ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    E poi c'è Katherine

    E POI C'E' KATHERINE

    New Entry - Tra i più attesi!!! - Soprannominato da "Vanity Fair" 'Il .... [continua]

    Wasp Network

    WASP NETWORK

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    The Laundromat

    THE LAUNDROMAT

    76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO - The Laundromat (lett. La lavanderia) .... [continua]

    Joker

    JOKER

    Tra i più attesi!!! - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    Marriage Story

    MARRIAGE STORY

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    Eurovision

    EUROVISION

    New Entry - 2020 .... [continua]

    J'accuse (L'ufficiale e la spia)

    J'ACCUSE (L'UFFICIALE E LA SPIA)

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO - Dal .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > 47 Ronin

    47 RONIN: ANCHE IN 3D: KEANU REEVES PROTAGONISTA DELL'EPICO FANTASY-D'AVVENTURA 3D ISPIRATO ALL'ANTICA TRADIZIONE GIAPPONESE

    RECENSIONE ITALIANA IN ANTEPRIMA e PREVIEW in ENGLISH by PETER DEBRUGE (www.variety.com) - Dal 13 MARZO

    "La tradizione dei Chushingura è il riraccontare gli eventi storici dei 47 Ronin. Il nostro obiettivo è stato conservare e rispettare le emozioni fondamentali e i temi della storia vera ma guardandoli attraverso una lente che li rendesse pertinenti a un pubblico contemporaneo. Il pubblico cinematografico di tutto il mondo oggi parla la lingua del fantasy, della fantascienza e dei supereroi. Per quanto mi riguarda, l’intento era prendere i Chushingura giapponesi e dare loro un’ampia portata internazionale presentandoli in una maniera che utilizza questi nuovi linguaggi hollywoodiani".
    Il regista Carl Erik Rinsch

    (47 Ronin; USA 2012; Avventura Fantasy; 119'; Produz.: H2F Entertainment/Mid Atlantic Films/Stuber Productions; Distribuz.: Universal Pictures International Italy)

    Locandina italiana 47 Ronin

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See SHORT SYNOPSIS
    Trailer

    Titolo in italiano: 47 Ronin

    Titolo in lingua originale: 47 Ronin

    Anno di produzione: 2012

    Anno di uscita: 2014

    Regia: Carl Erik Rinsch

    Sceneggiatura: Chris Morgan e Hossein Amini

    Soggetto: Dal più tramandato racconto proveniente dall'antico Giappone, è nato l'epico 3D Fantasy-d'avventura 47 Ronin, ispirato nello stile a diversi maestri come Miyazaki e Hokusai.

    PRELIMINARIA - Chi è chi:

    Kai è un outsider in un etereo Giappone dell’800, un mondo di intensa brutalità e innegabile bellezza, un tempo in cui la Storia e la fantasia erano tutt’uno. Quando il suo amore proibito gli viene rubato, lui si ritrova affranto e perduto. Attraversando un paesaggio mozzafiato popolato da streghe seducenti con poteri da incubo, bestie mitiche e una mortale società segreta di monaci demoniaci, Kai deve unirsi a una confraternita di outsider e condividere la loro missione di vendetta.

    • Kai (Keanu Reeves) è un orfano cresciuto nel villaggio di Ako, dove è stato emarginato perché
    mezzosangue. Addestrato da bambino da creature soprannaturali chiamate Tengu, Kai è fuggito quando si è reso conto di non voler diventare come loro. Salvato dalla foresta da Lord Asano, è un agile lottatore segretamente innamorato della figlia di Asano, Mika. Quando il suo Signore muore prematuramente a causa di un inganno, Kai si unisce a Oishi e ai Ronin (samurai senza maestro) per vendicarsi dell’infido Lord Kira. I Ronin non sanno che il loro nuovo leader combatte con il potere di un demone e nasconde segreti che cambieranno i loro destini.

    • Lord Asano (MIN TANAKA) è un feudatario che regna sulla provincia di Ako con forza e lealtà. Lui e i suoi samurai si imbattono nella foresta nel tredicenne Kai e accolgono il mezzosangue tra loro quando questi non è che un bambino. Asano è testimone della crescente attrazione che c’è tra Kai e sua figlia, ma la tradizione vuole che quest’unione non sarà mai permessa in questa vita.

    • Mika (Ko Shibasaki) è la figlia di Lord Asano ed è innamorata di Kai da quando si sono conosciuti da bambini. Farà di tutto per proteggere ‘lo straniero’ evitato da quasi tutti nel suo villaggio, anche se questo significa essere costretta a sposare Lord Kira per salvare la vita di Kai.

    • Oishi (Hiroyuki Sanada) è il samurai officiante di Lord Asano di grado più elevato. Quando Asano è costretto a commettere un suicidio rituale – dopo essere stato falsamente accusato di aver attaccato il Signore del feudo amico Kira—Oishi e i suoi samurai devono vivere come Ronin. Battendo le campagne per anni, Oishi raduna i Ronin per vendicare la morte del loro Signore. Quando si rende conto di cosa deve fare, Oishi capisce che l’ultima persona che lui vorrebbe si unisse a loro è precisamente il guerriero di cui ha più bisogno: Kai.

    • Gli antenati di Lord Kira (Tadanobu Asano) hanno sacrificato la loro vita per mettere la famiglia Shogun sul trono. Anche se ha un posto a fianco degli Shogun, Kira è ardentemente geloso che il suo Signore ha scelto di fare onore alla provincia di Ako di Lord Asano. Con l’aiuto della Strega, Kira trama di far cadere Asano, sposarne la figlia, Mika, e assumere il controllo della provincia di Ako …e guardare il suo malnato impero crescere pezzo dopo pezzo.

    • La Strega (Rinko Kikuchi) è un’antica creatura malvagia e cangiante che esegue gli ordini di Lord Kira e usa la realtà come suo giocattolo. Kira ordina alla seducente sirena di usare i suoi poteri per trasformarsi in altre persone e creature per aiutarlo a far cadere la dinastia di Lord Asano e raggiungere il suo obiettivo di dominare la sua terra. Gli occhi blu scintillanti della Strega rimangono in ogni forma lei assume.

    • Chikara (JIN AKANISHI) e il figlio sedicenne di Oishi, un ragazzo che anela ad essere un rispettato samurai come suo padre. Kai addestra segretamente Chikara nei modi dei Tengu e gli insegna tecniche di combattimento non convenzionali che un giorno lo salveranno. Il giovane Chikara accompagna suo padre e aiuta i Ronin a vendicare la morte del loro Signore.

    • Shogun Tokugawa Tsunayoshi (CARY-HIROYUKI TAGAWA) è Signore delle province e Maestro di tutto il Giappone. Lord Asano da il benvenuto agli Shogun - insieme agli altri daimyos (signori feudali) – ad Ako e ospita un raduno per mostrare solidarietà tra i clan. In onore della visita degli Shogun, Asano organizza un torneo tra i migliori combattenti dei clan. La disgrazia, però, cadrà abbastanza presto su Asano, e un prezzo dovrà essere pagato.

    • Il corazzato gigante Bruto (NEIL FINGLETON) che combatte per Lord Kira indossa un equipaggiamento da guerra ispirato al più raccapricciante delirio di H.P. Lovecraft. Questo guerriero praticamente indistruttibile si erge per quasi due metri e mezzo nella sua armatura, cavalca un mostruoso cavallo da guerra e brandisce la sua spada nera con velocità fulminea. Si pensa che nessuno di questa Terra possa fermarlo… nemmeno Kai.

    • Comandati da Lord Tengu (TOGO IGAWA), i monaci Tengu sono creature soprannaturali che vivono nella Foresta Tengu, nota anche come “mare di alberi”. Hanno cresciuto Kai dopo che sua madre lo ha abbandonato da piccolo e gli hanno insegnato come combattere alla velocità della luce. Quando i Ronin cercano di vendicare la morte del loro Maestro, i Tengu sono le creature a cui si rivolgono per l’unica arma che può forse sconfiggere l’esercito imponente e imbattibile di Kira.

    • Il torturato Orco (Neil Fingleton) è di casa su un’isola artificiale olandese fatta di imbarcazioni europee che ospita un luogo di smercio che è un labirinto di vizi e peccati. Questo demonio che somiglia al diavolo ha un enorme corpo rosso e lotta contro prigionieri indifesi in un’arena dell’isola. Chi sarà il prossimo nel suo carnet di combattimenti? Kai.

    • Foreman (RICK GENEST) è il capo del fantasioso fenomeno da baraccone e ha il corpo interamente illustrato con body art gotica. Fuorilegge sovversivo che gestisce una tana da combattimento dove l’uomo lotta contro il mostro per puro intrattenimento, riceve molto più di quello che aveva contrattato quando Kai sale sul ring contro l’Orco.

    Cast: Keanu Reeves (Kai)
    Hiroyuki Sanada (Kuranosuke Ôishi)
    Kô Shibasaki (Mika)
    Tadanobu Asano (Lord Kira)
    Rinko Kikuchi (Mizuki)
    Jin Akanishi (Chikara Ôishi)
    Min Tanaka (Lord Asano)
    Masayoshi Haneda (Yasuno)
    Hiroshi Sogabe (Hazama)
    Takato Yonemoto (Basho)
    Hiroshi Yamada (Hara)
    Cary-Hiroyuki Tagawa (Shogun Tsunayoshi)
    Neil Fingleton (Samurai)
    Tanroh Ishida (Assistente di Shogun Tsunayoshi)
    Rick Genest (Capo)

    Costumi: Penny Rose

    Scenografia: Jan Roelfs

    Fotografia: John Mathieson

    Montaggio: Craig Wood

    Makeup: Jessica Needham, Nadia Stacey e Wakana Yoshihara

    Casting: Denise Chamian, Priscilla John e Ania Kamieniecki-O'Hare

    Scheda film aggiornata al: 22 Giugno 2014

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Nell'antico codice samurai vige una legge da onorare. La morte di un mastro e la ricerca di vendetta di 47 allievi sono gli ingredienti di una storia che affonda le proprie radici sui valori di lealtà e onore degli antichi guerrieri giapponesi.

    IN DETTAGLIO:

    Kai (Keanu Reeves) è un emarginato che si unisce ad Oishi (Hiroyuki Sanada), il leader dei 47 Ronin. Insieme cercano la vendetta sul tiranno Signore che ha ucciso il loro Maestro, bandendo i suoi seguaci guerrieri. Per restituire l'onore al loro feudo, i guerrieri si troveranno ad affrontare delle dure prove per distruggere gli ordinari guerrieri.

    SHORT SYNOPSIS:

    The outcast Kai (Reeves) joins a group of Samurai, led by Oishi (Sanada), who seek vengeance on Lord Kira (Asano), who killed their master and banished the group. The Samurai embark on a journey whose challenges would defeat most warriors.

    Commento critico (a cura di FRANCESCO ADAMI)

    47 ronin è un film diretto da Carl Rinsch improntato sulla leggenda giapponese dei 47 samurai al servizio di Asano Naganori (il cui titolo era Takumi no Kami), rimasti senza padrone e quindi divenuti ro­nin, dopo che il loro daimyo­ venne costretto a commettere seppuku, suicidio rituale giapponese, per aver assalito il maestro di protocollo dello Sh¨­gun, Kira Yoshinaka (che aveva il titolo di Ko­zuke no suke). Da una breve storia prende spunto questa trasposizione molto occidentalizzata e mitologica grazie all'inserimento della figura della strega e del
    guerriero mezzosangue Kai. Cercando di intrattenere attraverso la sua forma di film storico dai tratti fantasy, il lungometraggio si sviluppa in modo semplice ed a volte banale anche dal punto di vista drammaturgico. I personaggi dei guerrieri
    sono poco delineati ed appena accennati: tutto è incentrato sulla figura del guerriero Kai (Keanu Reeves), sul suo rapporto d'amore impossibile con la principessa Mika (Ko Shibasaki) e

    sulla nuova amicizia con il primo guerriero Oishi (Hiroyuki Sanada). Keanu Reeves cerca di impegnarsi in questo ruolo ma non riesce sicuramente a donare spessore al personaggio, dato che ci sono alcune lacune introspettive e sulle radici originarie del guerriero dai reconditi poteri. Punto a sfavore
    per la sceneggiatura scritta da Chris Morgan che dopo il successo di film come Wanted, e numerosi film della serie Fast and Furious, ha deciso in questo caso di collaborare con Hossein Amini (Biancaneve e il Cacciatore, Le quattro piume), sodalizio non riuscito per questo tipo di opera.
    Gli attori che emergono in questa trasposizione cinematografica sono gli antagonisti del film, Rinko Kikuchi (Babel, Pacific Rim) nel ruolo della strega e Asano Tadanobu nel ruolo dell'assassino Lord Kira.

    Per quanto riguarda l'aspetto tecnico creativo, le riprese di 47 Ronin sono state divise tra il lavoro in teatro a Budapest e quello in ampi ambienti agli

    Shepperton Studios vicino Londra, nei quali lo scenografo Jan Roelfs, che di recente ha creato le scenografie dell¡¯imponente film di successo mondiale Fast & Furious 6, effettua un ottimo curato lavoro in particolare nella ricostruzione della fortezza di Ako, con i fiori di ciliegio. Precisamente per la realizzazione del cortile
    della fortezza sono stati realizzati circa 15.000 fiori di ciliegio artificiali che sono stati fissati a mano ad ogni albero, realizzato in dimensioni talmente grandi che è stato smontato alla fonte e trasportato in Inghilterra in sezioni. Un notevole e
    lodevole lavoro è stato svolto dal reparto degli effetti visivi, dal suo supervisore Christian Manz e dalla pluripremiata società di effetti Framestore che hanno avuto l'impegno di creare le creature fantastiche che compaiono nell'opera cinematografica, oltre ad ampliamenti ed estensioni dello sfondo per i magnifici
    ambienti del film. Certamente il lavoro più ovvio del reparto di Manz è quello sulle creature fantastiche del

    film: il drago della Strega, l'Oni dell'Isola olandese e la spaventosa creatura chiamata Kirin, presente in una delle sequenze più spettacolari del film che si apre con un¡¯energica caccia in una foresta per abbattere la creatura
    stessa. Degna di essere elogiata è la costumista Penny Rose, la cui esperienza in abiti storici e fantastici come tutti e quattro i film Pirati dei Carabi, Prince of Persia: Le sabbie del tempo, King Arthur e Viaggio in Inghilterra, ha reso possibile lo sviluppo di ben oltre 1.000 sotto-kimono semplice e 400 armature in plastica che collocano il film rievocando perfettamente l'atmosfera d'epoca adatta allo
    svolgimento delle azioni nel contesto storico.

    Girato in digitale con macchine da presa Alexa e
    con il sistema Pace Fusion come supporto 3D per realizzare le riprese in S-3D, 47 Ronin è un'avventura fantasy densa di combattimenti adatta ad un vasto pubblico, ma lungamente distante dall'atmosfera dei capolavori filmici giapponesi di

    genere western-samurai. Film da puro intrattenimento.

    Secondo commento critico (a cura di PETER DEBRUGE, www.variety.com)

    Keanu Reeves is the draw but not the star of this visually dazzling but thoroughly bogus update of one of Japan's greatest legends.

    In Japan, the story of the 47 ronin is so central to the country¡¯s national identity that a special word exists for the act of retelling it: Chushingura. But despite this long tradition of flexible reinterpretation, the Hollywood-backed ¡°47 Ronin¡± takes such liberties with the underlying legend that a different term comes to mind, one better suited to American actor Keanu Reeves¡¯ involvement: ¡°bogus.¡± So far, Japanese audiences have been slow to embrace a CG-heavy version of the story that offers Keanu as a previously unsung ¡°half-breed¡± accomplice. Meanwhile, domestic crowds are being deliberately misled to think he¡¯s the star ¡ª a high-stakes bait-and-switch sure to backfire on this narratively stiff but compositionally dazzling production when it opens Dec. 25 in the U.S.

    In theory, director Carl Rinsch¡¯s

    considerable visual talents should have been the draw, with the expectation that the first-time director would deliver on the promise of his dazzling short film ¡°The Gift.¡± Sure enough, in his hands, ¡°47 Ronin¡± rivals the epic martial-arts films of Tsui Hark or Zhang Yimou in terms of sheer spectacle, bringing a dark, almost gothic feel to the Eastern environments: The look suggests ¡°Hero¡± as crossed with Tim Burton, or perhaps a fresh, image-driven auteur to pick up where Tarsem has stumbled.

    But as the budget crept ever skyward, reportedly reaching as high as $225 million, Universal¡¯s marketing department shifted into panic mode, opting to disguise the fact that the true heroes of this epic Japanese legend were themselves Japanese, and positioning Reeves¡¯ character ¡ª described as the shameful ¡°love of one night¡± between an English sailor and a local peasant girl ¡ª as a superficial ploy to attract international crowds.

    And

    so, the actual star of the film, the great Japanese actor Hiroyuki Sanada (recently afforded widespread exposure alongside Hugh Jackman in ¡°The Wolverine¡±), is entirely absent from U.S. posters. The public is thus encouraged to consider this most fundamental of Japanese stories from the point of view of a side character, whose presence introduces a fresh theme of racial tolerance along with the more classical aspects of self-sacrifice and honor.

    Like all Chushingura, ¡°47 Ronin¡± recounts the tragic Ako incident (spoilers ahead), during which Lord Asano (Min Tanaka) was forced to commit seppuku after illegally striking an unarmed royal guest, leaving the 47 samurai who had been under his command without a master. After more than a year adrift, these ronin (as disgraced samurai are known) returned, staging a daring night raid in which they took their revenge, vindicated their master and were ultimately forced to sacrifice their own lives in

    punishment.

    Sanada plays Oishi, leader of the desperate group of ronin, who turns to mysterious stranger Kai (Reeves) for help when planning his coup. With three writers credited (Chris Morgan and Walter Hamada for story, ¡°Drive¡± scribe Hossein Amini and Morgan for the script itself), the project resists easy reverse-engineering, though given Reeves¡¯ international profile, it¡¯s no surprise that he was given the film¡¯s romantic subplot. Kai¡¯s love is star-crossed for multiple reasons ¡ª not least of which that nearly all the male leads end up dead, either in battle or by ritual suicide ¡ª though it doesn¡¯t help matters that the object of his affection is Asano¡¯s daughter, Mika (an unremarkable Kou Shibasaki), already promised to Oishi.

    Perhaps it is this connection that inspires Kai, whose lowly class separates him from the esteemed samurai, to repeatedly risk his life for Asano¡¯s honor. Though Rinsch shows no great strength in working with

    actors, he can build a setpiece on par with those of directors decades more experienced, and long before Asano has been given the chance to publicly disembowel himself (an act that, like so much of the bloodletting, is ¡°tastefully¡± left offscreen), Kai has already slain a rampaging CG monstrosity and faced off against a 10-foot silver-armored samurai.

    The key difference between most Chushingura comes in the speculated motives behind Asano¡¯s initial attack upon his rival in the palace ¡ª the act that sets the entire tragedy in motion. To this fantasy-infused telling, Rinsch introduces the notion of witchcraft, casting Rinko Kikuchi as a deliciously evil witch with ambiguous powers. Basically, anything that might look cool when rendered by the industry¡¯s finest effects houses is fair game, whether that means the witch conjuring iridescent spiders out of thin air or transforming herself into a three-dimensional dragon. As impressive as these visual elements

    prove to be, the film struggles to grab and maintain audiences¡¯ interest, whether or not they know the underlying legend by heart.

    That said, while ¡°47 Ronin¡± may have cost a fortune, at least the money found its way up on the screen. Though the film teeters on the verge of bad-movie damnation (it¡¯s confusing without quite being inscrutable, and arch without succumbing to camp), it redeems its existence by supplying dozens of striking original compositions, especially during the climactic night raid, timed to coincide with Mika¡¯s wedding to the man (Tadanobu Asano) responsible for her father¡¯s death.

    Still, there¡¯s something undeniably old-fashioned about the entire experience ¡ª like the matte-painted fantasy-scapes of early sound cinema. Even though nearly all the scenes take place outdoors, there¡¯s the closed-in feel of actors performing against greenscreens, to the extent that even group shots of the 47 ronin tend to feature no more than five

    or six of them together at once.

    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano Universal Pictures International Italy, Paolo Centra (xisterpressplay) e l'Ufficio Stampa NBC Universal.

    Pressbook:

    PRESSBOOK COMPLETO in ITALIANO di 47 RONIN

    Links:

    • Keanu Reeves

    • Rinko Kikuchi

    • Hiroyuki Sanada

    • Tadanobu Asano

    • Kô Shibasaki

    • 47 Ronin (BLU-RAY + DVD)

    Altri Links:

    - Sito ufficiale
    - Pagina Facebook - # Partecipa alla conversazione
    - Pagina Twitter

    1 | 2 | 3 | 4 | 5

    Galleria Video:

    47 Ronin - trailer 2

    47 Ronin - trailer

    47 Ronin - trailer (versione originale)

    47 Ronin - spot 'Fiumi di sangue'

    47 Ronin - spot 'Il coraggio risorgerà'

    47 Ronin - clip 'L'isola degli olandesi'

    47 Ronin - clip 'La magia della strega'

    47 Ronin - clip 'La caccia alla bestia'

    47 Ronin - il videosaluto di Keanu Reeves 'Kai' (versione originale sottotitolata)

    47 Ronin - intervista video a Hiroyuki Sanada 'Kuranosuke Ôishi' (versione originale sottotitolata)

    47 Ronin - featurette 'Dietro le Quinte' (versione originale sottotitolata)

    47 Ronin - featurette 'Samurai in azione' (versione originale sottotitolata)

    47 Ronin - featurette 'Le spade' (versione originale sottotitolata)

    47 Ronin - featurette 'La realizzazione dei costumi di scena' (versione originale sottotitolata)

    47 Ronin - il B-Roll

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Il signor diavolo

    IL SIGNOR DIAVOLO

    Un ritorno ai demoni del passato del regista Pupi Avati al romanzo gotico e a .... [continua]

    Fast & Furious - Hobbs & Shaw

    FAST & FURIOUS - HOBBS & SHAW

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dall'8 Agosto

    Quale futuro per la saga 'Fast & Furious'?
    [continua]

    Hotel Artemis

    HOTEL ARTEMIS

    RECENSIONE - Oltre 27 anni dopo Il silenzio degli innocenti Jodie Foster ritorna nel mondo .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]