ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    A Private War

    A PRIVATE WAR

    Dalla XIII. Festa del Cinema di Roma e dal Toronto International Film Festival .... [continua]

    Troppa grazia

    TROPPA GRAZIA

    VINCITORE del Premio Label di Europa Cinémas al Festival del Cinema di Cannes .... [continua]

    Morto tra una settimana... O ti ridiamo i soldi

    MORTO TRA UNA SETTIMANA... O TI RIDIAMO I SOLDI

    Dalla XIII. Festa del Cinema di Roma (18 - 28 ottobre 2018 - sez. .... [continua]

    The Children Act - Il verdetto (già 'La ballata di Adam Henry')

    THE CHILDREN ACT - IL VERDETTO

    Ancora al cinema - VINCITORE della Palma d'Oro a Cannes 2017 - Diretto .... [continua]

    Lo schiaccianoci e i Quattro Regni

    LO SCHIACCIANOCI E I QUATTRO REGNI

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Il nuovo lungometraggio live action Disney, diretto da .... [continua]

    Il mistero della casa del tempo

    IL MISTERO DELLA CASA DEL TEMPO

    Ancora al cinema - XIII. Festa del Cinema di Roma (18 ottobre-28 ottobre .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Il mondo di Arthur Newman

    IL MONDO DI ARTHUR NEWMAN: L'ESORDIENTE DANTE ARIOLA DIRIGE COLIN FIRTH ED EMILY BLUNT NELLA STORIA AMARA, PIETOSA E A TRATTI DIVERTITA DI UN'AVVENTURA ESISTENZIALE CHE TUTTI ABBIAMO AVUTO LA TENTAZIONE DI VIVERE

    Dal 30. TFF (Torino Film Festival 23 Novembre-1° Dicembre 2012) - RECENSIONE IN ANTEPRIMA - Dal 5 SETTEMBRE

    (Arthur Newman; USA 2012; Dramedy; 101'; Produz.: Vertebra Films/Cross Creek Pictures; Distribuz.: Videa-CDE)

    Locandina italiana Il mondo di Arthur Newman

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See SYNOPSIS
    Trailer

    Titolo in italiano: Il mondo di Arthur Newman

    Titolo in lingua originale: Arthur Newman

    Anno di produzione: 2012

    Anno di uscita: 2013

    Regia: Dante Ariola

    Sceneggiatura: Becky Johnston

    Cast: Colin Firth (Arthur Newman)
    Emily Blunt (Mike)
    Anne Heche (Mina Crawley)
    David Andrews (Fred Willoughby)
    Sterling Beaumon (Grant)
    Kristin Lehman
    Lucas Hedges (Kevin Avery)
    Peter Jurasik (Conducente dell'autobus)

    Musica: Nick Urata

    Costumi: Nancy Steiner

    Scenografia: Christopher Glass

    Fotografia: Eduard Grau

    Montaggio: Olivier Bugge Coutté

    Effetti Speciali: William Purcell (coordinatore)

    Makeup: Evelyne Noraz (per Colin Firth ed Emily Blunt)

    Casting: Francine Maisler

    Scheda film aggiornata al: 30 Settembre 2013

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Insoddisfatto, divorziato, con il figlio adolescente che non vuole nemmeno incontrarlo, un uomo decide di cambiare vita, di botto. Compra una falsa identità e scompare. Sulla strada, incontra una ragazza con un sacco di problemi.

    SYNOPSIS:

    A story of a man who fakes his own death and assumes a new identity in order to escape his life, who then moves in with a woman who is also trying to leave her past behind.

    Wallace Avery hates his job. His ex-wife and son hate him, and he's blown his one shot at living his dream. Not wanting to face all this, he stages his own death and buys himself a new identity as Arthur Newman. However, Arthur's road trip towards anew life is interrupted by the arrival of the beautiful but fragile Mike, who is also trying to leave her past behind. Drawn to one another, these two damaged souls begin to connect as they break into empty homes and take on the identities of the absent owners: elderly newlyweds, a high-roller and his Russian lady, among others. Through this process, Arthur and Mike discover that what they love most about each other are the identities they left at home, and their real journey, that of healing, begins.

    Commento critico (a cura di ERMINIO FISCHETTI)

    Come nella vita anche nell’arte un frutto può nascere morto. È quel che è accaduto a Il mondo di Arthur Newman, opera prima di Dante Ariola, che racconta confusamente la storia di un uomo che si lascia tutto alle spalle, compagna e figlio compresi, per inseguire un imprecisato sogno come allenatore di golf. Cambia nome e si fa chiamare Arthur Newman. Lungo il suo viaggio on the road, sullo sfondo dell’America di provincia, incontra una giovane donna che nasconde anche lei la sua vera identità per sfuggire al passato.

    Dopo l’adattamento di popolari bestseller internazionali come Il principe delle maree da Pat Conroy (con competenza) e Sette anni in Tibet da Heinrich Harrer (con superficialità patinata), Becky Johnston non arriva a compiere con la sua seconda sceneggiatura originale lo stesso disastro di Under the Cherry Moon, campione di Razzie Award per l’esordio chiacchieratissimo e stroncatissimo dietro la macchina da presa

    e come attore protagonista di Prince nei lontani anni Ottanta. Quello è stato a tutti gli effetti definito un brutto film, Il mondo di Arthur Newman è semplicemente un film già visto troppe volte, noioso, privo di identità e di anima. E questo è sicuramente molto peggio di un brutto film perché definisce una mancanza di idee. Banale in ogni suo anfratto, Il mondo di Arthur Newman si avvale di una storia scritta con il pilota automatico, incapace di mantenere viva l’attenzione dello spettatore a causa di una serie di buchi che non definiscono i personaggi, non definiscono gli sfondi, non definiscono i fatti stessi della storia. Sembra un film lasciato a metà e privo di qualsivoglia emozione. Eppure dovrebbe proporne considerato che tratta della storia di un uomo e una donna completamente soli e abbandonati a se stessi, che non riescono a trovare la loro identità se non attraverso

    l’aiuto reciproco in un mondo che non lascia scampo ai sentimenti, alla forza della vita, ai demoni dell’animo umano. Ma questi ci sono e sono vividi e sono più vicini di quanto pensiamo, sembra sussurrare neanche troppo velatamente la pellicola.

    Tutto viene affidato alle spalle dei due protagonisti, un Colin Firth sottotono e una Emily Blunt che ricalca un personaggio molto simile a quello della sua Norah di Sunshine Cleaning. Lei sembra metterci più impegno di lui, anche perché il suo personaggio sembra quantomeno avere una motivazione valida al suo dolore, lui sembra solo confuso. Come il film del resto.

    Links:

    • Anne Heche

    • Colin Firth

    • Emily Blunt

    • Lucas Hedges

    1 | 2 | 3 | 4

    Galleria Video:

    Il mondo di Arthur Newman - trailer

    Il mondo di Arthur Newman - trailer (versione originale) - Arthur Newman

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Animali fantastici: I crimini di Grindelwald

    ANIMALI FANTASTICI: I CRIMINI DI GRINDELWALD

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 15 Novembre

    "Questa storia è più stratificata e intricata ....
    [continua]

    Chesil Beach - Il segreto di una notte

    CHESIL BEACH - IL SEGRETO DI UNA NOTTE

    RECENSIONE - Dal 15 Novembre

    "L'idea che anima il film è che i due ....
    [continua]

    Senza lasciare traccia

    SENZA LASCIARE TRACCIA

    Categoria 'film da non perdere'!!! - RECENSIONE - Dal Sundance Film Festival 2018 e .... [continua]

    Notti magiche

    NOTTI MAGICHE

    RECENSIONE - Dalla XIII. Festa del Cinema di Roma (18-28 Ottobre 2018) - Film .... [continua]

    Tutti lo sanno

    TUTTI LO SANNO

    RECENSIONE - Da Cannes 71. - Coppia nella vita e nuovamente sul set (dopo .... [continua]

    Hunter Killer - Caccia negli abissi

    HUNTER KILLER - CACCIA NEGLI ABISSI

    Dopo Nella tana dei lupi, Geostorm e i due film di Attacco al Potere, Gerard .... [continua]

    First Man - Il primo uomo

    FIRST MAN - IL PRIMO UOMO

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Dalla 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (29 .... [continua]