ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    A Private War

    A PRIVATE WAR

    Dalla XIII. Festa del Cinema di Roma e dal Toronto International Film Festival .... [continua]

    Troppa grazia

    TROPPA GRAZIA

    VINCITORE del Premio Label di Europa Cinémas al Festival del Cinema di Cannes .... [continua]

    Morto tra una settimana... O ti ridiamo i soldi

    MORTO TRA UNA SETTIMANA... O TI RIDIAMO I SOLDI

    Dalla XIII. Festa del Cinema di Roma (18 - 28 ottobre 2018 - sez. .... [continua]

    The Children Act - Il verdetto (già 'La ballata di Adam Henry')

    THE CHILDREN ACT - IL VERDETTO

    Ancora al cinema - VINCITORE della Palma d'Oro a Cannes 2017 - Diretto .... [continua]

    Lo schiaccianoci e i Quattro Regni

    LO SCHIACCIANOCI E I QUATTRO REGNI

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Il nuovo lungometraggio live action Disney, diretto da .... [continua]

    Il mistero della casa del tempo

    IL MISTERO DELLA CASA DEL TEMPO

    Ancora al cinema - XIII. Festa del Cinema di Roma (18 ottobre-28 ottobre .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > I guardiani del destino

    I GUARDIANI DEL DESTINO: SIAMO NOI A CONTROLLARE IL NOSTRO DESTINO O FORZE SCONOSCIUTE CI MANIPOLANO? MATT DAMON QUESTA VOLTA SE LA DOVRA' VEDERE ADDIRITTURA CON IL 'FATO PERSONIFICATO' PER POTER CONTROLLARE LA SUA VITA E NON PERDERE L'AMORE PER UNA MISTERIOSA BALLERINA (EMILY BLUNT)

    RECENSIONE - Dal 17 GIUGNO

    "Mi interessava l’angolo scelto da George (Nolfi) per parlare del controllo che possiamo esercitare sulle nostre esistenze. E mi piaceva anche l’idea che il film potesse toccare più generi. Il film presenta infatti elementi del thriller, di azione, ed è anche una bella storia d’amore - oltre ad esplorare una crisi personale che nasce dal contrasto tra ciò in cui uno crede e da chi potrebbe diventare. Oltre a questo, è anche un fantastico film d’azione in cui si combatte una straordinaria guerra contro il Destino …esattamente quello che un film per il grande pubblico dovrebbe essere... Il Destino ha i suoi agenti nel mondo, ed il Destino è una forza. L’idea dietro ai 'Guardiani' è che gli esseri umani necessitino di una piccola guida affinché non si autoannientino o distruggano il pianeta in cui vivono".
    Il produttore Chris Moore

    "I Guardiani del Destino sono l’espressione di un potere superiore, per cui non si tratta di una sorta di organizzazione governativa che vuole impedirti di fare questo o quello. I loro poteri sono nettamente superiori a quelli 'terreni' di una qualsiasi organizzazione segreta. Ci spingono sul percorso sul quale è stato stabilito che noi procediamo affinché tutto rientri nel grande schema delle cose, o piano generale. Ma loro pensano di lavorare semplicemente per un agenzia. Potrebbero benissimo essere degli agenti del fisco; fanno solo il loro lavoro".
    Il regista e sceneggiatore George Nolfi

    (The Adjustment Bureau USA 2010; Sci-Fi romantico; 124'; Produz.: Electric Shepherd Productions/Media Rights Capital/Universal Pictures; Distribuz.: Universal Pictures International Italy)

    Locandina italiana I guardiani del destino

    Rating by
    Celluloid Portraits:



    See SYNOPSIS
    Trailer

    Titolo in italiano: I guardiani del destino

    Titolo in lingua originale: The Adjustment Bureau

    Anno di produzione: 2010

    Anno di uscita: 2011

    Regia: George Nolfi

    Sceneggiatura: George Nolfi

    Soggetto: Basato sul racconto The Adjustment Team ('Squadra Riparazioni') di Philip K. Dick.

    PRELIMINARIA:

    Non un agente delle assicurazioni ma un politico:

    Il personaggio originale del racconto di Dick è un agente delle assicurazioni, il regista e sceneggiatore George Nolfi desiderava fortemente che il suo protagonista, David Norris, fosse un politico. Aveva in mente un carismatico e stimato membro del Congresso appartenente al partito democratico, proveniente dalle affollate e popolari strade di Brooklyn.

    L'angelo guardiano:

    Per ogni essere umano, esiste un agente, cioè un Guardiano del Destino. L’agente affidato al caso di David, Harry, lo segue fin dalla nascita, aiutandolo a raggiungere il suo potenziale. Nei piani dei Guardiani Elise sarebbe dovuta entrare nella vita di David in un preciso momento, per dargli coraggio ed energia in una situazione di disperazione. Ma dopo quell’incontro, non era previsto che si incontrassero di nuovo. Tuttavia, quando Harry non riesce a 'manovrare' David in una particolare occasione, la sua mancanza scatena una serie di eventi che fanno opporre David al suo Destino.

    Cast: Matt Damon (David Norris)
    Emily Blunt (Elise Sellas)
    Terence Stamp (Thompson)
    Anthony Mackie (Harry Mitchell)
    John Slattery (Richardson)
    Anthony Ruivivar (McCrady)
    Michael Kelly (Charlie Traynor)
    Christine Lucas (Christine, assistente di Charlie)

    Musica: Thomas Newman

    Costumi: Kasia Walicka-Maimone

    Scenografia: Kevin Thompson

    Fotografia: John Toll

    Montaggio: Jay Rabinowitz

    Casting: Cathy Sandrich

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    IN BREVE:

    David Norris (Matt Damon) è un membro del congresso carismatico apparentemente destinato alla fama politica nazionale, oltre che alunno e giocatore di basket della Fordham University. In realtà il suo futuro politico è a rischio a causa di eventi incontrollabili e per il sopraggiungere di una misteriosa ballerina. Il suo incontro con la ballerina Elise Sellas (Emily Blunt) porterà Norris a scoprire che strane circostanze impediscono loro una relazione serena. Norris ha l'impressione che delle forze sconosciute si siano messe all'opera con il preciso scopo di mantenerli separati...

    IN ALTRE PAROLE:

    Controlliamo il nostro destino, o ci sono delle forze invisibili che ci manipolano? David Norris (Matt Damon) è un ambizioso uomo politico che ha visto il futuro che è stato deciso per lui e capisce che vuole qualcos’altro. Per averlo, deve rincorrere l’unica donna che ha mai amato sopra, sotto, e in mezzo alle vie di una New York ultra moderna. Sta per vincere un’elezione per la carica di Senatore degli Stati Uniti, quando incontra la ballerina Elise Sellas (Emily Blunt), una donna come non ne ha mai conosciute. Appena realizza di essersi innamorato di lei, uomini misteriosi cospirano per separarli e tenerli lontani l’uno dall’altra. David scopre che si trova davanti gli agenti del Destino – I Guardiani del Destino – che useranno tutto il loro notevole potere per evitare che David ed Elise stiano insieme. Confrontato da queste impossibilità David deve decidere se lasciarla e accettare il suo percorso predeterminato… o rischiare tutto per combattere il destino e stare con lei.

    IN DETTAGLIO:

    Abbiamo veramente il controllo sulle nostre esistenze, o le decisioni che crediamo di prendere sono state in realtà già stabilite per noi da altri? Siamo noi gli artefici del nostro destino o a manipolarso sono delle forze nascoste?... Matt Damon interpreta David Norris, un uomo che in qualche modo riceve dei flash dal futuro che è già stato programmato per lui e che si rende conto di volere cambiare le cose. Perché questo accada, dovrà conquistare l’unica donna di cui si sia mai veramente innamorato (la ballerina Elise Sellas interpretata da Emily Blunt) e sconfiggere i Guardiani del Destino - un misterioso gruppo di uomini incaricati di controllare le nostre vite.

    Vicino ad ottenere un seggio al Senato degli Stati Uniti, il carismatico David Norris (Damon) incontra la splendida ballerina Elise Sellas (Blunt) - una donna diversa da tutte quelle che conosciute fino ad allora. Ma proprio mentre si accorge che se ne sta innamorando perdutamente, degli estranei cospirano perchè i due non stiano insieme. David si rende conto che dovrà combattere proprio contro il Fato 'in persona' - cioè contro i Guardiani - che farà di tutto per separlo da Elise ed impedire loro di vivere insieme. Contro ogni probabilità, dovrà decidere se lasciarla andare ed accettare il suo destino predeterminato… o rischiare il tutto per tutto per sconfiggere il Fato e poter stare con lei.

    SYNOPSIS:

    Do we control our destiny, or do unseen forces manipulate us? Matt Damon stars in the thriller The Adjustment Bureau as a man who glimpses the future Fate has planned for him and realizes he wants something else. To get it, he must pursue the only woman he’s ever loved across, under and through the streets of modern-day New York.

    On the brink of winning a seat in the U.S. Senate, ambitious politician David Norris (Damon) meets beautiful contemporary ballet dancer Elise Sellas (Emily Blunt)—a woman like none he’s ever known. But just as he realizes he’s falling for her, mysterious men conspire to keep the two apart.

    David learns he is up against the agents of Fate itself—the men of The Adjustment Bureau—who will do everything in their considerable power to prevent David and Elise from being together. In the face of overwhelming odds, he must either let her go and accept a predetermined path…or risk everything to defy Fate and be with her.

    Commento critico (a cura di PATRIZIA FERRETTI)

    DA PHILIP K. DICK LA ‘PARABOLA’ DI GEORGE NOLFI SU DESTINO DESIGNATO E LIBERO ARBITRIO, CON MATT DAMON ED EMILY BLUNT ALL’INSEGNA DEL COLPO DI FULMINE, PER COSI’ DIRE, UN TANTINO ACCELLERATO MA, COME SI SUOL DIRE, ‘AD AMOR NON SI COMANDA’

    Con Philip K. Dick come fonte di ispirazione, le aspettative del pubblico non potevano che essere alte, anzi altissime. La sua fervida immaginazione allucinogena è stata in grado di partorire interessanti prismi di riflessione per la contemporaneità, trovandosi egli stesso sempre qualche spanna più avanti, oltre il corrente vissuto. Prismi da cui occhieggiano anche tematiche universali e temi a lui cari come la ricerca delle radici di quel che ci rende umani, magari passando attraverso impianti di memorie, ricordi. Dal suo racconto The Adjustment Team ('Squadra Riparazioni') nasce per l’appunto l’attesissimo Adjustement Bureau di George Nolfi (sceneggiatore di The Bourne Ultimatum) altrimenti detto I guardiani del destino che,

    oltre a sposare l’idea dickiana di fondo di un ‘Programmatore Supremo’ che guida e orienta le vite degli uomini sulla Terra, cavalca anche lo stesso motivo (un derivato, per così dire, dall’impianto di memorie di Do Androids Dream of Electric Sheep?/Blade Runner) di poter intervenire sulla mente umana ‘caricando’ un nuovo ‘programma’ tramite ‘resettazione’. E’ questa per l’appunto la minaccia ventilata al nostro protagonista (il politico David Norris/Matt Damon) dagli stessi ‘guardiani del destino’ (assistenti del ‘Programmatore Supremo’). Vale a dire quei signori quasi ‘semi-mecca’(nici), a giudicare dall’esibito controllo delle emozioni per sé stessi così come dall’invadente intromissione in quelle altrui pur di far rispettare il Piano del cosiddetto ‘Presidente’. Distinti signori muniti di cappello modello Borsalino come chiave di accesso privilegiata verso ogni porta che al loro passaggio apre su realtà altre, ossia sulle tante dimensioni parallele dei Piani Alti del Bureau preposto ad ‘aggiustare’, ‘assestare’, i percorsi di

    un’umanità non abbastanza matura”, in grado di autodistruggersi o danneggiarsi gravemente, e dunque ‘controllare’ e ‘correggere’ anche il percorso dell’individuo con la spiccata propensione a deviare verso opposte contrade e a far di testa sua, costi quel che costi. La posta in palio è un amore imprevisto, fulmineo, per l’appunto tra il rampante politico David Norris (Matt Damon) e l’intrigante e fascinosa ballerina Elise (Emily Blunt). Un amore di quelli in grado di cambiar le carte sulla tavola di un destino che sembrerebbe dover volgere in altro modo per il bene di entrambi, ragione che motiva l’intervento dei cosiddetti ‘guardiani’.

    Ovvio che tutto corre sul filo della metafora mistica e che le dizioni terrene di ‘Piani’ da far rispettare, ‘Presidente’ e ‘Guardiani’ - come apertamente dichiarato senza troppi veli nel film, dalla sceneggiatura fin troppo esplicativa - parafrasano quello cui comunemente ci riferiamo come Disegno Divino e schiere di angeli

    (incluso il sensibile e protettivo angelo custode del protagonista). Ma essendo Destino e Libero Arbitrio la spina dorsale di Adjustment Bureau, con l’anima di Philip Dick dietro le quinte, ci saremmo aspettati una ‘confezione in celluloide’ meno leggera e fragile di questa - un classico thriller d’azione che a tratti flirta persino con la commedia sul filo dell’esuberante sfrontatezza della Blunt molto a suo agio nel ruolo - dalla struttura non sempre solida, a cominciare dal fatidico colpo di fulmine tra i due protagonisti: il bacio su due piedi da parte di lei dopo pochi minuti che si sono incontrati per la prima volta nel bagno ‘degli uomini’, stride non poco sul filo dell’improbabile se non in quel di Hollywood. Quanto alla riciclata ‘paralisi dei personaggi bloccati nell’azione del momento’ necessaria ai ‘guardiani-mastini’ per catturare il protagonista, l’abbiamo vista troppe volte a cominciare dall’episodio della serie televisiva Ai confini della

    realtà degli anni Sessanta, per poterla apprezzare come si deve. Quel che invece merita sono certi passaggi del discorso politico, o, per meglio dire ‘apolitico’, vista la schiettezza e le verità che trasmette, di Norris/Damon ispirato dall’incontro con Elise/Blunt, nonché la parte epilogativa di questo braccio di ferro tra il libero arbitrio forsennatamente perseguito dal nostro protagonista - un Matt Damon sempre valido ma non al meglio di sé come in Hereafter dove a riprenderlo c’era però un cineasta della mega stazza di Clint Eastwood - e il fatidico Piano, o Disegno che dir si voglia. Le modalità di risoluzione del ‘bisticcio’ - da cui, in toccata e fuga, occhieggia il margine di casualità degli avvenimenti - potrebbero suonare banali ma, alla fin fine, sanno troppo di buono e riescono pure, sempre sul filo della metafora, a toccare persino corde profonde, facendo così capitolare del tutto ogni nostra pretesa velleità

    di ulteriore fiscalizzazione.

    Altre voci dal set:

    Il produttore MICHAEL HACKETT (a proposito della scelta di tradurre in un politico il personaggio protagonista interpretato da MATT DAMON):

    "La scelta di un politico ci ha consentito di costruire un personaggio le cui decisioni avessero un effetto anche sugli altri. Se avesse deciso di proseguire nel suo percorso in politica, avrebbe, in circostanze appropriate, potuto fare una quantità di cose buone ed importanti per moltissime persone. Ma ciò avrebbe significato rinunciare alla propria felicità e a ciò che sarebbe stato meglio per lui come persona".

    Pressbook:

    PRESSBOOK in ITALIANO de I GUARDIANI DEL DESTINO

    Links:

    • Matt Damon

    • Emily Blunt

    • Anthony Mackie

    • Terence Stamp

    • Michael Kelly

    Altri Links:

    - Sito ufficiale
    - Fanpage su Facebook
    - Pagina Twitter
    - I cambiamenti della vita - inserisci le foto che ritraggono i momenti salienti della tua vita all'interno di un progetto video globale a cui contribuiranno tutti gli utenti del mondo
    - Fate or Free Will - applicazione "Facebook connect" che consente di condividere la "timeline" e la storia della tua vita utilizzando gli strumenti del social network

    1 | 2 | 3

    Galleria Video:

    I guardiani del destino - trailer

    I guardiani del destino - trailer HD

    I guardiani del destino - trailer HD 1080p

    I guardiani del destino - spot TV

    I guardiani del destino - featurette 'Fate' in cui i 'Talent' introducono la storia del film (versione originale sottotitolata)

    I guardiani del destino - featurette 'A Look Inside' (versione originale sottotitolata)

    I guardiani del destino - intervista al regista George Nolfi (versione originale sottotitolata)

    I guardiani del destino - intervista a Matt Damon 'David Norris' (versione originale sottotitolata)

    I guardiani del destino - intervista a Emily Blunt 'Elise Sellas' (versione originale sottotitolata)

    I guardiani del destino - clip 1

    I guardiani del destino - clip 2

    I guardiani del destino - clip 3

    I guardiani del destino - clip 4

    I guardiani del destino - clip 5

    I guardiani del destino - clip 6

    I guardiani del destino - clip 7

    I guardiani del destino - trailer (versione originale) - The Adjustment Bureau

    I guardiani del destino - trailer HD (versione originale) - The Adjustment Bureau

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Animali fantastici: I crimini di Grindelwald

    ANIMALI FANTASTICI: I CRIMINI DI GRINDELWALD

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 15 Novembre

    "Questa storia è più stratificata e intricata ....
    [continua]

    Chesil Beach - Il segreto di una notte

    CHESIL BEACH - IL SEGRETO DI UNA NOTTE

    RECENSIONE - Dal 15 Novembre

    "L'idea che anima il film è che i due ....
    [continua]

    Senza lasciare traccia

    SENZA LASCIARE TRACCIA

    Categoria 'film da non perdere'!!! - RECENSIONE - Dal Sundance Film Festival 2018 e .... [continua]

    Notti magiche

    NOTTI MAGICHE

    RECENSIONE - Dalla XIII. Festa del Cinema di Roma (18-28 Ottobre 2018) - Film .... [continua]

    Tutti lo sanno

    TUTTI LO SANNO

    RECENSIONE - Da Cannes 71. - Coppia nella vita e nuovamente sul set (dopo .... [continua]

    Hunter Killer - Caccia negli abissi

    HUNTER KILLER - CACCIA NEGLI ABISSI

    Dopo Nella tana dei lupi, Geostorm e i due film di Attacco al Potere, Gerard .... [continua]

    First Man - Il primo uomo

    FIRST MAN - IL PRIMO UOMO

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Dalla 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (29 .... [continua]