equalizer - Il vendicatore

    Titolo in lingua originale: The Equalizer

    Anno di produzione: 2014

    Anno di uscita: 2014

    Regia: Antoine Fuqua

    Sceneggiatura: Richard Wenk

    Soggetto: The Equalizer è la versione cinematografica dell'omonima serie televisiva poliziesca degli anni ottanta prodotta dalla CBS.

    Cast: Denzel Washington (Robert McCall)
    Chloë Grace Moretz (Teri)
    Marton Csokas (Teddy)
    David Harbour (Masters)
    Haley Bennett (Mandy)
    Bill Pullman (Brian Plummer)
    Melissa Leo (Susan Plummer)
    Alex Veadov (Tevi)
    Vladimir Kulich (Vladimir Pushkin)
    Johnny Messner (Lavoratore della P&E)
    Robert Wahlberg (Detective Harris)
    Timothy John Smith (Detective Gilly)
    Dan Bilzerian (Uomo di Teddy)
    E. Roger Mitchell (Capo investigatore)
    James Wilcox (Pederson)
    Cast completo

    Musica: Harry Gregson-Williams

    Costumi: David C. Robinson

    Scenografia: Naomi Shohan

    Fotografia: Mauro Fiore

    Montaggio: John Refoua

    Effetti Speciali: Jack Lynch (coordinatore effetti speciali); Sean Devereaux (supervisore effetti visivi); Marc D. Rienzo (supervisore effetti digitali)

    Makeup: Liz Bernstrom (capo dipartimento makeup)

    Casting: Lindsay Graham e Mary Vernieu

    Scheda film aggiornata al: 16 Agosto 2018

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Robert McCall (Denzel Washington) è un ex agente sotto copertura che, in cerca di redenzione per le sue azioni, lascia la Cia e mette un annuncio riservato nel giornale che dice semplicemente: "Hai un problema? Le probabilità sono contro di voi? Chiama l'equalizzatore".

    SYNOPSIS:

    A former black ops commando who faked his death for a quiet life in Boston comes out of his retirement to rescue a young girl and finds himself face to face with Russian gangsters.

    In The Equalizer, Denzel Washington plays McCall, a former black ops commando who has faked his death to live a quiet life in Boston. When he comes out of his self-imposed retirement to rescue a young girl, Teri (Chloë Grace Moretz), he finds himself face to face with ultra-violent Russian gangsters. As he serves vengeance against those who brutalize the helpless, McCall's desire for justice is reawakened. If someone has a problem, the odds are stacked against them, and they have nowhere else to turn, McCall will help. He is The Equalizer.

    Commento critico (a cura di ROSS DI GIOIA)

    Robert McCall (Denzel Washington) è un uomo dal passato torbido che lavora come impiegato presso un supermercato del bricolage. La sua è una vita di monacale solitudine ma con un occhio sempre vigile e aperto sul mondo intorno a sé, come se qualcosa/qualcuno lo stesse perennemente spiando. Il suo appartamento è drammaticamente spoglio, la notte la passa a leggere (da solo) in un diner sotto casa. Ed è proprio lì che incontra Teri (Chloë Grace Moretz), che in realtà si chiama Alina, prostituta russa - con ambizioni da X-Factor - saldamente nelle mani di un magnaccia, tale Slavi. Quando la ragazza finisce in ospedale perché Slavi le ha fatto passare la voglia di non tenere a freno mani e lingua, Robert ritrova la sua vera natura e scatena una guerra, trucidando Slavi e la propria gang. Un massacro che risveglia i vertici della gerarchia del crimine bolscevico, rappresentata da Vladimir

    Pushkin, che dalla Madre Russia fa arrivare in città Teddy (Marton Csokas) e con lui una faida che mette davanti psicotico killer “ripulitore” a ex agente Cia “equalizzatore”.

    In The Equalizer - Il Vendicatore, Denzel Washington ritrova quell’Antoine Fuqua con cui aveva già fatto coppia fissa per il premiato Training Day, action che gli ha fatto mettere in bacheca il secondo Oscar della carriera (il primo arrivò per Glory - Uomini di gloria). Fracassone e divertente quanto basta, ispirato a Un giustiziere a New York, serie tv degli anni Ottanta, il film mente sin dal sottotitolo: McCall infatti non è un vendicatore, semmai si avvicina di più ad un giustiziere. O, appunto, a un equalizzatore, colui quindi che controbilancia le cose (io buono sparo a te cattivo perché te lo meriti e così il cosmo torna a girare per il giusto verso). The Equalizer quindi vive inevitabilmente sulle spalle del suo

    protagonista per 130 minuti complessivi, giocando con lo spettatore secondo i trucchetti di Fuqua: un uomo oltre la mezz’età che sembra il vecchietto di Up senza cardigan ma con altrettanti occhiali e che conduce una placida vita (i giovani colleghi del supermercato, quelli con pantaloni calati e smartphone, lo chiamano "nonno"), nasconde in realtà un doppiofondo pronto a disvelare armi che mitragliano e spietatezza praticamente senza rimorso. Uno schema collaudato che avrebbe però avuto bisogno di una sceneggiatura più limata in alcuni punti (ma il preambolo è da manuale, con una tensione via via crescente), elemento che avrebbe contribuito a sostenere il talento filmico del regista, capace di infilare nel film citazioni di una dicotomia perfino esasperante (si va da Luc Besson per arrivare a Sin City, passando per Edward Hopper); ma avrebbe sostenuto anche quel mestiere che non lesina nel film Washington, portatore sano di uno sguardo - profondo,

    catalizzatore, dolente - che arpiona la scena, scippandola giocoforza a chiunque abbia l’ardire di comparirgli davanti.

    Secondo commento critico (a cura di SCOTT FOUNDAS, www.variety.com)

    DENZEL DOES 'DEATH WISH' IN THIS ULTRAVIOLENT, MOSTLY UNSATISFYING UPDATE OF THE CULT '80S TV SERIES.

    Denzel Washington balances the scales of justice — and challenges Liam Neeson for a slice of the middle-aged action-hero pie — in “The Equalizer,” an ultraviolent update of the 1985-89 CBS drama series that featured Edward Woodward as a former government agent turned pro-bono avenging angel. But in making the leap from small screen to large, and from pre-Giuliani New York to post-recession Boston, director Antoine Fuqua and writer Richard Wenk (“16 Blocks”) have also traded the series’ elemental underdog appeal for a “Taken”-style bloodbath that pits Washington against a surfeit of central-casting Russian gangsters and corrupt Beantown cops. Ponderously overlong and not even half as much fun as it should have been, “The Equalizer” still gets a lot of mileage out of Washington’s unassailable star presence, which should translate to solid if not

    spectacular returns upon the pic’s Sept. 26 release.

    Although he shares a character name and skill set with his TV predecessor, Washington’s Robert McCall is otherwise, literally and figuratively, an Equalizer of a different color: a childless widower (instead of a divorcee with an estranged son) who takes public transit (rather than tooling around in a sleek black Jaguar) and maintains his anonymity by working as a sales associate at a Home Depot-type superstore (in lieu of advertising his special services in the classified ads). In an odd flourish that at times makes Fuqua’s film feel like a cross between “Death Wish” and “Reading Rainbow,” this McCall is also a passionate bookworm, who spends his long, lonely nights leafing through Hemingway and Cervantes in one of those retro, backlot diners where everybody knows your name — especially Teri (Chloe Grace Moretz), the gold-hearted Russian hooker with recording-artist dreams, who makes small

    talk with McCall whenever she isn’t being roughed-up by her thuggish pimp.

    When a battered Teri ends up in the hospital clinging to life, something long dormant in McCall begins to stir, though by this point we’re already more than 30 minutes into “The Equalizer” — an overly generous assumption of how long the audience for this kind of movie is willing to wait for the ass-whooping to begin. That’s doubly true when what we get instead is a protracted setup emphasizing McCall’s camaraderie with his fellow stock boys and cashiers, including a jovial, overweight aspiring security guard (Johnny Skourtis) whom McCall puts through the paces of a vigorous diet and exercise regimen.

    The helpful tips about good, clean living abound, but when the retributive violence finally kicks in, it does so with a brutal, sickening thud. The scene in which McCall dispenses with a half-dozen Russian heavies in under 20 seconds,

    establishes the character’s handiness with ordinary household objects (particularly a pair of corkscrews), but it also sets a skull-crushing, eye-gouging ante that the movie can never hope to top — though it certainly tries. McCall has done a lot of things in his life he isn’t proud of, he explains in one of the film’s quieter moments, but to judge by the evidence onscreen, he still takes a certain pleasure in watching his victims gasp their last, blood-choked breaths, which Fuqua likewise lingers on for maximum unpleasantness. (The violence in “The Equalizer” is meant to be more serious and less exuberantly splattery than in a Tarantino movie, but in fact it’s just as over-the-top, and a good deal less thought-provoking.)

    As the body count rises, fleeting details of McCall’s past begin to emerge (cue cameos by Bill Pullman and Melissa Leo as former colleagues at “The Agency”). Then reinforcement arrives

    in the form of Teddy (Marton Csokas), right-hand hitman to elaborately tattooed Moscow oligarch Vladimir Pushkin (Vladimir Kulich), who doesn’t take kindly to the ruptures McCall has caused in his international criminal pipeline. Csokas is a fine actor, with a purring, privately amused voice that sounds a touch like James Mason’s, but he’s visibly bored playing an accented assassin with ice in his veins and vodka on his breath. And because Teddy seems to have a bottomless supply of devoted (but ineffectual) minions at his disposal, the longer “The Equalizer” stays onscreen, the more it comes to resemble some endless game of post-Perestroika whack-a-mole.

    Fuqua and Wenk envision Boston as such an irredeemable pit of corruption that they don’t even bother to give McCall one of those honest-cop antagonists who sympathizes with our vigilante hero but still wants him to play by the rules. The closest they come is the all-mobbed-up

    officer Masters (David Harbour), who agrees to help McCall, but only after the latter gently persuades him with a combination of garden hose and carbon monoxide. What keeps the film watchable through it all is Washington, arguably the last of the classical movie stars, who manages to bring almost every role he plays excitingly to life (even one as dreary as this). McCall may not be a patch on the actor’s corrupt L.A. narcotics detective in Fuqua’s “Training Day” — a character Washington pushed toward the mythic — or, for that matter, the alcoholic CIA alum turned mercenary he played in Tony Scott’s vastly superior “Man on Fire” (2004). Still, in scene after scene here, the actor locates something vital in the character, a fraught moral compass spinning behind McCall’s seemingly impassive eyes. But Washington deserves better, and so does the audience.

    In terms of production values, “The Equalizer” marks

    a rebound for Fuqua after the shlock shenanigans of last year’s “Olympus Has Fallen,” though cinematographer Mauro Fiore’s arty, pseudo-Eastwoodian lighting is so dark at times that, combined with editor John Refoua’s frantic cutting, it’s nigh impossible to tell what exactly is going on. In one of the film’s cornier touches, only after McCall has (momentarily) rid the city of its evildoers does warm daylight finally break through the unrelenting gray skies

    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano Warner Bros. Pictures Italia e Samanta Dalla Longa (QuattroZeroQuattro)

    Pressbook:

    PRESSBOOK COMPLETO in ITALIANO di THE EQUALIZER - IL VENDICATORE

    Links:

    • Antoine Fuqua (Regista)

    • Denzel Washington

    • Melissa Leo

    • David Harbour

    • Haley Bennett

    • Bill Pullman

    • Chloë Grace Moretz

    • The Equalizer - Il vendicatore (BLU-RAY + DVD)

    Altri Links:

    - Sito ufficiale
    - Pagina Facebook

    1 | 2 | 3 | 4 | 5

    Galleria Video:

    The Equalizer-Il vendicatore - trailer

    The Equalizer-Il vendicatore - trailer (versione originale) - The Equalizer

    The Equalizer-Il vendicatore - clip 'Posso fare un'eccezione'

    The Equalizer-Il vendicatore - clip 'Sei in un mare di guai'

    The Equalizer-Il vendicatore - clip 'Non vuole lasciarmi un biglietto agente?'

    The Equalizer-Il vendicatore - clip 'Prova a fare di testa tua e ti ammazzo!'

    The Equalizer-Il vendicatore - clip 'Questa ragazza non è granché'

    The Equalizer-Il vendicatore - featurette (versione originale sottotitolata)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Serenity - L'isola dell'inganno

    SERENITY - L'ISOLA DELL'INGANNO

    Tra i più attesi!!! - Un thriller noir scritto e diretto da Steven Knight .... [continua]

    Bentornato Presidente

    BENTORNATO PRESIDENTE

    Cinema sotto le stelle 2019 - RECENSIONE - Il Presidente Peppino Garibaldi (Claudio Bisio) .... [continua]

    Roma

    ROMA

    Cinema sotto le stelle 2019 - VINCITORE agli OSCAR 2019 di 3 statuette: .... [continua]

    Arrivederci professore

    ARRIVEDERCI PROFESSORE

    Cinema sotto le stelle 2019 - Anteprima all'Italy Sardegna Festival (13-16 giugno) - Johnny .... [continua]

    Green Book

    GREEN BOOK

    Cinema sotto le stelle 2019 - VINCITORE agli OSCAR 2019 di 3 statuette: .... [continua]

    Aladdin

    ALADDIN

    Cinema sotto le stelle 2019 - Nella versione live-action del classico Disney (1992) Will .... [continua]

    X-Men: Dark Phoenix

    X-MEN: DARK PHOENIX

    Cinema sotto le stelle 2019 - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 6 Giugno

    [continua]