ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    The Nest - L'inganno

    THE NEST - L'INGANNO

    New Entry - Dal 14 Maggio on demand su: Sky Primafila, Chili, Google Play, .... [continua]

    Those Who Wish Me Dead

    THOSE WHO WISH ME DEAD

    New Entry - Adattamento cinematografico del romanzo di Michael Koryta diretto da Taylor Sheridan .... [continua]

    I See You

    I SEE YOU

    New Entry - Helen Hunt protagonista in un horror per Adam Randall (iBoy, Level .... [continua]

    Fatman

    FATMAN

    New Entry - I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Nella commedia di Eshom e .... [continua]

    Morgan

    MORGAN

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Un essere artificiale a rischio pone un .... [continua]

    L'amico del cuore

    L'AMICO DEL CUORE

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 18 Marzo .... [continua]

    Radioactive

    RADIOACTIVE

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Il film di Marjane Satrapi è dedicato .... [continua]

    Nomadland

    NOMADLAND

    Oscar 2021 - 6 Nominations: Miglior film; Miglior regista (Chloé Zhao); Miglior attrice (Frances .... [continua]

    Il processo ai Chicago 7

    IL PROCESSO AI CHICAGO 7

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - In streaming online su Netflix dal 16 .... [continua]

    The Mauritanian

    THE MAURITANIAN

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Golden Globes 2021 - VINCITORE di 1 Golden Globe ('Migliore .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Just Like a Woman

    JUST LIKE A WOMAN: DA CHICAGO A SANTA FE, IL REGISTA RACHID BOUCHAREB CI TRASCINA IN UN 'ROAD MOVIE' SENSIBILE, CONDOTTO DALLA GRAZIA DI DUE ATTRICI SOLARI COME SIENNA MILLER E GOLSHIFTEH FARAHAMI. DUE NUOVE 'THELMA & LOUISE'?

    RECENSIONE IN ANTEPRIMA - Dal 7 MARZO

    "'Just like a Woman' rappresenta l’incontro tra tutti quegli elementi che ho sempre esplorato: la mia voglia di cinema, di grandi spazi e l’idea di choc culturale come arricchimento, non come fonte di conflitto. Dopo Uomini senza legge e le molte energie spese per realizzarlo, ho sentito il desiderio di un film intimista, di un’avventura a misura d’uomo, sulla strada. Il film tratta dell’incontro tra due donne, Marylin e Mona, e tra due attrici, Sienna Miller e Golshfteh Farahani, unite dalla danza orientale: un linguaggio che è sì grezzo, ma anche sublimazione del loro corpo e soprattutto della loro femminilità. Quest’incontro produce uno choc culturale dovuto certamente alle radici dei rispettivi personaggi, alla durezza del contesto sociopolitico americano e alle diversità religiose, ma anche al fatto che si tratti di un duo femminile e sensibile. Come è successo con London River, poter contare sull’appoggio di ARTE FRANCE mi ha permesso di focalizzarmi esclusivamente sull’esperienza che volevo rappresentare in 'Just Like a Woman' un lavoro che spero risulti sobrio, onesto e luminoso".
    Il regista Rachid Bouchareb

    (Just Like a Woman; REGNO UNITO/USA/FRANCIA 2012; Drammatico; 84'; Produz.: Taghit llc/The Doha Film Institute/Cohen Media Group/3B Productions/The 7th Floor/Arte/The Bureau/Minerva Pictures; Distribuz.: Minerva Pictures, con la collaborazione di Atalante Film)

    Locandina italiana Just Like a Woman

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See SHORT SYNOPSIS
    Trailer

    Titolo in italiano: Just Like a Woman

    Titolo in lingua originale: Just Like a Woman

    Anno di produzione: 2012

    Anno di uscita: 2013

    Regia: Rachid Bouchareb

    Sceneggiatura: Rachid Bouchareb, Joelle Touma e Marion Doussot

    Soggetto: Da un'idea originale di Rachid Bouchareb.

    Cast: Sienna Miller (Marilyn)
    Golshifteh Farahani (Mona)
    Bahar Soomekh (Soha)
    Tim Guinee (George)
    Roschdy Zem (Mourad)
    Chafia Boudraa (Madre di Mourad)
    Richard Jose (Ezhno)
    Jesse Harper (Harvey)
    Sayed Badreya (Tarek)
    Usman Ally (Ousman)
    Doug James (Padre di George)
    Deanna Dunagan (Madre di George)

    Musica: Éric Neveux; Farah Zeghlache (coreografie danza del ventre); Jean-Yves Munch, Olivier Walczak, Sebastien Wera e Thomas Gauder (sonoro)

    Costumi: Mahemitie Deregnaucurt

    Scenografia: Petra Barchi

    Fotografia: Christophe Beaucarne, AFC SBC

    Montaggio: Yannick Kergoat

    Casting: Justine Léocadie

    Scheda film aggiornata al: 26 Marzo 2013

    Sinossi:

    Sienna Miller e Golshifteh Farahami interpretano due donne della periferia di Chicago dalle personalità molto diverse, le cui storie saranno però destinate ad incrociarsi. La prima è Marylin, centralinista insoddisfatta e sposata con Harvey, un parassita nullafacente e criminale. La seconda invece è Mona, una donna musulmana che ha sposato l'uomo che ama (ma dal quale non riesce ad avere figli) e che lavora nell’alimentari di famiglia, costantemente oppressa dalla suocera.

    Quando Marylin scopre che il marito la tradisce, si licenzia dall’oggi al domani e molla tutto per realizzare il suo sogno: partecipare a un popolare concorso di danza del ventre che si tiene a Santa Fe. Presto la sua strada incontrerà quella di Mona, anch’essa fortemente decisa a fuggire dalla sua famiglia.

    Le due giovani donne percorrono l’America senza voltarsi, con leggerezza, al ritmo delle prove di ballo e degli spettacoli di danza, fino al giorno in cui Marylin scopre che Mona è ricercata dalla polizia…

    SHORT SYNOPSIS:

    A Chicago housewife runs off to Las Vegas to compete in a belly dancing competition.

    Commento critico (a cura di ROSS DI GIOIA)

    Le vite di Marilyn (Sienna Miller) e Mona (Golshifteh Farahani) sono diverse ma poi mica così tanto: la prima, centralinista che finisce anche per essere licenziata, scopre che il marito la tradisce senza molti complimenti; la seconda invece, giovane araba che subisce da anni gli insulti della suocera perché non riesce a fare figli, manda a picco quel che resta della sua vittima provocando un serio incidente domestico. A questo punto Marilyn sale in macchina e decide di andare da Chicago al New Mexico per scappare dallo sfacelo della sua esistenza e, contemporaneamente, per andare in cerca di quella donna che vorrebbe tanto essere e che potrebbe trovare in un provino per danzatrici del ventre; mentre Mona scappa dalla frustrazione e dalla delusione e si ritrova con una compagna di viaggio con cui scorazza per gli Stati Uniti fino a quando Marilyn non scopre che la sua amica è ricercata

    dalla polizia…

    In cerca di un piano inclinato che metta in evidenza i punti di contatto nei rapporti d’oggi tra l’America e il mondo arabo, il regista, sceneggiatore e produttore Rachid Bouchareb, imbastisce Just like a Woman come il primo capitolo di una vera e propria trilogia. Il tema è interessante, le implicazioni innumerevoli e lasciano aperte diverse strade che sul piano narrativo offrono spunti di riflessione, peccato che il road movie al femminile di Bouchareb finisce per mettere in scena una piccola grande galleria di ovvietà. La figura femminile che traspare in controluce in Just like a woman è sì moderna, ma alle sue spalle sono tracciati anche i retaggi arcaici di pregiudizi e ipocrisie che rendono la donna una appendice (quasi) in una società declinata al maschile. Inevitabilmente, la Thelma e Louise di Ridley Scott riecheggiano nella memoria con estrema forza, col risultato però che si finisce per mettere

    in evidenza più le cose sbagliate del film di Bouchareb che non quelle che funzionano. Ciò che rende il tutto stimolante per molti versi è l’alchimia tra Siena Miller e l'iraniana Golshifteh Farahani. Le due sono l’una l’alter ego dell’altra e mostrano una consapevolezza del personaggio che interpretano che la sceneggiatura finisce per dimenticarsi lungo la strada.

    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano Minerva Pictures, Atalante Film e lo Studio Morabito.

    Pressbook:

    PRESSBOOk in ITALIANO di JUST LIKE A WOMAN

    Links:

    • Rachid Bouchareb (Regista)

    • Sienna Miller

    • Bahar Soomekh

    • Tim Guinee

    • Golshifteh Farahani

    • Roschdy Zem

    Altri Links:

    - Sito ufficiale

    Elenco delle città dove esce il film: http://justlikeawoman-ilfilm.it/le-sale.asp#.UTYDlqIZHng

    1 | 2 | 3

    Galleria Video:

    Just Like a Woman - trailer

    Just Like a Woman - trailer 2

    Just Like a Woman - trailer (versione originale sottotitolata)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    The Invisible Woman

    THE INVISIBLE WOMAN: RALPH FIENNES TORNA ALLA REGIA CON UN DRAMMA NEL QUALE INTERPRETA CHARLES DICKENS

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - La segretissima storia d'amore di Charles Dickens (Ralph Fiennes) .... [continua]

    Blood Father

    BLOOD FATHER

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal 69. Festival del Cinema di .... [continua]

    The Song of Names - La musica della memoria

    THE SONG OF NAMES-LA MUSICA DELLA MEMORIA

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal SAN SEBASTIÁN 2019 - Clive Owen .... [continua]

    Era mio figlio

    ERA MIO FIGLIO

    New Entry - RECENSIONE .... [continua]

    Land

    LAND

    Dal Sundance Film Festival 2021 - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Debutto alla regia per .... [continua]

    The Father - Nulla è come sembra

    THE FATHER - NULLA E' COME SEMBRA

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Oscar 2021: 6 Nominations: 'Miglior Film Drammatico'; 'Miglior Attore in .... [continua]

    Sound of Metal

    SOUND OF METAL

    RECENSIONE - Oscar 2021: 6 Nominations: 'Miglior Film Drammatico; 'Miglior Attore Protagonista' a Riz .... [continua]