ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Fratelli nemici-Close Enemies

    FRATELLI NEMICI-CLOSE ENEMIES

    Dalla 75. Mostra del Cinema di Venezia - David Oelhoffen va alla ricerca di .... [continua]

    Bentornato Presidente!

    BENTORNATO PRESIDENTE!

    Il Presidente Peppino Garibaldi (Claudio Bisio) torna a portare scompiglio nei palazzi della politica nell’atteso .... [continua]

    Captive State

    CAPTIVE STATE

    Dal 28 Marzo .... [continua]

    Una giusta causa

    UNA GIUSTA CAUSA

    Un tributo a una delle figure più influenti del nostro tempo, seconda donna a essere .... [continua]

    DUMBO

    DUMBO

    New Entry - Dal 28 Marzo .... [continua]

    Green Book

    GREEN BOOK

    Ancora al cinema - VINCITORE agli OSCAR 2019 di 3 statuette: 'Miglior Film', .... [continua]

    The Vanishing - Il mistero del faro

    THE VANISHING - IL MISTERO DEL FARO

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Dal 28 Febbraio

    "Stavo guardando il faro ....
    [continua]

    Il corriere - The Mule

    IL CORRIERE-THE MULE

    Ancora al cinema - Tra i più attesi!!! - RECENSIONE - Dal 7 .... [continua]

    Copia originale

    COPIA ORIGINALE

    Ancora al cinema - RECENSIONE - Dal 36. TFF - 3 Nomination agli .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Fair Game - Caccia alla spia

    FAIR GAME-CACCIA ALLA SPIA: LA COPPIA NAOMI WATTS-SEAN PENN AL CENTRO DEL CIA-GATE. LA DRAMMATICA STORIA DI UNA DONNA CHE LOTTA PER SUPERARE UN DEVASTANTE TRADIMENTO E TENTARE DI RIPRENDERSI LA SUA VITA

    63. Festival del Cinema di CANNES (12-23 Maggio 2010) - RECENSIONE IN ANTEPRIMA - Dal 22 OTTOBRE

    Ma 'Fair Game' non intende essere un documento prettamente storico e neppure polemico a livello politico, è il ritratto emotivo di due persone straordinarie, coraggiose e determinate che si trovano intrappolate in una storia devastante, e di un matrimonio che supera l’esame più estremo. Quello che noi speriamo é che il pubblico non si fermi solo a considerare chi ha ragione o chi ha torto, questa è la storia di persone che non hanno avuto paura di parlare davanti ad un abuso di potere, e che si sono trovati coinvolti dal sistema del nostro Paese, e, rifiutandosi di fare marcia indietro, non hanno permesso che accadesse quello che doveva accadere”.
    Il produttore Bill Pohlad

    Io sono sempre stato attratto dai personaggi e non dall'azione o dalla politica, qui ci sono due straordinari esseri umani con una storia incredibile da raccontare. Dopo che la sua doppia vita era stata resa nota, Valerie Plame Wilson e la sua famiglia erano disperati, e questa cosa li avrebbe potuti uccidere. Volevo trovare il lato positivo di una situazione che coinvolgeva persone innocenti... la situazione (era) pazzescamente intrigante... I NOC sono i veri James Bond. Sono così segreti che un NOC non può neanche riconoscere un altro con certezza. Per quanto riguarda il box office, i NOC sono i personaggi più interessanti della CIA. Quando diventi un’agente segreto della CIA, accetti di vivere una vita nella quale non ti viene riconosciuto nulla, qualsiasi cosa tu faccia. E Valerie scelse di sposare un uomo che era l'opposto, un uomo sempre aperto, pronto a confrontarsi. Queste due persone di carattere così diverso che sfidano i potenti della Casa Bianca come mai era accaduto prima nella storia americana, offrivano l'occasione per un importante lavoro drammatico... La mia priorità era quella di rimanere su certi binari senza essere coinvolto dal fattore politico della storia. La politica era come una sirena che suonava in lontananza, ogni volta che arrivavo sul set dovevo fingere di non sentirla”.
    Il regista Doug Liman

    (Fair Game USA 2010; Thriller drammatico biopic; 107'; Produz.: Zucker Productions/WeedRoad Pictures/Imagenation Abu Dhabi FZ/Hypnotic/Participant Media/River Road Entertainment; Distribuz.: Eagle Pictures)

    Locandina italiana Fair Game - Caccia alla spia

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Fair Game - Caccia alla spia

    Titolo in lingua originale: Fair Game

    Anno di produzione: 2010

    Anno di uscita: 2010

    Regia: Doug Liman

    Sceneggiatura: Jez Butterworth

    Soggetto: Dalle memorie Fair Game di Valerie Plame Wilson e dal romanzo di Joseph Wilson, The Politics of Truth.

    PRELIMINARIA:

    Un affascinante sguardo nei corridori oscuri del potere politico, Fair Game è una storia avvincente e drammatica tratta dall’autobiografia della vita reale di un agente segreto della CIA, Valerie Plame: la sua carriera sarà distrutta, e il suo matrimonio portato all'esasperazione da una notizia trapelata dalla Casa Bianca.

    Alla fine del 2001, Valerie Plame is trova in bilico fra due vite: quella privata come moglie dell'ambasciatore in pensione Joe Wilson e madre dei loro due gemelli, e quella professionale come agente segreto della CIA, addetta a missioni sotto copertura. In qualità di capo dell'agenzia Joint Task Force per l'Iraq, a Valerie viene dato il compito di fare da infiltrata nel programma delle armi di Saddam in un momento cruciale, proprio prima della guerra in Iraq... La storia dei Wilson diventò di dominio pubblico. Inviato dal governo degli Stati Uniti nel Niger per confermare i rapporti che parlavano di un grande acquisto di uranio da parte del governo iracheno, Joe Wilson arriva alla conclusione che le voci siano infondate. Ma l'amministrazione Bush sceglie di ignorare la sua scoperta. Il precedente funzionario del Dipartimento di Stato non era certo amico di Saddam Hussein. Fu l'ultimo diplomatico americano ad incontrare il dittatore dopo l'invasione dell'Iraq nel Kuwait nel 1990, dove personalmente ordinò il ritiro delle forze irachene. Affrontò anche il presidente iracheno quando minacciò la vita degli stranieri che vivevano in Iraq e salvò la vita a migliaia di americani prima di abbandonare lui stesso il Paese. Ma Wilson, incorreggibilmente sincero, fu indignato dalla decisione della Casa Bianca di dichiarare il falso riguardo la vendita di uranio per provare che l'Iraq stesse producendo un'arma nucleare. Poco dopo la pubblicazione sul "The New York Times" delle affermazioni di Wilson che smentivano la dichiarazione della Casa Bianca, fu rivelata l'identità di Valerie Plame come agente segreto. La vita dei Wilson, della loro famiglia e di molti collaboratori di Valerie fu volutamente messe a repentaglio. La fonte, mai identificata con certezza di questa soffiata fu chiaramente un alto funzionario dell'amministrazione Bush.

    Cast: Naomi Watts (Valerie Plame)
    Sean Penn (Joseph Wilson)
    Ty Burrell (Fred)
    Bruce McGill (Jim Pavitt)
    Brooke Smith (Diana)
    Michael Kelly (Jack)
    David Denman (Dave)
    David Andrews (Scooter Libby)
    Noah Emmerich (Bill)

    Musica: John Powell (compositore); Julianne Jordan (supervisore)

    Costumi: Cindy Evans

    Scenografia: Jess Gonchor

    Fotografia: Jess Gonchor

    Montaggio: Christopher Tellefsen (A. C. E.)

    Casting: Joseph Middleton

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    IN BREVE:

    Naomi Watts veste i panni di Valerie Plame, la donna che insieme al marito Joe Wilson (Sean Penn) fu al centro del caso Cia-gate del 2003.

    IN DETTAGLIO:

    Valerie Plame (Naomi Watts), agente segreto della CIA, nella divisione controproliferazione, scopre che contrariamente a ciò che crede il governo degli Stati Uniti, l'Iraq non ha alcun programma per armi nucleari. Contestualmente Joe (Sean Penn), il marito di Valerie, viene inviato in Africa per indagare su alcune voci che riguardano una possibile vendita di uranio arricchito all'Iraq. Non trovando alcuna prova di affari a tale proposito, Joe scrive un articolo sul "New York Times" con le sue conclusioni, un articolo che scatena una bufera di controversie. Presto l'identità top secret di Valerie viene rivelata ai più importanti giornalisti di Washington: è solo un infelice incidente oppure una campagna architettata per rappresaglia contro suo marito? Non avendo più alcuna copertura e con i suoi contatti oltre oceano ormai scoperti e vulnerabili, Valerie arriva vicino al punto di rottura nella sua carriera e anche nella sua vita privata. Amici e parenti sono indignati e prendono le distanze. Valerie riceve anonime minacce di morte e l'attività di Joe va in rovina. Dopo aver servito il governo per 18 anni Valerie, madre, moglie e agente sul campo con risultati impeccabili, adesso fa fatica a salvare la sua reputazione, la sua carriera e il suo matrimonio.

    Commento critico (a cura di ERMINIO FISCHETTI)

    Sorprende negativamente che Fair Game abbia partecipato in concorso all’ultima edizione del Festival di Cannes. Probabilmente uno dei pamphlet cinematografici più noiosi che il cinema abbia prodotto negli ultimi anni. A quest’opera mancano ritmo ed emotività, nonostante si tratti di una vicenda politica che ha scosso l’opinione pubblica qualche anno fa. Basandosi sui libri dei coniugi Wilson, quello di Joe intitolato The Politics of Truth e quello di Valerie proprio Fair Game, il discontinuo regista Doug Liman si adagia su una sceneggiatura dai tempi sbagliati, che circostanzia con una regia assolutamente anonima. Liman meglio se la cava nella seconda parte del film, che risulta comunque poco fluida nella mescolanza della politica e della crisi del rapporto di coppia, che nella prima, dove si concentra solamente sulla presentazione delle situazioni e dei personaggi. I quali risultano di cartapesta. Inutili. Un paradosso considerato l’eccessivo tempo impiegato per introdurli. Colpa anche di

    due interpreti che non hanno saputo dare loro energia e sentimento. O meglio che risultano piatti e inespressivi. Sean Penn e Naomi Watts tornano di nuovo a lavorare insieme dopo il commovente 21 grammi, ma quell’incanto e quella magia che sette anni fa aveva reso la pellicola di Inarritu una delle meglio recitate della stagione ora appare spezzato: per tutto il film ci troviamo di fronte ad uno Sean Penn con un volto sempre serrato da una perpetua espressione di rabbia e ad una Naomi Watts impassibile.

    Le vicende dell’agente segreto della CIA Valerie Plame e di suo marito, l’ex-ambasciatore Joe Wilson, e l’attacco del governo americano nei loro confronti ricordano quasi quelle dei coniugi Rosenberg processati, condannati e giustiziati per alto tradimento all’inizio degli anni Cinquanta durante la famosa caccia alle streghe. Fortunatamente ai loro successori è andata meglio e le illegali rivelazioni del governo fatte ai giornali circa il

    lavoro della signora Plame ha causato la giusta indignazione quando la verità è salita a galla – dopo un periodo di accuse di tradimento e condanne da parte dell’opinione pubblica alla coppia. Anche se fatto per le ragioni più nobili - mettere in evidenza per l’ennesima volta le colpe e la corruzione del governo di Bush junior sulle reali motivazioni delle guerra in Medio Oriente – risulta più un pamphlet informativo intriso di retorica. In sostanza fa conoscere le peripezie dei coniugi Wilson, ma forse risulta più interessante per come sottolinea la disinformazione del popolo americano. Con poco mestiere e un approssimativo artigianato, in Fair Game il cinema è rimasto a casa. Ed è più un film ad uso e consumo dello Sean Penn politicamente impegnato che di quello che lavora nel mondo del cinema da ormai trent’anni. Non una intelligente mescolanza fra i due.

    Links:

    • Doug Liman (Regista)

    • Naomi Watts

    • Sean Penn

    • Bruce McGill

    • Michael Kelly

    1

    Galleria Video:

    Fair Game-Caccia alla spia - trailer

    Fair Game-Caccia alla spia - trailer HD

    Fair Game-Caccia alla spia - trailer (versione originale)

    Fair Game-Caccia alla spia - trailer HD (versione originale)

    Fair Game-Caccia alla spia - trailer HD 1080p (versione originale)

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    La conseguenza

    LA CONSEGUENZA

    RECENSIONE - Un classico della letteratura mondiale diventa un film, prodotto da Ridley Scott, con .... [continua]

    Peterloo

    PETERLOO

    Dalla 75. Mostra del Cinema di Venezia - Dal 21 Marzo .... [continua]

    Peppermint - L'angelo della vendetta

    PEPPERMINT - L'ANGELO DELLA VENDETTA

    Dal 21 Marzo

    "Riley è una mamma che si occupa della situazione e che ....
    [continua]

    Un viaggio a quattro zampe

    UN VIAGGIO A QUATTRO ZAMPE

    RECENSIONE - Dal 14 Marzo

    "All’inizio delle riprese con protagonisti degli animali, cerco di ....
    [continua]

    Boy Erased - Vite cancellate

    BOY ERASED - VITE CANCELLATE

    Tra i più attesi!!! - Dalla XIII. Festa del Cinema di Roma - .... [continua]

    Gloria Bell

    GLORIA BELL

    RECENSIONE - Dal regista Sebastián Lelio, (Premio Oscar® per Una donna fantastica), con protagonista l’inimitabile .... [continua]

    Captain Marvel

    CAPTAIN MARVEL

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 6 Marzo

    "Per me, la cosa più affascinante di ....
    [continua]