ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    E poi c'è Katherine

    E POI C'E' KATHERINE

    New Entry - Tra i più attesi!!! - Soprannominato da "Vanity Fair" 'Il .... [continua]

    Wasp Network

    WASP NETWORK

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    The Laundromat

    THE LAUNDROMAT

    76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO - The Laundromat (lett. La lavanderia) .... [continua]

    Joker

    JOKER

    Tra i più attesi!!! - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    Marriage Story

    MARRIAGE STORY

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    Eurovision

    EUROVISION

    New Entry - 2020 .... [continua]

    J'accuse (L'ufficiale e la spia)

    J'ACCUSE (L'UFFICIALE E LA SPIA)

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO - Dal .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Captain America: il primo vendicatore

    CAPTAIN AMERICA: IL PRIMO VENDICATORE - QUANDO LE GUERRE ERANO COMBATTUTE CON LE ARMI MA ERANO VINTE DAGLI UOMINI...! CORREVANO I PRIMI GIORNI DELL'UNIVERSO MARVEL POPOLATO DA SUPEREROI...!

    RECENSIONE ITALIANA IN ANTEPRIMA ed ENGLISH PREVIEW - Dal 22 LUGLIO

    "È mia convinzione che non avremmo mai potuto creare questa nozione di universo interconnesso tra Marvel e cinema, senza Captain America, perchè lui rappresenta l’inizio dell’ universo Marvel, non solo nella storia dei nostri fumetti, ma anche all’interno della nozione di miglioramento e potenziamento degli esseri umani. Se un umano è stato morso da un ragno, esposto ai raggi gamma, o racchiuso in un abito di metallo, è perchè l’incipit dell’idea della super‐potenza dell’uomo iniziò con 'Captain America' e Steve Rogers... Non si può raccontare la storia di Captain America senza ambientarla in quel periodo (Gli anni '40). È lo stesso periodo della seconda Guerra mondiale che vedete su History Channel? Beh… No! Il film è la storia secondo l’universo Marvel, separata dalla storia che impariamo a scuola, è fantascienza applicata alla storia. Abbiamo preso eventi reali e reali locations e gli abbiamo aggiunto la spinta Marvel, e questo ci dà realmente l’opportunità di spiegare le origini dell’universo Marvel e ci rende capaci di raccontare una storia che, francamente, nessun altro potrebbe raccontare. Molti film sono stati realizzati sulla guerra, e molti altri film sono stati realizzati sulla seconda guerra mondiale, ma nessuno come questo è mai stato realizzato",
    Il produttore Kevin Feige

    Dobbiamo prima conoscere Steve come personaggio, e penso che sia questa la ragione per cui è considerato un fenomeno da oltre 70 anni. Lui non ha poteri di per sè, il suo potere è praticamente ciò che il corpo umano può fare, ma portato ad un livello di perfezione fisica. Debbo dire che è stato proprio questo che mi ha attratto e mi ha convinto a farne un film. Al centro un ragazzo che in pochi minuti passa dal suo peso di circa 50 kg all’essere un essere umano perfetto. Come tale, Steve ha tutti i tipi di problemi, sia fisici che psicologici, ed è molto interessante per me prendere queste questioni ed esplorarle in una buona e molto dinamica storia d’azione”.
    Il regista e produttore Joe Johnston

    (Captain America: The First Avenger; USA 2011; Avventura d'azione Sci-Fi; 124'; Produz.: Paramount Pictures/Marvel Entertainment/Marvel Studios; Distribuz.: Universal Pictures International Italy)

    Locandina italiana Captain America: il primo vendicatore

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See SHORT SYNOPSIS
    Trailer

    Titolo in italiano: Captain America: il primo vendicatore

    Titolo in lingua originale: Captain America: The First Avenger

    Anno di produzione: 2011

    Anno di uscita: 2011

    Regia: Joe Johnston

    Sceneggiatura: Christopher Markus e Stephen McFeely

    Soggetto: Ispirato al personaggio Marvel Comics Capitan America.

    Cast: Chris Evans (Steve Rogers/Capitan America )
    Hayley Atwell (Peggy Carter )
    Hugo Weaving (Johann Schmidt/Teschio Rosso )
    Sebastian Stan (James Bucky' Barnes )
    JJ Feild (Lord Montgomery Falsworth/Union Jack )
    Toby Jones (Arnim Zola )
    Neal McDonough (Dum Dum Dugan )
    Bruno Ricci (Jacques Dernier )
    Derek Luke (Gabe Jones )
    Kenneth Choi (Jim Morita )
    Tommy Lee Jones (Generale Chester Phillips )
    Stanley Tucci (Dr. Abraham Erskine )
    Richard Armitage (Heinz Krueger )
    Dominic Cooper (Howard Stark )
    Natalie Dormer (Lorraine )
    Cast completo

    Musica: Alan Silvestri

    Costumi: Jeffrey Kurland

    Scenografia: Rick Heinrichs

    Fotografia: Shelly Johnson

    Montaggio: Michael McCusker, Robert Dalva e Jeffrey Ford

    Effetti Speciali: Simon Quinn

    Makeup: Helen Barrett, Paul Boyce, Carmel Jackson e Maralyn Sherman

    Casting: Sarah Finn, Randi Hiller e Priscilla John; Belinda Green-Smith (dailies)

    Scheda film aggiornata al: 29 Ottobre 2013

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Captain America: Il Primo Vendicatore si concentra sui primi momenti dell’Universo Marvel, quando Steve Rogers (Chris Evans) si presta volontariamente ad un esperimento che lo trasforma in un Super Soldato conosciuto come Capitan America. Diventato Capitan America, Roger si unisce a Bucky Barnes (Sebastian Stan) e a Peggy Carter (Hayley Atwee) per sconfiggere l’organizzazione malvagia HYDRA, capitanata dal terribile Red Skull (Hugo Weaving).

    SHORT SYNOPSIS:

    After being deemed unfit for military service, Steve Rogers volunteers for a top secret research project that turns him into Captain America, a superhero dedicated to defending America's ideals.

    Commento critico (a cura di ROSS DI GIOIA)

    Nato durante la Grande Depressione in America e cresciuto in una famiglia povera, il rachitico Steve Rogers (Chris Evans) è rimasto talmente inorridito dalle azioni dei nazisti in Europa che quando gli Stati Uniti decidono di entrare in guerra, non ci pensa su due volte ad arruolarsi. L’esercito, però, rimanda a casa Steve ben cinque volte visto che non ha certo bisogno di un mingherlino incapace anche di difendersi da un bullo qualunque (nonostante il coraggio dimostrato più volte). Quando però il dottor Erskine (Stanley Tucci) convince il generale Chester Phillips (Tommy Lee Jones) che lo smilzo Steve è perfetto per entrare a far parte di un programma scientifico speciale - un progetto top-secret della Difesa dell’esercito americano - ecco che le qualità umane di Steve risaltano talmente tanto da convincere tutti che è lui quello che stavano cercando. Il progetto del dottor Erskine può ora essere portato a termine

    e Steve può diventare lui stesso il 'progetto': bombardato dai 'raggi-vita' che ne alterano la fisiologia, trasformandolo in un uomo dalla muscolatura possente, Steve diventa quindi un super-soldato col nome di Captain America. Divenuto dapprima una 'marionetta' in mano all’esercito per vendere più buoni di guerra possibili, Captain America ben presto però partirà per il fronte e grazie anche alla collaborazione con l’affascinante Peggy Carter (Hayley Atwell), si trasformerà in una sorta di simbolo nelle operazioni contro la propaganda nazista e le velleità di dominio di Red Skull (Hugo Weaving).

    Captain America - Il primo vendicatore è l’ultimo supereroe della Marvel che sbarca sul grande schermo (in 3D). Nelle sale da venerdì 22 luglio, il super-soldato è stato però il primo fortunato fumetto dell’ormai mitica casa editrice. Il regista Joe Johnston, quasi per paura di essere accusato di lesa maestà, evita quindi la ben che minima alzata di testa e rimane

    fedele (fedelissimo) al fumetto originale, raccontando la storia di un ragazzetto senza muscoli ma tanto coraggio, la cui voglia di servire la propria patria è talmente tanta da riuscire alla fine a coronare il proprio sogno nel modo più incredibile. Con la Seconda Guerra Mondiale che infuria, l’eroe a stelle e strisce (niente lo segnala meglio del suo scudo bianco, rosso e blu), icona della potenza americana, trascina una intera generazione a credere nella vittoria e nel Bene, incarnato da un Evans che ci mette quello che serve (quindi bicipite, torace e addominali), alter ego perfetto del Male (un Weaving un po’ troppo clone di se stesso). Ironico e divertente, dal ritmo più che ben cadenzato, Captain America - Il primo vendicatore non offre nulla di nuovo al genere 'fumetto al cinema' - che da tempo veleggia verso l’abusato - ma resta comunque uno spettacolo godibile e offre allo spettatore

    quella curiosa sensazione di salto spazio-tempo: una patina di modernità adagiata su una pagina della grande Storia che quasi nessuno di noi ha potuto vedere in prima persona. Un po’ poco, d’accordo, ma se lo si unisce a degli effetti speciali all’altezza e a qualche battuta dal sarcasmo pungente (ed escono quasi tutte dalla bocca di Lee Jones), ecco che alla fine le due ore di visione filano via piacevolmente.

    Secondo commento critico (a cura di PETER DEBRUGE, www.variety.com)

    Red, white and bland, 'Captain America: The First Avenger' plays like a by-the-numbers prequel for Marvel Studios' forthcoming 'The Avengers' movie, the proper teaser for which lies buried after the words 'Captain America will return' in the end credits. Where that 2012 tentpole will lump Cap in with Iron Man, the Incredible Hulk, Thor and various other superheroes, this one focuses on constructing a blockbuster origin story for one of Marvel's most iconic creations. Although Joe Johnston earnestly attempts to resurrect the WWII-era action figure, with 3D conversion boosting the glossy pic's B.O. potential, his debut adventure comes across as remarkably flat.

    Back in 1990, Marvel learned a valuable lesson in protecting the brand when 21st Century Film Corp. threw together a shamefully low-budget version of the Captain America story. Two decades later, the now-Hollywood-savvy pulp pubbery attempts to do right by Joe Simon and Jack Kirby's all-American hero, recruiting a

    genuine star (Chris Evans) and an established director ("The Rocketeer's" Johnston) to mount a mega-budget retelling of how 90-pound weakling Steve Rogers was nuked into Charles Atlas shape by the U.S. military, then turned loose to hunt Nazis in star-spangled spandex.

    Even as Marvel film honcho Kevin Feige has managed to attract a diverse mix of ace helmers to bring these future Avengers' adventures to the bigscreen, the films all seem to coexist within the same universe, aesthetically speaking. The same goes for Johnston's contribution, which sticks to the lustrous, tactile look of earlier chapters, despite the added challenge of "Captain America's" period setting.

    Though the pic opens in the present day, as an arctic exploration crew uncovers Cap's shield frozen in ice, all the action unfolds back in 1942, when both the Yanks and the Krauts were using a special serum to create super-soldiers for the war effort. On

    the Nazi side, an injection turns teeth-gnashing ex-general Johann Schmidt (Hugo Weaving) into a force more power-hungry than Hitler. Rather than repeat the same mistake, German defector Dr. Abraham Erskine (Stanley Tucci, in heavily accented character mode) hand-picks Rogers to test his perfected formula for the U.S. Army.

    For roughly the first reel, Rogers appears as a spindly but sure-hearted runt, with Evans' handsome mug awkwardly grafted onto a scrawny body double. These early scenes are designed to establish the character's humanity, as the determined-to-enlist young man suffers humiliation from bullies and boot camp alike, only to prove his natural altruism in a field test from surly Col. Chester Phillips (Tommy Lee Jones).

    Screenwriters Christopher Markus and Stephen McFeely (veterans of the "Chronicles of Narnia" series) do a nice job of making Rogers a relatable Everyman, only to transform him into a one-dimensionally dull meathead -- one who looks alarmingly

    similar to Hitler's Aryan ideal as he emerges, bare-chested and gleaming, from a chamber designed by none other than Howard Stark (Dominic Cooper, playing the father of future "Iron Man" character Tony Stark in a bit of cross-franchise plot synergy).

    As Marvel heroes go, Captain America must be the most vanilla of the lot. He lacks the inner turmoil that DC Comics' Batman brought to the genre, and while not exactly invincible (a minor injury sustained during his first action scene suggests that he bleeds like the next guy), he's quick to heal and a bit too handy with a shield. It's refreshing to see someone slug it out the way a '40s tough guy would, absent the Hong Kong-style choreography of most modern-day fight scenes, yet there's never the slightest concern that the Nazis might get the better of him.

    Back when Captain America debuted in print, the character

    served as a baldly patriotic embodiment of the American spirit, socking Hitler in the kisser on the cover of his first issue. Pic pays homage to those origins in a cheeky montage, featuring Cap's original costume and his overtly propagandistic raison d'etre as he hawks war bonds.

    On the front, however, the character sticks to the tried-and-true Hollywood model of the enlightened loner who disobeys his superiors in order to save the day. Rogers is effectively a one-man army, with those who help him -- including love interest Hayley Atwell and best friend Sebastian Stan, plus an "Inglourious Basterds"-like coterie of implausibly integrated soldiers -- edged offscreen whenever things start to get hairy.

    Since Quentin Tarantino already had his fun rewriting Hitler's defeat, "Captain America" concentrates on a more fantastical enemy, as the megalomaniacal Schmidt, who rips off his own face to become the Red Skull, uncovers a magical cube

    that will give him the power to wipe out entire cities. Creepy appearance aside, such a villain would feel like yet another stock Bad Nazi stereotype if not for Weaving's wickedly slick performance, colorful enough to upstage the pic's pretty-boy hero any day.

    A shame, then, that the ultimate showdown between Captain America and the German general doesn't make more of their contradictory natures. Pic's actual finale is a strangely anticlimactic one, as Rogers must make the tragic personal decision that will put him out of commission for the 70 years until Nick Fury (Samuel Jackson, making yet another high-camp cameo) and his fellow Avengers need him again.

    Pressbook:

    ENGLISH PRESSBOOK di CAPTAIN AMERICA THE FIRST AVENGER
    PRESSBOOK in ITALIANO di CAPTAIN AMERICA IL PRIMO VENDICATORE

    Links:

    • Joe Johnston (Regista)

    • Tommy Lee Jones

    • Stanley Tucci

    • Samuel L. Jackson

    • Natalie Dormer

    • Toby Jones

    • Chris Evans

    • Dominic Cooper

    • Hugo Weaving

    • Richard Armitage

    • Sebastian Stan

    • CAPTAIN AMERICA: IL PRIMO VENDICATORE - INTERVISTA al conduttore televisivo e giornalista italiano ALESSANDRO CECCHI PAONE (Interviste)

    Altri Links:

    - Sito ufficiale
    - Pagina Facebook
    - Pagina Twitter

    1 | 2 | 3

    Galleria Video:

    Captain America: Il Primo Vendicatore - trailer 2

    Captain America: Il Primo Vendicatore - trailer

    Captain America: Il Primo Vendicatore - trailer HD

    Captain America: Il Primo Vendicatore - spot TV

    Captain America: Il Primo Vendicatore - spot TV 2

    Captain America: Il Primo Vendicatore - clip 'Shield Intro' (versione originale sottotitolata)

    Captain America: Il Primo Vendicatore - clip 'Rebirth' (versione originale sottotitolata)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Il signor diavolo

    IL SIGNOR DIAVOLO

    Un ritorno ai demoni del passato del regista Pupi Avati al romanzo gotico e a .... [continua]

    Fast & Furious - Hobbs & Shaw

    FAST & FURIOUS - HOBBS & SHAW

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dall'8 Agosto

    Quale futuro per la saga 'Fast & Furious'?
    [continua]

    Hotel Artemis

    HOTEL ARTEMIS

    RECENSIONE - Oltre 27 anni dopo Il silenzio degli innocenti Jodie Foster ritorna nel mondo .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]