ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    A Quiet Place II

    A QUIET PLACE II

    New Entry - Sequel del thriller/horror A Quiet Place - Un posto tranquillo (2018), .... [continua]

    Ghostbusters: Legacy

    GHOSTBUSTERS: LEGACY

    New Entry - Si tratta del terzo capitolo dell'omonima saga, inaugurata nel 1984 con .... [continua]

    My Salinger Year

    MY SALINGER YEAR

    New Entry - .... [continua]

    Un giorno di pioggia a New York

    UN GIORNO DI PIOGGIA A NEW YORK

    Ancora al cinema - Elle Fanning, Jude Law, Rebecca Hall e Selena Gomez nella .... [continua]

    Frozen II - Il segreto di Arendelle

    FROZEN II - IL SEGRETO DI ARENDELLE

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 27 Novembre

    "Elsa è ....
    [continua]

    Cena con delitto - Knives Out

    CENA CON DELITTO - KNIVES OUT

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 37. Torino Film Festival .... [continua]

    Spie sotto copertura

    SPIE SOTTO COPERTURA

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 25 Dicembre .... [continua]

    Playmobil: The Movie

    PLAYMOBIL:THE MOVIE

    Ancora al cinema - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 31 Dicembre .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Frozen

    FROZEN: IL TERRORE AD ALTA QUOTA STIMOLA PENSIERI DA FAR RAGGELARE IL SANGUE NELLE VENE

    RECENSIONE IN ANTEPRIMA - Dal 25 MARZO

    "FROZEN è un film dell’orrore che non spaventa e turba il pubblico con le tipiche convenzioni della violenza, il sangue e la tortura … ma con un’aura di terrore generale che ti ricorda insistentemente: 'questo potrebbe accadermi davvero'. Anche chi non ha mai sciato potrà identificarsi con la paura dell’altitudine, con quella di morire congelati, che il film sfrutta per terrorizzare lo spettatore".
    Il regista Adam Green

    (Frozen, USA 2010; Thriller; 93'; Produz.: A Bigger Boat in associaz. con ArieScope Pictures; Distribuz.: M2 Pictures)

    Locandina italiana Frozen

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See SHORT SYNOPSIS
    Trailer

    Titolo in italiano: Frozen

    Titolo in lingua originale: Frozen

    Anno di produzione: 2010

    Anno di uscita: 2011

    Regia: Adam Green

    Sceneggiatura: Adam Green

    Cast: Emma Bell (Parker O’Neil )
    Shawn Ashmore (Joe Lynch)
    Kevin Zegers (Dan Walker )
    Ed Ackerman (Jason)
    Rileah Vanderbilt (Shannon )
    Kane Hodder (Cody )
    Adam Johnson (Rifkin)
    Christopher York (Ryan)
    Peder Melhuse (Autista )

    Musica: Andy Garfield

    Costumi: Barbara J. Nelson

    Scenografia: Bryan A. McBrien

    Fotografia: Will Bart

    Montaggio: Ed Marx

    Effetti Speciali: Kenny Abney

    Casting: Nancy Nayor Battino C.S.A.; Jeff Johnson (Casting in Utah)

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    Una normale gita in montagna si trasforma in un incubo agghiacciante per tre snowboardisti bloccati sulla seggiovia prima della loro ultima discesa. Quando i responsabili dell’impianto sciistico spengono le luci, il panico avvolge i tre man mano che si rendono conto di essere stati dimenticati lì, sospesi in aria senza alcuna via di fuga.

    Ben consci del fatto che l’impianto non riaprirà fino al weekend successivo, con i primi sintomi del congelamento e dell’ipotermia, i nostri protagonisti sono costretti a prendere iniziative disperate nel tentativo di abbandonare la montagna prima di morire congelati. Ma si rendono presto conto con terrore che non è solo il gelo che devono temere. Trovandosi a dover combattere ostacoli inaspettati, devono anche chiedersi se la loro volontà di vivere sia abbastanza potente da aiutarli a sfuggire a una delle morti più atroci possibili.

    SHORT SYNOPSIS:

    In Mount Holliston, snowboarders Dan Walker, his girlfriend Parker O'Neil and his best friend Joe Lynch don't have enough money to buy cable car tickets. Parker bribes Jason, an employee of the skiing station, with one hundred dollars. When the system is nearing closure, they force Jason to let them have the last pass. However, Jason needs to resolve a problem and his colleague misunderstands his instructions and stops the cable car, and the trio of snowboarders gets stranded on the chairlift on the top of the mountain. When they see that the lights of the ski resort had been turned off, they need to make a choice: leave the chairlift or freeze to death.

    Commento critico (a cura di ERMINIO FISCHETTI)

    Rispetta tutti gli schemi del film di genere questo Frozen, a metà fra l’horror e il thriller psicologico. E se non fosse per un paio di buchi narrativi quando l’opera viene colta da un facile sentimentalismo, la tensione la reggerebbe per quasi tutta la durata del film. Alla base anche in questo caso una paura ancestrale, che stavolta è quella dell’altezza e del congelamento. I nostri tre protagonisti restano bloccati su una funivia, sospesi nell’aria fra le innevate montagne del Massachuessetts, luogo natale del regista, al freddo e al gelo. Con tutte le conseguenze del caso e della tipologia di pellicola; la paura, le urla, il panico sono la fonte motrice che muove i personaggi. Ben congegnato nella sua ora e mezza, che si sviluppa quasi esclusivamente sulla funivia, il film, come dicevamo, mantiene la tensione e conquista lo spettatore per la sua semplicità narrativa, per la buona costruzione dei

    personaggi e soprattutto perché la paura che trasmette è dettata dalla forte possibilità che un fatto come questo possa accadere davvero, essere dimenticati in cima ad una funivia, sospesi nell’aria. È quindi reale e concreta la tensione che trasmette il film, l’horror non è dettato dall’irreale, non ci sono mostri, non ci sono entità malevole, ma c’è la casualità degli eventi, la quotidianità della sfortuna che può capitare a tutti. Una condizione narrativa, quella del reale, molto utilizzata nel cinema di genere degli ultimi tempi, si veda su tutti il successo di una pellicola come Buried che riesce a coniugarsi con la contemporaneità della guerra in Medio Oriente.

    Frozen lancia, inoltre, un sottotesto molto crudele, ovvero la solitudine di un Paese come gli Stati Uniti che non si accorge che la sua gioventù è sospesa nel vuoto, dimenticata da tutti in un futuro che non c’é. Ma alla fine probabilmente

    resta una pellicola di intrattenimento, funzionale e costruita per tenere attaccato alla sedia lo spettatore grazie alla capacità di Adam Green, divenuto popolare con i due Hatchet e Spiral, di saper compattare e utilizzare con coscienza la macchina da presa, saper utilizzare la colonna sonora (ottima, di Andy Garfield), la fotografia, il suono e tutti gli altri mezzi che un mezzo come il cinema gli fornisce. E non è da poco se fatto con scarsi mezzi economici; un cinema semplice, lineare che non pretende di avere velleità intellettuali, ma che nella sua conoscenza del mestiere probabilmente le dimostra di più.

    Bibliografia:

    Nota: Si ringraziano Pierluigi Manzo e Alessio Piccirillo.

    Pressbook:

    PRESSBOOK in ITALIANO di FROZEN

    Links:

    • Adam Green (Regista)

    • FROZEN - INTERVISTA al regista ADAM GREEN (Interviste)

    • FROZEN - IL REGNO DI GHIACCIO - VIDEO-INTERVISTA all'attore ENRICO BRIGNANO (Interviste)

    • FROZEN - IL REGNO DI GHIACCIO - VIDEO-INTERVISTA all'attrice SERENA AUTIERI (Interviste)

    1

    Galleria Video:

    Frozen - trailer

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Jojo Rabbit

    JOJO RABBIT

    Oscar 2020 - Sei Nominations tra cui 'Miglior Film' - Dal 37° Torino .... [continua]

    Piccole donne

    PICCOLE DONNE

    Tra i più attesi!!! - Nel nuovo adattamento del romanzo di Louisa May Alcott .... [continua]

    Tolo Tolo

    TOLO TOLO

    Dopo quattro anni di attesa Checco Zalone colpisce ancora, questa volta giocando al raddoppio: come .... [continua]

    Sorry We Missed You

    SORRY WE MISSED YOU

    RECENSIONE - Da 72. Cannes - Dal 2 Gennaio

    "Dopo 'Io, Daniel Blake', ....
    [continua]

    Pinocchio

    PINOCCHIO

    Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Dopo anni di silenzio cinematografico Roberto Benigni .... [continua]

    Jumanji - The Next Level

    JUMANJI - THE NEXT LEVEL

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 25 Dicembre .... [continua]

    Star Wars: L'ascesa di Skywalker

    STAR WARS: L'ASCESA DI SKYWALKER

    Tra i più attesi!!! - RECENSIONE in ANTEPRIMA - La celebre saga volge al .... [continua]