ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Honey Boy

    HONEY BOY

    New Entry - Il 20 Ottobre alla 14. Festa del Cinema di Roma .... [continua]

    La famiglia Addams

    LA FAMIGLIA ADDAMS

    Il 20 Ottobre alla 14. Festa del Cinema di Roma - Alice nella .... [continua]

    Drowning

    DROWNING

    New Entry - Il 20 Ottobre alla 14. Festa del Cinema di Roma .... [continua]

    Downton Abbey

    DOWNTON ABBEY

    Il 19 Ottobre in anteprima alla 14. Festa del Cinema di Roma (17-27 Ottobre .... [continua]

    Pavarotti

    PAVAROTTI

    New Entry - Il 18 Ottobre alla 14. Festa del Cinema di Roma .... [continua]

    The Aeronauts

    THE AERONAUTS

    New Entry - Il 18 Ottobre alla 14. Festa del Cinema di Roma .... [continua]

    Scary Stories to Tell in the Dark

    SCARY STORIES TO TELL IN THE DARK

    Il 18 Ottobre alla 14. Festa del Cinema di Roma (17-27 Ottobre 2019) - .... [continua]

    Military Wives

    MILITARY WIVES

    Il 18 Ottobre alla 14. Mostra del Cinema di Roma (17-27 Ottobre 2019) - .... [continua]

    Motherless Brooklyn - I segreti di una città

    MOTHERLESS BROOKLYN-I SEGRETI DI UNA CITTA'

    FILM di APERTURA alla 14. Festa del Cinema di Roma (Auditorium Parco della Musica, .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Il nastro bianco

    IL NASTRO BIANCO: IL REGISTA AUSTRIACO DI 'FUNNY GAMES' MICHAEL HANEKE SCOPRE E INDAGA NUOVE 'RELAZIONI PERICOLOSE' IN UN'AURA DI OPPRIMENTE ATTESA

    Dal 62. Festival del Cinema di CANNES - Vincitore PALMA D'ORO 2009

    (Das weisse Band; AUSTRIA/FRANCIA/GERMANIA 2009; Drammatico; 150'; Produz.: Stefan Arndt/X Filme Creative Pool GmbH-Berlino/Veit Heiduschka Wega Film - Vienna/Margaret Menegoz Les Films du Losange - Parigi/Andrea Occhipinti Lucky Red – Roma/in collaborazione con ARD/DEGETO, BAYERISCHER RUNDFUNK, ORF Film/Fernseh-Abkommen/FRANCE 3 CINEMA/CANAL + / TPS STAR/TF1 vidéo/ con il sostegno di Medienboard Berlin - Brandeburg Mitteldeutsche Medienforderung/Filmforderungsanstalt/Minitraitè/Deutscher Filmforderfonds/Osterreichisches Filminstitut/Filmfonds Wien, Ministere de la Culture et de la Communication Centre National de la Cinèmatographie/Eurimages; Distribuz.: Lucky Red)

    Locandina italiana Il nastro bianco

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Titolo in italiano: Il nastro bianco

    Titolo in lingua originale: Das weisse Band

    Anno di produzione: 2009

    Anno di uscita: 2009

    Regia: Michael Haneke

    Sceneggiatura: Claude Carriere

    Cast: Christian Friedel (Maestro)
    Leonie Benesch (Eva)
    Ulrich Tukur (Barone)
    Ursina Lardi (Marie-Louise, la Baronessa)
    Fion Mutert (Sigmund)
    Michael Kranz (Precettore)
    Burghart Klaussner (Pastore)
    Steffi Kühnert (Anna, sua moglie)
    Maria-Victoria Dragus (Klara)
    Leonard Proxauf (Martin)
    Levin Henning (Adolf)
    Johanna Busse (Margarete)
    Yuma Amecke (Annchen)
    Thibault Sérié (Gustav)
    Josef Bierbichler (Intendente)
    Cast completo

    Costumi: Moidele Bickel

    Scenografia: Christoph Kanter

    Fotografia: Christian Berger

    Montaggio: Monika Willi

    Effetti Speciali: Gerd Nefzer (supervisore)

    Makeup: Anette Keiser

    Casting: Simone Bär, Carmen Loley e Markus Schleinzer

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Un villaggio protestante della Germania del Nord.
    1913/1914. Alla vigilia della prima guerra mondiale.
    La storia dei bambini e degli adolescenti di un coro diretto dal maestro del villaggio, le loro famiglie: il barone, l’intendente, il pastore, il medico, la levatrice, i contadini.
    Si verificano strani avvenimenti che prendono un poco alla volta l’aspetto di un rituale punitivo.
    Cosa si nasconde dietro tutto ciò?

    Commento critico (a cura di ENRICA MANES)

    Michael Haneke porta sullo schermo i canoni del cinema classico, con un bianco e nero spiazzante e drammatico unito alla camera fissa per condurre per mano lo spettatore con voce narrante che introduce alla vita di un piccolo villaggio della Germania nel primo quarto del ventesimo secolo.

    Un microcosmo in cui il possidente del luogo, il barone, il medico, il parroco, il maestro, i contadini, convivono secondo i ritmi lenti dettati dal tempo e dalle stagioni, apparentemente in equilibrio e descritte da una macchina da presa fissa, precisa, lenta nei movimenti, in cui gli stacchi si fanno lirico commento poiché ogni suono è occultato quasi a caricare di significato l’immobilità di uno spazio che sta per essere distorto per sempre.

    Un tempo piatto scandito solo dal passare delle stagioni come nell’universo simbolico dagli accenti bergmaniani, per vivezza di immagine e per rappresentazione di una società nella tradizione perfettamente descritta dagli ambienti e

    in cui ogni personaggio diviene attore prima che di una storia, di uno stereotipo inconscio dettato dalla regola cui appartiene.

    Attraverso la voce narrante del maestro, il leit motiv diventano i bambini, presenze in una scena che li vede protagonisti silenziosamente presenti. Assoggettati da un ordine prestabilito di severa morale che investe il microcosmo intero del villaggio, alimentano la sottile tensione che cresce in un climax inaspettato di violenze.

    La caduta da cavallo del medico, l’incendio del granaio, il figlio del barone e il figlio della levatrice misteriosamente trovati torturati a distanza di poco tempo, non sono che l’antefatto di una serie di cattiverie inespresse che sfociano come un fiume in piena ora che qualcuno sembra avere aperto le chiuse della morale. Il litigio, la ribellione, la punizione, il rifiuto del medico per la donna che da tempo è stata sua amante, molestie e costrizioni in un ritorno agghiacciante di disumanità.

    La

    purezza del nastro bianco è spezzata per sempre mente corre, in un richiamo al Dogville di Von Trier, sia per il linguaggio silenzioso e scandito dalla stanze della storie contrapposte, sia per la rappresentazione di una violenza che da pulsioni combattute nel bigottismo, nella morale e nell’ordine, celate, ora esplode e non ha più limite in un finale aperto che lascia immaginare a chi osserva se ci sarà un epilogo e quale.

    Links:

    • Michael Haneke (Regista)

    • Ulrich Tukur

    • Rainer Bock

    • Sebastian Hülk

    1

    Galleria Video:

    Trailer by 'YOUTUBE'

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Maleficent - Signora del male

    MALEFICENT - SIGNORA DEL MALE

    Tra i più attesi!!! - ANTEPRIMA EUROPEA alla Festa del Cinema di Roma .... [continua]

    Il mio profilo migliore

    IL MIO PROFILO MIGLIORE

    Dalla Berlinale 2019 - Juliette Binoche si sente libera di sondare un personaggio sofisticato e .... [continua]

    The Informer - Tre secondi per sopravvivere

    THE INFORMER - TRE SECONDI PER SOPRAVVIVERE

    Dal 17 Ottobre .... [continua]

    Joker

    JOKER

    VINCITORE del LEONE D'ORO DI VENEZIA 76 - Tra i più attesi!!! - .... [continua]

    Jesus Rolls - Quintana è tornato

    JESUS ROLLS - QUINTANA E' TORNATO

    In Pre-Apertura alla 14. Festa del Cinema di Roma (17-27 Ottobre 2019) - Ecco .... [continua]

    Ad Astra

    AD ASTRA

    Ancora al cinema - Dalla 76. Mostra del Cinema di Venezia - [continua]

    C'era una volta a... Hollywood

    C'ERA UNA VOLTA A... HOLLYWOOD

    Ancora al cinemaDa -Cannes 72 - Tra i più attesi!!! - .... [continua]