ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    E poi c'è Katherine

    E POI C'E' KATHERINE

    New Entry - Tra i più attesi!!! - Soprannominato da "Vanity Fair" 'Il .... [continua]

    Wasp Network

    WASP NETWORK

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    The Laundromat

    THE LAUNDROMAT

    76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO - The Laundromat (lett. La lavanderia) .... [continua]

    Joker

    JOKER

    Tra i più attesi!!! - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    Marriage Story

    MARRIAGE STORY

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO .... [continua]

    Eurovision

    EUROVISION

    New Entry - 2020 .... [continua]

    J'accuse (L'ufficiale e la spia)

    J'ACCUSE (L'UFFICIALE E LA SPIA)

    New Entry - 76. Mostra del Cinema di Venezia - CONCORSO - Dal .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Two Lovers

    TWO LOVERS: JOAQUIN PHOENIX COMBATTUTO TRA DUE FUOCHI, UNO DI NOME SANDRA (VINESSA SHAW) E L'ALTRO MICHELLE (GWYNETH PALTROW). PREVARRA' LA RAGIONE O IL SENTIMENTO?

    Dal 61. Festival del Cinema di Cannes

    "Sono diverse le fonti d'ispirazione all'origine di 'TWO LOVERS'. Una di queste è 'Le notti bianche', un racconto di Dostoevskij, che ha come protagonista un uomo che coltiva un amore platonico e una vera e propria ossessione per una donna che incontra per strada. Ho trovato questa novella molto toccante. Il protagonista soffre evidentemente di un qualche disturbo psicologico, ma la storia parla soprattutto del suo rapporto con l'amore e mostra questo sentimento da una prospettiva diversa che ho trovato molto interessante. Spesso è difficile trattare seriamente l'amore e di solito i film che parlano d'amore sono commedie romantiche, visto che la condizione degli innamorati a volte appare un po' assurda. Molto spesso ci innamoriamo di un sogno o di un'ossessione. Queste riflessioni mi hanno fatto venire voglia di scrivere una storia che parla d'amore, ma da un punto di vista che mi è sembrato più personale".
    Il regista e sceneggiatore James Gray

    (Two Lovers USA 2008; dramma romantico; 100'; Produz.: 2929 Productions; Distribuz.: BIM)

    Locandina italiana Two Lovers

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Trailer

    Titolo in italiano: Two Lovers

    Titolo in lingua originale: Two Lovers

    Anno di produzione: 2008

    Anno di uscita: 2009

    Regia: James Gray

    Sceneggiatura: James Gray e Ric Menello

    Cast: Joaquin Phoenix (Leonard Kraditor)
    Gwyneth Paltrow (Michelle Rausch)
    Vinessa Shaw (Sandra Cohen)
    Isabella Rossellini (Ruth Kraditor)
    Elias Koteas (Ronald Blatte)
    John Ortiz (José Cordero)
    Moni Moshonov (Reuben Kraditor)
    Bob Ari (Michael Cohen )
    Julie Budd (Carol Cohen )

    Musica: Dana Sano (supervisore musiche)

    Costumi: Michael Clancy

    Scenografia: Happy Massee

    Fotografia: Joaquin Baca-Asay

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    IN BREVE:

    New York, Brooklyn. Leonard (Joaquin Phoenix), reduce da una delusione sentimentale, è un uomo affetto da depressione, talmente forte da spingerlo sulla soglia del suicidio. Perciò torna a stabilirsi a casa dei propri genitori, là dove conosce due ragazze: Michelle (Gwyneth Paltrow), la sua nuova, bella quanto misteriosa, vicina, e Sandra (Vinessa Shaw), figlia di una coppia di amici dei genitori. E' qui che ben presto il povero Leonard si ritroverà tra due fuochi, pur tuttavia obbligato ad una scelta. La scelta tra queste due donne entrambe in grado di cambiargli la vita: Sandra, la preferita dai genitori, o Michelle da cui, suo malgrado, si sente particolarmente attratto soprattutto dopo che lei gli ha chiesto aiuto per liberarsi da una relazione distruttiva. Leonard dovrà a sua volta cercare di uscire dal suo tormento e districarsi prendendo la più difficile delle decisioni: far prevalere la ragione o abbandonarsi al sentimento?

    Commento critico (a cura di ERMINIO FISCHETTI)

    Sulla carta, l’ultimo film di James Gray non sembra nulla di che: un uomo diviso fra una cocente passione per una donna incasinata e un amore maturato lentamente per un’altra più posata. Al contrario, sullo schermo Two Lovers risulta una splendida commistione fra limpidezza della narrazione ed essenza del linguaggio cinematografico. Il regista abbandona per la prima volta il genere del poliziesco tout-court per entrare nelle maglie dolorose e crepuscolari dei sentimenti amorosi. Ma lo fa alle sue condizioni e senza dimenticare le sue opere precedenti. Innanzitutto, ritorna ai suoi fondali di famiglia ebrea di Brighton Beach, Brooklyn, e si avvale di una regia molto simile a quelle precedenti perché porta in sé tutti i canoni estetici del noir. A dargli manforte c’è una fotografia di raro espressionismo (tanti grigi fumosi e in generale tinte ibride addensate attraverso un chiaroscuro meraviglioso) che tende a dare esplicito significato visivo dell’animo del

    suo protagonista, Leonard Kraditor. L’uomo, pluri-trentenne, soffre di un disturbo bipolare ed ha più volte tentato il suicidio per essere stato abbandonato dalla donna che amava e che avrebbe dovuto sposare. Ora vive nuovamente in casa dei suoi genitori, amorevoli, ma soffocanti, specie la madre, e lavora nella lavanderia di famiglia. Su questo preludio si incrociano i suoi incontri con la bella e complicata Michelle, vicina di casa dal passato tormentato e con un presente coronato dalla relazione con un avvocato rampante e sposato, e con la più ordinaria e docile Sandra, figlia di un uomo che sta per acquistare l’attività dei genitori del giovane. La passione per la prima lo porterà a riprovare i dolori passati appena sopiti, mentre l’amore per la seconda, che sboccia lentamente e inaspettatamente, diviene sempre più solido e meno pericoloso.

    Denso, cupo, Two Lovers è un film reale sull’amore, ma anche un’analisi dettagliata del tradizionalismo

    della famiglia ebraica e dei suoi retaggi di nucleo chiuso, reso magnificamente anche dal modo con il quale viene raccontata la convivenza quotidiana in casa fra genitori di mezza età e figlio adulto. Si sente la profondità di un senso arcaico di appartenenza, di un mondo quasi scomparso, complice l’ambientazione di Brooklyn, l’inverno freddo della zona e tanti piccoli dettagli del fondale, non ultimo l’appartamento dei signori Kraditor. Gray (che ha lavorato alla sceneggiatura con Richard Menello) dimostra che il cinema lo sa fare e lo conosce bene, non solo dal punto di vista di tecnico, ma anche di studioso e di amatore (a ventiquattro anni aveva già creato un piccolo capolavoro di nome Little Odessa). L’autore non dà mai niente per scontato, neppure nel finale che, ad un primo impatto, può sembrare consolatorio e cerebrale per poi rivelarsi, ad un’analisi più attenta, spietato e amaro. Il risultato generale è

    debitore di un certo cinema realista di matrice europea, in particolare francese (e non è un caso che lì sia stato così fortemente apprezzato da critica e pubblico, sia a Cannes che all’uscita nelle sale lo scorso novembre), oltre che di una letteratura classica, come lui stesso ha dichiarato lo spunto di base è il racconto Le notti bianche di Dostoevskij (già sfruttato da Visconti e Bresson). Punta, inoltre, su un’analisi netta della psicologia dei suoi personaggi e certo non avrebbe potuto ottenere il risultato finale senza la collaborazione di un protagonista maschile di rara sensibilità come Joaquin Phoenix. Il suo Leonard è realtà, è verità, non una pallida copia dei cliché degli uomini trentenni innamorati secondo i copioni dei chicken movie. Gli stanno al passo, però, anche le due protagoniste femminili, da un lato una nevrotica, insicura e drammatica Gwyneth Paltrow, che negli ultimi anni si sta ritagliando ruoli

    meno convenzionali e più complessi rispetto ai tempi del suo successo mediatico, dall’altro una intensa Vinessa Shaw, semisconosciuta interprete con una lunga carriera alle spalle. Maggiormente interessante, però, risulta la scelta inedita di un cast di contorno, in particolare i genitori di Leonard, interpretati dall’attore israeliano Moni Moshonov e dalla nostra Isabella Rossellini, che dà una prova quasi iconica nel ruolo di una madre apprensiva, ma che, contemporaneamente, vuole la felicità del figlio. Con soli dodici milioni di dollari si è fatto un piccolo gioiello. Two Lovers docet.

    Links:

    • James Gray (Regista)

    • Gwyneth Paltrow

    • Joaquin Phoenix

    • Vinessa Shaw

    1

    Galleria Video:

    Two Lovers (Versione italiana).mov

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Il signor diavolo

    IL SIGNOR DIAVOLO

    Un ritorno ai demoni del passato del regista Pupi Avati al romanzo gotico e a .... [continua]

    Fast & Furious - Hobbs & Shaw

    FAST & FURIOUS - HOBBS & SHAW

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dall'8 Agosto

    Quale futuro per la saga 'Fast & Furious'?
    [continua]

    Hotel Artemis

    HOTEL ARTEMIS

    RECENSIONE - Oltre 27 anni dopo Il silenzio degli innocenti Jodie Foster ritorna nel mondo .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]

    Felice Estate!

    FELICE ESTATE/HAPPY SUMMER!

    .... [continua]