ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Three Christs

    THREE CHRISTS

    Aggiornamenti freschi di giornata! (23 Gennaio 2020) - Dal Toronto International Film Festival .... [continua]

    The True History of the Kelly Gang

    THE TRUE HISTORY OF THE KELLY GANG

    Aggiornamenti freschi di giornata! (23 Gennaio 2020) - Russell Crowe e Nicholas Hoult nel .... [continua]

    Emma

    EMMA

    New Entry - Il film segna il debutto sul grande schermo della regista Autumn .... [continua]

    A Quiet Place II

    A QUIET PLACE II

    New Entry - Sequel del thriller/horror A Quiet Place - Un posto tranquillo (2018), .... [continua]

    Ghostbusters: Legacy

    GHOSTBUSTERS: LEGACY

    New Entry - Si tratta del terzo capitolo dell'omonima saga, inaugurata nel 1984 con .... [continua]

    Un giorno di pioggia a New York

    UN GIORNO DI PIOGGIA A NEW YORK

    Ancora al cinema - Elle Fanning, Jude Law, Rebecca Hall e Selena Gomez nella .... [continua]

    Frozen II - Il segreto di Arendelle

    FROZEN II - IL SEGRETO DI ARENDELLE

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 27 Novembre

    "Elsa è ....
    [continua]

    Cena con delitto - Knives Out

    CENA CON DELITTO - KNIVES OUT

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 37. Torino Film Festival .... [continua]

    Star Wars: L'ascesa di Skywalker

    STAR WARS: L'ASCESA DI SKYWALKER

    Ancora al cinema - Tra i più attesi!!! - RECENSIONE in ANTEPRIMA - .... [continua]

    Jumanji - The Next Level

    JUMANJI - THE NEXT LEVEL

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 25 Dicembre .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Transformers 4 - L'era dell'estinzione

    TRANSFORMERS 4 - L'ERA DELL'ESTINZIONE

    RECENSIONE ITALIANA IN ANTEPRIMA e PREVIEW in ENGLISH by MAGGIE LEE (www.variety.com) - Dal 16 LUGLIO

    "Beh, non l’ho visto come un quarto capitolo. È la prima volta con un nuovo franchise. 'L’Era dell’Estinzione' è molto differente, nonostante riesca a conservare la storia del precedente franchise. Ho voluto che fosse più cinematografico, che fosse più lento all’inizio in modo tale da presentare i personaggi umani prima che cominciasse la caccia e il film diventasse sempre più grande... Ho mostrato il film a Steven Spielberg ... e ha detto 'queste scene d’azione sono completamente diverse da qualsiasi cosa tu abbia fatto finora!' Abbiamo cercato di non essere ripetitivi e la cosa unica di 'Transformers' è che può sul serio essere qualsiasi cosa. Se prendiamo ad esempio 'Bad Boys', i protagonisti sono poliziotti, si possono fare molte cose ma la scelta è limitata. Con 'Transformers' abbiamo astronavi aliene, robot che possono trasformarsi. Il loro mondo è così vasto, ad esempio in questa nuova avventura abbiamo introdotto i Dinobot... Non guardo questo film sotto l’ottica di un giocattolo. Per me è una mitologia, è così che l’ha concepito il suo creatore, prima che diventasse un giocattolo..."
    Il regista Michael Bay

    (Transformers: Age of Extinction; USA 2014; Sci-Fi d'azione; 165'; Produz.: Paramount Pictures/Di Bonaventura Pictures/Tom DeSanto/Don Murphy Production/Ian Bryce Productions in associaz. con Hasbro; Distribuz.: Universal Pictures International Italy)

    Locandina italiana Transformers 4 - L'era dell'estinzione

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Transformers 4 - L'era dell'estinzione

    Titolo in lingua originale: Transformers: Age of Extinction

    Anno di produzione: 2014

    Anno di uscita: 2014

    Regia: Michael Bay

    Sceneggiatura: Ehren Kruger

    Cast: Mark Wahlberg (Cade Yeager)
    Nicola Peltz (Tessa Yeager)
    Stanley Tucci (Joshua)
    Kelsey Grammer (Harold Attinger)
    Sophia Myles (Darcy)
    Abigail Klein (Assistente di Joshua)
    Jack Reynor (Shane Dyson)
    Titus Welliver (Savoy)
    T.J. Miller (Lucas)
    Bingbing Li (Su Yueming)
    King (Rural Guy)
    Victoria Summer (Assistente superiore di Joshua)
    Cleo King (Realtor)
    Melanie Specht (Assistente capo di Joshua)
    Peter Cullen (Optimus Prime) (Voce)
    Cast completo

    Musica: Steve Jablonsky

    Costumi: Marie-Sylvie Deveau

    Scenografia: Jeffrey Beecroft

    Fotografia: Amir Mokri

    Montaggio: Roger Barton, William Goldenberg e Paul Rubell

    Effetti Speciali: Ross Young (ideatore effetti speciali); Mark Hawker (coordinatore effetti speciali); John Frazier (supervisore effetti speciali); Kotamraju Karthik ed Eric Wahlstrom (coordinatori effetti visivi); Jeff White (supervisore effetti visivi)

    Makeup: Latrice Edwards, Christin Hanson, Jayne Laube e Lillian Sakamaki

    Casting: Denise Chamian

    Scheda film aggiornata al: 07 Agosto 2014

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Mentre gli Autobots e i Decepticons sono praticamente spariti dalla faccia della terra, un gruppo di potenti e geniali uomini d'affari tenta di imparare dalle passate incursioni dei Transformers e spingono i confini tecnologici al di là di quello che possono controllare, mentre un'antica e potente minaccia Transformer punta sulla Terra.
    Insieme ai nuovi compagni umani Optimus Prime dovrà fronteggiare la sconcertante scoperta dei Dinobot fino all'epica battaglia finale tra il bene e il male, la libertà e la schiavitù.

    Commento critico (a cura di FRANCESCO ADAMI)

    Transformers 4: L'era dell'estinzione è un lungometraggio diretto da Michael Bay, quarto film della serie dei film sui Transformers e primo della nuova trilogia. La narrazione del lungometraggio prende spunto ripartendo dalla distruzione di Chicago, dopo gli avvenimenti accaduti nei quali il protagonista Sam Whitwicky si era battuto insieme ad Optimus Prime. Avvenimenti consistenti in un primo tempo nell'eliminare l'Allspark, in seguito nello sconfiggere il Caduto e bloccare la Matrice del comando che azionava una macchina intenta a prosciugare il sole e distruggere il pianeta ed infine nel debellare la minaccia Decepticon e dell'Arca. Ora, in un'ambientazione futuristica e desolante, il governo americano e il genere umano, oramai compresa la
    propria inefficacia contro i Transformers stessi, grazie alla distruzione di molti Decepticon e del loro capo Megatron, hanno acquisito i resti dei robot e pertanto li usano come cavie da laboratorio, per studiarne la tecnologia e scovarne i punti deboli. L'avventura

    vede i Transformers emarginati ed esiliati perché considerati come una minaccia per l'integrità degli umani, pertanto anche Optimus Prime e gli Autobot sono costretti a rifugiarsi ed a nascondersi agli occhi di tutti.

    Lasciato il personaggio di Whitwicky che sembra un lontano ricordo, Optimus Prime è divenuto un vecchio ed inattivo camion pieno di polvere quasi da rottamare, il quale viene inconsapevolmente acquistato da Cade Yeager (Mark Wahlberg), un inventore meccanico che vive da solo con la sua figlia adolescente Tessa (Nicola Peltz). Cade Yeager è un personaggio interessante presentato come un inventore quasi fallito, che cerca in tutti i modi di sopravvivere cercando di affermarsi come inventore e tenere al sicuro la figlia Tessa almeno fino alla fine degli studi, anche se la ragazza si rivelerà essere sicura e matura a tal punto da poter affrontare con relativo coraggio situazioni pericolose.

    Stimolanti anche i personaggi introdotti in questo lungometraggio,

    come Joshua, un arrogante designer a capo di una società che si occupa di tecnologia robotica, un personaggio efficace che ha un ruolo di spessore nello svolgimento delle azioni ed è interpretato con cura da Stanley Tucci. D'altra parte Jack Reynor nel ruolo di Shane Dyson, il fidanzato spericolato di Tessa, offre un'interpretazione sicura che rende il personaggio convincente ed intrigante. In questa avventura, oltre agli Autobot come Optimus Prime e Bumblebee, sono presenti nuovi personaggi come Hound e Drift, il primo si trasforma in un veicolo militare Oshkosh Defense Medium Tactical Vehicle ed è un soldato fedele e affidabile con il sigaro sempre in bocca e la folta barba metallica, mentre il secondo è stato un Decepticon ma ora è passato agli Autobot, si trasforma in una Bugatti Veyron Grand Sport Vitesse ed è un ottimo guerriero samurai. Questi due nuovi eroi dovranno affrontare
    Stinger, risultato di un programma che

    si trasforma in una Pagani Hayra rossa e nera del 2013 e i suoi colleghi riprogrammati. Gli Autobot, capitanati da Optimus Prime insieme ai Dinobot, devono affrontare il ricostruito Megatron chiamato Galvatron che ora si trasforma in un tir Freightliner Argony nero e grigio ed inoltre, una nuova minaccia dallo spazio chiamata Lockdown, uno spietato cacciatore di taglie, che si trasforma in una Lamborghini Avenlador Lp 700-4 Coupè.

    Dal punto di vista narrativo il film è più interessante e convincente, merito sicuramente dell'attenzione posta in modo più accentuato sulla vita e sui sentimenti dei personaggi che sono maggiormente caratterizzati e su tematiche abbastanza di spessore come la sostituzione dell'uomo ad entità creatrice divina, i diffidenti pregiudizi e la fragilità dell'essere umano. Tutto condito da un'atmosfera di battaglia e di sopravvivenza forse un po' troppo vista, dato che negli ultimi anni, molti film si sono ispirati all'invasione di una superpotenza sul

    pianeta. Come Transformers 3 assomigliava all'idea
    dell'invasione aliena nella città di New York in The Avengers, così questa pellicola a quella de L'uomo d'acciaio, dove la figura del Generale Zod viene sostituita da quella del sicario Lockdown: di questo passo sarebbe interessante vedere in un film l'incontro tra i supereroi come gli Avengers o Superman e i Transformers.

    Dal punto di vista tecnico, il film porta un'innovazione, dato che è il primo film ad essere stato girato in IMAX 3D, reso possibile grazie all'utilizzo di macchine da presa digitali come Red Epic Dragon e Phantom 65, anche se il film in parte è stato girato in 35 mm con macchine a pellicola Panavision Panaflex Millennium XL2. Gli effetti visivi sono curati alla perfezione da società come Industial Light & Magic, Legend3D, Method Studios e Prime Focus World: il fattore più interessante è l'efficace restyling dei Transformers le cui sembianze sono più

    definite ed umanizzate. Un film
    d'intrattenimento con note di critica e riflessione sociale adatto per un pubblico vasto.

    Secondo commento critico (a cura di MAGGIE LEE, www.variety.com)

    MICHAEL BAY CONTINUES TO ORCHESTRATE SYMPHONIES OF DESTRUCTION AND BOMBAST, THIS TIME UNLEASHING HIS ROBOTS ON HONG KONG AND PARTS OF MAINLAND CHINA.

    It’s not just that the Autobots look more distinctive and easier to tell apart than ever in “Transformers: Age of Extinction” — as Optimus Prime never tires of reminding us, these robots have actual souls. So who cares if the human characters are even more dispensable and the plot even more scattershot than usual? Resurrected to take on man-made knock-offs of themselves, these metallic superheroes cause so much destruction, it’s as if they’re trying to find a literal new definition for the term “blockbuster” — and indeed, as in the 2007-11 trilogy, which raked in $2.6 billion globally, helmer Michael Bay continues to evolve ways to make robotic shape-shifting look increasingly seamless and realistic in 3D. Extensive location shooting in Hong Kong and China provides a colorful

    new battlefield as well as an opportunity to cash in on the franchise’s second most lucrative market, and boffo B.O. is expected globally following the pic’s world premiere in Hong Kong and its public unveiling at the Shanghai Film Festival.

    Set to be released in 2D, 3D and Imax 3D worldwide, the $165 million mega-production will reportedly kickstart a brand-new trilogy with a complete change of human cast (Mark Wahlberg steps in for Shia LaBeouf here) and the introduction of a new species, the Dinobots, which may have some crossover appeal for fans of another soon-to-be-rebooted franchise, “Jurassic Park.” Paramount is eyeing especially sky-high returns in China, where “Transformers: Dark of the Moon” is the fourth highest-grossing film of all time with nearly $180 million, and where “Age of Extinction” received mainland production assistance from 1905 (Beijing) Network Technology Co., China Movie Channel and Jiaflix Enterprises. Still, it’s Hong Kong that

    gets the lion’s share of the attention onscreen, taking up about 30 minutes of the film’s 165-minute running time (a franchise record).

    The plot, as scripted by Ehren Kruger (who penned the last two “Transformers” movies) bears more than a passing resemblance to that of the recent “X-Men: Days of Future Past.” Just as the X-Men are hunted by Sentinels engineered by a paranoid government using mutant DNA, so the Autobots, after siding with humans in an apocalyptic clash against the evil Decepticons, are being targeted for elimination by a second generation of human-designed Transformers. The project is spearheaded by FBI agent Harold Attinger (Kelsey Grammer), who’s commissioned tech corp KSI, founded by Joshua Joyce (Stanley Tucci) to do the R&D, using the severed head of Decepticon leader Megatron as a blueprint.

    At a Texas movie theater marked for demolition (no doubt a nod to the end of cinema as we know

    it), A.I. hobbyist and widower Cade Yeager (Wahlberg) discovers a rusty old truck among a pile of film cans and brings it home, much to the chagrin of his 17-year-old daughter, Tessa (Nicola Peltz, “Bates Motel”), and his assistant, Lucas (T.J. Miller). When the vehicle reveals its identity as Optimus Prime (again voiced by Peter Cullen), the strongest of the Autobots, Yeager fixes up his injuries while Lucas runs off to report him for a reward. Attinger dispatches his henchmen, forcing Yeager, Tessa and Optimus Prime to go on the run.

    It’s nearly 40 minutes into the pic before Optimus Prime gets into a proper fight with a man-made Transformer, and this is preceded by a no less confrontational scenario, when Yeager meets Tessa’s professional race-car driver beau, Shane (Jack Reynor). The affectionate bickering among the nerdy but overprotective dad, his bossy bombshell daughter and her hot-headed b.f. feels like a

    warm-up act before the rock stars come onstage. That happens when, in classic Western fashion, Optimus Prime summons the surviving Autobots — Bumblebee, Ratchet (Robert Foxworth), Hound (John Goodman), Drift (Ken Watanabe), Crosshairs (John DiMaggio), and later, Brains (Reno Wilson) — to form his own Magnificent Seven.

    Bay really lets rip when the Autobots, with the help of their human allies, break into KSI Headquarters in Chicago, ground zero in the previous installment. It’s an exhilarating sequence in which two man-made Transformers, Stinger and Galvatron (Frank Welker), slug it out with the good bots. When a spaceship enters the fray, the story goes into quasi-biblical mode with talk of a “Creator” and an all-important “seed,” replacing the Allspark as the MacGuffin here.

    While the Chinese element is certainly generating buzz prior to the film’s theatrical release, the third leg of the pic is all over the map, geographically and structurally. Joyce is

    supposed to head to his branch operation in southern Guangzhou, but Chinese audiences will recognize random shots of Beijing mixed in with footage of the South China Karst, the much-touted Unesco World Heritage site in Chongqing (this lasts all but a few minutes). Then, Joyce and his beautiful regional manager Su Yueming (Li Bingbing) beam down to Hong Kong and end up in a ludicrous elevator sequence that confirms the stereotype that every Chinese (or Asian, for that matter) is a kung fu master. Once all the characters converge in Hong Kong, however, the stage is set for an epic showdown that proves well worth the not-inconsiderable wait.

    Though “Pacific Rim” beat “Age of Extinction” to location shooting in the former British colony, the lurid images Guillermo del Toro served up made the ultra-modern city look like Chinatown. Kudos to Bay, then (despite the surreally ubiquitous lanterns), for capturing the city’s

    gleaming high-rises and seedy alleyways with lively verisimilitude. In several scenes, the dull, rusty hues of the man-made Transformers blend especially well with the grimy tenements, which resemble stacks of matchboxes. There’s even one stunt that may or may not be a reference to an incident that took place during production, when local gangsters demanding a “turf fee” reportedly threw an air conditioner at Bay (an indefensible act nonetheless in keeping with the spirit of the franchise’s electrical-appliance fetish).

    As the sine qua non of the franchise, it’s the robots — endowed here with character-rich physicality and almost human-scaled facial features — who give the film its emotional heft. Optimus Prime’s charismatic leadership of his team, as well as his unwavering compassion for the humans, again makes him the movie’s moral anchor. Drift, with his samurai getup and Watanabe’s dignified line readings, strikes a neat balance with Goodman’s cigar-chewing, wisecracking Hound.

    Still, the character most likely to be beloved by audiences, especially tykes, remains Bumblebee, whose mischievous personality brings much-needed comic relief.

    Among the human actors, only Tucci (suggesting a cross between a mad scientist and a tax collector) has any sort of character arc as he subtly evolves from a snarky comic role to a more fully fleshed-out character with a conscience. Li, whose appearance has been highly anticipated in China, oozes sex appeal while projecting a strong image as a hard-assed career woman, but her role sadly limits her to a few angry or stressed-out expressions.

    Industrial Light & Magic again provides an orgy of visual effects and animation, delivering lightning-fast, acrobatic movements from the colossal Dinobots, and conjuring the man-made Transformers from graceful cubic formations. While light rays and spots are noticeably blurry against pitch-black backdrops, other 3D effects provide immersive experiences of large-scale destruction, pelting the viewer with a

    beautiful confetti shower of splintered metal and exploding debris. The furiously mobile lensing by d.p. Amir Mokri (“Transformers: Dark of the Moon,” “Man of Steel”), making use of smaller digital Imax 3D cameras for the first time, is even more tactile than before, though it still tries to squeeze too much into the frame.

    That visual overkill extends to even the shorter scenes of individual bot-to-bot combat, and several haphazardly staged car chases appear to have been inserted to satisfy the auto lovers in the audience. The aggressive sensory assault is borne out by the breakneck editing of William Goldenberg, Roger Barton and Paul Rubell, and also by the score by Bay’s regular composer, Steve Jablonsky, which achieves a thundering majesty whenever the Autobots make a dramatic entrance, but is otherwise drowned out by the din of the Dolby Atmos sound mix.

    Pressbook:

    PRESSBOOK COMPLETO in ITALIANO di TRANSFORMERS 4 - L'ERA DELL'ESTINZIONE

    Links:

    • Michael Bay (Regista)

    • Stanley Tucci

    • Mark Wahlberg

    • John Goodman

    • Titus Welliver

    • Nicola Peltz

    • Bingbing Li

    • T.J. Miller

    • Jack Reynor

    • Transformers 4 - L'era dell'estinzione (BLU-RAY + DVD)

    • Transformers 4 - L'era dell'estinzione (BLU-RAY + DVD)

    Altri Links:

    - Sito ufficiale
    - I Transformers sono pericolosi!
    - Pagina Facebook
    - Pagina Twitter - # Partecipa alla conversazione

    1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9

    Galleria Video:

    Transformers 4-L'era dell'estinzione - trailer 3

    Transformers 4-L'era dell'estinzione - trailer

    Transformers 4-L'era dell'estinzione - trailer 2

    Transformers 4-L'era dell'estinzione - trailer (versione originale) - Transformers: Age of Extinction

    Transformers 4-L'era dell'estinzione - spot ufficiale

    Transformers 4-L'era dell'estinzione - spot 'Distruttore'

    Transformers 4-L'era dell'estinzione - spot 'Preparatevi per l'estinzione'

    Transformers 4-L'era dell'estinzione - clip 'Un camion'

    Transformers 4-L'era dell'estinzione - clip 'Dov'è Optimus Prime?'

    Transformers 4-L'era dell'estinzione - clip 'Abbiamo trovato un Transformer'

    Transformers 4-L'era dell'estinzione - clip 'Ero io'

    Transformers 4-L'era dell'estinzione - video 'The Fall of Chicago' (versione originale)

    Transformers 4-L'era dell'estinzione - intervista video a Mark Wahlberg 'Cade Yeager' (versione originale sottotitolata)

    Transformers 4-L'era dell'estinzione - featurette 'Gli Imagine Dragons nella colonna sonora del film' (versione originale sottotitolata)

    Transformers 4-L'era dell'estinzione - featurette 'Gli Imagine Dragons: la creazione di Battle Cry' (versione originale sottotitolata)

    Transformers 4-L'era dell'estinzione - featurette 'Le nuove auto' (versione originale sottotitolata)

    Transformers 4-L'era dell'estinzione - featurette 'Il 3D' (versione originale sottotitolata)

    Transformers 4-L'era dell'estinzione - featurette 'La Live Performance degli Imagine Dragons alla Premiere Transformers: Age of Extinction'

    Transformers 4-L'era dell'estinzione - featurette 'Il Red Carpet Newswrap alla World Premiere di Hong Kong' (versione originale)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    1917

    1917

    Tra i più attesi!!! - OSCAR 2020: 10 Nominations: 'Miglior Film' (Sam Mendes, .... [continua]

    Figli

    FIGLI

    Paola Cortellesi e Valerio Mastandrea nell'ultimo film di Mattia Torre - Dal 23 Gennaio

    [continua]

    Jojo Rabbit

    JOJO RABBIT

    RECENSIONE - Oscar 2020 - Sei Nominations tra cui 'Miglior Film' - Dal [continua]

    Piccole donne

    PICCOLE DONNE

    Tra i più attesi!!! - Nel nuovo adattamento del romanzo di Louisa May Alcott .... [continua]

    Tolo Tolo

    TOLO TOLO

    Dopo quattro anni di attesa Checco Zalone colpisce ancora, questa volta giocando al raddoppio: come .... [continua]

    Sorry We Missed You

    SORRY WE MISSED YOU

    RECENSIONE - Da 72. Cannes - Dal 2 Gennaio

    "Dopo 'Io, Daniel Blake', ....
    [continua]

    Pinocchio

    PINOCCHIO

    Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Dopo anni di silenzio cinematografico Roberto Benigni .... [continua]