ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    L'amore bugiardo - Gone Girl

    L'AMORE BUGIARDO - GONE GIRL

    IX edizione del Festival Internazionale del Film di Roma (16-25 Ottobre 2014) - Gala .... [continua]

    Time Out of Mind

    TIME OUT OF MIND: TEMPO IMMEMORABILE PER L'HOMELESS RICHARD GERE

    IX edizione del Festival Internazionale del Film di Roma (16-25 Ottobre 2014) - Dal .... [continua]

    Trash

    TRASH

    IX edizione del Festival Internazionale del Film di Roma (16-25 Ottobre 2014) - [continua]

    Scrivimi ancora

    #SCRIVIMIANCORA: COMMEDIA ROMANTICA PER LILY COLLINS (BIANCANEVE, SHADOWHUNTERS) DIRETTA DAL REGISTA E SCENEGGIATORE TEDESCO CHRISTIAN DITTER (AUTORE DEI PLURIPREMIATI CORTOMETRAGGI 'ENCHANTED' E 'GROUNDED')

    IX edizione del Festival Internazionale del Film di Roma (16-25 Ottobre 2014) - Dal .... [continua]

    Buoni a nulla

    BUONI A NULLA

    Dal 23 OTTOBRE .... [continua]

    Still Alice

    STILL ALICE: IL DRAMMA NEL DRAMMA! QUANDO UNA MALATTIA COME L'ALZHEIMER COLPISCE UN MEDICO (JULIANNE MOORE)

    IX edizione del Festival Internazionale del Film di Roma (16-25 Ottobre 2014) - Gala .... [continua]

    Soap Opera

    SOAP OPERA: PER LA REGIA, SCENEGGIATURA E SOGGETTO DI ALESSANDRO GENOVESI UNA COMMEDIA BRILLANTE CHE RACCONTA GLI ODI, GLI AMORI, GLI EQUIVOCI, GLI INTRECCI E LE COMPLICATE TRAIETTORIE EMOTIVE CHE COLLEGANO TRA DI LORO I BIZZARRI ABITANTI DELLO STESSO PALAZZO, A POCHE ORE DAL CAPODANNO: TRA QUESTI FABIO DE LUIGI, DIEGO ABATANTUONO, CRISTIANA CAPOTONDI, CHIARA FRANCINI, ALE E FRANZ

    IX edizione del Festival Internazionale del Film di Roma (16-25 Ottobre 2014) - Film .... [continua]

    Lucifer

    LUCIFER: IL VISIONARIO REGISTA BELGA GUST VAN DEN BERGHE SULLE TRACCE DI LUCIFERO IN MESSICO

    In ANTEPRIMA MONDIALE al IX edizione del Festival Internazionale del Film di Roma (16-25 .... [continua]

    I due volti di gennaio

    I DUE VOLTI DI GENNAIO: DAL ROMANZO DI PATRICIA HIGHSMITH ALLA MACCHINA DA PRESA DEL DEBUTTANTE REGISTA IRANIANO HOUSSEIN AMINI (GIA' SCENEGGIATORE DI MOLTI FILM TRA CUI 'DRIVE' E 'BIANCANEVE E IL CACCIATORE'). PRENDONO COSI' VITA SUL GRANDE SCHERMO IL TRUFFATORE VIGGO MORTENSEN, SUA MOGLIE KIRSTEN DUNST E UN RAGAZZO IN FUGA DAI FANTASMI DEL PASSATO (OSCAR ISAAC)

    Dalla 64. Berlinale (6-16 Febbraio 2014) - Berlinale Special Gala - RECENSIONE - Dal .... [continua]

    Amore, cucina e curry (già 'Madame Mallory e il piccolo chef indiano')

    AMORE, CUCINA E CURRY: DALLE PAGINE DI RICHARD C. MORAIS ALLA CELLULOIDE DI LASSE HALLSTRÖM, (CON LA BENEDIZIONE DEL PRODUTTORE STEVEN SPIELBERG), PER IL TRIONFO DELLA TRADIZIONE FAMILIARE SUL CONFLITTO CULTURALE, LA' DOVE IL PICCOLO CHEF INDIANO HASSAN (MANISH DAYAL), RIUSCIRA' A SPUNTARLA SU MADAME MELLORY (HELEN MIRREN), ALGIDA TITOLARE, NONCHE' RIGOROSISSIMA CUOCA, DI UN RAFFINATO RISTORANTE FRANCESE

    RECENSIONE - Dal 9 OTTOBRE

    "Un viaggio inizia nel momento in cui si ha ....
    [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Legion

    LEGION: NEL DESERTO DEL MOJAVE UNO SQUALLIDO RISTORANTE DIVENTA L'EPICENTRO DEL RESOCONTO FINALE DELLA TERRA, SECONDO L'ORIGINALE E SORPRENDENTE VISIONE DELL'APOCALISSE DA PARTE DEL REGISTA E SCRITTORE SCOTT STEWART. TRA I PROTAGONISTI DI TALE CATASTROFICO SCENARIO DENNIS QUAID E PAUL BETTANY

    I ‘RECUPERATI’ di ‘CelluloidPortraits’ - Dal 12 MARZO


    (Legion USA 2010; Thriller Horror-apocalittico d'azione; 100'; Produz.: Bold Films; Distribuz.: Sony Pictures Releasing Italia)

    Locandina italiana Legion

    Rating by
    Celluloid Portraits:


    Trailer

    Titolo in italiano: Legion

    Titolo in lingua originale: Legion

    Anno di produzione: 2010

    Anno di uscita: 2010

    Regia: Scott Stewart

    Sceneggiatura: Scott Stewart e Peter Schink

    Soggetto: PRELIMINARIA: Quando il terrore ha l’aspetto di una vecchia signora

    Il fascino dell’età, si sa, miete sempre le sue vittime e il cinema non poteva sottrarsi ad una simile legge di natura. Il genere horror sembra subire in particolare l’appeal delle vecchie signore, sotto la cui apparenza innocua si celano spesso le assassine più truci. E’ senza dubbio il caso di Gladys, uno dei personaggi più affascinanti di Legion, che attacca senza pietà gli sfortunati avventori di 'Paradise Falls': la graziosa vecchina ha però alle spalle una serie di illustri precorritrici. Dalle due ziette avvelenatrici di Arsenico e Vecchi merletti, passando per la sadica interpretazione dell’indimenticabile Bette Davis in Che fine ha fatto Baby Jane?, ed alla magistrale variazione sul tema di Hitchcock in Psycho, il cammino prosegue fino agli horror di nuova generazione, di cui la sanguinolenta Conchita di Rec è solo uno dei tanti esempi.
    In Legion, all’anziana signora spetta il compito di essere il primo, terrificante contatto dei protagonisti con gli angeli sterminatori, giunti per conto di Dio con il preciso scopo di annientare l’umanità. Riuscireste ad immaginare apocalisse peggiore?

    Cast: Paul Bettany (Michael)
    Dennis Quaid (Bob Hanson)
    Willa Holland (Audrey Anderson)
    Charles S. Dutton (Percy Walker)
    Kevin Durand (Gabriel)
    Lucas Black (Jeep Hanson)
    Tyrese Gibson (Kyle Williams)

    Musica: John Frizzell

    Costumi: Wendy Partridge

    Scenografia: Jeff Higinbotham

    Fotografia: John Lindley

    Montaggio: Steven Kemper

    Effetti Speciali: Ian O'Connor supervisore a Los Angeles)

    Makeup: Art Anthony (supervisore)

    Casting: Rick Montgomery

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Un'apocalisse biblica colpisce la Terra. Un gruppo di estranei rimasti bloccati in una trattoria di una remota area di sosta per camion diventa inaspettatamente l'ultima speranza del genere umano, quando una scoperta incredibile sconvolge gli eventi.

    IN DETTAGLIO:

    In seguito alla frenetica autodistruzione dell'umanità, un piccolo gruppo di persone bloccato ai margini di un posto sperduto, si prepara ad opporre un'ultima resistenza con l'aiuto di un misterioso e potente sconosciuto. Ignari della catastrofe che sta per abbattersi sul pianeta, Bob Hanson (Dennis Quaid), proprietario di un ristorante isolato, e la sua compagna Percy (Charles S. Dutton) decidono di fare una delle
    loro solite passeggiate. Charlie (Adrianne Palicki), la bella cameriera del ristorante, prossima al parto, serve la colazione ad una benestante coppia di periferia, Sandra e Howard (Kate Walsh e Jon Tenney) e alla loro figlia adolescente Audrey (Willa Holland), questi attendono che il figlio di Bob, Jeep (Lucas Black), ripari la loro automobile. Con l'interruzione del segnale televisivo e della linea telefonica, il gruppo realizza di aver perso tutte vie di comunicazione con l'esterno. Nell'attesa di comprendere la ragione del loro isolamento – Un terremoto? Un attacco terroristico? – giunge una donna anziana (Jeannette Miller) che gentilmente ordina una bistecca a Charlie, quando le servono la sua ordinazione l'anziana comincia a sbraitare scioccanti oscenità. In un momento la fragile ed anziana signora genera una forza inumana, sferrando un attacco aggressivo e lasciando Howard gravemente ferito. Un disperato tentativo di fornigli assistenza medica termina quando un impenetrabile stormo di insetti volanti rende il ristorante l'unico luogo sicuro per diverse miglia. Non appena l'amara verità della situazione sembra ormai chiara, uno sconosciuto (Paul Bettany) si unisce a loro, munito di un arsenale di armi rubate. Questo sconosciuto informa Charlie che il suo figlio nascituro è l'unica speranza per l'umanità e che lui è pronto a tutto al fine di proteggerlo. Il mondo sta per diventare un incubo reale per i superstiti dell'umanità, dove carovane di pazzi omicidi arriveranno in cerca di vittime e un esercito di angeli guerrieri intenti alla distruzione totale li seguirà in una unica e terrificante visione della fine dei giorni.

    Commento critico (a cura di ANTONIO CINTI)

    Cosa si può dire di questo film che già non si veda?
    Di per sé si tratta di un film semplice. L’idea di sfruttare una punizione celeste per tornare a un’ipotetica fine del mondo può essere buona ma doveva essere sfruttata meglio; ma proviamo a dirlo in parole semplici.
    Qui si parla di possessioni, di menti deboli soggiogate da un potere più forte, di un Dio stufo della perversione e della malignità delle sue creature, di angeli che attaccano esseri umani come se le forze del male avessero deciso di divorare la terra ma è evidente come a tratti la sceneggiatura non abbia messo in conto alcune cose importanti, e che non hanno a che fare con l’essere credente o meno ma che si limitano a seguire un semplice sistema logico. Sulla Bibbia e sul Vangelo si parla di un Dio di pura bontà, che è perdono, amore e misericordia

    ma anche alcuni passi in cui Gesù stesso afferma che chiunque faccia del male a un bambino, ad una creatura di Dio, l’avrebbe fatto a lui e sarebbe quindi stato punito, eppure in questa pellicola sono i primi ad essere utilizzati come macchine di morte, come menti deboli quando sappiamo che non c’è nulla di più innocente di un bambino.
    Inoltre si parla di un nuovo messia, ma come può Dio far rinascere nuovamente suo figlio (un altro), cercando a sua volta di ucciderlo per mano del suo stesso esercito?
    Parliamo di un angelo che sfida il suo signore per difendere le creature terrene come se fossero sue, dimostrando una bontà superiore a quella del creatore stesso, senza contare del passo più importante, quello che da solo mette tutta la trama del film in crisi: e Dio disse “Non maledirò più il suolo a causa dell’uomo, perché l’istinto del cuore

    umano è incline al male fin dall’adolescenza; né colpirò più essere vivente come ho fatto”.
    Dunque Dio aveva già deciso di non punire più l’uomo, come potrebbe cambiare idea?
    Da non addetto ai lavori, ma da persona che si approccia in modo critico ai testi sacri, non nascondo la perplessità di fronte ad un tale tema e di fronte al modo in cui esso è affrontato. L’ennesima buona idea che poteva essere sfruttata in tutt’altro modo.
    Se vogliamo evitare tuttavia il puro contesto religioso ed analizzare il film per ciò che è, si tratta comunque di una trama ben strutturata e di una pellicola che, pur non facendo sfoggio di effetti speciali di livello elevato, (malgrado la notevole sequenza con l’invasione delle mosche grandi come cavallette), mostra comunque una discreta efficacia nella scelta del dipanarsi degli eventi che a tratti appaiono tuttavia sbrigativi e superficiali anche quando avrebbero potuto essere arricchiti dei

    dettagli necessari a rendere la trama del film fluida e meno lacunosa.
    La vita della coppia con la figlia che si pente delle sue azioni è buona, la mamma che impazzisce anche, il cuoco che ha letto la Bibbia e dà lezioni di teologia e di morale a tutti forse commuove e può dire qualcosa. Si capisce e si entra abbastanza nella vita di Bob, qualcosa di suo figlio Jeep e ci può stare l’incognita del figlio di Charlie ma non si può lasciare un personaggio che arriva in un luogo sperduto nel deserto, fa fuori mezzo esercito di cattivi (?), spara a una vecchia, uccide per la prima volta come se nulla fosse, senza un minimo di sgomento e si sacrifica per salvare un bambino posseduto, senza sapere il motivo per cui è capitato lì.
    In seguito si parla di “esercito di angeli” ma non se ne vede neppure l’ombra, solo

    un branco di esseri posseduti che arrivano addirittura a somigliare a degli squali. Inoltre c’è lo scontro tra i due arcangeli che finisce con il traditore perdonato perché si è dimostrato pietoso e clemente verso l’altro, da un Dio che voleva sterminare…
    Non ci sono un po’ troppi paradossi?
    Per affrontare con serietà o per lo meno dare un senso minimo di credibilità a tali soggetti bisognerebbe forse entrare di più nelle materie teologiche, e forse ripassare i testi sacri senza trascendere in ulteriori interpretazioni che poco hanno a che vedere con il senso vero della religione o della credenza, ma anche con il buon senso, e non ultimo il senso della storia presentata e narrata.
    Se cercate qualcosa di diverso dalle solite storie sulle forze del male, l’idea degli angeli che si affrontano non è cattiva, può farvi passare una serata diversa ma se volete guardare qualcosa di veramente emozionante

    e che vi possa far sentire soddisfatti, vi consiglio di cercare qualcos’altro.

    Links:

    • Dennis Quaid

    • Paul Bettany

    • Tyrese Gibson

    • Kevin Durand

    Altri Links:

    - Sito ufficiale: www.legion.it
    - Fan page su Facebook: "www.facebook.com/pages/Legion/262700292343?ref=ts&v=wall"
    - Game online: "www.sonypictures.net/movies/legion/game/"

    1 | 2 | 3

    Galleria Video:

    Legion - trailer.flv

    Legion - trailer HD.mp4

    Legion - trailer (versione originale) - Legion.flv

    Legion - trailer HD (versione originale) - Legion.mp4

    Legion - spot.flv

    Legion - clip 1.flv

    Legion - clip 2.flv

    Legion - clip 3.flv

    Legion - clip 4.flv

    TOP 20

    Dai il tuo voto

    Il giovane favoloso

    IL GIOVANE FAVOLOSO: ELIO GERMANO E' GIACOMO LEOPARDI PER MARIO MARTONE

    Dalla 71. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica - RECENSIONE - Dal 16 OTTOBRE

    "La ....
    [continua]

    ...E fuori nevica!

    ...E FUORI NEVICA! : VINCENZO SALEMME NOSTALGICO DELLE ORIGINI IN TEATRO?

    RECENSIONE IN ANTEPRIMA - Dal 16 OTTOBRE

    "Tutte le città hanno difetti, però delle ....
    [continua]

    Tutto può cambiare

    TUTTO PUO' CAMBIARE: KEIRA KNIGHTLEY E MARK RUFFALO COPPIA MUSICALE IN CELULOIDE PER JOHN CARNEY

    Dal Giffoni Film Festival 2013; Dal Toronto Film Festival 2013 e dal 13° .... [continua]

    Joe

    JOE: IN BILICO TRA UN ARCHETIPO WESTERN DEGLI STATI UNITI DEL SUD E LA NUOVA AMERICA DELLE PICCOLE CITTA' IL REGISTA TEXANO DAVID GORDON GREEN PORTA NICOLAS CAGE AD IMMERGERSI IN UN PERSONAGGIO COMPLESSO E INAFFERRABILE

    Dalla 70. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica - RECENSIONE ITALIANA IN ANTEPRIMA e PREVIEW .... [continua]

    Cristiada

    CRISTIADA: UNA DRAMMATICA PAGINA DI STORIA DELL'AMERICA LATINA COME LA GUERRA CIVILE MESSICANA (1926-1929) RIVIVE SUL GRANDE SCHERMO

    RECENSIONE IN ANTEPRIMA - Dal 15 OTTOBRE .... [continua]

    Piccole crepe, grossi guai

    PICCOLE CREPE, GROSSI GUAI: NUOVO PERSONAGGIO IN PUNTA DI IRONIA SARCASTICA IN SALSA FRANCESE PER CATHERINE DENEUVE (POTICHE-LA BELLA STATUINA)

    Dal 16 OTTOBRE .... [continua]

    Lucy

    LUCY: DA 'NIKITA' A 'LEON', FINO A 'IL QUINTO ELEMENTO', L'AUTORE E REGISTA LUC BESSON HA MESSO IN SCENA ALCUNE TRA LE PIU' MEMORABILI E CRUDE PROTAGONISTE DEL CINEMA D'AZIONE. OGGI E' LA VOLTA DELLA 'LUCY' DI SCARLETT JOHANSSON

    Ancora al cinema - RECENSIONE ITALIANA e PREVIEW in ENGLISH by JUSTIN CHANG .... [continua]