ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Avengers: Endgame

    AVENGERS: ENDGAME

    Dal 24 Aprile

    "È stato un esperimento davvero unico. Sono 10 anni di storytelling ....
    [continua]

    The Song of Names

    THE SONG OF NAMES

    New Entry - Clive Owen e Tim Roth protagonisti di una "storia poliziesca emotiva" .... [continua]

    Il professore e il pazzo

    IL PROFESSORE E IL PAZZO

    Ancora al cinema - Tra i più attesi!!! - La prima volta insieme .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Via Castellana Bandiera

    VIA CASTELLANA BANDIERA

    RECENSIONE IN ANTEPRIMA - 70. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (28 agosto – 7 settembre 2013) - IN CONCORSO - Dal 19 SETTEMBRE

    (Via Castellana Bandiera; ITALIA/SVIZZERA/FRANCIA 2013; Drammatico; 90'; Produz.: Vivo Film/OffSide/Ventura Film/Wildside Media in collaborazione con Rai Cinema/RSI Televisione Svizzera/SRG SSR idée suisse/Cofinova 9/Cinecittà Luce ; Distribuz.: Cinecittà Luce)

    Locandina italiana Via Castellana Bandiera

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Via Castellana Bandiera

    Titolo in lingua originale: Via Castellana Bandiera

    Anno di produzione: 2013

    Anno di uscita: 2013

    Regia: Emma Dante

    Sceneggiatura: Emma Dante, Giorgio Vasta con la collaborazione di Licia Eminenti

    Soggetto: Tratto dall'omonimo romanzo di Emma Dante (Rizzoli editore, Collana 'La Scala', pp. 140, 15,00 E.)

    Più che una strada, via Castellana Bandiera è un budello a doppio senso in cui, se due auto si incrociano, una deve per forza cedere il passo.
    È una domenica d’estate e lo scirocco soffia senza pietà su Palermo quando due donne si trovano l’una di fronte all’altra, al volante delle rispettive auto. Ma né Samira, vecchia albanese che abita in quella via, né Rosa, milanese d’adozione con origini palermitane finita lì per errore, accettano di arretrare. Samira è la suocera dell’uomo che le siede accanto, Saro Calafiore, capostipite di una vociante famiglia costruita su un miscuglio di odio reciproco, opportunismo e costrizione. Rosa invece ha tagliato presto il cordone ombelicale, lasciando la Sicilia e un padre che non ne voleva sapere di una figlia lesbica. Attorno a Samira e Rosa si muovono una pletora di personaggi indisciplinati, grotteschi, restii a lasciare la scena alle due donne. Mentre l’asfalto brucia e l’aria si fa incandescente, gli uomini della famiglia Calafiore organizzano un giro di scommesse per sfruttare a loro favore il faccia a faccia. Ma gli esiti del complotto sconvolgeranno ogni previsione.

    Cast: Emma Dante (Rosa)
    Alba Rohrwacher (Clara)
    Elena Cotta (Samira)
    Renato Malfatti (Saro Calafiore)
    Dario Casarolo (Nicolò)
    Carmine Maringola (Filippo Mangiapane)
    Sandro Maria Campagna (Santo)
    Elisa Parrinello (Concetta)
    Giuseppe Tantillo (Salvatore)
    Daniela Macaluso (Maria Grazia)
    Marcella Colaianni (Patrizia)
    Giacomo Guarneri (Natale)

    Musica: Fratelli Mancuso (canzone 'Cumu è sula la strata')

    Costumi: Italia Carroccio

    Scenografia: Emita Frigato

    Fotografia: Gherardo Gossi

    Montaggio: Benni Atria

    Scheda film aggiornata al: 07 Ottobre 2013

    Sinossi:

    Via Castellana Bandiera è una strada di Palermo stretta tra il mare e la montagna, talmente piccola che due automobili non riescono a passare contemporaneamente. Samira (Elena Cotta), un'anziana albanese trapiantata nella famiglia palermitana dei Calafiore, con la sua macchina ostruisce il passaggio all'auto con cui si muovono Rosa (Emma Dante), palermitana trapiantata a Milano per via delle incomprensioni con il padre, e la compagna milanese Clara (Alba Rohrwacher), arrivate in città per il matrimonio di un amico. Poiché né Samira né Rosa vogliono arretrare, tra le due automobiliste si scatena una disputa che attira le attenzioni di tutti gli abitanti della via, subito pronti a intervenire con le loro osservazioni. A far da intermediatore ci prova senza troppo successo il giovane Nicolò Calafiore, l'unico di cui Samira si fida, mentre tra gli astanti si aprono le scommesse su chi cederà per prima. Stanca di rimanere sotto al sole in una situazione per lei inconcepibile, Clara chiede a Nicolò di accampagnarla con il suo scooter in un giro per Palermo.

    Commento critico (a cura di ELISABETTA VILLAGGIO)

    Per la prima volta dietro la macchina da presa, dopo una carriera in teatro come autrice ed interprete, Emma Dante porta a Venezia in concorso Via Castellana Bandiera. Interpretato dalla stessa autrice accanto ad un'insolita Alba Rohrwacher, il film racconta di due macchine che si trovano una davanti all'altra in una strada stretta, Via Castellana Bandiera, a Palermo, e nessuna delle due si vuole spostare per far passare l'altra. Una e' guidata da una donna anziana, Elena Cotta per la prima volta al Lido, che è appena tornata dal cimitero dove è sepolta sua figlia morta di tumore. Con lei in macchina il marito della figlia e vari nipoti e nipotini che tornano dal mare dove gli uomini sono andati a pesca. Nell'altra macchina due donne fidanzate tra loro, una originaria dello stessa città che non ama, e l'altra di un non specificato posto del centro-nord Italia. Le due donne

    al volante appartengono a due mondi messi a confronto, due universi diversi ma simili nella loro miseria, solitudine e frustrazione. Entrambe non vogliono cedere e rimangono immobili con caparbietà nella loro posizione, nella loro scelta, nella loro testardaggine fino a raggiungere un epilogo drammatico. Intorno alle due macchine immobili un mondo arcaico, una realtà squallida fatta di soprusi, di miserie quotidiane, di bruttezze.

    Nel film grande uso della macchina a mano che permette immagini molto strette che si impossessano degli sguardi più intimi e nascosti dei protagonisti. Un film rumoroso con clacson, cani che abbaiano, bambini che urlano o piangono per esasperare una situazione immobile e statica. Un finale irreale e inaspettato per un film sicuramente particolare con una vena di bizzarria e quasi follia. Via Castellana Bandiera e' un film intenso girato con perizia per una debuttante alla regia nel cinema che ha usato i suoi metodi teatrali per

    realizzare il suo lungometraggio d'esordio, infatti la Dante ha fatto lunghe prove in stile teatrale, usando la sua compagnia per ottimizzare il lavoro. Bravissime le protagoniste, Elena Cotta, che usa solo gli sguardi, i silenzi e il corpo in una recitazione in assenza di parole. Alba Rohrwacher pallida con i capelli corti da un lato e lunghi dall'altro non riesce a capire subito la caparbietà delle due donne che si affrontano senza voler cedere di un passo ma poi entra nella situazione che non le appartiene per cultura ed educazione. Molti attori presi dalla strada e ottimamente diretti danno un sapore veritiero e speciale ad un film molto metaforico che rappresenta una realtà iniziale che poi, alla fine si rivela opposta: siamo noi che non vogliamo guardare con altri occhi, siamo noi ottusi e chiusi, stretti nelle nostre piccole e misere cose quotidiane. Siamo noi che non ci vogliamo aprire

    al mondo che abbiamo di fronte. Siamo noi che non riusciamo a riconoscere e vedere la parte di mostro che c'è in ognuno di noi. È come la storia del Minotauro che si accorge di essere un mostro solo quando si guarda allo specchio, sottolinea Emma Dante.

    Links:

    • Alba Rohrwacher

    1

    Galleria Video:

    Via Castellana Bandiera - trailer

    Via Castellana Bandiera - clip 1

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Torna a casa, Jimi! 10 cose da non fare quando perdi il tuo cane a Cipro

    TORNA A CASA, JIMI! 10 cose da non fare quando perdi il tuo cane a Cipro

    RECENSIONE - Un padrone pronto a tutto per il suo amico a quattro zampe nel .... [continua]

    Shazam!

    SHAZAM!

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 3 Aprile

    "Per me la grande attrazione del personaggio ....
    [continua]

    Cafarnao - Caos e miracoli

    CAFARNAO - CAOS E MIRACOLI

    VINCITORE del Premio della Giuria a Cannes 2018 - Dall'11 Aprile

    "'Cafarnao' ....
    [continua]

    Book Club - Tutto può succedere

    BOOK CLUB - TUTTO PUO' SUCCEDERE

    RECENSIONE - Dal 4 Aprile

    "A Hollywood, nella società, c'è una fortissima discriminazione dell'età ....
    [continua]

    Dumbo

    DUMBO

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 28 Marzo

    "L’idea di ....
    [continua]

    Bentornato Presidente

    BENTORNATO PRESIDENTE

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Il Presidente Peppino Garibaldi (Claudio Bisio) torna a .... [continua]

    Green Book

    GREEN BOOK

    Ancora al cinema - VINCITORE agli OSCAR 2019 di 3 statuette: 'Miglior Film', .... [continua]