ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    E poi c'è Katherine

    E POI C'E' KATHERINE

    New Entry - Tra i più attesi!!! - Soprannominato da "Vanity Fair" 'Il .... [continua]

    Wasp Network

    WASP NETWORK

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    The Laundromat

    THE LAUNDROMAT

    76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO - The Laundromat (lett. La lavanderia) .... [continua]

    Joker

    JOKER

    Tra i più attesi!!! - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    Marriage Story

    MARRIAGE STORY

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    Eurovision

    EUROVISION

    New Entry - 2020 .... [continua]

    J'accuse (L'ufficiale e la spia)

    J'ACCUSE (L'UFFICIALE E LA SPIA)

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO - Dal .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Flight

    FLIGHT: IL NUOVO THRILLER DI ROBERT ZEMECKIS (LE VERITA' NASCOSTE) GIOCA SULLA DUBBIA IDENTITA' DELL'EROICO PILOTA D'AEREO DENZEL WASHINGTON

    RECENSIONE - Dal 24 GENNAIO

    "'Flight' è uno studio sul personaggio di un uomo che lotta davvero contro i suoi demoni. Quello che per lui avrebbe dovuto essere un normale giorno di lavoro si trasforma in una serie di eventi sfortunati che portano ad un avvenimento disastroso sul suo aereo. Da qui inizia a svolgersi per lui una storia più grande sia personale che professionale. Mentre questo mondo si schiude, noi guardiamo l’uomo al centro disfarsi e svelarsi... Parte della mia vita personale ha trovato la sua strada nel tessuto della sceneggiatura. Per me è stato un vero e proprio esercizio esaminare le problematiche e i demoni che io ho avuto durante tutto il corso della mia vita e vedere come si collegassero a questo personaggio che sta vivendo un grande evento... il peso di queste bugie (che il personaggio racconta a se stesso) arriva a un punto di rottura in cui lui dovrà prendere una decisione... ".
    Lo sceneggiatore John Gatins

    "Era una storia straordinaria, sorprendente e ipnotizzante a tantissimi livelli. E il personaggio principale, interpretato brillantemente da Denzel, è al suo centro, eroico e affascinante fuori, ma completamente vulnerabile dentro. Credo che questa sia una cosa con la quale possiamo immedesimarci tutti. Alla fine è una storia che parla di una persona che sta arrivando a patti con quello che realmente è... La prima stesura non era ancora finita, ma noi abbiamo amato il suo potenziale. Aveva personaggi complessi, e moralmente compromessi; è come un thriller giudiziario ma, mentre la storia va avanti, ci si rende conto che per Whip vincere il suo caso significherebbe il suo grande crollo. Se lui non affronta la verità di chi è veramente verrà distrutto in una maniera molto più profonda. In un senso più universale, sappiamo tutti cosa vuol dire avere delle cose che non vogliamo affrontare o risolvere, le bugie che diciamo a noi stessi e agli altri. Mi è piaciuta moltissimo l’idea che si spera quasi che succeda una cosa brutta al protagonista perché questa sarebbe l’inizio della sua redenzione. E non ho mai visto prima una storia così".
    Il produttore Walter F. Parkes

    "Quello che mi ha davvero catturato è stata la complessità di tutti i personaggi, che hanno tutti delle sfumature. Non sono i tipici ‘bravi ragazzi e/o cattivi ragazzi’. Ognuno nel film è, in qualche modo, danneggiato e questo diventa il motore drammatico del film... Un altro aspetto interessante del film è che la suspense viene dall’incertezza di cosa faranno i personaggi, di come reagiranno. Non c’è una bomba ad orologeria che sta per esplodere né un meteorite in arrivo per distruggere la terra. La trepidazione viene dal non sapere quello che faranno i personaggi scena dopo scena. E’ raro trovare una sceneggiatura che ha questo tipo di profondità e complessità. Questo è quello che mi ha attratto. Volevo vedere come andava a finire, cosa sarebbe successo al personaggio di Whip".
    Il regista Robert Zemeckis

    (Flight; USA 2012; Thriller d'azione; 138'; Produz.: Paramount Pictures/Parkes/MacDonald Productions; Distribuz.: Universal Pictures International Italy)

    Locandina italiana Flight

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See SHORT SYNOPSIS
    Trailer

    Titolo in italiano: Flight

    Titolo in lingua originale: Flight

    Anno di produzione: 2012

    Anno di uscita: 2013

    Regia: Robert Zemeckis

    Sceneggiatura: John Gatins

    Soggetto: PRELIMINARIA - GENESI DEL FILM:

    Nel 1999, lo sceneggiatore ed ex attore John Gatins ha lavorato come consulente tecnico su un film “epico a tema militare” trascorrendo la maggior parte del suo tempo con altri consulenti tecnici, per lo più piloti della Marina, che gli hanno raccontato le “storie più folli” su cosa hanno dovuto fare per far atterrare i loro aerei sui mari in tempesta.
    E’ iniziata così l’odissea, durata dodici anni, che alla fine ha portato Flight sullo schermo. Il principale conflitto drammatico esplorato in Flight è l’incapacità di Whip Whitaker di essere sincero con se stesso. Lui è un esperto del rifiuto, anche quando la sua personale spirale discendente aumenta esponenzialmente.
    Gatins ha fatto ampie ricerche su veri disastri aerei. A quel tempo, il leggendario atterraggio miracoloso sul fiume Hudson della US Airways fatto dall’eroico pilota Sully Sullenberger, era ancora recente. Con l’aiuto del NTSB e delle interviste con i piloti, alla fine Gatins ha scritto un trattamento di 35 pagine che sarebbe poi stato Flight, che con l’aggiunta di elementi della sua propria storia è diventato più che un semplice film su un disastro aereo.

    Cast: Denzel Washington (Whip Whitaker)
    Kelly Reilly (Nicole)
    John Goodman (Harling Mays)
    Don Cheadle (Hugh Lang)
    Bruce Greenwood (Charlie Anderson)
    Nadine Velazquez (Katerina Marquez)
    Garcelle Beauvais (Deana)
    Brian Geraghty (Ken Evans)
    Tamara Tunie (Margaret Thomason)
    Rhoda Griffis (Amanda Anderson)
    Melissa Leo (Ellen Block)
    James Badge Dale (Giovane all'uscita)
    Carter Cabassa (Figlio sull'aereo)
    Adam C. Edwards (Padre sull'aereo)
    Conor O\'Neill (Kip)
    Cast completo

    Musica: Alan Silvestri

    Costumi: Louise Frogley

    Scenografia: Nelson Coates

    Fotografia: Don Burgess

    Montaggio: Jeremiah O'Driscoll

    Effetti Speciali: Michael Lantieri

    Makeup: Quintessence Patterson

    Casting: Victoria Burrows

    Scheda film aggiornata al: 25 Febbraio 2013

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Whip Whitaker (Denzel Washington) è un esperto pilota d’aerei di linea che riesce miracolosamente a far atterrare il suo aereo in avaria a mezza quota, salvando quasi tutti i passeggeri a bordo.
    Mentre Whip è esaltato come un vero eroe, una serie di ulteriori indagini accrescono i dubbi sulle reali cause dell’incidente e su cosa sia davvero successo su quell’aereo.

    IN DETTAGLIO:

    In un mattino di metà autunno, il SouthJet 227 parte da Orlando, Florida, per quello che dovrebbe essere uno dei suoi soliti voli di routine. Il Comandante Whip Whitaker è al comando di questo Jet Jackson-Ridgefield insieme al suo giovane e perfettino co-pilota e primo ufficiale Ken Evans, che è l’opposto di Whip in tutto.
    L’aereo si imbatte presto in una turbolenza più intensa del previsto ed entra in una forte tempesta. Nessun problema per Whip che manovra l’aereo verso il sereno, sebbene lo faccia in una maniera non convenzionale e sorprendente, per il sollievo dei 96 passeggeri del volo e dei sei membri dell’equipaggio.
    A questo punto però le cose iniziano ad andare veramente male. Inaspettatamente, i piloti devono registrare una serie di inesplicabili guasti meccanici che fanno ballare, tremare e precipitare l’aereo come se stesse su delle montagne russe. Dato che i guasti si moltiplicano, portando l’aereo a spirale verso il basso e apparentemente fuori dal controllo dei piloti, Whip decide che l’unica possibilità che ha di mantenere la quota è manovrare l’aereo che pesa 50 tonnellate e girarlo completamente; questo gli permetterebbe di planare senza i motori per poi tentare di raddrizzarlo e a farlo atterrare. In una manciata di minuti, impossibilitato a portare l’aereo fino all’aeroporto, volando a poche centinaia di metri dal suolo, Whip trova un pezzo di terra adiacente ad una chiesa dove tentare l’atterraggio. A 140 miglia all’ora inverte l’aeromobile e lo porta giù. L’impatto è sconvolgente, ma Whip, con un colpo incredibile e ingegnioso, riesce tranquillamente ad atterrare in modo abbastanza sicuro da salvare tutte meno sei delle centodue anime a bordo.
    Per il suo miracoloso atterraggio, i media acclamano Whip come un eroe. Ci sono però delle questioni irrisolte. La causa del disastro non è completamente chiara ai suoi superiori e in particolare al NTSB (National Transportation Safety Board), anche se Whip è piuttosto sicuro che se non ci fosse stato lui in cabina di pilotaggio l’aereo sarebbe sceso in picchiata e tutti i passeggeri sarebbero sicuramente morti. Ciononostante segue un’indagine.
    L’indagine va per le lunghe e Whip, che lotta contro i suoi considerevoli demoni, è letteralmente a terra. Convinto che le sue azioni abbiano salvato i passeggeri a bordo, Whip è ugualmente certo che i suoi problemi personali non siano così straordinari e che non abbiano sicuramente alcun rapporto con l’incidente aereo. Vecchi e nuovi alleati si radunano intorno a lui. Il suo amico e rappresentante sindacale Charlie Anderson si occupa del suo caso e lo stesso fa il furbo e schietto avvocato Hugh Lang. Anche l’amico divertente di Whip, Harling Mays, gli da supporto, anche se non sempre di genere morale. E’ in questo periodo che Whip conosce uno spirito affine al suo, Nicole. Fotografa a corto di lavoro che si sta riprendendo da una storia di abuso di droga, Nicole potrebbe essere proprio quello che Whip cerca. Se lui solo riuscisse a capire esattamente cos’è.

    Flight racconta la storia sconvolgente dell’impresa straordinaria ed eroica di un uomo e di come, mentre si difende, lui scopra la sua vera grazia e il suo vero valore.

    SHORT SYNOPSIS:

    An airline pilot saves a flight from crashing, but an investigation into the malfunctions reveals something troubling.

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    QUESTA VOLTA ROBERT ZEMECKIS TROVA E SVELA 'LE VERITA' NASCOSTE' IN DENZEL WASHINGTON, GIA' NAVIGATO INTERPRETE SULLE INSIDIOSE ONDE DI MAROSI INTERIORI MOSSI DAI PROPRI DEMONI PERSONALI. A FARE DA APRIPISTA AL COMANDANTE WHIP DI WASHINGTON, IN UN'INTERPRETAZIONE MEMORABILE PER VARIEGATA INTENSITA' INTROSPETTIVA, IL PERSONAGGIO CREASY NEL PRECEDENTE 'MAN ON FIRE - IL FUOCO DELLA VENDETTA' DEL COMPIANTO TONY SCOTT. CON IL PROTAGONISMO QUASI ASSOLUTO DI WASHINGTON IN 'FLIGHT', ZEMECKIS CONIUGA LO SPETTACOLARE REALISMO SAPIENTEMENTE CONDOTTO NELL'INCIDENTE DI VOLO, FORAGGIATO DA UNA COSTANTE RICERCA INTROSPETTIVA ANCHE TRA I PERSONAGGI SATELLITE. Il RISULTATO FINALE E' QUELLO DI UN PRODOTTO PUR SEMPRE COMMERCIALE MA DI ALTO LIGNAGGIO

    Denzel Washington torna ad indossare i panni tormentati di personaggi con qualche scheletro nell'armadio particolarmente ingombrante. Personaggi che tentano di nascondere le loro verità mentendo a se stessi e agli altri, non trovando il coraggio di mettersi a nudo e di interrogarsi con onestà: come

    già il Creasy di Man on Fire - Il fuoco della vendetta del compianto Tony Scott, anche Whip Whitaker di Flight nasconde un background da alcolista, qui rafforzato con il congiunto uso di cocaina per anestetizzare l'effetto sedativo dello stesso alcol e di conseguenza di risvegliarsi a dovere per svolgere un compito che esigerebbe ben altro rigore e protocollo. Un problema che ha portato i rispettivi personaggi (Creasy e Whip) a commettere gravi errori con ripercussioni altrettanto gravi su altre persone, con l'aggravante della recidività, del perseverare in un genere di 'dipendenza' che sa trasformarsi in un tunnel da cui è davvero difficile, oltre che improbabile nella maggior parte dei casi, uscire da soli, senza aiuto competente. Non è la prima volta che osserviamo porre sotto i riflettori l'incapacità di ammettere a se stessi prima che di fronte ad altri, nel segno di un doveroso senso di responsabilità che in

    questi casi viene a mancare completamente, di avere un problema che necessita di cure specifiche. Il percorso intrapreso da Robert Zemeckis in Flight, che pure non si lascia sfuggire l'occasione di uno spettacolare e meticoloso realismo in 'live action' condotto in seno alla parabola discendente culminante nell'incidente aereo - mai disgiunta dai piccoli focolai introspettivi incrociati dei personaggi satellite chiamati ad interagire con il nostro illustre sconsiderato protagonista - inizia e avanza guadagnando sempre più terreno, identificandosi pressoché totalmente con il personaggio chiave di Denzel Washington, sulla sua naturale predisposizione al mentire e a coprire le sue 'verità nascoste', scomode e ingombranti, mediante doti professionali di comandante pilota indubbiamente sopra le righe. I primi fotogrammi già ne presentano la vera identità con tutte le sue problematiche. Whip è semplicemente il comandante pilota di aerei che superano il centinaio di passeggeri in aggiunta allo staff di equipaggio, tra cui una hostess,

    compagna di lavoro, di letto e di bevute oltre il limite, condite con uso di droghe. Com'è ben noto, del resto, Robert Zemeckis non è nuovo alle investigazioni sulle 'verità nascoste' di individui 'douple face'. Anche il professore di genetica Norman Spencer, personaggio di Harrison Ford nell'hitchcockiano Le verità nascoste (2000), per l'appunto, prima ancora di mentire agli altri, mentiva a se stesso, cercando di dar corpo a bugie imbonitrici, in grado di indorare la sua drammatica - qui fino al macabro - realtà personale. Nel caso del comandante Whip di Flight, si scarta evidentemente dal noir per un contesto di vissuto concretamente molto intenso, una sorta di lotta a braccio di ferro che il personaggio intraprende con la parte più compromessa di stesso, assolutamente dominante, quella che regala una grande opportunità espressiva, davvero notevole, a Washington in odore di Oscar. Ovvio che anche per Whip/Washington il peso di queste

    bugie arrivi a un punto di rottura, ma solo nel senso in cui si sentirà obbligato a prendere una decisione. Decisione che, dopo un iter che prende sempre più corpo come thriller, sull'onda delle investigazioni di rito, decollerà nei tempi e nei modi stabiliti da un maestro dell'entertainment in celluloide come Zemeckis, onorata di uno spettacolo nello spettacolo, là dove si gioca l'ultimo atto sul filo di lana tra verità in extremis e perseveranza nella menzogna, tra il riconoscimento pubblico per l'eroico salvataggio dei passeggeri superstiti (tutti meno sei) e la condanna per omicidio colposo e inadempienze dipendenti dall'uso di alcol e droghe. Così se tutti gli anelli non si allacciano con la stessa cura ed intensità a questa collana, la luce cangiante del pendente centrale (Whip/Washington) ben si incastona tra gli avvincenti percorsi emotivi cui Zemeckis ha dato vita in questi ultimi anni, sia in 'motion capture' che in

    'live action'.

    Altre voci dal set:

    Lo sceneggiatore JOHN GATINS:

    "Whip è un uomo che si è messo in una situazione compromettente, ma che fa una miracolosa acrobazia aerea e si conquista il diritto di controllare il suo destino. Quello che per me viene fuori è la questione del valore di vivere una vita onesta. E’ una parte importante del film e vogliamo invitare il pubblico ad essere ‘la giuria popolare’ del mondo di Whip e a guardarlo lottare con le forze che stanno provando sia a farlo fuori che a renderlo un eroe. Da cosa lo giudichiamo? Dalla sua notevole manovra in volo o dai suoi demoni personali?".

    Pressbook:

    PRESSBOOK ITALIANO di FLIGHT

    Links:

    • Robert Zemeckis (Regista)

    • Denzel Washington

    • Melissa Leo

    • Don Cheadle

    • Kelly Reilly

    • Bruce Greenwood

    • Brian Geraghty

    • John Goodman

    • Garcelle Beauvais

    • James Badge Dale

    • Rhoda Griffis

    • Nadine Velazquez

    • Tamara Tunie

    • Flight (BLU-RAY + DVD)

    Altri Links:

    - Sito ufficiale
    - Pagina Facebook
    - Pagina Twitter

    1 | 2 | 3

    Galleria Video:

    Flight - trailer

    Flight - trailer (versione originale)

    Flight - spot TV 'Candidato all'Oscar'

    Flight - clip 'Specializzato in reati colposi'

    Flight - clip 'Discesa non controllata'

    Flight - clip 'Quale Dio farebbe questo?'

    Flight - clip 'Visita in ospedale'

    Flight - featurette 'Dietro le Quinte' (versione originale sottotitolata)

    Flight - featurette 'Il regista Robert Zemeckis in cabina di pilotaggio' (versione originale sottotitolata)

    Flight - featurette 'L'atmosfera di Flight alla Premiere mondiale di Los Angeles del 23 ottobre 2012 presso l'ArcLight Cinema di Hollywood' (versione originale)

    Flight - featurette 'Le interviste alla Premiere mondiale di Los Angeles del 23 ottobre 2012 presso l'ArcLight Cinema di Hollywood' (versione originale)

    Flight - featurette 'Le Star sul Blue Carpet della Premiere mondiale di Los Angeles del 23 ottobre 2012 presso l'ArcLight Cinema di Hollywood' (versione originale)

    Flight - featurette 'Le riprese sul set' (versione originale)

    Flight - intervista video al regista Robert Zemeckis (versione originale sottotitolata)

    Flight - intervista video a Denzel Washington 'Whip Whitaker' (versione originale sottotitolata)

    Flight - intervista video a Kelly Reilly 'Nicole' (versione originale sottotitolata)

    Flight - intervista video a Don Cheadle 'Hugh Lang' (versione originale sottotitolata)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Il signor diavolo

    IL SIGNOR DIAVOLO

    Un ritorno ai demoni del passato del regista Pupi Avati al romanzo gotico e a .... [continua]

    Fast & Furious - Hobbs & Shaw

    FAST & FURIOUS - HOBBS & SHAW

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dall'8 Agosto

    Quale futuro per la saga 'Fast & Furious'?
    [continua]

    Hotel Artemis

    HOTEL ARTEMIS

    RECENSIONE - Oltre 27 anni dopo Il silenzio degli innocenti Jodie Foster ritorna nel mondo .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]