ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Forrest Gump

    FORREST GUMP

    New Entry - 'Celluloid Portraits Vintage' - I Bellissimi! - Vincitore di [continua]

    C'era una volta a... Hollywood

    C'ERA UNA VOLTA A... HOLLYWOOD

    Cannes 72. - Concorso - Tra i più attesi!!! - Dopo Django Unchained .... [continua]

    A Hidden Life

    A HIDDEN LIFE

    New Entry - Cannes 72. - Concorso - Terrence Malick, il regista più .... [continua]

    Juliet, Naked - Tutta un'altra musica

    JULIET, NAKED-TUTTA UN'ALTRA MUSICA

    New Entry - Dal Sundance Film Festival 2018 - Tratto dall'omonimo romanzo di Nick .... [continua]

    Sorry We Missed You

    SORRY WE MISSED YOU

    New Entry - 72. Cannes - Concorso

    "Dopo 'Io, Daniel Blake', mi ....
    [continua]

    I morti non muoiono

    I MORTI NON MUOIONO

    72. Cannes - Dal 13 Giugno .... [continua]

    The Lighthouse

    THE LIGHTHOUSE

    New Entry - Cannes 72. - Quinzaine des Réalizateurs .... [continua]

    Stanlio e Ollio

    STANLIO E OLLIO

    RECENSIONE - Dalla XIII. Festa del Cinema (18 ottobre-28 ottobre 2018) - Selezione Ufficiale .... [continua]

    Ma cosa ci dice il cervello

    MA COSA CI DICE IL CERVELLO

    Ancora al cinema - Nuova commedia per la coppia, di vita e di lavoro, .... [continua]

    Avengers: Endgame

    AVENGERS: ENDGAME

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 24 Aprile

    "È stato ....
    [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Anna Karenina

    ANNA KARENINA: PER L'APPROCCIO TEATRALE DI UN'EPICA STORIA D'AMORE ISPIRATA AL CLASSICO ROMANZO DI LEO TOLSTOY, IL REGISTA JOE WRIGHT ('ESPIAZIONE', 'ORGOGLIO E PREGIUDIZIO') SI AFFIDA ANCORA UNA VOLTA ALLA SUA ATTRICE 'FETICCIO' KEIRA KNIGHTLEY, QUI NUOVA EROINA PROTAGONISTA DI UN DRAMMA STORICO E PERSONALE CONDIVISO SULLA CELLULOIDE CON JUDE LAW. NEL SONTUOSO CAST ANCHE EMILY WATSON

    Seconde visioni - Cinema sotto le stelle: 'The Best of Summer 2013' - VINCITORE OSCAR 2013 'MIGLIORI COSTUMI' (JACQUELINE DURRAN) - RECENSIONE - Dal 30. Torino Film Festival - Dal 21 FEBBRAIO

    (Anna Karenina; REGNO UNITO 2012; biopic drammatico; 130'; Produz.: Working Title Film e Studio Canal; Distribuz.: Universal Pictures International Italy)

    Locandina italiana Anna Karenina

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See SHORT SYNOPSIS
    Trailer

    Titolo in italiano: Anna Karenina

    Titolo in lingua originale: Anna Karenina

    Anno di produzione: 2012

    Anno di uscita: 2013

    Regia: Joe Wright

    Sceneggiatura: Tom Stoppard

    Soggetto: Ispirato all'omonimo romanzo di Leo Tolstoy.

    Cast: Keira Knightley (Anna Karenina)
    Jude Law (Alexei Karenin)
    Matthew Macfadyen (Oblonsky)
    Aaron Johnson (Conte Vronsky)
    Emily Watson (Contessa Lydia)
    Kelly MacDonald (Dolly)
    Olivia Williams (Contessa Vronskaya)
    Michelle Dockery (Principessa Myagkaya)
    Ruth Wilson (Principessa Betsy)
    Alicia Vikander (Kitty)
    Eros Vlahos (Boris)
    Bill Skarsgård (Capitano Machouten)
    Alexandra Roach (Contessa Nordston)
    Cara Delevingne (Principessa Sorokina)
    Hera Hilmar (Hera Hilmar)
    Cast completo

    Musica: Dario Marianelli

    Costumi: Jacqueline Durran

    Scenografia: Sarah Greenwood

    Fotografia: Seamus McGarvey

    Montaggio: Melanie Oliver

    Effetti Speciali: Mark Holt (supervisore)

    Casting: Dixie Chassay e Jina Jay

    Scheda film aggiornata al: 01 Agosto 2013

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Intrappolata in un matrimonio infelice, Anna Karenina (Keira Knightley), andando contro le convenzioni della società cui appartiene seguirà il suo cuore e andrà alla ricerca di una vita migliore, salvo poi trovarsi coinvolta in una serie di situazioni ben più drammatiche e complicate di quanto aveva previsto.

    IN DETTAGLIO:

    Questa storia senza tempo esplora con vigore la disposizione del cuore umano verso l’amore, facendo allo stesso tempo luce su quella sfarzosa società che era la Russia imperiale. Siamo nel 1874. Energica e bella, Anna Karenina (Keira Knightley) ha quello che tutti i suoi contemporanei aspirerebbero ad avere; è la moglie di Karenin (Jude Law), un ufficiale governativo di alto rango al quale ha dato un figlio, e la sua posizione sociale e reputazione a San Pietroburgo non potrebbe essere più alta. Anna si reca a Mosca dopo aver ricevuto una lettera da suo fratello, un dongiovanni di nome Oblonsky (Matthew Macfadyen), che le chiede di raggiungerlo per aiutarlo a salvare il suo matrimonio con Dolly (Kelly Macdonald). In viaggio, Anna conosce la Contessa Vronsky (Olivia Williams) e, alla stazione, suo figlio, l’affascinante ufficiale di cavalleria Vronsky (Aaron Taylor-Johnson). Quando Anna viene presentata a Vronsky, scoppia immediatamente una scintilla di reciproca attrazione che non può essere ignorata – e non lo sarà.

    Nella casa di Mosca c’è in visita il miglior amico di Oblonsky, Levin (Domhnall Gleeson), un proprietario terriero eccessivamente sensibile e compassionevole, innamorato della sorella minore di Dolly, Kitty (Alicia Vikander), alla quale chiede inopportunamente la mano. Kitty è infatuata di Vronsky. Affranto, Levin torna alla sua tenuta di Pokrovskoe e si dedica anima e corpo al lavoro nei campi. Anche Kitty è distrutta quando, a un gran ballo, Vronsky ha occhi solo per Anna che, nonostante sia una donna sposata, ricambia l’interesse del giovane.

    Anna lotta per riconquistare il suo equilibrio correndo a casa a San Pietroburgo, dove tenta di riprendere la sua routine familiare, ma il pensiero di Vronsky - che la segue - la corrode. Segue una relazione appassionata che scandalizza la società di San Pietroburgo. Karenin si ritrova in una posizione insostenibile ed è costretto a dare un ultimatum a sua moglie. Nel tentativo di raggiungere la felicità, le decisioni che Anna prende penetrano nelle pieghe di una società ossessionata dall’apparenza, con conseguenze romantiche e tragiche che cambiano drammaticamente la sua vita e quella di tutti quelli che la circondano.

    SHORT SYNOPSIS:

    Trapped in a loveless marriage, Anna, looks for a better life, but finds only a more complicated one.

    Commento critico (a cura di ENRICA MANES)

    Joe Wright riesce alla perfezione nell’intento di attualizzare un dramma classico come Anna Karenina, cogliendo appieno lo spirito che Lev Tolstoj aveva voluto cucire addosso alla sua eroina, senza trascendere, senza snaturare l’ambiente, senza traslare sagome di un tempo in un contesto moderno, ma ricorrendo alla metafora sempre viva e sempre vera del palco.

    La storia d’amore triste, folle, forte e sciagurata di Anna le viene tracciata addosso in un turbinio intenso e ossessivo, mentre il sipario si alza implacabile e la sua vita è posta sulla scena, alla maniera del miglior Baz Luhrman, al quale Wright sembra strizzare l’occhio con classe e con abilità fin dai primissimi movimenti di macchina, un dietro le quinte che si sussegue mentre la protagonista sale e scende le scale, e fa il suo ingresso nella storia, quasi leggendo un copione, un copione ripassato prima di immolarsi sulla scena e darsi in pasto alle

    folle.

    Un metateatro che ricorre nella vita di società rappresentata, un riflettore puntato dentro la casa e dentro gli affetti di Anna, come un micromondo di quel trenino giocattolo che diventa tristemente vero, primo mezzo che permette ad Anna di uscire dalle quattro mura del teatro costruito attorno a lei, ma anche inizio del suo dramma personale, mentre turbinano come la neve le vicende di questa eroina-antieroina, in un tutt’uno forte e personalissimo, interpretato da una sempre intensa Keira Knightley, perfettamente a suo agio nei riadattamenti in costume dei grandi classici e pennellata qui dalla regia di Wright.

    All’amore impudente e appassionato di Anna la cui personalità si perderà fino alla follia, Wright come Tolstoj, contrappone la dedizione delicata e la costanza di Kostia Levin, colui che negli anni rimane legato al proprio amore ma senza eccesso, ed è così che anche le due vite sono qui rappresentate in modi

    diversi: Kostia, il cielo aperto, il sole, l’aria, i campi verdi e la casa aperta, accogliente, la generosità e la vita; Anna, la forzatura degli occhi come riflettori puntati addosso e il buio di quelle mura domestiche, la reclusione nel suo teatro del cuore e dell’anima, specchio di una società chiusa e di facciata, fatta di astanti che non attendono altro che lo scandalo, come un dramma consumato, poi il barlume di vita, nel bosco e nella radura, insieme al suo amato Aleksej, una luce che dura poco e si perde dopo il delicato ritratto in mezzo al prato trapunto di fiori, dove è Monet la citazione coltissima e calzante.

    Ma è l’eco costante quello di una tensione che serpeggia anche negli ambienti di corte, di quel parlamento del quale Karenin fa parte, lui, l’uomo buono e generoso, offeso dal capriccio di una moglie che pure non si sente di punire

    anche dopo l’oltraggio, anche a costo di perdere l’onore insieme a lei e all’amante, mentre attorno è un palco rappresentato qui dalla debole e decadente politica degli zar già avviata verso il declino, alle soglie del secolo successivo, in netto contrasto con lo sfarzo degli ambienti di quell’alta società che sta ad aspettare, seduta a teatro, che tutto abbia inizio. E la scenografia di Sarah Greenwood rende perfettamente fede a questo ambiente rarefatto, come il retroscena di un teatro, fatto di scale, corde, tendoni, cartoni dipinti con panorami innevati, o di una Mosca fumosa e pallida, piani e parapetti lungo i quali scorrono e corrono le vite dei presenti, protagonisti, comparse, orchestratori, drammaturghi e astanti.

    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano Universal Pictures International Italy e Silvia Saba (SwService)

    Pressbook:

    PRESSBOOK ITALIANO di ANNA KARENINA

    Links:

    • Joe Wright (Regista)

    • Emily Watson

    • Jude Law

    • Keira Knightley

    • Olivia Williams

    • Ruth Wilson

    • Alicia Vikander

    • Vicky McClure

    • Hera Hilmar

    • Cara Delevingne

    • Bill Skarsgård

    • 69. Festival del Cinema di Cannes (11-22 Maggio 2016) - LA PAZZA GIOIA - INTERVISTA al regista PAOLO VIRZI' (Interviste)

    • Anna Karenina (BLU-RAY + DVD)

    Altri Links:

    - Sito ufficiale
    - Pagina Facebook
    - Pagina Twitter

    1

    Galleria Video:

    Anna Karenina - trailer

    Anna Karenina - trailer (versione originale)

    Anna Karenina - spot 'Proibito'

    Anna Karenina - clip 'Primo ricevimento'

    Anna Karenina - clip 'Desidero metterti in guardia'

    Anna Karenina - clip 'E' così ingiusto'

    Anna Karenina - clip 'Ballate con me'

    Anna Karenina - clip 'Una questione d'onore'

    Anna Karenina - clip 'Corsa di cavalli'

    Anna Karenina - clip 'Le sue lettere'

    Anna Karenina - clip 'La mia felicità'

    Anna Karenina - clip 'A teatro'

    Anna Karenina - clip 'Coraggiosa'

    Anna Karenina - clip 'In treno'

    Anna Karenina - clip 'Non può esserci pace per noi'

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Dolor Y Gloria

    DOLOR Y GLORIA

    Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Cannes 2019 - Concorso: VINCITORE della .... [continua]

    John Wick 3 - Parabellum

    JOHN WICK 3 - PARABELLUM

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 16 Maggio

    Si vis pacem, para bellum (Se vuoi ....
    [continua]

    Attenti a quelle due

    ATTENTI A QUELLE DUE

    Anne Hathaway e la 'strabordante' Rebel Wilson (Pitch Perfect, Le amiche della sposa, Single ma .... [continua]

    Pokémon Detective Pikachu

    POKÉMON DETECTIVE PIKACHU

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 9 Maggio

    "Sono davvero nervoso, voglio che sia fatto ....
    [continua]

    Pet Sematary

    PET SEMATARY

    RECENSIONE - Il ritorno al cinema di Stephen King - Dal 9 Maggio .... [continua]

    Red Joan

    RED JOAN

    RECENSIONE - 40 anni sotto copertura. Ha tradito per cambiare il nostro destino. Un’incredibile storia .... [continua]

    I fratelli Sisters

    I FRATELLI SISTERS

    RECENSIONE - VINCITORE del Leone d'argento - Miglior regia alla 75. Mostra del .... [continua]