ARCHIVIO HOME PAGE

SPECIALI

FLASH NEWS

  • • Ultime News
  • • Archivio News
  • ANTEPRIME

    RITRATTI IN CELLULOIDE

    MOVIES & DVD

  • • In programmazione
  • • Di prossima uscita
  • • New Entry
  • • Archivio
  • • Blu-ray & Dvd
  • CINEMA & PITTURA

    CINESPIGOLATURE

    EVENTI

    TOP 20

  • • Films
  • • Attrici
  • • Attori
  • • Registi
  • LA REDAZIONE

    • Registi

    • Attori

    • Attrici

    • Personaggi

    • L'Intervista

    • Dietro le quinte

    Hustlers

    HUSTLERS

    New Entry - Jennifer Lopez spogliarellista a New York secondo la visione 'sportiva' di .... [continua]

    Jesus Rolls - Quintana è tornato

    JESUS ROLLS - QUINTANA E' TORNATO

    New Entry - Ecco lo spin-off de Il Grande Lebowski (1998) dei Fratelli Coen .... [continua]

    Hope Gap - Le cose che non ti ho detto

    HOPE GAP - LE COSE CHE NON TI HO DETTO

    New Entry - TIFF 2019 - Prossimamente .... [continua]

    Home Page > Movies & DVD > Paper Soldier

    PAPER SOLDIER/SOLDATO DI CARTA: IL POTERE DELLE IDEE PUO' DISTRUGGERE L'ANIMA

    Leone d'Argento alla 65. Mostra del Cinema di Venezia

    "(…) Soldato di carta racconta con quanta facilità sia possibile infrangere un meccanismo umano delicato e fragile. Parla del potere delle idee: e di come le idee - anche le più irragionevoli - possano causare morte e sofferenza, arrivando a distruggere le anime (…)".
    Il regista Aleksei German Jr.

    (Bumažnyj soldat - Paper Soldier RUSSIA 2008; Drammatico; 118'; Produz.: Phenomen Films/TV Channel Russia; Distribuz.: Elle Driver).

    Locandina italiana Paper Soldier

    Rating by
    Celluloid Portraits:




    Titolo in italiano: Paper Soldier

    Titolo in lingua originale: Bumažnyj soldat - Paper Soldier

    Anno di produzione: 2008

    Anno di uscita: 2008

    Regia: Aleksei German Jr.

    Sceneggiatura: Aleksei German Jr. - Vladimir Arkusha

    Cast: Merab Ninidze (Daniel)
    Chulpan Khamatova (Nina)
    Anastasya Sheveleva (Vera)

    Musica: Fedor Sofrnov

    Costumi: Elena Malich

    Scenografia: Sergei Kakovkin, Eldar Karhalev

    Fotografia: Alisher Khamidhodjaev, Maxim Drozdov

    Scheda film aggiornata al: 25 Novembre 2012

    Sinossi:

    Kazakistan, 1961. L’ufficiale medico Daniel Pokrovsky si trova in servizio presso la prima compagnia sovietica di cosmonauti. Daniel, già sposato, inizia una tenera ma complicata relazione con una ragazza di nome Vera. Al suo ritorno a Mosca è incaricato di prendersi cura dei futuri cosmonauti, per i quali cerca di essere un amico oltre che un medico. Daniel non accetta che questi giovani potrebbero essere costretti a sacrificare le proprie vite in nome della nazione. Sua moglie Nina la pensa allo stesso modo e ritiene che lui non debba prendere parte a questo progetto e cerca di convincerlo a lasciare il suo lavoro. Ma Daniel decide di lasciare la moglie. Poco tempo dopo muore uno dei cadetti. Daniel ha un crollo, ma parte ugualmente per il Kazakistan per lavorare alla spedizione del primo uomo nello spazio. Nina lo segue e viene a conoscenza della sua storia con Vera, ma vedendolo molto malato decide di non abbandonarlo. Non riuscendo a gestire lo stress Daniel scappa il giorno prima del lancio e perde la vita durante la fuga. Nina porta Vera con sé a Mosca e la ospita nel suo appartamento. Il tempo passa e le due donne continueranno a vivere insieme; nessuna delle due si risposerà mai perché sono entrambe ancora innamorate di Daniel.

    Bumažnyj soldat - Paper Soldier, nel Catalogo della 65. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia (2008)

    Commento critico (a cura di ENRICA MANES)

    Utopia di rivalsa sociale e di nascita di un nuovo mondo vista attraverso gli occhi del giovane medico Daniel e letta nei tentativi di resistere dei prescelti cosmonauti, nelle vite dissociate di Daniel e Nina, Paper Soldier si propone a tratti nei dialoghi autoironico e goliardico per poi proporre in maniera subitanea una fitta introspezione. Si profila un nuovo mondo di stazioni e centri specializzati dove ora è solo landa di cantieri desolati e tutto è fumo e polvere.
    Riportare luce nel bianco e nero di fango tra steppa e le macerie del lager del passato; un mondo vecchio ed uno nuovo che convivono nel sogno irrealizzato di Daniel, nella recitazione palpitante dei protagonisti e nella vera rivelazione del film che è la figura di Nina (Khamatova).
    Soldato di carta come sogno labile di uomini in un mondo in cui osare equivale a bruciarsi, come il soldato di carta della canzone

    che, volendo provare il fuoco, nulla più fu.


    POST SCRIPTUM:

    Nello spazio checoviano del film è Nina (Khamatova), al di là della sua recitazione di notevole spessore e che aggiunge spessore ad una pellicola fortemente espressiva ed incisiva da leggere e gustare fra le righe, la vera protagonista.
    Coscienza per l'utopista Daniel che vede nel progresso il futuro e nel futuro la rivalsa sociale, il mondo nuovo e sicuro, libero per tutti.
    E' lui che esce da una utopia che è quella staliniana e si immerge in una successiva che è la ricerca di un nuovo mondo in cui cercare la rinascita; lei che invece trionferà alla fine della storia.
    E' Nina che sopravvive ai tempi, ai regimi ed alle mode e può assaporare ora appieno vivendo il tempo nuovo; la ritroviamo in abiti alla moda mentre si incontra con gli amici di sempre, quelli dei tempi passati, quelli che non sono mai cambiati, quelli

    rimasti in quella terra arida e desolata del passato con Daniel e del sogno della nuova realtà, del futuro che però solo lei è stata capace di vivere, superando le difficoltà ed arrivando intatta e non scalfita dalle molte avversità.
    Quasi una parabola di vita il suo ultimo viaggio verso il centro spaziale in cui Daniel attende il lancio ed il responso del volo del cosmonauta prescelto; un viaggio per l'astronauta e per i due protagonisti.
    Ma mentre il giovane porta a compimento la missione, mentre Nina resiste, è Daniel a non farcela, a non sopportare la tensione che esprime in quel viaggio tutto suo sulla bicicletta che diventa motivo conduttore.
    Il volo fatale è il suo, in quel suo girovagare nel conflitto interiore che lo martirizza nel profondo e che lo plasma fino a consumarlo nel fuoco e nel terrore di aver messo fine a molte vite con il suo

    sogno del futuro. Ed è lui ad essere il soldato di carta.
    Nina invece sopravvive ai tempi, (si fa allusione al suo aver sofferto per una malattia), ai problemi ed alle privazioni ed al dolore e si fa portatrice di coscienza e di morale conducendo Daniel e lo spettatore insieme nella rinascita dei tempi che è cultura e libertà di non vivere nel dissidio ma superarlo e dare voce a se stessi. Sue sono alcune fra le battute più significative; “Sei entrato in una pazzia, e io ne sono diventata parte” , ed anche “ non c’è giustificazione alla mancanza di libertà. O sei libero o non lo sei”.

    Perle di sceneggiatura

    Nina: "Sei entrato in una pazzia, e io ne sono diventata parte".
    (...)
    Padre di Daniel (voce fuori campo): "Si chiama conflitto, una parte di te dice di fare una cosa mentre tu ti ostini a fare il contrario”.
    (...)
    Nina:"Non c’è giustificazione alla mancanza di libertà. O sei libero o non lo sei”.

    Commenti del regista

    "Ho cercato di ricostruire l’epoca del “disgelo” che l'Unione Sovietica visse nei primi anni Sessanta, dopo la morte di Stalin. Il Paese stava combattendo l’eredità staliniana e quindi aspirava a traguardi grandi e romantici: compresa la gara per la conquista dello spazio, dal momento che inaspettatamente, il 4 ottobre 1957, l’URSS aveva messo in orbita il primo satellite spaziale, lo Sputnik…
    Soldato di carta racconta con quanta facilità sia possibile infrangere un meccanismo umano delicato e fragile. Parla del potere delle idee: e di come le idee - anche le più irragionevoli - possano causare morte e sofferenza, arrivando a distruggere le anime. Il film riflette quindi sulle conseguenze per così dire 'complementari' dello sviluppo del progresso.
    Il protagonista, Daniel, si interroga soprattutto sulla legittimità di rischiare la vita umana per affermare la superiorità della Patria nello Spazio
    ".

    Links:

    1

    Galleria Video:

    TOP 20

    Dai il tuo voto


    <- torna alla pagina Movies & DVD

    Tutta un'altra vita

    TUTTA UN'ALTRA VITA

    Dal 12 Settembre .... [continua]

    Vox Lux

    VOX LUX

    Dalla 75. Mostra del Cinema di Venezia - Dal 12 Settembre

    "Il mio ....
    [continua]

    It - Capitolo 2

    IT - CAPITOLO 2

    RECENSIONE - Dal 5 Settembre

    "La prima volta che ho interpretato Pennywise nessuno sapeva ....
    [continua]

    Il re leone

    IL RE LEONE

    RECENSIONE in ANTEPRIMA - Dal 21 Agosto

    "È una storia davvero molto amata da ....
    [continua]

    La fattoria dei nostri sogni

    LA FATTORIA DEI NOSTRI SOGNI

    Tra i più attesi!!! - Realizzare il sogno di una vita si può? Si. .... [continua]

    C'era una volta a... Hollywood

    C'ERA UNA VOLTA A... HOLLYWOOD

    Da Cannes 72 - Tra i più attesi!!! - Dopo Django Unchained si .... [continua]

    Maleficent - Signora del male

    MALEFICENT - SIGNORA DEL MALE

    Tra i più attesi!!! - ANTEPRIMA EUROPEA alla Festa del Cinema di Roma .... [continua]