ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    The Truth

    THE TRUTH

    New Entry - Film d' Apertura alla 76. Mostra del Cinema di Venezia .... [continua]

    Cats

    CATS

    New Entry - Trasposizione contemporanea del celebre musical di Broadway - Dal 25 Dicembre .... [continua]

    Bohemian Rhapsody

    BOHEMIAN RHAPSODY

    Cinema sotto le stelle 2019 - VINCITORE agli OSCAR 2019 di 4 Statuette: .... [continua]

    Stanlio e Ollio

    STANLIO E OLLIO

    Cinema sotto le stelle 2019 - RECENSIONE - Dalla XIII. Festa del Cinema .... [continua]

    Ma cosa ci dice il cervello

    MA COSA CI DICE IL CERVELLO

    Cinema sotto le stelle 2019 - Nuova commedia per la coppia, di vita e .... [continua]

    Avengers: Endgame

    AVENGERS: ENDGAME

    Cinema sotto le stelle 2019 - RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 24 Aprile

    [continua]

    Book Club - Tutto può succedere

    BOOK CLUB - TUTTO PUO' SUCCEDERE

    Cinema sotto le stelle 2019 - RECENSIONE - Dal 4 Aprile

    "A Hollywood, ....
    [continua]

    Il corriere - The Mule

    IL CORRIERE-THE MULE

    Cinema sotto le stelle 2019 - Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - .... [continua]

    Dolor Y Gloria

    DOLOR Y GLORIA

    Cinema sotto le stelle 2019 - Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > The Amazing Spider-Man

    THE AMAZING SPIDER-MAN: IL NUOVO VOLTO DELL'UOMO RAGNO! TOBEY MAGUIRE CEDE LO SCETTRO AD ANDREW GARFIELD

    'CELLULOID PORTRAITS' rende Omaggio alla Memoria di PHILIP SEYMOUR HOFFMAN - Seconde visioni: Cinema sotto le stelle - RECENSIONE IN ANTEPRIMA e COMMENTO n. 2 - Dal 4 LUGLIO e ancora (Agosto 2012) nelle sale cinematografiche

    "Io credo che Spider-Man sia un personaggio iconico e leggendario. Se consideriamo la sua storica tradizione nel mondo dei fumetti, la sua posizione è diversa rispetto a Harry Potter. Spider-Man ormai è in giro da cinquant’anni e offre tantissime storie da raccontare. La nostra è una storia diversa che ha attirato subito il mio interesse, per esempio spiega cosa è successo ai genitori di Peter Parker. Ho cercato di adottare un tono più naturalistico, ed è stato importante capire il personaggio in maniera realistica, partendo dalla perdita dei suoi genitori: questo mi ha consentito di esplorare temi nuovi e inediti".
    Il regista Mark Webb

    (The Amazing Spider-Man; USA 2012; Thriller d'avventura, Fantasy; 136'; Produz.: Columbia Pictures/Laura Ziskin Productions/Marvel Enterprises/Marvel Studios; Distribuz.: Sony Picturres Releasing Italia)

    Locandina italiana The Amazing Spider-Man

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: The Amazing Spider-Man

    Titolo in lingua originale: The Amazing Spider-Man

    Anno di produzione: 2012

    Anno di uscita: 2012

    Regia: Marc Webb

    Sceneggiatura: Alvin Sargent, Steve Kloves e James Vanderbilt

    Soggetto: Personaggi di Steve Ditko e Stan Lee.

    PRELIMINARIA:

    L'Uomo Ragno (Spider-Man), il cui vero nome è Peter Parker, è un personaggio dei fumetti, creato da Stan Lee (testi) e Steve Ditko (disegni) nel 1962, pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in Amazing Fantasy (prima serie) n. 15 (*). Dal 1970 è pubblicato anche in Italia. In seguito, è apparso in molte testate, tra cui Amazing Spider-Man, Sensational Spider-Man, Spectacular Spider-Man e molti altri. Gli sono stati dedicati anche molti cartoni animati, videogiochi e tre film, in cui il personaggio è stato interpretato da Tobey Maguire.

    La rivista "Wizard Magazine" lo ha classificato terzo nella 'Top 200 Comic Book Characters of All Time', cioè la 'Classifica dei 200 migliori personaggi dei fumetti della storia', dopo Batman e Wolverine.

    (*) Cui si ispira il titolo del film attuale The Amazing Spider-Man (2012).

    Cast: Andrew Garfield (Peter Parker/Spider-Man)
    Emma Stone (Gwen Stacy)
    Martin Sheen (Ben Parker)
    Rhys Ifans (Dr. Curt Connors/The Lizard)
    Philip Seymour Hoffman (Venom)
    Sally Field (May Parker)
    C. Thomas Howell (Ray Cooper)
    Irrfan Khan (Nels Van Adder/Proto-Goblin)
    Denis Leary (George Stacy)
    Julianne Nicholson (Mary Parker)
    Campbell Scott (Richard Parker)
    Chris Zylka (Flash Thompson)
    Annie Parisse (Mrs. Van Adder)
    Miles Elliot (Billy Connors)
    Charlie DePew (Philip Stacy)

    Musica: James Horner

    Costumi: Kym Barrett

    Scenografia: J. Michael Riva

    Fotografia: John Schwartzman

    Montaggio: Alan Edward Bell, Michael McCusker e Pietro Scalia

    Effetti Speciali: John Frazier (supervisore effetti speciali)

    Casting: Francine Maisler

    Scheda film aggiornata al: 05 Febbraio 2014

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Al momento la trama di questo nuovo riavvio della fortunata saga dell'Uomo Rango sembra avvolta nel mistero. Il film è stato annunciato dopo la cancellazione del quarto capitolo della saga diretta da Sam Raimi. Nel nuovo film, diretto da Marc Webb e interpretato da Andrew Garfield (Spider-Man) il villain principale sarà Lizard, alter ego malvagio del Dr. Curt Connors (Rhys Ifans).

    Commento critico (a cura di ERMINIO FISCHETTI)

    Ideato nel 1962 con storie di Stan Lee (che si concede in un divertente cameo) e disegni di Steve Ditko, Spider Man è sempre stato fra i fumetti più gettonati della Marvel. Dopo varie produzioni di film e cartoni animati, tra cui spicca per vicinanza di tempo anagrafico e complessità artistica la potente trilogia di Sam Raimi - validi però solo i primi due capitoli - ecco che spunta un reboot della serie dell’uomo ragno in calzamaglia. Amato perché rappresentazione del ragazzo comune, un po’ sfigato, secchione e con gli occhiali, Peter Parker è l’eroe che si nasconde in ognuno di noi, la figura che maggiormente ha rappresentato l’immaginario collettivo e la consapevolezza che chiunque in qualche modo può salvare il mondo dal cattivo di turno. Stavolta al timone registico al posto di Raimi troviamo Marc Webb, autore della commedia malinconica (500) giorni insieme, che ritorna agli anni liceali del

    giovane Peter Parker e al momento in cui scopre di avere i suoi poteri, l’incontro con il primo amore Gwen Stacy e gli anni passati con gli zii May e Ben. Un’operazione molto diversa dalle opere precedenti tratte dal fumetto e che si focalizza su un target preciso, quello degli adolescenti più che degli appassionati in genere.

    Webb si concentra su quello che gli riesce meglio, come dimostrato anche dalla sua opera prima, e cioè sulla psicologia del proprio protagonista, sulla sua forza interiore e sulle angosce della propria esistenza. Merito è certamente dell’ottima scelta del protagonista, quell’Andrew Garfield dal fisico mingherlino e dal volto non proprio da divo - già apprezzato in The Social Network e Non lasciarmi e valente interprete di formazione inglese (pur essendo nato a Los Angeles) con Boy A e la trilogia di Red Riding. La pellicola per il resto si concentra fortemente sull’aspetto adolescenziale

    dei suoi contenuti e rimane in superficie per quanto riguarda il rapporto con Gwen Stacy, trattato come la classica relazione da liceo. La prima parte è un po’ tutta così, fra ricordi d’infanzia e zii ansiosi che non capiscono il comportamento del ragazzo (Martin Sheen e Sally Field, che non sembra uscita dal suo ruolo di Nora Walker in Brothers & Sisters nell’impartire educazione alla propria prole, ma sempre intensa ed efficace), maltrattamenti di bulli a scuola e sguardo timido verso colei di cui è segretamente innamorato. Alternata da una seconda parte fatta di combattimenti, fra la ricerca dell’assassino dello zio e la lotta contro il dr. Connors mutante. Il problema fondamentale delle oltre due ore della pellicola sono però dei buchi di sceneggiatura piuttosto consistenti e palesi che lasciano situazioni narrative completamente insolute e risvolti solamente abbozzati, i cliché dei personaggi secondari si sprecano e il povero Rhys Ifans

    si trova a rivestire i panni di un cattivo senza alcuno spessore o costruzione psicologica. Nel complesso, l’operazione filmica compie il suo dovere, ma non è esaltante come la complessità registica sviluppata da Raimi – il paragone è forse gratuito ma necessario - né va molto a fondo con gli scritti di Stan Lee. Peccato però perché il cast scelto è davvero formidabile, come sempre del resto nella saga di questo straordinario uomo ragno, amato da grandi e piccini.

    Secondo commento critico (a cura di ANTONIO CINTI)

    Sono passati ormai cinquant'anni da quando Lee e Ditko, segnarono la nascita di uno dei più grandi supereroi di tutti i tempi: Spiderman. Webb lo festeggia a modo suo, segnando un nuovo inizio per il nostro eroe in calzamaglia, semplicemente strappandolo dal fumetto e inserendolo nella realtà, ai giorni nostri, quasi nel senso fisico della parola, e qui nasce il problema.

    Chiunque segua le avventure dell'Uomo Ragno e ne apprezzi i disegni, otre che le splendide avventure, noterà molte delle forme inventate dal grande disegnatore di “draghi”, Todd McFarlane, nei tempi che furono, prima che fondasse la “Image”. Gli altri disegnatori hanno sempre dato una nuova forma all'eroe, ogni volta che metteva il costume, mentre McFarlane ha sempre preferito far indossare a Peter Parker il costume, semplicemente, seguendone fisicità e dimensione. La forma del corpo, il naso che puntava alla maschera deformandola, i brandelli di tuta che penzolavano dove il

    corpo era ferito e..., soprattutto, la ragnatela formata dai famosi nodi, ripresi poi dagli altri disegnatori. In questo film si è puntato molto su questo aspetto, una cosa che purtroppo non tutti noteranno e apprezzeranno, guardando piuttosto al fatto che questo nuovo inizio non era probabilmente richiesto. La trilogia precedente aveva dato molto lustro al personaggio, quasi “appannando” l'immagine del ragnetto in questione, e con esso la fantasia dello spettatore, cosa facile da fare a chi guarda film semplicemente per vedere “qualcosa”, perché viene pubblicizzato. In parole povere, si è provato a cambiare disegnatore e disegni, come si fa per un fumetto, facendo ripartire la storia come si è già fatto su carta, ad esempio ne La rinascita degli eroi. Purtroppo ci si è mossi a discapito della storia, eliminando personaggi importanti quali il terribile direttore del Daily Bugle, Jonah Jameson, a favore del capitano della polizia, genitore di Gwen

    Stacy. Inoltre, si è stravolta la natura dei genitori di Peter Parker, agenti governativi del controspionaggio americano, qui divenuti scienziati. Ovviamente capita di dover sacrificare qualcosa, quando si decide di creare un film da un fumetto, ma se si fosse pensato di dare più continuità a certi personaggi, il film avrebbe avuto sicuramente un effetto migliore.

    E' stata sicuramente valida l'idea di mettere il vero primo amore di Peter al posto di Mary Jane, ma non è una scelta sufficiente per giustificare un nuovo inizio ad un pubblico che per la maggior parte non è informato, cosa comunque normale. Buona scelta anche quella di lasciare volontariamente molte parti scoperte, tanto da risultare comunque mancanze. Era un esperimento fatto ne L'incredibile Hulk, così come in tutte le serie create per convergere ne I Vendicatori, ad esempio i monitor su cui compariva il marchio della Stark Enterprise, la comparsa del padre di

    Tony Stark in Capitan America e via dicendo. Tutte cose che guardate singolarmente sembrano storie insolute o poste in scena senza motivo, ma come si vedrà alla fine del film, lasciano intravedere una nuova avventura che già si staglia all'orizzonte.

    Marc Webb si è dimostrato abile nel costruire una storia di ragazzi adolescenti, desiderosi di avere una vita normale, con i comuni problemi di tutti i giovani adolescenti, tanto da sembrare principalmente una commedia godibile. Ciò purtroppo, penalizzerà la visione, proprio per via della sua quasi realtà fumettistica, una dimensione nota e valida per i lettori di fumetti, quindi una minoranza.

    Per chiudere, un film messo troppo in ombra dalla “realtà” costruita da Sam Raimi, con i suoi primi due Spiderman, semplicemente perché uscito dopo per poter essere apprezzato appieno.

    Links:

    • Sally Field

    • Andrew Garfield

    • Philip Seymour Hoffman

    • Rhys Ifans

    • Martin Sheen

    • Emma Stone

    • Julianne Nicholson

    • THE AMAZING SPIDER-MAN - INTERVISTA al regista MARC WEBB, agli attori ANDREW GARFIELD, EMMA STONE e RHYS IFANS e dei produttori MATT TOLMACH ed AVI ARAD (Interviste)

    • The Amazing Spider-Man (BLU-RAY + DVD)

    1 | 2 | 3 | 4

    Galleria Video:

    The Amazing Spider-Man - trailer 2

    The Amazing Spider-Man - trailer 2 HD

    The Amazing Spider-Man - trailer

    The Amazing Spider-Man - clip 'Secondo della sua classe'

    The Amazing Spider-Man - clip 'Connors sta arrivando da te'

    The Amazing Spider-Man - clip 'Inseguito dalla polizia'

    The Amazing Spider-Man - video intervista al cast durante la presentazione del film a Roma (versione originale sottotitolata)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Men in Black: International

    MEN IN BLACK: INTERNATIONAL

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 25 luglio .... [continua]

    Spider-Man: Far from Home

    SPIDER-MAN: FAR FROM HOME

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 10 Luglio

    "Mi hanno chiesto per anni se volessi ....
    [continua]

    Roma

    ROMA

    Cinema sotto le stelle 2019 - VINCITORE agli OSCAR 2019 di 3 statuette: .... [continua]

    Bentornato Presidente

    BENTORNATO PRESIDENTE

    Cinema sotto le stelle 2019 - RECENSIONE - Il Presidente Peppino Garibaldi (Claudio Bisio) .... [continua]

    Arrivederci professore

    ARRIVEDERCI PROFESSORE

    Cinema sotto le stelle 2019 - Anteprima all'Italy Sardegna Festival (13-16 giugno) - Johnny .... [continua]

    Green Book

    GREEN BOOK

    Cinema sotto le stelle 2019 - VINCITORE agli OSCAR 2019 di 3 statuette: .... [continua]

    Aladdin

    ALADDIN

    Cinema sotto le stelle 2019 - Nella versione live-action del classico Disney (1992) Will .... [continua]