ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    The Nest - L'inganno

    THE NEST - L'INGANNO

    New Entry - Dal 14 Maggio on demand su: Sky Primafila, Chili, Google Play, .... [continua]

    Those Who Wish Me Dead

    THOSE WHO WISH ME DEAD

    New Entry - Adattamento cinematografico del romanzo di Michael Koryta diretto da Taylor Sheridan .... [continua]

    I See You

    I SEE YOU

    New Entry - Helen Hunt protagonista in un horror per Adam Randall (iBoy, Level .... [continua]

    Fatman

    FATMAN

    New Entry - I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Nella commedia di Eshom e .... [continua]

    Morgan

    MORGAN

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Un essere artificiale a rischio pone un .... [continua]

    L'amico del cuore

    L'AMICO DEL CUORE

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 18 Marzo .... [continua]

    Radioactive

    RADIOACTIVE

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Il film di Marjane Satrapi è dedicato .... [continua]

    Nomadland

    NOMADLAND

    Oscar 2021 - 6 Nominations: Miglior film; Miglior regista (Chloé Zhao); Miglior attrice (Frances .... [continua]

    Il processo ai Chicago 7

    IL PROCESSO AI CHICAGO 7

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - In streaming online su Netflix dal 16 .... [continua]

    The Mauritanian

    THE MAURITANIAN

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Golden Globes 2021 - VINCITORE di 1 Golden Globe ('Migliore .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Faccio un salto all'Avana

    FACCIO UN SALTO ALL'AVANA

    Dal 22 APRILE

    (Faccio un salto all'Avana; ITALIA 2011; commedia; 96'; Produz.: Rodeo Drive; Distribuz.: Medusa Film)

    Locandina italiana Faccio un salto all'Avana

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Faccio un salto all'Avana

    Titolo in lingua originale: Faccio un salto all'Avana

    Anno di produzione: 2011

    Anno di uscita: 2011

    Regia: Dario Baldi

    Sceneggiatura: Massimiliano Orfei e Lorenzo De Marinis

    Soggetto: Fabrizio Di Modugno Matteo Raffaelli Fabio Genovesi, Massimiliano Orfei e Lorenzo De Marinis.

    Cast: Enrico Brignano (Fedele)
    Francesco Pannofino (Vittorio )
    Aurora Cossio (Alma)
    Grazia Schiavo (Barbara)
    Paola Minaccioni (Laura)
    Virginia Raffaele (Annaclara )
    Bruna misteriosa Isabelle Adriani
    Mimmo Mancini (Colonnello esteban)
    Christian Ginepro (Walter)
    Davide Paganini (Gianni)
    Jean Marie Godet (Francese)
    Cosimo Cinieri (Siniscalco)
    Antonio Cornacchione (Dr. Brancacci)

    Costumi: Patrizia Mazzon

    Scenografia: Davide Bassan e Veronica Rosafio

    Fotografia: Vittorio Omodei Zorini; Kamila Czudowska (Fotografo di scena)

    Montaggio: Alessio Doglione

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    Fedele e Vittorio sono due fratelli romani, orfani e dai caratteri opposti. Fedele posato, buono, disponibile e Vittorio sveglio, cinico e prevaricatore sempre pronto ad approfittarsi del fratello e degli altri. I due crescono stando sempre insieme e si sposano con due sorelle figlie di un ricco imprenditore, il commendator Siniscalco, cercando di sistemarsi. Ma mentre Fedele assolve ai suoi doveri matrimoniali con la maggiore solerzia possibile, Vittorio invece consuma adulteri e accumula sempre più debiti col gioco. Un giorno la sua auto viene ripescata in fondo a un lago e tutti lo piangono morto. Fedele è così costretto a sobbarcarsi il vuoto lasciato dal fratello. Consolare la cognata accudire le nipotine gemelle appena nate e risarcire il debito al suocero, tutto mentre sopporta una moglie irascibile. Fino al giorno in cui casualmente, dopo 6 anni, Fedele e la famiglia scoprono che Vittorio è ancora vivo e vive all’Havana, Cuba. Fedele parte istantaneamente, convinto di riportare indietro il fratello facendo leva sulla sua sensibilità e i suoi doveri paterni, ma non è l’unico a prendere il volo per l’isola. Lo seguono anche una investigatrice ingaggiata da Siniscalco e Barbara, l’ex-amante di Vittorio ancora perdutamente innamorata di lui. Fedele, arrivato a Cuba, scopre che Vittorio è conosciuto come “El Tiburon” perché con la complicità di una ragazza cubana, Almadedios, organizza truffe ai “turisti de chicas”. Nel tentativo di redimerlo e riportarlo in Italia, Fedele si innamora di Almadedios. Mano a mano il senso di inferiorità che Fedele vive nei confronti del fratello lascia il posto alla sua parte migliore, la sua anima romantica, e Fedele riprende possesso della sua vita e dei suoi desideri, persino riappropriandosi del suo passato di cantante latino-melodico.

    Commenti del regista

    "'Faccio un salto all’Avana' ha una grande qualità, nell’idea e sullo schermo: la semplicità. La semplicità di un film per tutti, dove ognuno trova il suo angolo di interesse. La semplicità di un racconto vero,dove con gli occhi di Fedele abbandoniamo una vita di paradossali costrizioni e status sociale per immergerci in un mondo di colori, di ritmo, di genuina malizia di cui è permeata l’Avana, e tutta Cuba. L’aspetto che più mi interessa del film si manifesta nella possibilità di raccontare la conversioni dei tre personaggi, Fedele, Vittorio e Almadedios con estrema leggerezza, sottoforma di commedia adatta a tutti. In me, nei produttori, nel cast c’è sempre stata la volontà di evitare accuratamente cliches da cinepanettone (o meglio cinecocomero), di perseguire un racconto vero, di non mostrare una serie di gag, correndo il rischio di dover interessare il pubblico, oltre che di intrattenerlo. La messa in scena del film è sempre stata tesa a liberare i miei tre diversissimi protagonisti, a farli muovere nello spazio senza costrizioni di luce o di mezzi pesanti, ma seguiti sempre con stile quasi documentaristico a volte, con la macchina da presa che si muove con gli attori, con piani sequenza inusuali per questo genere di film, proprio per rendere un viaggio vero, per stare accanto ai personaggi, e non mostrare una serie di quadretti più consoni alla comica, più che alla commedia. Uno degli aspetti più incredibili che Cuba ci ha regalato è stata la possibilità di girare in mezzo alla gente vera, di poter liberare i due attori in un inseguimento divertente e sfrenato nel bel mezzo di migliaia di persone in un vero mercato cubano, tanto per fare un esempio. Enrico e Francesco, o meglio Fedele e Vittorio sono una coppia di fratelli improbabile e cosi assolutamente naturale nel loro relazionarsi, ci regalano risate e riflessioni, affanni e fisicità autentiche, a tratti mi ricordano le coppie di film anni 60, con un sottile modo di far ridere che si esprime a volte anche in esternazioni vigorose. Uno strano mix. Almadedios poi ci stupisce con la sua semplicità, carica di sensualità mai ostentata, ma sempre vissuta, proprio come la maggioranza delle donne di quel paese, capaci di portarti via con un solo sguardo.
    Poi ci sono gli altri personaggi, Barbara la segretaria, svampita ed improbabile, le mogli Laura e Annaclara, il duo Gianni -Walter, il commendator Siniscalco e l’avvocato misterioso, il resto dei personaggi cubani, tutti quanti con i quali ci siamo impegnati a non stereotipare, a non trattare le loro apparizioni solo come un contorno della vicenda principale, ma a dare ad ognuno di loro delle caratteristiche ben precise, nel bene e nel male.
    Grande attenzione è stata data anche alle musiche e alla fotografia, anche qui abbiamo voluto osare un po’, creando una colonna sonora che non tradisce la commedia e i ritmi cubani ma che ha un suo carattere preciso, un’emozione scelta, cosi come la fotografia e l’uso dei colori nel film, tesi a rendere Cuba incantevole come è, colorata, calda e brillante, ma mai sottoforma di poster da agenzia di viaggio.
    Un ultima considerazione riguarda la recitazione, e un plauso al coraggio degli attori e alla troupe nel lavorare su un testo e adattarlo continuamente, a volte improvvisando totalmente, alla realtà che vivevamo ogni giorno sul set. Un set difficile, caldo, multilingue, a volte apocalittico nei suoi temporali, ma stimolante grazie al lavoro di tutti, sempre pronti a cambiare ogni cosa, dagli attori protagonisti al runner, ecco perché molti dei momenti più divertenti o interessanti del film sono nati in quel preciso istante, due minuti prima di dare l’azione, e portano con se un’inaspettata genuinità
    ".

    Pressbook:

    PRESSBOOK in ITALIANO di FACCIO UN SALTO ALL'AVANA

    Links:

    • Francesco Pannofino

    • Paola Minaccioni

    • Enrico Brignano

    1

    Galleria Video:

    Faccio un salto all'Avana - trailer

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Blood Father

    BLOOD FATHER

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal 69. Festival del Cinema di .... [continua]

    Una stagione da ricordare

    UNA STAGIONE DA RICORDARE

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Nel dramma sportivo 'in Memoriam' di 'Line' anche Helen .... [continua]

    The Song of Names - La musica della memoria

    THE SONG OF NAMES-LA MUSICA DELLA MEMORIA

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dal SAN SEBASTIÁN 2019 - Clive Owen .... [continua]

    Era mio figlio

    ERA MIO FIGLIO

    New Entry - RECENSIONE .... [continua]

    Land

    LAND

    Dal Sundance Film Festival 2021 - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Debutto alla regia per .... [continua]

    The Father - Nulla è come sembra

    THE FATHER - NULLA E' COME SEMBRA

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Oscar 2021: 6 Nominations: 'Miglior Film Drammatico'; 'Miglior Attore in .... [continua]

    Sound of Metal

    SOUND OF METAL

    RECENSIONE - Oscar 2021: 6 Nominations: 'Miglior Film Drammatico; 'Miglior Attore Protagonista' a Riz .... [continua]