ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Grazie a Dio

    GRAZIE A DIO

    New Entry - Una storia vera di pedofilia nell'obiettivo di François Ozon - Dal .... [continua]

    Hustlers

    HUSTLERS

    New Entry - Jennifer Lopez spogliarellista a New York secondo la visione 'sportiva' di .... [continua]

    Jesus Rolls - Quintana è tornato

    JESUS ROLLS - QUINTANA E' TORNATO

    New Entry - Ecco lo spin-off de Il Grande Lebowski (1998) dei Fratelli Coen .... [continua]

    Il segreto della miniera

    IL SEGRETO DELLA MINIERA

    New Entry - Dal 31 Ottobre

    "Il segreto della miniera è un’opera bella ....
    [continua]

    Hope Gap - Le cose che non ti ho detto

    HOPE GAP - LE COSE CHE NON TI HO DETTO

    New Entry - TIFF 2019 - Prossimamente .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Hunger Games - La ragazza di fuoco

    HUNGER GAMES - LA RAGAZZA DI FUOCO: AL TIMONE DELL'ATTO SECONDO IN CELLULOIDE - L'EDIZIONE DELLA MEMORIA - DI UNA DELLE SAGHE DI MAGGIOR SUCCESSO SIA DAL PUNTO DI VISTA NARRATIVO LETTERARIO CHE CINEMATOGARFICO IL REGISTA FRANCIS LAWRENCE. PRIMA PROTAGONISTA; TAR GLI ALTRI, ANCORA LA KATNISS EVERDEEN DI JENNIFER LAWRENCE

    'CELLULOID PORTRAITS' rende Omaggio alla Memoria di PHILIP SEYMOUR HOFFMAN - RECENSIONE ITALIANA IN ANTEPRIMA e PREVIEW in ENGLISH by PETER DEBRUGE (www.variety.com) - VIII edizione del Festival internazionale del film di Roma (8-17 novembre 2013) - FUORI CONCORSO - Dal III. Lucca Comics & Games, (Lucca 31 ottobre - 3 novembre 2013) - Dal 27 NOVEMBRE

    "Questa arena non ha precedenti. Ha ricevuto un’attenzione particolare nell’allestimento, e ricopre un ruolo importante nella nostra storia. Si tratta di un’arena interattiva, e ciò che nasconde la rende ancora più complicata... Questi tributi hanno tutti vinto un’edizione dei Giochi in precedenza, ed ora sono più astuti, più qualificati e furbi nel formare alleanze. Le alleanze diventano un tema preponderante in questa storia di Katniss e Peeta, quando cercano di scoprire di chi possono fidarsi o meno... E' una delle cose che penso noi tutti realmente riconosciamo a Katniss – l’esigenza personale di proteggere la sua famiglia, che non vuole essere un bisogno egoistico, ma che entra in conflitto con alcune delle richieste a cui è stata costretta. Lei non vuole che la gente la guardi con ammirazione, perché ha già abbastanza di cui preoccuparsi, ma sta scoprendo che invece non può esimersi da questo fenomeno. E' questo che la rende così credibile come personaggio: che non ha mai deciso di essere un eroe per qualcuno... Volevo rendere l'esperienza dell’arena il più viscerale possibile, come appare agli occhi di Katniss. Vedere il suo mondo attraverso immagini IMAX ® apre lo schermo e porta lo spettatore proprio dentro l'immagine".
    Il regista Francis Lawrence

    (The Hunger Games: Catching Fire; USA 2013; Avventura d'azione Sci-Fi; 146'; Produz.: Color Force; Distribuz.: Universal Pictures International Italy)

    Locandina italiana Hunger Games - La ragazza di fuoco

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See SHORT SYNOPSIS
    Trailer

    Titolo in italiano: Hunger Games - La ragazza di fuoco

    Titolo in lingua originale: The Hunger Games: Catching Fire

    Anno di produzione: 2013

    Anno di uscita: 2013

    Regia: Francis Lawrence

    Sceneggiatura: Simon Beaufoy e Michael Arndt

    Soggetto: Da un romanzo di Suzanne Collins.

    Cast: Jennifer Lawrence (Katniss Everdeen)
    Liam Hemsworth (Gale Hawthorne)
    Josh Hutcherson (Peeta Mellark)
    Elizabeth Banks (Effie Trinket)
    Sam Claflin (Finnick Odair)
    Jena Malone (Johanna Mason)
    Philip Seymour Hoffman (Plutarch Heavensbee)
    Woody Harrelson (Haymitch Abernathy)
    Alan Ritchson (Gloss)
    Stanley Tucci (Caeser Flickerman)
    Willow Shields (Primrose Everdeen)
    Donald Sutherland (Presidente Snow)
    Jeffrey Wright (Beetee)
    Stephanie Leigh Schlund (Cashmere)
    Paula Malcomson (Madre di Katniss)
    Cast completo

    Musica: James Newton Howard

    Costumi: Trish Summerville

    Scenografia: Philip Messina

    Fotografia: Jo Willems

    Montaggio: Alan Edward Bell

    Effetti Speciali: Steve Cremin (coordinatore effetti speciali); Vanessa Joyce (coordinatore effetti visivi); Janek Sirrs e Marc Varisco (supervisori effetti visivi)

    Casting: Debra Zane

    Scheda film aggiornata al: 05 Febbraio 2014

    Sinossi:

    IN BREVE:

    HUNGER GAMES - LA RAGAZZA DI FUOCO inizia con Katniss Everdeen che è tornata a casa incolume dopo aver vinto la 74ª edizione degli Hunger Games, insieme al suo amico, il “tributo” Peeta Mellark. La vittoria però vuol dire cambiare vita e abbandonare familiari e amici, per intraprendere il giro dei distretti, il cosiddetto "Tour di Victor". Lungo la strada Katniss percepisce che la ribellione sta montando, ma che il Capitol cerca ancora a tutti i costi di mantenere il controllo proprio mentre il Presidente Snow sta preparando la 75ª edizione dei giochi (The Quarter Quell), una gara che potrebbe cambiare per sempre le sorti della nazione di Panem.

    SHORT SYNOPSIS:

    The continuing adventures of Katniss Everdeen, which take place in a futuristic dystopian world, as she prepares for the Quarter Quell.

    Commento critico (a cura di ROSS DI GIOIA)

    Una volta tornati a casa, Katniss (Jennifer Lawrence) e Peeta (Josh Hutcherson) si preparano al tour che ne glorificherà le gesta dopo la vittoria negli Hunger Games. Costretta praticamente a partire sotto la minaccia del Presidente Snow (Donald Sutherland), nonostante il desiderio crescente di fuggire insieme all’amato Gale (Liam Hemsworth), Katniss si accorge di essere diventata un baluardo di speranza nel cuore della gente di Panem. Cosa che naturalmente non è sfuggita nemmeno a Snow. Così, mentre la popolarità di lei cresce di stazione in stazione, facendo della “ragazza di fuoco” un idolo delle folle - forte anche del suo amore (che poi tale non è nella realtà), per l’altro vincitore Peeta e che viene dato in pasto alle prime pagine -, monta parallelamente l’ira del Presidente, il quale si accorge che la coppia di innamorati non funziona più come distrazione dal bisogno di rivoluzione che inizia a ribollire sotto

    la propria dittatura. Toccherà quindi a Plutarch Heavensbee (Philip Seymour Hoffman), stratega che ha sostituito il dimissionato Seneca Crane, trovare il colpo di scena che porti a una fine “pulita” delle ambizioni da eroina di Katniss. E la soluzione è da brividi: un'edizione straordinaria dei giochi in cui si sfideranno i vincitori degli Hunger Games del passato…

    Secondo appuntamento con l’insolita trilogia scritta da Suzanne Collins. Dopo The Hunger Games, film diretto da Gary Ross e che lanciò definitivamente nell’Olimpo delle star di Hollywood quella Jennifer Lawrence che si è portata a casa l’Oscar qualche mese fa per la sua straordinaria interpretazione ne Il lato positivo, ecco che arriva Hunger Games - La ragazza di fuoco, stavolta diretto da Francis Lawrence. Presentato al Festival Internazionale del Film di Roma nella sezione Fuori Concorso - un evento che è riuscito a richiamare all’Auditorium Parco della Musica orde di ragazzini urlanti per vedere

    da vicino coloro che incarnano gli ideali dei romanzi e che si possono sintetizzare nella “ghiandaia imitatrice” -, in questa nuova avventura non manca un senso di continuum con il precedente capitolo. Resta quindi il dito puntato contro una società corrotta e senza valori, dove la mercificazione di qualunque ideale passa attraverso un mondo che ha dimenticato la sua dimensione più reale, abbindolato com’è dallo spettacolo e dalle luci sempre più accecanti. È, in sintesi, rispettata la nervatura prettamente morale del progetto e che aveva fatto applaudire i critici nell’esordio della saga l’anno scorso. Forse restano i dubbi su un eccesso di sentimentalismo nel raccontare di due amori impossibili (quello di Katniss per Gale e quello di Peeta per Katniss), ma la base per la rivoluzione di Panem, che arriverà inevitabilmente nell’epilogo col terzo film, cresce via via di minuto in minuto e va di pari passo con le movenze

    della Lawrence sullo schermo: atletica e intensa, arpionata ad un personaggio che indossa con una sorprendente naturalezza, l’attrice trascina lo spettatore in considerazioni che vanno oltre il film amato da quella orda di ragazzini di cui sopra. Un po’ Giovanna D’Arco, un po’ Lady D (non sorridete, viene rincorsa dalla curiosità morbosa allo stesso identico modo), la Katniss di Lawrence lotta a pieni polmoni per riuscire a riconquistare non solo il diritto alla libertà, ma anche a quello di possedere la propria immagine. Com’è giusto che sia.

    Secondo commento critico (a cura di PETER DEBRUGE, www.variety.com)

    THE REVOLUTIONARY SPIRIT OF SUZANNE COLLINS' YOUNG-ADULT NOVELS FLARES BRIGHT AS FRANCIS LAWRENCE TAKES THE HELM OF THE 'HUNGER GAMES' FRANCHISE.

    “The Hunger Games” featured kids killing kids for sport. Its sequel, the far superior “The Hunger Games: Catching Fire,” rewrites the rules, which not only makes for a more exciting death match, but also yields a rich sociopolitical critique in the process, in keeping with the incendiary subtext of Suzanne Collins’ dystopian novel. Though technically just the bridge between the lower-budget original and the two-part finale still to come, in director Francis Lawrence’s steady hands (gone are the previous film’s needlessly spastic camera moves) “Catching Fire” makes for rousing entertainment in its own right, leaving fans riled and ready to storm the castle. Massive international interest should leave Lionsgate with coffers full and money to burn.

    If “Catching Fire” were a traditional studio sequel, one could reasonably expect a bigger, bloodier

    elimination contest to take center stage — more of the same, presumably amplified by the extra $50 million or so Lionsgate poured into the budget this time around. Instead, this film hews to the model established by the “Harry Potter” and “Twilight” franchises, where fidelity to the source material takes precedence, allowing this fictional world to grow deeper and more complex with each successive installment.

    Unlike the authors of those book series, Collins got her start in screenwriting, which might explain her almost instinctively cinematic sense of storytelling, in which characters and scenes are described so vividly, fans can scarcely wait to see how they will be translated onscreen. On that level — and despite its hefty $691 million worldwide haul — “The Hunger Games” was a disappointment: clumsily shot and strangely cast (Jennifer Lawrence was nearly a decade too old, while Josh Hutcherson was hardly the stocky baker’s son

    readers had pictured).

    Good then that producers Nina Jacobson and Jon Kilik dispensed with helmer Gary Ross and instead hired Francis Lawrence — a director with a firm grasp of large-canvas filmmaking, equally skilled at tense, white-knuckle sci-fi (“I Am Legend”) and bald, unapologetic romance (as evidenced by his excellent yet under-seen circus swooner, “Water for Elephants”). Both qualities come strongly into play here, as the director finds the perfect balance between emotions and excitement.

    Fortunes have changed significantly for Katniss Everdeen (Lawrence) since the starvation days of life in District 12. Making good on Scarlett O’Hara’s vow, she and her clan will never be hungry again, thanks to a shrewd move that forced the game-makers to accept both her and fellow tribute Peeta Mellark (Hutcherson) as winners. The country’s corrupt figurehead, President Snow (Donald Sutherland), doesn’t take kindly to being outwitted, however, and his latest scheme to keep the people of

    Panem in check will pit the survivors of previous Hunger Games against one another.

    The story opens as Katniss and Peeta make their victory tour, during which they are permitted not only to observe how the other 11 districts live but also to glimpse the nascent signs of rebellion throughout the country (an unspecified portion of the United States set in a not-so-distant future, ably represented by location shooting in Atlanta). Having defied the capital once already, the couple signifies hope to all those who feel oppressed, just as their story galvanizes real-world auds into feeling the same way.

    More than half the film unfolds before the 75th annual Hunger Games actually begin. Much of that time is spent expanding our understanding of this ruthlessly oppressive society and raising the stakes for the uprising in store. As the couple’s CG train zips between districts, we see how Snow’s stormtroopers buckle down on

    what little freedom remains, offset by the empty frivolity of life in the capital — a non-stop binge-and-purge banquet where wild hairstyles and lavish costume changes provide distraction from an idle existence.

    This is Oz reimagined as a fascist state, nearly all of its color drained to an overcast brown-gray. It may seem like a small thing, but choosing the right costume designer makes an enormous impact on the new film, as Trish Summerville (“The Girl with the Dragon Tattoo”) invents a stunning array of fashions to reflect the citizens’ show-offy attitudes (including a dress made entirely of monarch butterflies). Clothing plays a central role in Collins’ books, and finally, the crew seems capable of bringing her elaborate costumes to life, including the impossible-sounding wedding dress Katniss wears to her big TV interview.

    Since many “Hunger Games” fans hang on every such detail, Lawrence paces the film accordingly, giving auds time to

    take it all in, even if it means delaying the big arena showdown they’ve presumably all come to see. The film does breeze through Katniss’ visit to the victors’ housing, which might have given a bit more insight into the lifestyle she and Peeta could have hoped to enjoy, had Snow and replacement game-maker Plutarch Heavensbee (Philip Seymour Hoffman, a casting coup) not found a way to pull them back in.

    Instead, the reigning champs meet their fellow survivors in the training arena, forging alliances with the five people least likely to improve their chances in an all-pro slaughter. There’s pretty-boy hustler Finnick Odair (Sam Claflin, devilishly charming) and his octogenarian mentor Mags (Lynn Cohen), an irrepressible rebel named Johanna Mason (Jena Malone) and a pair of odd-ball inventors whom everyone calls Nuts and Volts (Amanda Plummer and Jeffrey Wright, looking like escapees from a Terry Gilliam movie).

    By emphasizing the tentative

    allegiance between these seven characters, as opposed to simply stirring up another every-child-for-herself Battle Royale, “Catching Fire” lays the groundwork for the ambitious next chapter — operating as a close-knit team in order to effect change — and introduces friends too dear to eliminate. Still, it’s not as if this installment skimps on violence. Rather, the threats come in many new forms this time around, from poison fog to bloody rain. Like in Ray Bradbury’s 1950 short story “The Veldt,” this exotic arena boasts its own sinister agenda, unleashing fresh challenges upon the combatants at the top of every hour.

    As before, the central duo strikes a balance between survival and selflessness as Katniss and Peeta prioritize others’ lives before their own. Though far older at 23 than the wide-eyed 16-year-old described in the book, Jennifer Lawrence masterfully conveys the character’s naivete, while bringing a strength and resolve no pre-teen actor

    possibly could. In the time since the first movie, she has become a bona fide star, which suits a character who feels overwhelmed by her own celebrity.

    Behind Collins’ bestseller lies a shrewd social commentary. In “The Hunger Games,” the author turned an exploitation premise on its head, challenging the public to reconcile their moral outrage over a bad-taste killing contest with the bloodlust they felt in wanting to see Katniss survive. Here, she reveals how widespread media exposure can be used to subvert the status quo, even as she dismantles the allure of fame (the hollow goal to which so many young people aspire).

    With its pseudo-war-photography shooting style, the first film played jittery tag-along witness to Katniss’ ordeal. By taming the camera and focusing on the emotional truth of each highly charged moment, Lawrence and d.p. Jo Willems (“Limitless”) invite us into Katniss’ head, which is where the first-person books

    unfolded. Through her eyes, Peeta’s sacrifices seem even more noble (crucial for “Mockingjay’”s big twist to work), the threats that much more immediate.

    In IMAX, the widescreen aspect ratio expands to fill the entire screen during the Hunger Games portion of the film, though it’s an unnecessary boost, as Lawrence and his team have calibrated the entire experience for maximum engagement. And while its pleasures can’t touch the thrill of seeing the Death Star destroyed — not yet, at least — the film runs circles around George Lucas’ ability to weave complex political ideas into the very fabric of B-movie excitement.

    Pressbook:

    PRESSBOOK COMPLETO in ITALIANO di HUNGER GAMES - LA RAGAZZA DI FUOCO
    ENGLISH PRESSBOOK of THE HUNGER GAMES: CATCHING FIRE

    Links:

    • Francis Lawrence (Regista)

    • Jennifer Lawrence

    • Philip Seymour Hoffman

    • Donald Sutherland

    • Stanley Tucci

    • Jeffrey Wright

    • Jena Malone

    • Woody Harrelson

    • Toby Jones

    • Elizabeth Banks

    • Josh Hutcherson

    • Liam Hemsworth

    • Sam Claflin

    • Maria Howell

    • Elena Sanchez

    • Hunger Games - La ragazza di fuoco (BLU-RAY + DVD)

    Altri Links:

    - Sito ufficiale
    - Pagina Facebook
    - Pagina Twitter

    1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7

    Galleria Video:

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - trailer 3

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - trailer

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - trailer 2

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - trailer (versione originale) - The Hunger Games: Catching Fire

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - spot 'Evento mondiale'

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - spot 'Atlas'

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - spot 'Bighe'

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - spot 'Sfida'

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - clip 'Dovrete essere una distrazione'

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - clip 'Io rimango'

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - clip 'Diamo il via'

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - intervista video a Jennifer Lawrence 'Katniss Everdeen' sul Red Carpet di Roma (versione originale sottotitolata)

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - intervista video a Liam Hemsworth 'Gale Hawthorne' sul Red Carpet di Roma (versione originale sottotitolata)

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - intervista video a Josh Hutcherson 'Peeta Mellark' sul Red Carpet di Roma (versione originale sottotitolata)

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - intervista video al regista Francis Lawrence sul Red Carpet di Roma (versione originale sottotitolata)

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - intervista video alla produttrice Nina Jacobson sul Red Carpet di Roma (versione originale sottotitolata)

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - intervista video a Lenny Kravitz 'Cinna' (versione originale sottotitolata)

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - il video della Première al Festival del Cinema di Roma 2013

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - featurette (versione originale)

    Hunger Games-La Ragazza di Fuoco - il brano musicale 'Atlas' dei Coldplay tratto dalla colonna sonora del film

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    E poi c'è Katherine

    E POI C'E' KATHERINE

    Tra i più attesi!!! - Soprannominato da "Vanity Fair" 'Il nuovo 'Diavolo veste Prada' .... [continua]

    Tutta un'altra vita

    TUTTA UN'ALTRA VITA

    Dal 12 Settembre .... [continua]

    Vox Lux

    VOX LUX

    Dalla 75. Mostra del Cinema di Venezia - Dal 12 Settembre

    "Il mio ....
    [continua]

    It - Capitolo 2

    IT - CAPITOLO 2

    RECENSIONE - Dal 5 Settembre

    "La prima volta che ho interpretato Pennywise nessuno sapeva ....
    [continua]

    Il re leone

    IL RE LEONE

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 21 Agosto

    "È una storia davvero molto amata da ....
    [continua]

    La fattoria dei nostri sogni

    LA FATTORIA DEI NOSTRI SOGNI

    Tra i più attesi!!! - Realizzare il sogno di una vita si può? Si. .... [continua]

    Maleficent - Signora del male

    MALEFICENT - SIGNORA DEL MALE

    Tra i più attesi!!! - ANTEPRIMA EUROPEA alla Festa del Cinema di Roma .... [continua]