ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Radioactive

    RADIOACTIVE

    New Entry - Il film di Marjane Satrapi è dedicato alla vita rivoluzionaria e .... [continua]

    Nato il quattro luglio

    NATO IL QUATTRO LUGLIO

    New Entry - Nel capolavoro di Oliver Stone sulla guerra del Vietnam obiettivo puntato .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Séraphine

    SÉRAPHINE: LA VERA STORIA DI UN'ANTESIGNANA DELL'ARTE NAIF

    RECENSIONE - Dal 22 OTTOBRE

    (Séraphine, FRANCIA/BELGIO/GERMANIA 2008; biografico; 125'; Produz.: TS Productions, Climax Films, Région Ile-de-France, Centre National de la Cinématographie; Distribuz.: One Movie Entertainment)

    Locandina italiana Séraphine

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Séraphine

    Titolo in lingua originale: Séraphine

    Anno di produzione: 2008

    Anno di uscita: 2010

    Regia: Martin Provost

    Sceneggiatura: Marc Abdelnour e Martin Provost

    Cast: Ulrich Tukur (Wilhelm Uhde)
    Yolande Moreau (Séraphine de Senlis )
    Serge Larivière (Duval)
    Nico Rogner (Helmut Kolle)

    Musica: Michael Galasso

    Costumi: Madeline Fontaine

    Scenografia: Thierry François

    Fotografia: Laurent Brunet

    Montaggio: Ludo Troch

    Makeup: Evelyne Byot e Lelia Delval

    Casting: Brigitte Moidon

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    Senlis 1913. Una sguattera, che per una ricca famiglia del luogo svolge le più umilianti faccende domestiche, si rintana nella notte nella sua piccola mansarda. Ha preso del sangue in una macelleria, scavato la terra da un piccolo corso d'acqua, raccolto bacche dai cespugli del bosco. E' una speziale? Una strega che usa quelle sostanze per i suoi riti magici? Niente di tutto ciò, Séraphine è una pittrice, autodidatta, che utilizza la terra, il sangue, le bacche per dipingere i suoi quadri. La vera storia di un'antisignana dell'arte Naif, Seraphine De Senlis.

    Commento critico (a cura di FRANCESCA CARUSO )

    Séraphine ha vinto 7 premi César, tra cui quello per il Miglior Film, Miglior Attrice (Yolande Moreau) e Miglior Sceneggiatura. Per Martin Provost, scrittore, sceneggiatore e attore, oltre che regista, Séraphine è il terzo lungometraggio, che ha scritto e diretto. Con quest’opera Provost rende omaggio a un’artista dimenticata, ricca di talento, di creatività e dall’animo forte. È il ritratto di una donna libera, nonostante l’epoca in cui vive, che riesce a esprimere se stessa e a mantenere la sua autonomia in un mondo in cui la donna è relegata in casa. Séraphine è una donna che non si scoraggia di fronte alla povertà più nera, dipingendo si sente libera di esprimere la propria personalità, mostra se stessa in tutta la sua completezza.

    Per Provost quella raccontata è la storia di un incontro tra due anime che vivono ai margini: Séraphine vive nella miseria e si arrabatta tra un lavoretto e l’altro,

    non presa in considerazione da nessuno di coloro che la circonda. Wilhelm Uhde, straniero e omosessuale, è il primo che la vede per quello che è, senza alcun pregiudizio.
    Il regista ha delineato il mondo di Séraphine con riguardo e stando sempre sulla soglia. È un mondo duro, sconcertante e, in alcuni momenti, visionario. Séraphine si lascia trasportare da qualcosa che è più forte di lei: il suo “angelo guardiano”, che la spinge a creare. Dipingere è come respirare per l’artista: può smettere di nutrirsi, di dormire, ma non di creare. Niente riesce a fermarla, neanche arrivare sull’orlo del baratro perché solo quando dipinge si sente veramente viva.

    Una scelta precisa è stata fatta nell’utilizzo dei colori: quelli caldi scaturiscono dalle tele della pittrice, che esprimono passionalità e ardore incessante, quelli freddi pervadono tutti gli ambienti interni.
    Yolande Moreau incarna sapientemente Séraphine, delineando con un’interpretazione contenuta, una persona solitaria, apparentemente schiva e

    scorbutica, ma di gran cuore.

    Il film è pervaso da una malinconia di fondo, soprattutto nella seconda parte, facendo conoscere al pubblico il lato più profondamente umano di una donna che non è riuscita a veder realizzato il sogno di ottenere una mostra dei suoi quadri – almeno finché è rimasta in vita - ma che ha saputo coltivare il suo talento in maniera umile, contro ogni avversità, riuscendo ad andare avanti fin quando ha potuto.
    È un film stupendamente diretto e interpretato, che lascia lo spettatore stupito di fronte a tanta forza interiore.

    Links:

    • Ulrich Tukur

    1

    Galleria Video:

    Seraphine - trailer

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Inception

    INCEPTION: MODERNISSIMO THRILLER AMBIENTATO NEI MEANDRI DELLA MENTE UMANA

    10° Anniversario: nuova uscita al cinema: il 17 Luglio 2020 - RECENSIONE IN ANTEPRIMA .... [continua]

    Onward - Oltre la magia

    ONWARD - OLTRE LA MAGIA

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 22 Luglio .... [continua]

    La sfida delle mogli

    LA SFIDA DELLE MOGLI

    HAPPY 4 Luglio!!! - Al cinema: le uscite della settimana 29 Giugno-5 Luglio: .... [continua]

    Bombshell - La voce dello scandalo

    BOMBSHELL - LA VOCE DELLO SCANDALO

    Al cinema: le uscite della settimana 29 Giugno-5 Luglio: (dal 1° Luglio) - RECENSIONE .... [continua]

    High Life

    HIGH LIFE

    Robert Pattinson, Mia Goth e Juliette Binoche protagonisti in un'avventura Sci-Fi diretta da Claire Denis .... [continua]

    The Turning

    THE TURNING

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - RECENSIONE - Dall'11 Agosto

    "Mi è piaciuto interpretare ....
    [continua]

    Tenet

    TENET

    Dal 26 Agosto

    "Partiremo dal punto di vista di un film di spionaggio, ma ....
    [continua]